Pagina 2616 di 2635 PrimaPrima ... 16162116251625662606261426152616261726182626 ... UltimaUltima
Risultati da 26,151 a 26,160 di 26347
  1. #26151
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    41 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Come dice un vecchio adagio dell' economia internazionale, la crisi arriva sempre più tardi di quanto pensi ma quando arriva è molto più rapida rispetto alle attese.
    L'avevo già sentita.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  2. #26152
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    32
    Messaggi
    632
    Menzionato
    95 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    L'avevo già sentita.
    L'avevo già scritta io qui e me ne sono scordato o l'hai sentita altrove?

    Comunque repetita juvant, sembra che ci si dimentichi quanto possono cambiare rapidamente il condizioni sui mercati finanziari, il fatto che la situazione sia rimasta relativamente tranquilla finora non garantisce niente sul futuro.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  3. #26153
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,830
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Quello é il rischio principale, una coalizione abbastanza omogenea ed esplicitamente sovranista con la maggioranza assoluta in parlamento. Ma bisogna vedere se sono disposti a spingere fino alle estreme conseguenze e quali dinamiche politico-istituzionali si innescherebbero a quel punto.
    Più la minaccia dei no euro nostrani diventa credibile più è probabile una accelerazione improvvisa dei mercati che porta ad uno scontro frontale nel giro di pochi mesi. Rischiamo di battere il record di legislatura più breve per due volte consecutive in uno scenario simile.


    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
    Appunto
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  4. #26154
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    41 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    L'avevo già scritta io qui e me ne sono scordato o l'hai sentita altrove?
    No, l'ho sentita in questi giorni. Mi sa che l'ha ricordata il Seminerio in uno dei suoi interventi da qualche parte...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  5. #26155
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,830
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    No, l'ho sentita in questi giorni. Mi sa che l'ha ricordata il Seminerio in uno dei suoi interventi da qualche parte...
    Volevo chiedere a te, a @nevearoma e a @snowaholic un parere sulla crisi dell'autunno 2011...come giudicate, a distanza di 8 anni, la scelta dell'allora Capo dello Stato di dare mandato ad un tecnico per fronteggiare la crisi dello spread. Penso che abbia agito in perfetta buona fede ed anche comprensibilmente, date le circostanze e considerato che nessuno aveva la sfera di cristallo.Però obiettivamente l'acredine dell'elettorato verso quell'esperienza di governo-passata l'iniziale fase di accettazione e di effimera ed apparente stima- temo che effettivamente abbia favorito l'esplosione del populismo successivo e il successo dei partiti sovranisti e anti-sistema.Successo che ci sarebbe stato comunque ma probabilmente non nell'anomala misura riscontrata in Italia rispetto ad altri Paesi euro-occidentale, come Francia,Spagna,Austria e Belgio.
    Diciamo che fu dato un comodo bersaglio ai gentisti, che non ci sarebbe stato senza quel governo. Mi si dirà...ma sarebbe toccato a Bersani stare sulla graticola,in caso di elezioni a fine 2011.Sì, ma l'opposizione l'avrebbe fatta un centrodestra con venature populiste, non i seguaci del comico e il nascente astro milanese che oggi è in auge.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  6. #26156
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    41 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    La risposta mi sa che necessariamente sarebbe lunghetta e finirebbe necessariamente per scivolare in argomenti vietati.
    Quindi la sintetizzo all'estremo così: il 2011 è solo un elemento di una lunga catena iniziata già decenni fa. E ti dirò di più: oggi non è ancora il punto di arrivo visto che la mentalità autoassolutoria imperante è l'unica maggioranza davvero assoluta.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  7. #26157
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    32
    Messaggi
    632
    Menzionato
    95 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Volevo chiedere a te, a @nevearoma e a @snowaholic un parere sulla crisi dell'autunno 2011...come giudicate, a distanza di 8 anni, la scelta dell'allora Capo dello Stato di dare mandato ad un tecnico per fronteggiare la crisi dello spread. Penso che abbia agito in perfetta buona fede ed anche comprensibilmente, date le circostanze e considerato che nessuno aveva la sfera di cristallo.Però obiettivamente l'acredine dell'elettorato verso quell'esperienza di governo-passata l'iniziale fase di accettazione e di effimera ed apparente stima- temo che effettivamente abbia favorito l'esplosione del populismo successivo e il successo dei partiti sovranisti e anti-sistema.Successo che ci sarebbe stato comunque ma probabilmente non nell'anomala misura riscontrata in Italia rispetto ad altri Paesi euro-occidentale, come Francia,Spagna,Austria e Belgio.
    Diciamo che fu dato un comodo bersaglio ai gentisti, che non ci sarebbe stato senza quel governo. Mi si dirà...ma sarebbe toccato a Bersani stare sulla graticola,in caso di elezioni a fine 2011.Sì, ma l'opposizione l'avrebbe fatta un centrodestra con venature populiste, non i seguaci del comico e il nascente astro milanese che oggi è in auge.
    Io di questo ne sono convinto dal 2011, politicamente è stato devastante e le mezze misure di quegli anni imposte ad un parlamento recalcitrante non hanno certo posto le basi per un risanamento duraturo o una ripresa economica vigorosa.
    Non so fino a che punto si potesse fare diversamente, anche considerata la sfortunata coincidenza con un pessimo calendario di scadenze sul debito. Però un parlamento diverso con 5 anni di legislatura davanti avrebbe potuto essere più efficace sotto molti punti di vista rispetto all'anno e mezzo di Monti.
    Una terza via poteva essere rivotare nella primavera 2012 dopo qualche misura di emergenza.
    Ma la storia non si fa con i se, prendiamo atto delle dinamiche disastrose che sono state innescate con quella scelta e speriamo che serva da lezione per il futuro.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  8. #26158
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,612
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Intanto una notizia che oltre a me esalterà @NoSync: aumento delle bollette della luce e accesso al fondo di garanzia per salvare Alitalia.
    Giusto, per un asset di simile qualità ed utilità questo ed altro.


  9. #26159
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    41 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Ma la storia non si fa con i se, prendiamo atto delle dinamiche disastrose che sono state innescate con quella scelta e speriamo che serva da lezione per il futuro.
    Eh sì, chi è venuto dopo, fino a 'sti qui, ha imparato un sacco...

    Ue, la Commissione raccomanda la procedura contro l'Italia. Dombrovskis: "Da governo danni all'economia" - Repubblica.it

    Un mese e parte.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  10. #26160
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,830
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Io di questo ne sono convinto dal 2011, politicamente è stato devastante e le mezze misure di quegli anni imposte ad un parlamento recalcitrante non hanno certo posto le basi per un risanamento duraturo o una ripresa economica vigorosa.
    Non so fino a che punto si potesse fare diversamente, anche considerata la sfortunata coincidenza con un pessimo calendario di scadenze sul debito. Però un parlamento diverso con 5 anni di legislatura davanti avrebbe potuto essere più efficace sotto molti punti di vista rispetto all'anno e mezzo di Monti.
    Una terza via poteva essere rivotare nella primavera 2012 dopo qualche misura di emergenza.
    Ma la storia non si fa con i se, prendiamo atto delle dinamiche disastrose che sono state innescate con quella scelta e speriamo che serva da lezione per il futuro.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
    Probabilmente in ambito quirinalizio si pensava di ripetere l'esperienza, tutto sommato positiva, dei governi Ciampi e Dini. Ma i tempi erano radicalmente cambiati e la testa degli italiani pure.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •