Pagina 2623 di 2634 PrimaPrima ... 16232123252325732613262126222623262426252633 ... UltimaUltima
Risultati da 26,221 a 26,230 di 26332
  1. #26221
    Bava di vento L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    229
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Eh lo so, eppure è proprio sulle pensioni che bisognerebbe mettere mano, tutto il resto (patrimoniale, aumento IVA & co), oltre ad essere palesemente dei palliativi, hanno un unico effetto: quello di deprimere ulteriormente i consumi.
    Ben vengano i tagli agli sprechi alle Pubbliche Amministrazioni, ci mancherebbe, ma finchè non mettiamo mano alle pensioni continueremo a sprofondare nella melma.
    Cosa dobbiamo aspettare ancora?
    Anche perché i tagli agli sprechi pubblici ti permettono di recuperare cifre abbastanza irrisorie.. purtroppo per abbassare il debito occorre una crescita economica di buon livello.. inoltre come sapete il debito in pratica non lo "restituisce " mai nessuno, mi pare solo la GB col Governo Thatcher ci sia riuscita.
    Quindi non è tanto il debito in senso stretto a creare problemi, bensì gli interessi pagati su di esso. Come si approva la legge di stabilità ci sono mi pare circa 60 miliardi di interessi da pagare, e sono anche bassi, in un certo senso, per via dell' effetto BCE... con 60 miliardi si potrebbero fare tante cose.. quindi o si mette mano a determinati assegni pensionistici o altrimenti occorre recuperare risorse dalla "solita" evasione, cosa che come ben sapete è stata fatta solo in parte.

  2. #26222
    Banned
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,817
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Forse anche al 1989
    In ogni caso sono tempi che non torneranno e che sono stati impiegati infognandoci di debito pubblico.
    Allora il Paese viveva sopra le sue possibilità,ipotecando il futuro.
    In compenso,il governo attuale ipoteca anche il presente, per comprare il consenso di un elettorato che, a parte il consueti problemi di analfabetismo funzionale ed economico, sembra avere la lucidità di chi si è appena sparato un cannone e già sorseggia la vodka.

  3. #26223
    Bava di vento L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    229
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    In ogni caso sono tempi che non torneranno e che sono stati impiegati infognandoci di debito pubblico.
    Allora il Paese viveva sopra le sue possibilità,ipotecando il futuro.
    In compenso,il governo attuale ipoteca anche il presente, per comprare il consenso di un elettorato che, a parte il consueti problemi di analfabetismo funzionale ed economico, sembra avere la lucidità di chi si è appena sparato un cannone e già sorseggia la vodka.
    Il Governo attuale sta facendo a livello di misure economiche ciò che aveva promesso, con tutti i problemi che ciò può comportare.. inoltre non tutti hanno ottenuto il RDC, anche al caf dove sono io sì sono lamentate varie persone. Ci sono stati anche più controlli sul c. d. "lavoro nero". Qualunque governo avrà le mani legate dai "mercati ", quelli che dovrebbero "insegnarci come votare"😨
    Al di là di ciò, comunque, uno dei problemi secondo me è anche stato quello di avere un paese che è sempre stato "in mezzo al guado ", nel senso che non siamo mai stati uno stato sociale compiuto al cento per cento (come ad es lo è il Canada ) né liberale in senso stretto..

  4. #26224
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,199
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Molti hanno chiesto la rinuncia al reddito di cittadinanza perchè, dicono, c'erano troppi controlli.
    Inoltre, ha avuto un quinto delle richieste attese

  5. #26225
    Bava di vento L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    229
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Molti hanno chiesto la rinuncia al reddito di cittadinanza perchè, dicono, c'erano troppi controlli.
    Inoltre, ha avuto un quinto delle richieste attese
    Verissimo

  6. #26226
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    41 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Anche perché i tagli agli sprechi pubblici ti permettono di recuperare cifre abbastanza irrisorie.. purtroppo per abbassare il debito occorre una crescita economica di buon livello.. inoltre come sapete il debito in pratica non lo "restituisce " mai nessuno, mi pare solo la GB col Governo Thatcher ci sia riuscita.
    C'è riuscita anche l'Italia in una paio di occasioni negli ultimi 25 anni. Anche in senso assoluto mi pare (devo verificare i numeri).
    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Quindi non è tanto il debito in senso stretto a creare problemi, bensì gli interessi pagati su di esso.
    Interessi che dipendo anche dall'ammontare del debito. Perchè se è vero che conta il trend del rapporto debito-PIL è difficile che siano proprio i Paesi con rapporto più elevato ad essere su una traiettoria sostenibile, altrimenti lì non ci sarebbero arrivati.

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Come si approva la legge di stabilità ci sono mi pare circa 60 miliardi di interessi da pagare, e sono anche bassi, in un certo senso, per via dell' effetto BCE...
    Non abbiamo mai pagato poco come adesso... O meglio poco come fino ad un anno fa. Adesso la cifra è aumentata...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  7. #26227
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    41 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Qualunque governo avrà le mani legate dai "mercati ", quelli che dovrebbero "insegnarci come votare"
    Non possono in quanto oggi un'offerta politica che si proponga di sistemare le cose semplicemente non c'è.
    Si va dal proto-marxismo al proto-fasciomarxismo: tutte ricette basate su assistenzialismo becero; quando penso a quei minorati che dovrebbero rappresentare l'alternativa che parlano di salario orario minimo a 9 euro NETTI l'ora mi vien voglia di andare su Marte; senza tuta...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  8. #26228
    Banned
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    16,817
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Il Governo attuale sta facendo a livello di misure economiche ciò che aveva promesso, con tutti i problemi che ciò può comportare.. inoltre non tutti hanno ottenuto il RDC, anche al caf dove sono io sì sono lamentate varie persone. Ci sono stati anche più controlli sul c. d. "lavoro nero". Qualunque governo avrà le mani legate dai "mercati ", quelli che dovrebbero "insegnarci come votare"
    Al di là di ciò, comunque, uno dei problemi secondo me è anche stato quello di avere un paese che è sempre stato "in mezzo al guado ", nel senso che non siamo mai stati uno stato sociale compiuto al cento per cento (come ad es lo è il Canada ) né liberale in senso stretto..
    In realtà sono gli investitori ad avere le mani legate: finché l'elettorato italiano continuerà a sragionare(con l'approvazione di quel Napoleone dell'economia di Sapelli e di gente simile), non potranno fare altro che tenersi lontani,a tutto vantaggio di altri ex PIGS, Spagna e Portogallo in testa. A proposito...il differenziale fra i titoli portoghesi e quelli italiani ha fatto segnare un nuovo record ad inizio mese.

  9. #26229
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Milano (MI) 122 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    27
    Messaggi
    33,365
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Scusate una cosa eh, probabilmente sono stato semplicistico, ma non si è sempre detto che i soldi vanno cercati altrove e non sempre sui redditi?
    Quindi se vogliamo abbassare il debito pubblico, non vedo altre soluzioni che una patrimoniale abbastanza pesante, del resto non si andrebbe a colpire chi ha una casa di proprietà per viverci, ma di più chi ha due, tre case, terreni sconfinati (e magari nemmeno li lavora ecc.), oppure chi ha le rendite.
    Ripeto, i numeri li ha diffusi il Capitano stesso, 5 mila miliardi di come dire, soldi privati, il debito pubblico è 2 mila miliardi, il conto è presto fatto, levando metà di quei soldi ai cittadini il debito non c'è più
    Misure che Breznev approverebbe in pieno.
    L'Italia è una delle nazioni più tassate al mondo e ovviamente la soluzione è prendere più tasse ottenendo come contropartita di affondare il mercato immobiliare definitivamente. Una vera genialità. Ma tu poi hai idea di cosa significhi togliere 2 mila miliardi di risparmi privati dalle mani degli italiani? Io a volte credo che parliate senza pensare manco mezzo secondo. Forse non hai bene idea del fatto che comunque il patrimonio influenza il livello di investimenti e di spesa di un individuo. Tagliare metà patrimonio di punto in bianco vuoldire mandare la domanda al tappeto, e altroché 1929 dopo...
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  10. #26230
    Bava di vento L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    229
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    C'è riuscita anche l'Italia in una paio di occasioni negli ultimi 25 anni. Anche in senso assoluto mi pare .
    Probabilmente c'è riuscita nel primo Governo Prodi e forse anche nel secondo, ma io non ho dati certi. 😧

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •