Pagina 2632 di 2639 PrimaPrima ... 1632213225322582262226302631263226332634 ... UltimaUltima
Risultati da 26,311 a 26,320 di 26386
  1. #26311
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,298
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Uscire dall'euro è una paturnia solo italiana
    Ora parrebbe abbastanza sopita, che poi pareva più una convinzione politica che della popolazione

  2. #26312
    Brezza leggera L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    331
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Ora parrebbe abbastanza sopita, che poi pareva più una convinzione politica che della popolazione
    Nel movimento 5S, per dire, non era una convinzione radicata in tutti.. anzi quasi tutti non ne erano convinti, almeno ai "piani bassi ". L'idea era di proporre un referendum consultivo agli italiani ma, se ci fosse stato, forse avrebbe vinto il restare nella moneta unica.
    Sarebbe comunque stato un referendum che avrebbe avuto un valore relativo, perché l'articolo 81 della costituzione non prevede referendum abrogativi per trattati internazionali.

  3. #26313
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise e Latina
    Messaggi
    16,875
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Nel movimento 5S, per dire, non era una convinzione radicata in tutti.. anzi quasi tutti non ne erano convinti, almeno ai "piani bassi ". L'idea era di proporre un referendum consultivo agli italiani ma, se ci fosse stato, forse avrebbe vinto il restare nella moneta unica.
    Sarebbe comunque stato un referendum che avrebbe avuto un valore relativo, perché l'articolo 81 della costituzione non prevede referendum abrogativi per trattati internazionali.
    Diciamo che il solo fine di questo referendum era far fuggire qualsiasi investitore che non fosse pazzo.Geni, quelli lì,eh?
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  4. #26314
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    52
    Messaggi
    2,179
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Beh, ma se avevi scommesso sul capitalismo all'italiana era come scommettere sia sul pari che sul dispari...
    ... sintetizzabile sempre con l' intramontabile YouTube
    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  5. #26315
    Brezza leggera L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    331
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Diciamo che il solo fine di questo referendum era far fuggire qualsiasi investitore che non fosse pazzo.Geni, quelli lì,eh?
    Io sono stato sempre uno che, a livello teorico, ho sostenuto che ogni stato debba avere la propria valuta, perché questa è la mia convinzione derivata dai miei studi in economia.
    Ma l'Italia è un paese molto particolare. Nonostante sia l'ottava economia del mondo, come più volte scritto anche qui, non è affidabile come nazione, economicamente parlando, salvo alcune aree.
    Siamo molto conservatori come valori (e qui sarei anche d'accordo ) ma economicamente siamo a metà strada tra uno stato liberale e uno sociale e soprattutto abbiamo quel rapporto debito /pil che non si modifica in "bene" perché non riusciamo a crescere. Non possiamo uscire da una valuta che, volenti o nolenti, è più "prestigiosa " della nostra lira, e quindi già un investitore (eventuale) straniero è scoraggiato dalla nostra burocrazia e da altro, figuriamoci se poi volessimi tornare alla nostra lira..
    Ci sono altre variabili da considerare, il problema non è solo un'eventuale permanenza o uscita dall'euro.
    L'economia globalizzata è più "impazzita", le cose cambiano giorno per giorno. Una volta bastava immettere moneta e la leggera svalutazione portava vantaggi.. era così fino a che le cose sono cambiati e noi non ci siamo adeguati.

  6. #26316
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Io sono stato sempre uno che, a livello teorico, ho sostenuto che ogni stato debba avere la propria valuta, perché questa è la mia convinzione derivata dai miei studi in economia.
    Il fatto che a livello globale si tenda a perseguire la stabilità valutaria è la dimostrazione che certi studi (non i tuoi in particolare) andrebbero aggiornati.


    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Ma l'Italia è un paese molto particolare. Nonostante sia l'ottava economia del mondo, come più volte scritto anche qui, non è affidabile come nazione, economicamente parlando, salvo alcune aree.
    Fermi restando i problemi economici irrisolti da decenni, il problema italiano sul mercato globale è più reputazionale che economico in quanto tale.


    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Siamo molto conservatori come valori (e qui sarei anche d'accordo ) ma economicamente siamo a metà strada tra uno stato liberale e uno sociale e soprattutto abbiamo quel rapporto debito /pil che non si modifica in "bene" perché non riusciamo a crescere.
    A metà strada?
    Pagherei di tasca mia perchè fossimo a 1/4...
    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    L'economia globalizzata è più "impazzita", le cose cambiano giorno per giorno. Una volta bastava immettere moneta e la leggera svalutazione portava vantaggi.. era così fino a che le cose sono cambiati e noi non ci siamo adeguati.
    Adesso bisognerebbe spiegarlo a B&B, ma soprattutto ai milioni di persone che ancora credono alla magia e che sono la vera ragione dell'esistenza di B&B: questa sì è una legge di mercato; se non ci fosse domanda per certe stronzate non ci sarebbe nemmeno qualche avventuriero disposto a proporre l'offerta.





    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  7. #26317
    Brezza leggera L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    331
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    D'accordo sul discorso reputazionale. Intanto, se non ho capito male, ho sentito che Malta cresce del 5, 2 per cento ed è la prima in Europa.

  8. #26318
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Milano (MI) 122 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    27
    Messaggi
    33,483
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Io sono stato sempre uno che, a livello teorico, ho sostenuto che ogni stato debba avere la propria valuta, perché questa è la mia convinzione derivata dai miei studi in economia.
    Ma l'Italia è un paese molto particolare. Nonostante sia l'ottava economia del mondo, come più volte scritto anche qui, non è affidabile come nazione, economicamente parlando, salvo alcune aree.
    Solo una ogni Stato? E perchè non una ogni comune? Io da ferrarese mica voglio avere la stessa valuta dei bolognesi come Bassini cos'è, solo perchè non esiste il confine politico non possiamo fare due monete separate?

    Ma soprattutto: nel mondo della libera circolazione dei capitali, siamo veramente sicuri che uno Stato sia veramente "sovrano" semplicemente stampando la propria valuta da parte di qualche Pulcinella a capo della Banca d'Italia che ne aumenta la quantità in proporzione alle necessità politiche? E se nessuno la compra quella valuta non avremo forse inflazione e svalutazione, con indebolimento degli incentivi all'investimento e via dicendo? Se dico vedasi Turchia degli ultimi anni per esempio, non dice nulla?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Siamo molto conservatori come valori (e qui sarei anche d'accordo ) ma economicamente siamo a metà strada tra uno stato liberale e uno sociale e soprattutto abbiamo quel rapporto debito /pil che non si modifica in "bene" perché non riusciamo a crescere. Non possiamo uscire da una valuta che, volenti o nolenti, è più "prestigiosa " della nostra lira, e quindi già un investitore (eventuale) straniero è scoraggiato dalla nostra burocrazia e da altro, figuriamoci se poi volessimi tornare alla nostra lira..
    Ci sono altre variabili da considerare, il problema non è solo un'eventuale permanenza o uscita dall'euro.
    L'economia globalizzata è più "impazzita", le cose cambiano giorno per giorno. Una volta bastava immettere moneta e la leggera svalutazione portava vantaggi.. era così fino a che le cose sono cambiati e noi non ci siamo adeguati.
    Il periodo in cui bastava immettere moneta in realtà è stato: 1) molto breve (poichè l'Italia, fino ai primi anni '70, non fece svalutazioni, anzi...); 2) foriero di conseguenze nefaste (inflazione => perdita di credibilità della nostra politica monetaria, nonchè esplosione del debito pubblico) i cui effetti, come sempre avviene, non si manifestano immediatamente ma tendono a presentarsi nel lungo periodo, quello in cui non siamo tutti morti come diceva qualcuno.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  9. #26319
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Solo una ogni Stato? E perchè non una ogni comune? Io da ferrarese mica voglio avere la stessa valuta dei bolognesi come Bassini
    Se se... La volpe e l'uva... Ti piacerebbe aver la nostra stessa valuta. Siamo noi che non vogliamo mescolarci.


    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Ma soprattutto: nel mondo della libera circolazione dei capitali, siamo veramente sicuri che uno Stato sia veramente "sovrano" semplicemente stampando la propria valuta da parte di qualche Pulcinella a capo della Banca d'Italia che ne aumenta la quantità in proporzione alle necessità politiche? E se nessuno la compra quella valuta non avremo forse inflazione e svalutazione, con indebolimento degli incentivi all'investimento e via dicendo? Se dico vedasi Turchia degli ultimi anni per esempio, non dice nulla?
    Io temo che sia una battaglia persa... Non solo da questo punto di vista c'è un analfabetismo impressionante, ma ho l'impressione che sia pure diventato un vanto...

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Il periodo in cui bastava immettere moneta in realtà è stato: 1) molto breve (poichè l'Italia, fino ai primi anni '70, non fece svalutazioni, anzi...); 2) foriero di conseguenze nefaste (inflazione => perdita di credibilità della nostra politica monetaria, nonchè esplosione del debito pubblico) i cui effetti, come sempre avviene, non si manifestano immediatamente ma tendono a presentarsi nel lungo periodo, quello in cui non siamo tutti morti come diceva qualcuno.
    E questo non riguarda solo la moneta: gli effetti di varie "riforme" si vedono proprio quando saremo tutti morti o quasi.
    Lo squallore di usare le politiche ad uso rielezione ha raggiunto vette tali che il prossimo step può essere solo il sovrano assoluto...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  10. #26320
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise e Latina
    Messaggi
    16,875
    Menzionato
    91 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    D'accordo sul discorso reputazionale. Intanto, se non ho capito male, ho sentito che Malta cresce del 5, 2 per cento ed è la prima in Europa.
    E hanno l'euro,se è per questo.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •