Pagina 2503 di 2609 PrimaPrima ... 1503200324032453249325012502250325042505251325532603 ... UltimaUltima
Risultati da 25,021 a 25,030 di 26090
  1. #25021
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,467
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Analfabetismo funzionale è una definizione estremamente precisa: se abbiamo una percentuale da terzo mondo di gente che non è in grado di comprendere il contenuto di uno scritto mediamente complesso di sicuro non è colpa di chi invece ne sia in grado.



    Eh sì...
    Interessi sul debito aumentati (proiezioni che parlano di 5 miliardi solo nel 2019) che vuol dire meno spazio per politiche di welfare o riduzione di imposizione fiscale; e ovviamente credit crunch visto che le banche si ritrovano in panza titoli svalutati... Il che vuol dire calo del PIL.
    Crescita 0 già nel 3° trimestre di quest'anno solo per motivi di mancanza di fiducia. Il che vorrà dire deficit più alto a parità di spesa, quindi inevitabile ulteriore aumento della spesa per interessi (v. punto precedente); oppure necessità di politiche pro-cicliche di riduzione del deficit e quindi ulteriore calo dell'attività economica.
    Numero di occupati in diminuzione rapida: qualcuno fu crocifisso per aver previsto un calo potenziale di 8000 occupati a tempo determinato in meno al mese e siamo arrivati a circa 70000 negli ultimi 2 mesi.

    Se l'interesse della gente è finire rapidamente in miseria direi che lo si sta perseguend
    o alla perfezione!



    A proposito di analfabetismo funzionale: tra il non sapere di cosa si tratti e delle sue implicazioni e essere convinti che non ti riguardi ci sono un paio di oceani di mezzo...
    Tutta la parte grassettata per @meteopalio (e per i molti che la pensano come lui) è"fare gli interessi della nazione".
    Perciò credo che siamo spacciati,caro @snowaholic
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  2. #25022
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,467
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Tornado78 Visualizza Messaggio
    Però non è mica detto che si sia votato male, anzi. Questo governo è il primo che si oppone o almeno fa finta (il confine è sottile….) ai diktat dell'UE in materia di bilancio e politica economica, e ciò è positivo. Infatti esiste sempre un margine di imprevedibilità per cui anche una manovra giudicata negativa può invece rivelarsi buona, e poi un governo eletto dai cittadini dovrebbe essere sovrano, non a sovranità condizionata dall'alto.
    Eccone un altro. Se non afferrate qualcosa della sintesi del Bassini sulle conseguenze perniciose della "finanziaria del popolo", siete senza speranza. E il guaio che trascinerete anche chi lo pensa come noi in una variante della situazione argentina.
    P.s. L'immigrazione esiste(come è sempre esistita e sempre esisterà) perché ci sono guerre e squilibri fra nazioni, non per una manovra degli imprenditori.
    E niente, vi mancano proprio i fondamentali. Del resto,da uno che qualche settimana rimpiangeva il comunismo,mi aspetto poco.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  3. #25023
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,467
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    L'essere analfabeti funzionali molte volte non è una scelta, ricordo un po' di anni fa nella scuola del mio paese quasi ogni classe aveva uno o più alunni con l'insegnante di sostegno. Erano bambini che avevano iniziato le scuole come tutti gli altri ma probabilmente avevano una condizione familiare diversa, genitori con poca cultura o analfabeti funzionali anche loro che non gli stavano dietro e non li stimolavano. Quei bambini ormai non avevano più possibilità di recuperare il gap con i compagni, erano lenti a capire le cose e infatti crescendo molti di loro neanche sono riusciti a diplomarsi.
    In zone di campagna come la mia è pieno di gente così, probabilmente nelle città il problema è molto meno rilevante. Quindi per combattere l'analfabetismo funzionale non basta studiare, laurearsi ed è fatta, è un processo lungo che deve coinvolgere diverse generazioni, altrimenti gli alunni di cui parlavo prima faranno altri figli come loro e questo problema continuerà ad esserci.
    Questo è vero
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  4. #25024
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    555
    Menzionato
    87 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Quoto (e secondo me @snowaholic sconfina molto nel poraccismo)
    E cosa sarebbe il poraccismo?

  5. #25025
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,467
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    E cosa sarebbe il poraccismo?
    Un aspetto del tuo cerchiobottismo Una volta fai l'illuminista, la volta dopo è quella del "eh ma dopotutto la ggente pure c'ha ragione e cm anche l'Argentina non ha fatto male a dichiarare bancarotta,almeno sono ripartiti da zero e cm l'inflazione cosa vuoi che sia,se hai anche la sovranitè".
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  6. #25026
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    555
    Menzionato
    87 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Tornado78 Visualizza Messaggio
    Però non è mica detto che si sia votato male, anzi. Questo governo è il primo che si oppone o almeno fa finta (il confine è sottile….) ai diktat dell'UE in materia di bilancio e politica economica, e ciò è positivo. Infatti esiste sempre un margine di imprevedibilità per cui anche una manovra giudicata negativa può invece rivelarsi buona, e poi un governo eletto dai cittadini dovrebbe essere sovrano, non a sovranità condizionata dall'alto.
    Suvvia Tornado, si oppongono alle regole di bilancio in un modo talmente scomposto e dilettantesco da essere la perfetta dimostrazione della necessità di quelle regole. Non c'è alcun margine di imprevedibilità che possa compensare lo spread a 300, soprattutto quando i dati macroeconomici che stanno arrivando sono disastrosi a dir poco. Il fallimento del tentativo di manovra espansiva dei gialloverdi verrà invece sfruttato a piene mani da chi si oppone ideologicamente all'uso della spesa pubblica come strumento per sostenere la domanda e le regole di bilancio europee (che sono alquanto stupide) ne usciranno rafforzate, perché evidentemente sono meno stupide di quanto possano esserlo i governi nazionali se lasciati liberi di agire come vogliono.

    Non è questione di sovranità ma di vincoli economici, che non sono un complotto dei poteri forti ma un dato di fatto con cui tutti devono fare i conti.

  7. #25027
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Giusto ieri il Seminerio ha titolato "l'espansione recessiva".
    Ecco... A questo sta portando quello che secondo le cronache marziane dall'universo antimateria sarebbe "l'interesse della nazione" o "l'interesse del popolo": una clamorosa recessione con nuovo impoverimento di massa.
    Vediamo quanto questa nuova decrescita sarà felice...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  8. #25028
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    555
    Menzionato
    87 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Sì, e nonostante questo la copertura vaccinale nel Lazio è più alta che in Emilia. Non mi pare questa politica promozionale sia servita a granché.
    La regione Emilia Romagna ha sempre prestato molta attenzione a favorire la copertura vaccinale, infatti ha fatto una legge regionale sull'obbligo vaccinale prima di quella nazionale, era molto meno coercitiva eppure ha funzionato benissimo, già sulla corte 2016 il gap con il Lazio si è chiuso.
    Vaccini, in Emilia-Romagna copertura oltre il 97% per i bambini nati nel 2016 — Regione Emilia-Romagna

    L'antivaccinismo è un fenomeno strano, non è nemmeno particolarmente legato al grado di istruzione, è molto presente nel nord est e i dati peggiori di copertura sono a Bolzano, Trento e in Friuli, oltre a Sicilia, Veneto e Marche. Ho visto molti più attivisti antivaccinisti in Emilia che a Roma, senza quelle politiche credo che il dato emiliano sarebbe molto peggiore, vista anche la situazione delle regioni confinanti.

  9. #25029
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    555
    Menzionato
    87 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Un aspetto del tuo cerchiobottismo Una volta fai l'illuminista, la volta dopo è quella del "eh ma dopotutto la ggente pure c'ha ragione e cm anche l'Argentina non ha fatto male a dichiarare bancarotta,almeno sono ripartiti da zero e cm l'inflazione cosa vuoi che sia,se hai anche la sovranitè".
    Ancora con questa storia dell'Argentina, non mi ascolti nemmeno quando ti cito il FMI che sostiene che la bancarotta fosse inevitabile! Le premesse di quel default sono state create con gli errori di politica economica degli anni precedenti con la parità tra dollaro e peso che ha prodotto squilibri economici e finanziari insostenibili. Il default non è stata una scelta, ma una conseguenza inevitabile.

    Tornando al tema del poraccismo, sono solo gramsciano. L'intellettuale che non si abbassa a confrontarsi con il popolo per me è essenzialmente inutile in termini politici. Per fare un esempio più lontano dal contesto italiano, se Trump vince le elezioni prendendo i voti operai nelle zone industriali che sono state impoverite dalla globalizzazione il problema non sono i suoi elettori ma i democratici che hanno smesso di rappresentarli. Da questo punto di vista dico che la ggente ha ragione, se manifesta un disagio anche in maniera scomposta o controproducente bisogna innanzitutto capirne le cause e proporre soluzioni alternative che funzionino anche per loro.

  10. #25030
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    se manifesta un disagio anche in maniera scomposta o controproducente
    Son c...i suoi ed è giusto che raccolga quel che semina.

    Più seriamente (<> seriamente ) non c'è niente da fare per gli operai impoveriti che votano per Trump, semplicemente perchè è un tipo di competenza che non sarà più richiesta. A questo punto le soluzioni sono 2: arriva uno che spiega che "non c'è più spazio per quella competenza, che la maggior parte a breve non riavrà il suo lavoro, però nel frattempo verrà varato un piano pluriennale di riconversione delle competenze"; nel frattempo di fianco c'è uno che dice "adesso arrivo io e faccio il culo ai cinesi e riavrete tutti il vostro lavoro e sarete pure pagati meglio".
    Secondo te l'operaio che sta perdendo il lavoro superato dalla storia per chi vota? E quale pensi che sia la soluzione per convincerlo che l'unica possibile via d'uscita è la prima, ma che magari non lo riguarderà?
    Secondo me l'unica soluzione è evitare che si presenti sulla scena un cretino come il secondo che farà fortuna sulla pelle dei poveracci, ma a parte l'eliminazione fisica non vedo come sia possibile...
    E ti dirò di più: se fosse l'unico dilemma da affrontare saremmo a cavallo...
    Ultima modifica di FunMBnel; 13/11/2018 alle 14:18
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •