Pagina 2827 di 2898 PrimaPrima ... 182723272727277728172825282628272828282928372877 ... UltimaUltima
Risultati da 28,261 a 28,270 di 28975
  1. #28261
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    54
    Messaggi
    2,341
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Riprendo "di qua" un tema dal 3d Covid.

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    la Lombardia al momento raddoppia ogni settimana, la crescita è esponenziale, se vai su Lab24 nella sezione regioni salta all'occhio subito il grafico della Lombardia.
    ha poco senso secondo me chiudere i luoghi lavorativi più sicuri, piuttosto che chiuderli imporrei ingressi e uscite scaglionati, spalmare su più ore possibile il lavoro (in fabbrica magari turnazioni notturne, per fare un esempio) . gli uffici possono fare alternanza con lo SW.
    sui negozi non saprei, di certo NON ha senso chiudere quelli più GRANDI di tot mq, anzi, se proprio devo chiuderli farei il contrario.
    in un grande negozio con ingressi scaglionati il rischio è 0, con tutte le precauzioni del caso. guardate i supermercati, per quanto spesso affollati in momenti dubbi (due sabati fa in Esselunga qui c'era il DELIRIO), non ci sono focolai particolari documentati, anche l'incidenza su chi ci lavora è bassissima. questo perché il passaggio delle persone è veloce, non hai mai a che fare con loro per più di qualche minuto, e con mascherina, il giusto distanziamento e igienizzazione frequente delle mani sei a posto....
    si può fare un lockdown severo ma più soft rispetto a marzo secondo me. fermi tutto tranne il lavoro (brutto da dire, lo so) e la possibilità di andare all'aria aperta.
    ovviamente scuole chiuse tolte elementari e medie e limitazioni per gli over 60/70, che non significa chiuderli in casa, poveretti, ma permettere loro almeno di andare a fare la spesa, un giro al parco e quant'altro.
    non è facile, comunque....
    Prendo spunto dal tuo post, per fare alcune considerazioni "economiche", forse più adatte per l' altro post, ma che, essendo figlie del covid, qui ci possono stare.

    Mi concentro sulla parte grassettata: sicuramente, i datori di lavoro, qualora si dovesse arrivare a quella soluzione, chiederanno il tutto a costo 0, perché lo Stato non sarà in grado di pagare il delta tipico del lavoro notturno, e quindi le ripercussioni saranno sul solito anello debole, con tanto di condimento a base di "il momento è difficile" (sempre, per voi, ndr) e/o un più brutale "o si mangia sta minestra .....".

    Ecco quindi dove si vede che un evento imprevedibile come covid rischia di ammazzare un sistema già di suo fragile: perché di situazioni con lavoro sottopagato ed extra non riconosciuti ne siamo già pieni fin sopra i capelli .... e magari con aziende che fanno utili record!!
    Contratto Aziendale Scaduto e Straordinari Non Pagati Sindacati in Piazza Contro il Banco Desio - Desio

    Lo so che @Friedrich91 Edo- Ciccio (a proposito, che fine ha fatto?) e @FunMBnel potrebbero non essere d'accordo , ma ...
    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  2. #28262
    Brezza leggera L'avatar di Turgot
    Data Registrazione
    05/08/18
    Località
    Cislago (VA)
    Età
    27
    Messaggi
    256
    Menzionato
    1 Post(s)

  3. #28263
    Vento moderato
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    33
    Messaggi
    1,211
    Menzionato
    286 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Tremonti che parla dei pericoli del debito è come Nerone che parla di prevenzione degli incendi...

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  4. #28264
    Vento fresco
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO) 267 m s.l.m.
    Età
    23
    Messaggi
    2,296
    Menzionato
    468 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Tremonti che parla dei pericoli del debito è come Nerone che parla di prevenzione degli incendi...

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
    Sai, ogni frase gira seguendo un'onda che tornerà, perché il mondo è rotondità.

  5. #28265
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    51
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    93 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Corry Visualizza Messaggio
    Pensa a fare questi numeri su base annua

    Comunque dimostra quello che ho sempre pensato. Che l’Italia abbia risorse nascoste ed inutilizzate.
    Più che altro conferma che dando numeri isolati dal contesto si riesce a dire tutto e il contrario di tutto.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  6. #28266
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    51
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    93 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Tremonti che parla dei pericoli del debito è come Nerone che parla di prevenzione degli incendi...
    O Erode di protezione dei minori...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  7. #28267
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    51
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    93 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da and1966 Visualizza Messaggio
    Mi concentro sulla parte grassettata: sicuramente, i datori di lavoro, qualora si dovesse arrivare a quella soluzione, chiederanno il tutto a costo 0, perché lo Stato non sarà in grado di pagare il delta tipico del lavoro notturno, e quindi le ripercussioni saranno sul solito anello debole, con tanto di condimento a base di "il momento è difficile" (sempre, per voi, ndr) e/o un più brutale "o si mangia sta minestra .....".
    La mia scuola di pensiero dice che un'azienda che non è in grado di star sul mercato deve chiudere, pensa un po'.
    Ma dice anche che del rischio di impresa non devono farsi carico, o almeno non in prima battuta, i dipendenti. Anche se il rischio di impresa è una roba remota come una pandemia.
    Ergo... In emergenza se si è costretti a turni per motivi di salute pubblica posso anche arrivare a sopportare che il carico non possa stare al 100% sull'imprenditore, ergo invece di pagare, sparo cifre a caso perchè non conosco quelle reali, il 50% in più per i turni si possa fare temporaneamente al 25-30%. Se c'è qualcuno che dice "no i turni nottoruni non saranno pagati perchè bla bla" non c'è mica problemi. Niente turni notturni e metà della gente a casa in malattia... Se questo imprenditore illuminato pensa che gli convenga si accomodi...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  8. #28268
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    35
    Messaggi
    2,215
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Stamattina scena straziante in farmacia, una signora di oltre 80 anni che piangeva disperata parlando della famiglia del figlio sul lastrico, piena di debiti e senza lavoro (è rappresentante di prodotti da bar). Ci ha detto chiaramente che se va avanti coai finirà in tragedia nella sua famiglia.
    Questo è il clima reale del paese.

    Nel mentre 1,4 milioni di posti di lavoro a rischio nel privato in Italia, mentre poco fa al tg regionale è stato detto che in Umbria negli ultimi mesi il numero di poveri è aumentato vertiginosamente del 30%!
    Ultima modifica di marco85; 04/11/2020 alle 16:30
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

  9. #28269
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    35
    Messaggi
    2,215
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Milano, la locomotiva economica del paese, con questo nuovo lockdown rischia la bancarotta. Uomo avvisato...

    Covid, Milano svuotata ora teme la bancarotta: “Non ci rialzeremo da questo lockdown” - La Stampa
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

  10. #28270
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    51
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    93 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    Stamattina scena straziante in farmacia, una signora di oltre 80 anni che piangeva disperata parlando della famiglia del figlio sul lastrico, piena di debiti e senza lavoro (è rappresentante di prodotti da bar). Ci ha detto chiaramente che se va avanti coai finirà in tragedia nella sua famiglia.
    Questo è il clima reale del paese.
    Questo è il clima reale della signora che ovviamente va compresa, ma da sola per fortuna non fa statistica.

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    Nel mentre 1,4 milioni di posti di lavoro a rischio nel privato in Italia, mentre poco fa al tg regionale è stato detto che in Umbria negli ultimi mesi il numero di poveri è aumentato vertiginosamente del 30%!
    Tu guarda che stranezza... Roba assolutamente sorprendere di cui qui non si è mai parlato...
    Esattamente come non si è mai parlato della gestione dei conti pubblici nel corso degli anni; bilancio pubblico, quello strano oggetto a cui attingere esattamente in questi momenti e che se violenti per anni te lo ritrovi indisponibile proprio nel momento di massimo bisogno.

    Mi raccomando eh... Continuare a sostenere in massa che promette soldi gratis, in particolare a chi non fa nulla...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •