Pagina 2709 di 2782 PrimaPrima ... 170922092609265926992707270827092710271127192759 ... UltimaUltima
Risultati da 27,081 a 27,090 di 27820
  1. #27081
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    53
    Messaggi
    2,242
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Comunque, è nato l'asse italo-francese in Europa si può dire che guida la richiesta di eurobond, fino a 1 mese fa era fantascienza
    .... che durerà da Natale a s. Stefano
    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  2. #27082
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise/
    Messaggi
    18,014
    Menzionato
    152 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    In realtà il dibattito in Germania non è mai stato così articolato come in questi giorni ed è un bene
    La mia prima fonte di informazioni meteo è stata rappresentata delle pagine del Televideo. Milano, Algeri, Belfast, Roma..

  3. #27083
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    53
    Messaggi
    2,242
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    In realtà il dibattito in Germania non è mai stato così articolato come in questi giorni ed è un bene
    Tutto il mondo è paese, e benché il benchmark politico sia costituito dai politici tedeschi (Angela &C.), sono comunque politici, e non imprenditori pragmatici ( @FunMBnel ,prima che parla, sottolineo imprenditori tedeschi e non italiani, di cui non si hanno folgoranti ricordi in politica ).
    Ultima modifica di and1966; 07/04/2020 alle 15:33
    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  4. #27084
    Vento moderato
    Data Registrazione
    30/10/03
    Località
    Parma
    Messaggi
    1,110
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Col passare del tempo si punta sempre di più ad analizzare la società economico-finanziaria del post pandemia. Una notizia dopo l'altra devastanti, ultima quella dell'agenzia per il lavoro delle Nazioni Unite
    "Il coronavirus produrra effetti devastanti sul lavoro" - la Repubblica
    Scenari peggiori dalla seconda guerra mondiale, crisi senza precedenti e via andare, non c'è un sito di news che non sia di questo avviso. E' praticamente e senza tanti giri di parole istigazione al suicidio, vero e proprio. Forse sono io che non sono bene informato? Che non mi aggiorno su siti seri e affidabili? O andremo inevitabilmente verso un'apocalisse economica senza precedenti? Quindi tutte le iniziative economiche prese adesso e altre in dirittura di arrivo per il medio-lungo termine saranno inutili?
    Sconforto totale...
    Ultima modifica di Alexander; 07/04/2020 alle 16:48

  5. #27085
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    51
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    69 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Credo che sul fatto che sarà la peggior crisi dalla WW2 non ci siano grossi dubbi.
    Tra l'altro pare stia rapidamente tramontando l'ipotesi (la speranza?) di crisi a V.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  6. #27086
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    51
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    69 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  7. #27087
    Vento fresco L'avatar di Fabio68
    Data Registrazione
    15/08/03
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,819
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio

    Massimo, ho letto l'articolo

    come al solito premessa (romperò gli zebedei, ma preferisco che qualcuno non fraintenda le mie parole):

    come hai capito, mi sta sulle balle quando NOI italiani vogliamo fare i furbi, che ci affidiamo allo "stellone" che ci protegge (magari dagli altri, ma non dalle nostre cappellate)
    ecc. ecc.


    però, francamente, qualche dubbio su alcuni punti mi sta venendo

    riprendo le testuali parole citate e tradotte da la Stampa

    Il Meccanismo europeo di stabilità (MES) offre già ora la possibilità che i Paesi dell’euro possano ottenere assieme capitale alle stesse condizioni di favore. Per l’Italia questo significherebbe 39 miliardi di denaro fresco. Queste risorse dovrebbero poter essere utilizzate per tutte le spese necessarie nella lotta contro il coronavirus. Non ci servono troika, controllori, una commissione che sviluppi programmi di riforma per un Paese, bensì aiuti veloci e mirati. Esattamente questo è quanto il Mes può offrire se lo adeguiamo in modo ragionevole.
    cioè? cosa intendono Maas e Scholz? Per cosa li posso utilizzare questi soldi?
    da come leggo, magari ho compreso male, i soldi li puoi utilizzare per infrastrutture ospedaliere, per comprare tamponi, per macchinari per la ventilazione...

    ma noi non abbiamo bisogno di questo (o perlomeno in minima parte)

    noi, come la Spagna e gli altri paesi del Sud Europa oltre al coronavirus - che è un grosso problema - abbiamo gli effetti collaterali che il virus comporta e che sono 100 volte più disastrosi della malattia stessa

    mettere in lockdown una nazione (per adesso un mese) comporta una caduta disastrosa del PIL del 5%? 10%? non lo so... dite voi la cifra, mi sta bene tutto
    ma gli effetti si prolungheranno dopo, con turismo zero (e noi ci mangiamo, anche, con il turismo), con aziende che rischiano seriamente di chiudere e una volta chiuse, riaprirle sarà veramente un'impresa

    noi rischiamo veramente il deserto lavorativo e di riflesso economico e, in ultimo, sociale

    quello che leggo in questi ultimi giorni su El Pais è la rabbia che sta montando nella penisola iberica perché pure loro si sono accorti di affogare a livello economico
    anche la Francia leggevo ieri che 1/4 della forza lavoro è ferma (secondo me di molti di più)

    poi gli spagnoli si stanno arrabbiando perché gli olandesi ne fanno un problema sanitario ("per quale motivo i paesi mediterranei non riescono a gestire la malattia negli ospedali'"). Cosa vuole intedere Rutte? perché se fosse così io risponderei a tono dicendogli che loro lo stanno gestendo in una maniera più simile a come si faceva 80 anni fa in un paese a loro vicino, dove c'era un uomo con baffetti... della serie: loro non lo stanno gestendo per niente e la lettera di quella persona italiana che vive in Olanda mi ha fatto molto riflettere sull'etica nordica ("muoiono i vecchi, pazienza, tanto debbono morire prima o poi...")

    Johnson, a cui vanno i miei migliori auguri di pronta guarigione, sta sperimentando sulla sua pelle cosa significhi ciò che aveva affermato nei giorni precedenti

    tu mi dirai: ma anche loro sono in lockdown e anche loro stanno sperimentando la crisi
    si, ma se non hai soldi dopo non riparti ed è quello che sperimenteremo quando sto virus la smetterà (spero che invece si riparta economicamente meglio di prima, ma la vedo nera)


    il mio intervento è, così, interlocutorio, non voglio dare nessuna indicazione, nessuna certezza a chi mi legge
    solo dubbi

    scusa, ma sono veramente avvilito per noi, per quello che ne abbiamo passate, quello che stiamo passando e per il futuro dell'Italia e dell'Europa stessa

    Ultima modifica di Fabio68; 08/04/2020 alle 14:10
    you don't need the Weatherman to know where the wind blows - bob dylan
    il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile - woody allen

  8. #27088
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    08/06/16
    Località
    Italia
    Età
    33
    Messaggi
    364
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Sarà anche vero che il pericolo inflazione lo vedo solo io e qualche tedesco terrorizzato dai racconti dell'iperinflazione della repubblica di Weimar, però i prezzi delle granaglie sono già aumentati, e in generale sono aumentati i prezzi degli alimentari, quindi l'inflazione è già realtà.

  9. #27089
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    32
    Messaggi
    830
    Menzionato
    205 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandr0 Visualizza Messaggio
    Sarà anche vero che il pericolo inflazione lo vedo solo io e qualche tedesco terrorizzato dai racconti dell'iperinflazione della repubblica di Weimar, però i prezzi delle granaglie sono già aumentati, e in generale sono aumentati i prezzi degli alimentari, quindi l'inflazione è già realtà.
    Il prezzo della benzina è sceso, quindi la deflazione è già realtà.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  10. #27090
    Calma di vento L'avatar di Mik34
    Data Registrazione
    05/02/18
    Località
    Vasto
    Messaggi
    34
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio68 Visualizza Messaggio
    Massimo, ho letto l'articolo

    come al solito premessa (romperò gli zebedei, ma preferisco che qualcuno fraintenda le mie parole):

    come hai capito, mi sta sulle balle quando NOI italiani vogliamo fare i furbi, che ci affidiamo allo "stellone" che ci protegge (magari dagli altri, ma non dalle nostre cappellate)
    ecc. ecc.


    però, francamente, qualche dubbio su alcuni punti mi sta venendo

    riprendo le testuali parole citate e tradotte da la Stampa



    cioè? cosa intendono Maas e Scholz? Per cosa li posso utilizzare questi soldi?
    da come leggo, magari ho compreso male, i soldi li puoi utilizzare per infrastrutture ospedaliere, per comprare tamponi, per macchinari per la ventilazione...

    ma noi non abbiamo bisogno di questo (o perlomeno in minima parte)

    noi, come la Spagna e gli altri paesi del Sud Europa oltre al coronavirus - che è un grosso problema - abbiamo gli effetti collaterali che il virus comporta e che sono 100 volte più disastrosi della malattia stessa

    mettere in lockdown una nazione (per adesso un mese) comporta una caduta disastrosa del PIL del 5%? 10%? non lo so... dite voi la cifra, mi sta bene tutto
    ma gli effetti si prolungheranno dopo, con turismo zero (e noi ci mangiamo, anche, con il turismo), con aziende che rischiano seriamente di chiudere e una volta chiuse, riaprirle sarà veramente un'impresa

    noi rischiamo veramente il deserto lavorativo e di riflesso economico e, in ultimo, sociale

    quello che leggo in questi ultimi giorni su El Pais è la rabbia che sta montando nella penisola iberica perché pure loro si sono accorti di affogare a livello economico
    anche la Francia leggevo ieri che 1/4 della forza lavoro è ferma (secondo me di molti di più)

    poi gli spagnoli si stanno arrabbiando perché gli olandesi ne fanno un problema sanitario ("per quale motivo i paesi mediterranei non riescono a gestire la malattia negli ospedali'"). Cosa vuole intedere Rutte? perché se fosse così io risponderei a tono dicendogli che loro lo stanno gestendo in una maniera più simile a come si faceva 80 anni fa in un paese a loro vicino, dove c'era un uomo con baffetti... della serie: loro non lo stanno gestendo per niente e la lettera di quella persona italiana che vive in Olanda mi ha fatto molto riflettere sull'etica nordica ("muoiono i vecchi, pazienza, tanto debbono morire prima o poi...")

    Johnson, a cui vanno i miei migliori auguri di pronta guarigione, sta sperimentando sulla sua pelle cosa significhi ciò che aveva affermato nei giorni precedenti

    tu mi dirai: ma anche loro sono in lockdown e anche loro stanno sperimentando la crisi
    si, ma se non hai soldi dopo non riparti ed è quello che sperimenteremo quando sto virus la smetterà (spero che invece si riparta economicamente meglio di prima, ma la vedo nera)


    il mio intervento è, così, interlocutorio, non voglio dare nessuna indicazione, nessuna certezza a chi mi legge
    solo dubbi

    scusa, ma sono veramente avvilito per noi, per quello che ne abbiamo passate, quello che stiamo passando e per il futuro dell'Italia e dell'Europa stessa

    Bell' intervento davvero. Condivido appieno. La situazione è molto grave e rischia di diventarlo peggio del virus stesso. Ho molte persone a me care, soggetti a rischio, ma non so fino a che punto sia utile prolungare questa chiusura.

    Io sono per l 'aprire il prima possibile ma contemporaneamente abituarsi a tenere comportamento quasi maniacali sulla disinfezione.

    Sulla stagione turistica, pongo una domanda : pensate davvero sia compromessa e che ad esempio dall'estero anche per giugno non sarà possibile venire in Italia.?



    Inviato dal mio WAS-LX1 utilizzando Tapatalk

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •