Pagina 2648 di 2652 PrimaPrima ... 1648214825482598263826462647264826492650 ... UltimaUltima
Risultati da 26,471 a 26,480 di 26513
  1. #26471
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Il nostro problema non sono i saldi di bilancio ma il modo assurdo in cui si spende.
    Sono d'accordo al 99%.
    L'1% è perchè è anche un problema di saldi visto che il debito continua a salire pur nel momento in cui i tassi sono al minimo storico (il che continuerà; da vedere se noi continueremo ad essere in grado di finanziarci a 'sti tassi...).


    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Ridurre il perimetro dello stato di per sè non significa nulla e non ha nessuna utilità se non produce un aumento di efficienza della spesa.
    Intanto cominciamo a restituirgli il ruolo di regolatore e riduciamo la sua sfera di influenza in campo economico (diretta e indiretta).
    Chiaro che l'efficienza è un problema, ma nel momento in cui l'inefficienza la spandi ovunque diventa un problema ancora più grosso...
    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Sommare 27 saldi bilaterali non ne cambia la natura economica (che poi dovremmo prendere solo i 19 della zona euro, gli altri possono fare quello che gli pare). Se A ha un avanzo con B, B ha un avanzo con C e C ha un avanzo con A ma complessivamente sono tutti e tre in equilibrio non c'è niente di male, i saldi bilaterali riflettono solo differenti specializzazioni delle varie economie.
    Il che non è tanto diverso da quel che sta accadendo in questo momento tra FRA, DEU e ITA e tutti gli altri europei.
    Resta il problema dei saldi extra-UE e di come regolarli.

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    L' euro è tenuto basso dalle politiche ultra espansive della BCE, che sono una diretta conseguenza delle politiche deflazionistiche degli stati e in particolare della Germania. Lamentarsi delle prime difendendo a spada tratta le seconde è segno di profonda ignoranza o grande ipocrisia, non ho ancora capito quale delle due sia prevalente nella posizione tedesca.
    Beh... Se il tuo obiettivo è tenere bassa l'inflazione le posizioni sono coerenti.
    Tra l'altro... Abbiamo un sistema di regole che imporrebbe una riduzione del debito che sono rispettate da pochi e veramente il dito va puntato su questi?
    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Perché dentro l'euro non c'è il tasso di cambio che può aiutare ad assorbire gli squilibri macroeconomici né una vera unione fiscale e finanziaria che li renda irrilevanti come avviene all'interno di uno stato.
    Questo è un altro problema.
    La mancanza di questo tipo di unione è nota e il risultato, perdona il tecnicismo, è che ognuno si fa i cazzi propri.
    Preso atto di questo attuale andazzo però farsi i cazzi propri continuando a tirarsi le martellate nei maroni non mi sembra particolarmente furbo. Nè edonistico...

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Se uno stato ha un surplus enorme qualcun altro dovrà avere un deficit della stessa dimensione, non si scappa. Quindi o vanno in deficit altri Paesi della zona euro per compensare il surplus tedesco oppure dobbiamo scaricarlo al di fuori, i nostri partner commerciali non ne saranno contenti (USA in primis) ma ci possono fare poco.
    Beh no, gli USA ci possono fare. Per esempio piazzando dazi a caso e mandando in recessione l'intero globo.

    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  2. #26472
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    578
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio

    Beh no, gli USA ci possono fare. Per esempio piazzando dazi a caso e mandando in recessione l'intero globo.

    quoto, è quello che dovrebbe accadere, dazi all'Europa in particolare. Tra l'altro l'ostilità alla Nato di alcune nazioni europee non aiuta nei rapporti. Inoltre sia il presidente francese che la cancelliera tedesca hanno già dichiarato che non vogliono partecipare alle spese per la Nato, anzi in pratica che non esiste più.

  3. #26473
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Diamandis Visualizza Messaggio
    quoto, è quello che dovrebbe accadere
    Veramente, aldilà dell'esagerazione, è quello che è accaduto...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  4. #26474
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    578
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    siamo ancora all'inizio Fun riguardo dazi e recessione mondiale, andrà molto peggio prima di andare meglio, anzi in modo ottimo.

  5. #26475
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,193
    Menzionato
    107 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Diamandis Visualizza Messaggio
    quoto, è quello che dovrebbe accadere, dazi all'Europa in particolare. Tra l'altro l'ostilità alla Nato di alcune nazioni europee non aiuta nei rapporti. Inoltre sia il presidente francese che la cancelliera tedesca hanno già dichiarato che non vogliono partecipare alle spese per la Nato, anzi in pratica che non esiste più.
    Dividendosi, l'Occidente sta creando le condizioni per contare sempre meno e per il suo declino
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  6. #26476
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    578
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Dividendosi, l'Occidente sta creando le condizioni per contare sempre meno e per il suo declino
    Giusto, e ne usciranno forti Cina e Russia, che colmeranno, ma solo in parte, un vuoto lasciato dagli Usa che non sono più il gendarme del Mondo( con i pro e contro del caso). Vedasi tutto il caos in America latina, ad esempio.
    Tu lo sai non mi posso esprimere come vorrei, ma la crisi ci sarà in Europa, e in Usa( indebitata e lacerata al suo interno), anche a causa dei dazi doganali, che accentuarono la crisi, come avvenne anche nel '29. La crisi economico-finanziaria sarà seguita dalla guerra civile nelle due sponde dell'Atlantico. La guerra civile ci sarà anche in Germania( lo dico per Nevearoma), per cui pochi posti si salveranno, ma solo in minima parte. Dell'Euro non ne parliamo che fine farà.
    I tempi non sono noti, ma potrebbero essere anche vicini, specie se la rivoluzione parte in Uk, che è la prima profetizzata da molti veggenti cattolici.
    In Uk partirà in sordina, non sarà subito estrema, ma invece quando inizierà, subito dopo, in Francia, sarà un vero disastro, violenta e distruttiva. Altro non dico, ma solo l'essenziale.
    Ultima modifica di Diamandis; 13/11/2019 alle 10:45

  7. #26477
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,193
    Menzionato
    107 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    La Germania come avete sentito si appresta a fare massicci investimenti per l'economia green
    Citazione Originariamente Scritto da Diamandis Visualizza Messaggio
    Giusto, e ne usciranno forti Cina e Russia, che colmeranno, ma solo in parte, un vuoto lasciato dagli Usa che non sono più il gendarme del Mondo( con i pro e contro del caso). Vedasi tutto il caos in America latina, ad esempio.
    Tu lo sai non mi posso esprimere come vorrei, ma la crisi ci sarà in Europa, e in Usa( indebitata e lacerata al suo interno), anche a causa dei dazi doganali, che accentuarono la crisi, come avvenne anche nel '29. La crisi economico-finanziaria sarà seguita dalla guerra civile nelle due sponde dell'Atlantico. La guerra civile ci sarà anche in Germania( lo dico per Nevearoma), per cui pochi posti si salveranno, ma solo in minima parte. Dell'Euro non ne parliamo che fine farà.
    I tempi non sono noti, ma potrebbero essere anche vicini, specie se la rivoluzione parte in Uk, che è la prima profetizzata da molti veggenti cattolici.
    In Uk partirà in sordina, non sarà subito estrema, ma invece quando inizierà, subito dopo, in Francia, sarà un vero disastro, violenta e distruttiva. Altro non dico, ma solo l'essenziale.
    Ma fra il millenarismo di Diamandis e l'iper-ottimismo sul futuro dell'Europa di Stefano si può leggere una posizione mediana e più equilibrata,please ?
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  8. #26478
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    578
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Il millenarismo è questo, Josh non dire falsa testimonianzawww.eresie.it - Millenarismo e la Grande Delusione del 1844

  9. #26479
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,630
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    La Nato mi lascia più freddo però, nel senso, bene farne parte, ma se domani non ci fosse più non mi straccerei le vesti.
    Diciamo che ha perso in parte la sua funzione.
    In virtù anche di un futuro esercito europeo, viene un po' meno l'esigenza di avere la Nato diciamo

  10. #26480
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    17,193
    Menzionato
    107 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    La Nato mi lascia più freddo però, nel senso, bene farne parte, ma se domani non ci fosse più non mi straccerei le vesti.
    Diciamo che ha perso in parte la sua funzione.
    In virtù anche di un futuro esercito europeo, viene un po' meno l'esigenza di avere la Nato diciamo
    "Futuro" nel senso che è in mente Dei?Al momento,piaccia o no(a me non piace), la NATO ha poche alternative. Anche perché la Gran Bretagna si appresta ad uscire dall'UE e con la Francia era l'unica potenza nucleare dell'Unione. Se poi vogliamo fare affidamento sulle forze armate tedesche o su quelle spagnole...buona fortuna a tutti.Al momento, una difesa unica europea è un auspicabile ma futuribile scenario.E l'Italia, grazie ai sovranisti,neanche fa parte del gruppo degli 11 che si accordò nell'estate 2018.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •