Pagina 2507 di 2611 PrimaPrima ... 1507200724072457249725052506250725082509251725572607 ... UltimaUltima
Risultati da 25,061 a 25,070 di 26101
  1. #25061
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    22,455
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    si perchè in questo paese ci vivono anche loro...
    io posso essere d'accordo di escludere dal voto chi è palesemente incapace di ragionare, che non si rende nemmeno conto di votare, ma non chi riesce a raggiungere quel minimo di razionalità tale da saper gestire la propria vita, perchè da quel livello in su sei un essere raziocinante, che di votare gli puo' importare eccome...
    magari meno arguto, meno abile, ma sei raziocinante, come tante sono le sfumature di persone a questo mondo, ma che sempre persone sono e come tali vanno trattate
    Ma allora vedi che siamo d'accordo!
    L'analfabeta funzionale finisce proprio lì!
    Attenzione, io non dico che per votare si debba per forza essere dei dottori in economia. Dico che si debba poter almeno capire un testo scritto per normodotati. Tutto lì! E se ci saranno alcune persone escluse dal voto direi meno male, perchè non sanno quello che fanno.

    Paradossalmente ritengo ingiusto il limite anagrafico dei 18 anni, perchè, di fatto, è un esclusione su una base puramente anagrafica, fatta sulla base di una "media" di sviluppo psicologico dell'individuo. Ma, appunto, è una media. Ci sono 18enni in piena crisi adolescenziale totalmente incapaci di capire cosa è giusto e sbagliato e altri che sono già padri di famiglia perfettamente autonomi.
    Questa è un'esclusione bella e buona fatta sulla base di un parametro.
    Ma l'esamino, il cui esito positivo sia la conditio-sine-qua-non per il voto non sarebbe assolutamente discriminatorio, anzi, sarebbe limpidissimo.
    Così come lo è l'esame per la patente, una laurea, un qualsiasi altro titolo.
    Lou soulei nais per tuchi

  2. #25062
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,091
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Comunque, va detto che i partiti principali oggi al governo sono stati votati anche da molti laureati

  3. #25063
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    566
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    E là spunta pure il Brancaccio neo keynesiano che c'è in te
    In realtà non è così,secondo me lo Stato dovrebbe avere come priorità l'istruzione delle classi popolari.
    E la cultura,con la quale si mangia eccome,se ci sai fare.
    Ma proprio per questo il discorso che fa il Bassini è corretto. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa @nevearoma , con cui sono quasi sempre in accordo.
    P.s.Ti sbagli, i minori hanno piena capacità giuridica ma non di agire.Grazie a Dio ed ai giuristi di tradizione romanistica,sono nozioni diverse.
    Sulla capacità di agire hai ragione, a mezzanotte sul diritto qualche imprecisione mi capita. Ma non cambia il ragionamento di fondo che stavo facendo..

    Sul fatto che per te l'istruzione sia prioritaria non ho dubbi, ma i politici rispondono a chi li vota. E se togli il diritto di voto ad una parte di popolazione potranno fare politiche economiche contro quei gruppi sociali e trascurare i servizi a loro dedicati, favorendo invece chi il diritto di voto ce l'ha e non si lamenterebbe di ottenere un trattamento privilegiato a discapito dei poracci che non votano. Ma varrebbe lo stesso per molti altri ambiti come il mercato del lavoro, dove la trovi una maggioranza che tutela i diritti dei lavoratori se chi ne ha più bisogno non può nemmeno votare?

  4. #25064
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    566
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Tutto bello e anche vero quello che dici, ma non vedo una risposta alla domanda posta.
    Che ci siano stati vincenti e perdenti nella globalizzazione è quasi triviale: ovvio che in ogni processo di cambiamento c'è qualcuno che vince e qualcuno che perde.
    Così come è ovvio che c'è stato un aumento delle diseguaglianze nella nostra parte di mondo.
    Però la mia domanda non ambiva a fare un'analisi di dettaglio , ma solo ad avere la risposta a come ovviare al problema di cui sopra.
    Ovvero impedire che tra chi propone una possibile soluzione a medio/lungo termine venga scelto il ciarlatano (magari lui stesso parte di quell'elite che a parole dice di voler combattere; ogni riferimento a Trump è puramente voluto) che promette di venderti la fontana di Trevi dopo averla spostata sulla Luna (parcheggiata di fianco al Colosseo).
    Perchè una cosa è certa: il secondo non potrà mai fare quello che promette e se ci prova farà ancora più danni (e qui magari veniamo a quelli che "la crescita non è negoziabile" come se fosse una cosa che si decide a tavolino semplicemente scrivendola su un foglio di carta...).

    Quanto allo snob/fascista/comunista ecc. ecc. ci sono abituato, quindi non mi offendo.
    Io non sono così sicuro che il ciarlatano venga sempre scelto, purché la soluzione di medio/lungo esista davvero e sia supportata da politiche concrete e tangibili. Se invece il messaggio che passa è "così va il mondo, arrangiatevi a studiare e potrete prosperare nell'economia della conoscenza" suona un po' come il mangino le brioches di Maria Antonietta.

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Ah sì? E questo da cosa si dedurrebbe esattamente?
    Comunque non c'è mica probema: che si affidino pure a quelli che gli promettono la Luna in giardino, tanto tra qualche anno ci sarà sempre qualche elite o qualche extracomunitario a cui dare la colpa quando la situazione sarà drammaticamente peggiorata...
    Gli vuoi togliere il diritto di voto, non basta? Probabilmente è l'unico strumento che hanno per far valere i loro interessi, visto che il loro peso economico è pressoché nullo.

  5. #25065
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    566
    Menzionato
    89 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Capisco tutto, ma continuo a ridirlo: e tu affideresti un governo di un Paese a degli "ignoranti" (o analfabeti funzionali, o parzialmente handicappati, chiamiamoli come vogliamo)? Affideresti un Paese a questi solo "per non escluderli"? Ci rendiamo conto?
    Non lo affiderei direttamente a loro, la democrazia rappresentativa serve a questo. Ci sono il parlamento e il governo per questo, con tutti gli staff tecnici, gli organismi di garanzia e le istituzioni indipendenti dal governo.

    Ma sicuramente gli lascerei voce in capitolo nella scelta degli eletti, è il principio base della democrazia su cui si poggiano tutti gli Stati di maggior successo di questo pianeta. Restringere il diritto di voto per incapacità di gestire situazioni di questo tipo sarebbe soltanto l'ennesimo errore di una società disfunzionale e disunita.

  6. #25066
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    io posso essere d'accordo di escludere dal voto chi è palesemente incapace di ragionare, che non si rende nemmeno conto di votare
    E benvenuto tra gli snob fascisti.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  7. #25067
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Io non sono così sicuro che il ciarlatano venga sempre scelto
    E quante altre prove ti servono?
    Ovviamente si parla del ciarlatano che promette la luna, non del ciarlatano in genere...

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    purché la soluzione di medio/lungo esista davvero e sia supportata da politiche concrete e tangibili.
    Il problema delle soluzioni a medio e lungo termine è che, ammesso e non concesso che funzionino davvero, è che i risultati si vedranno a medio e lungo termine.
    E oggi invece funziona che le richieste sono praticamente del tono "tutto e subito" e l'offerta politica (nel senso deteriore del termine) si adegua.

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Se invece il messaggio che passa è "così va il mondo, arrangiatevi a studiare e potrete prosperare nell'economia della conoscenza" suona un po' come il mangino le brioches di Maria Antonietta.
    Messaggio storicamente interpretato in modo opposto a quel che voleva significare, ma fa nulla.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  8. #25068
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,494
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Io non sono così sicuro che il ciarlatano venga sempre scelto, purché la soluzione di medio/lungo esista davvero e sia supportata da politiche concrete e tangibili. Se invece il messaggio che passa è "così va il mondo, arrangiatevi a studiare e potrete prosperare nell'economia della conoscenza" suona un po' come il mangino le brioches di Maria Antonietta.



    Gli vuoi togliere il diritto di voto, non basta? Probabilmente è l'unico strumento che hanno per far valere i loro interessi, visto che il loro peso economico è pressoché nullo.
    Mah,non sono d'accordo.Per me il Bassini ha ragione: in una realtà complessa e con elevati tassi di deprivazione culturale, le probabilità che vinca chi propone il messaggio semplificato e non chi propone la soluzione ragionata e realizzabile sul lungo periodo sono altissime.
    L'unica è combattere la deprivazione culturale ma ai semplificatori non conviene.
    Ah, en passant: Niente fondi all'istituto di ricerca di Rita Levi Montalcini - Lettera43

    Sarebbe interessante capire che ne pensa @meteopalio, che scrive su un forum meteo e quindi è un cittadino cui le tematiche scientifiche in linea di principio dovrebbero stare a cuore, di questo scempio by "gli amici della ggente".
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  9. #25069
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,494
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Sarebbe anche interessante chiarire un punto, @snowaholic: se per te parlare di conoscenza è parlare di brioches(per me ad es. non lo è), il pane da offrire alle classi più in difficoltà per te quale sarebbe? Il reddito di cittadinanza?La rinazionalizzazione anti-globalizzazione(che secondo me tu alla fine della fiera,al netto di tante parole forbite,non vedi affatto di cattivo occhio, da qui la tendenza al cerchiobottismo e le fasi in cui Brancaccio sembra impossessarsi della tua tastiera;secondo me hai molto in comune con quell'area di pensiero.Se non Brancaccio, Fitoussi senza dubbio).
    Ultima modifica di Josh; 15/11/2018 alle 11:09
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  10. #25070
    Vento forte L'avatar di meteopalio
    Data Registrazione
    20/09/03
    Località
    siena nord 370 m.
    Messaggi
    4,973
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    E benvenuto tra gli snob fascisti.
    cioè fammi capire... dopo che ho combattuto l'idea dell' esclusione al voto degli analfabeti funzionali, adesso che ritengo di escludere dal voto chi ha severe compromissioni di capacità cognitive, che non si rende nemmeno conto di avere in mano una matita, sarei IO il "fascista"...
    peraltro non credo proprio che voti chi sta messo così

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •