Pagina 2499 di 2610 PrimaPrima ... 1499199923992449248924972498249925002501250925492599 ... UltimaUltima
Risultati da 24,981 a 24,990 di 26100
  1. #24981
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,492
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Io invece comprendo quello che dice meteopalio. La pessima gestione dell'economia di questo governo verrà pagata pesantemente dai ceti popolari, ma siamo arrivati al punto in cui sentendosi abbandonati da tutti si sono rivolti agli unici che mostravano di preoccuparsi dei loro problemi.
    Tra quelli presunti competenti (perché poi le loro cavolate le hanno fatte anche loro) che mostrano un nemmeno troppo velato disprezzo per il popolino e i cosiddetti populisti che ostentano la loro appartenenza al popolo e il fatto di metterlo sempre al centro dell'attenzione (anche se poi non fanno realmente i suoi interessi) il popolo si è affidato a questi ultimi. Sinceramente mi avrebbe stupito il contrario.

    Chi ha più competenze dovrebbe con tanta pazienza mettersi a spiegare le cose e cercare soluzioni che difendano gli interessi di tutti, se il popolo è povero e ignorante non è rinfacciandogli la sua stupidità che ne riconquisti la fiducia. Veramente è lo stesso errore che fece la Clinton quando chiamò i sostenitori di Trump "bunch of deplorables", è possibile che ci abbia anche rimesso la presidenza con quella frase considerando il risicatissimo margine con cui ha vinto Trump.

    Con questa mi beccherò certamente un'altra accusa di cerchiobottismo da Josh, ma anche io trovo abbastanza insopportabile l'accusa di analfabetismo funzionale usata per sminuire gli elettori che supportano questo governo.
    Diciamo che ogni 5/6 giorni hai diritto al tuo momento-Brancaccio
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  2. #24982
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,492
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    aridaje con quest' "ignoranza"...

    lo sappiamo benissimo quanto affermi, non è che non lo sappiamo...

    ma è una scelta dettata dal trovarsi "alle strette",non dall'ignoranza...
    "ignorante" denota un' incapacità di comprendere... invece comprendere comprendiamo eccome, ma se stai coll'acqua alla gola prendi la soluzione rapida, non è che pensi al dopo
    E fai male. Un cosa è ricostruire una scelta,un'altra è dire che è stata quella corretta.La prima è indispensabile,la seconda è un errore.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  3. #24983
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,766
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Oggi il popolo .... che brutta parola popolo meglio dire i cittadini sono abituati a votare cambiando schieramento, in base al grado di soddisfazione che hanno avuto da quelli che votavano.in precedenza.
    L'errore di certa stampa e di certi partiti (di sinistra) è quella di disprezzare i cittadni quando votano dall'altra oarte (senza pensare che sono i delusi che prima votavano dalla loro parte).

  4. #24984
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    565
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da EnnioDiPrinzio Visualizza Messaggio
    Oggi il popolo .... che brutta parola popolo meglio dire i cittadini sono abituati a votare cambiando schieramento, in base al grado di soddisfazione che hanno avuto da quelli che votavano.in precedenza.
    L'errore di certa stampa e di certi partiti (di sinistra) è quella di disprezzare i cittadini quando votano dall'altra parte (senza pensare che sono i delusi che prima votavano dalla loro parte).
    Cosa c'è di brutto nella parola popolo? Il più importante partito europeo si chiama Partito Popolare Europeo, i comunisti cantavano avanti popolo, è una parola storicamente fortemente associata ai movimenti politici di massa del 900.
    Adesso va più di moda il "cittadini" della rivoluzione borghese di Francia, siamo tornati all'antico, ma questo non rende popolo una brutta parola.

    Per il resto sono perfettamente d'accordo, anche oggi a Roma il referendum ha avuto il solito pattern, affluenza accettabile in centro (anche se sempre sotto il quorum) e vuoto in periferia, ormai il disprezzo tra partiti che erano sinistra e i quartieri popolari è reciproco.
    Però se i "cittadini" avallano politiche demenziali queste non le fa diventare giuste, valeva per Renzi ai tempi del 41% e vale anche adesso.
    Ultima modifica di snowaholic; 12/11/2018 alle 11:34

  5. #24985
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,086
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Cosa c'è di brutto nella parola popolo? Il più importante partito europeo si chiama Partito Popolare Europeo, i comunisti cantavano avanti popolo, è una parola storicamente fortemente associata ai movimenti politici di massa del 900.
    Adesso va più di moda il "cittadini" della rivoluzione borghese di Francia, siamo tornati all'antico, ma questo non rende popolo una brutta parola.

    Per il resto sono perfettamente d'accordo, anche oggi a Roma il referendum ha avuto il solito pattern, affluenza accettabile in centro (anche se sempre sotto il quorum) e vuoto in periferia, ormai il disprezzo tra partiti che erano sinistra e i quartieri popolari è reciproco.
    Però se i "cittadini" avvallano politiche demenziali queste non le fa diventare giuste, valeva per Renzi ai tempi del 41% e vale anche adesso.
    Va anche detto che non se ne era quasi parlato, affinchè si affossasse

  6. #24986
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    565
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Va anche detto che non se ne era quasi parlato, affinchè si affossasse
    Certo, il referendum è stato deliberatamente affossato e alla fine il risultato era prevedibile.

    Ciò che volevo evidenziare è la distribuzione del voto tra municipi, che ricalca molto bene i risultati di Giachetti, infatti anche il numero di partecipanti è stato poco superiore ai voti di Giachetti al ballottaggio. E la base del PD ormai a Roma come in tutta Italia è una base colta e benestante, con un rovesciamento totale rispetto a qualche decennio fa quando il voto operaio e popolare era la principale area di consenso della sinistra.

  7. #24987
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,492
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Cosa c'è di brutto nella parola popolo? Il più importante partito europeo si chiama Partito Popolare Europeo, i comunisti cantavano avanti popolo, è una parola storicamente fortemente associata ai movimenti politici di massa del 900.
    Adesso va più di moda il "cittadini" della rivoluzione borghese di Francia, siamo tornati all'antico, ma questo non rende popolo una brutta parola.

    Per il resto sono perfettamente d'accordo, anche oggi a Roma il referendum ha avuto il solito pattern, affluenza accettabile in centro (anche se sempre sotto il quorum) e vuoto in periferia, ormai il disprezzo tra partiti che erano sinistra e i quartieri popolari è reciproco.
    Però se i "cittadini" avvallano politiche demenziali queste non le fa diventare giuste, valeva per Renzi ai tempi del 41% e vale anche adesso.
    Assolutamente vero, il popolarismo ha basi nobili, che nulla hanno a che vedere con il populismo, basato invece sull'idea quasi catartica che il popolo sia esente da vizi e sia qualcosa di puro,contrapposto all'iniquità dei governanti.
    Il lunedì inizia con uno snowaholic fuori dalla fase-Brancaccio(dal nome del forbito economista anti-mercato comune e neokeynesiano dell'Università del Sannio(a 50 km. da casa mia), dal quale dissento in tutto ma che ha una consistenza culturale ben maggiore di un Borghi).
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  8. #24988
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    "analfabeti funzionali" ... ho più volte ricordato che è un ' espressione odiosa, al limite dell' offesa, perchè sottintende una discriminazione in base alla "saccenza",
    Analfabetismo funzionale è una definizione estremamente precisa: se abbiamo una percentuale da terzo mondo di gente che non è in grado di comprendere il contenuto di uno scritto mediamente complesso di sicuro non è colpa di chi invece ne sia in grado.

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    adesso, si guarda (finalmente) più agli interessi della gente ed agli interessi della nazione,
    Eh sì...
    Interessi sul debito aumentati (proiezioni che parlano di 5 miliardi solo nel 2019) che vuol dire meno spazio per politiche di welfare o riduzione di imposizione fiscale; e ovviamente credit crunch visto che le banche si ritrovano in panza titoli svalutati... Il che vuol dire calo del PIL.
    Crescita 0 già nel 3° trimestre di quest'anno solo per motivi di mancanza di fiducia. Il che vorrà dire deficit più alto a parità di spesa, quindi inevitabile ulteriore aumento della spesa per interessi (v. punto precedente); oppure necessità di politiche pro-cicliche di riduzione del deficit e quindi ulteriore calo dell'attività economica.
    Numero di occupati in diminuzione rapida: qualcuno fu crocifisso per aver previsto un calo potenziale di 8000 occupati a tempo determinato in meno al mese e siamo arrivati a circa 70000 negli ultimi 2 mesi.

    Se l'interesse della gente è finire rapidamente in miseria direi che lo si sta perseguendo alla perfezione!


    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    perlomeno dalla classe povera che dello spread e di tanti paroloni giustamente se ne frega perchè non la riguarda direttamente
    A proposito di analfabetismo funzionale: tra il non sapere di cosa si tratti e delle sue implicazioni e essere convinti che non ti riguardi ci sono un paio di oceani di mezzo...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  9. #24989
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    lo so... però voi ce lo vedete un operaio che guadagna a stento 900 euro al mese a rifiutare una linea di governo che gli promette, per citarne una, un reddito minimale anche in caso di perdita di quel lavoro
    E quello che guadagna 900 Euro al mese da dove pensa che vengano, che so, 780 Euro al mese di stipendio senza fare un cazzo? Che piovano dal cielo?

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    , piuttosto che tanti discorsi legati al debito pubblico
    Che per definizione non esiste...

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    , allo spread (comunemente detto :" sindrome da inchinamento verso la Germania") ?
    A proposito di ignoranza (<> analfabetistmo funzionale)... La scelta di misurare lo spread con i Bund è puramente convenzionale (finanziariamente giustificata, ma tale).
    Quando questo aumenta nei confronti del mondo intero ed è oramai a livelli greci bisognerebbe farsele delle domande...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  10. #24990
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,612
    Menzionato
    33 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    perchè sottintende una discriminazione in base alla "saccenza"
    E che c'è di strano? Ci manca solo che non si debba discriminare in base a cultura e competenza.


Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •