Pagina 2411 di 2610 PrimaPrima ... 1411191123112361240124092410241124122413242124612511 ... UltimaUltima
Risultati da 24,101 a 24,110 di 26091
  1. #24101
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,085
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Siamo un vaso di coccio governato da teste di cavolo
    Non che altrove vada meglio cmq

  2. #24102
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,468
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Non che altrove vada meglio cmq
    Intanto però guarda caso lo spread italiano da maggio è quello che aumenta di più al primo stormire di fronde. Mica vendono i titoli sloveni o spagnoli per primi. Lo stigma,per dirla alla Seminerio, è sugli asset italiani.Cosa che un anno fa non succedeva. Sono di oggi le illuminate dichiarazioni di Borghi,per il quale la BCE dovrebbe dichiarare di non tollerare spread sopra i 150 punti "altrimenti salta tutto". Preoccuparsi loro di non fare promesse irrealizzabili mai?
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  3. #24103
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    per il quale la BCE dovrebbe dichiarare di non tollerare spread sopra i 150 punti "altrimenti salta tutto".
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  4. #24104
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,468
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Spread a 289
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  5. #24105
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Quota 300 non è lontana...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  6. #24106
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,468
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Quota 300 non è lontana...
    Stiamo raggiungendo lo spread ungherese. D'altronde è il modello del nostro popolarissimo ministro dell'interno. Dico bene, @snowaholic ?
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  7. #24107
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    555
    Menzionato
    87 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Stiamo raggiungendo lo spread ungherese. D'altronde è il modello del nostro popolarissimo ministro dell'interno. Dico bene, @snowaholic ?
    Modello non direi, gli ungheresi hanno un debito pubblico sotto il 70%, in rapido calo grazie alla robusta crescita economica, accoppiato con un ampio avanzo delle partite correnti, non proprio segnali di populismo economico.
    Si trovano solo sull'immigrazione (nel senso che entrambi non vogliono immigrati a casa loro), ma in politica economica ci sono poche somiglianze.

    Devi anche considerare che la politica monetaria in Ungheria è meno espansiva rispetto alla BCE quindi almeno 90 punti di spread rispetto ai titoli tedeschi sono dovuti a quello (i tassi ufficiali sono +0,9 contro lo zero della BCE). Hanno anche un target di inflazione più alto al 3% rispetto al 2% della BCE, quindi i tassi nominali tendono ad essere più alti. Il resto è rischio di cambio, che noi non dovremmo avere.

    In pratica il nostro spread è dovuto al rischio politico e di ridenominazione, il loro è piuttosto fisiologico rispetto alle condizioni economiche e monetarie, un po' come quello USA.

  8. #24108
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,468
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Modello non direi, gli ungheresi hanno un debito pubblico sotto il 70%, in rapido calo grazie alla robusta crescita economica, accoppiato con un ampio avanzo delle partite correnti, non proprio segnali di populismo economico.
    Si trovano solo sull'immigrazione (nel senso che entrambi non vogliono immigrati a casa loro), ma in politica economica ci sono poche somiglianze.

    Devi anche considerare che la politica monetaria in Ungheria è meno espansiva rispetto alla BCE quindi almeno 90 punti di spread rispetto ai titoli tedeschi sono dovuti a quello (i tassi ufficiali sono +0,9 contro lo zero della BCE). Hanno anche un target di inflazione più alto al 3% rispetto al 2% della BCE, quindi i tassi nominali tendono ad essere più alti. Il resto è rischio di cambio, che noi non dovremmo avere.

    In pratica il nostro spread è dovuto al rischio politico e di ridenominazione, il loro è piuttosto fisiologico rispetto alle condizioni economiche e monetarie, un po' come quello USA.
    Sì, è uno spread più che giustificato quello italiano, rispetto ad altri Paesi periferici dell'eurozona ma senza fieramente populisti al governo
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  9. #24109
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,468
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Quota 300 non è lontana...
    Il rendimento è da un poco che non scende sotto il 3%
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  10. #24110
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    555
    Menzionato
    87 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Sì, è uno spread più che giustificato quello italiano, rispetto ad altri Paesi periferici dell'eurozona ma senza fieramente populisti al governo
    Certo, ma io più che altro volevo evidenziare che lo spread sui Bund non è significativo per Paesi non appartenenti all'eurozona.
    Più che la politica fiscale rifletteranno le aspettative su inflazione e tassi di cambio e la politica monetaria. Tassi elevati possono anche essere sintomo di una economia forte che consente una politica monetaria più normale, come gli USA che hanno tassi sui titoli decennali attorno al 3% e comunque sono tassi storicamente bassi.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •