Pagina 2880 di 2898 PrimaPrima ... 18802380278028302870287828792880288128822890 ... UltimaUltima
Risultati da 28,791 a 28,800 di 28975
  1. #28791
    Vento fresco L'avatar di Fabio68
    Data Registrazione
    15/08/03
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,922
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Dataroom è quello della Gabanelli?

    si, lo è
    you don't need the Weatherman to know where the wind blows - bob dylan
    il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile - woody allen

  2. #28792
    Vento fresco L'avatar di Fabio68
    Data Registrazione
    15/08/03
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,922
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da AspiranteMetereologo Visualizza Messaggio
    Per quanto Limes faccia parte del gruppo GEDI personalmente ritengo che essa sia molto più indipendente e "sfacciata" nell'esprimere le proprie opinioni rispetto al quotidiano romano, basta vedere qualche video dove sono presenti e si può comprendere come Caracciolo o Fabbri (per citare i rappresentanti più importanti della rivista) non abbiano remore ad esprimere quanto pensano fuori dai denti. Non mi cruccerei troppo dell'imparzialità o veridicità di quanto da loro esposto, considerando anche il fatto che non sono di certo gli ultimi arrivati in quanto a geopolitica (specialmente sul panorama italiano) e campano a pane e geopolitica di fatto.

    Mi trovo comunque d'accordo sia con te sia con quanto afferma Limes, l'Italia con la sua scarsa fiducia in se stessa e con un comportamento completamente naif è di fatto preda facile sul piano internazionale per paesi con classi dirigenti molto più nazionaliste (in alcuni casi oserei dire scioviniste) e scafate come quelle di Francia, Germania o Regno Unito (giusto per rimanere nel vecchio continente); d'altronde (come spesso evidenziato da Fabbri stesso) in un paese a vocazione prettamente economicista come l'Italia buona fortuna a far comprendere che se si vuole contare sul piano internazionale (che è ancora un "Bellum omnium contra omnes", checchè se ne dica nel narcolettico dibattito pubblico italico) si deve far sentire la propria voce anche a scapito degli interessi strategici dei propri "alleati" (che spesso paiono più nemici che altro, ad essere onesti). Una coscienza geopolitica e strategica in Italia andrebbe costruita di fatto da zero o quasi temo. Fino a qualche tempo fa avevo un approccio europeista di stampo quasi fideistico, ma riflettendo su molti avvenimenti che sono accaduti sul panorama europeo ho iniziato ad essere molto più scettico in proposito e a constatare come in effetti l'Unione Europea sia un'entità che all'infuori dei palazzi di Bruxelles o Strasburgo conta davvero poco. Un peccato davvero, perlomeno per me che idealmente sarei dell'idea spinelliana esposta nel "Manifesto di Ventotene".

    Ottimo davvero il canale YouTube di Limes comunque, io (che sono sempre stato interessato a questi ambiti ma li ho altresì sempre seguiti con poca cognizione di causa) l'ho iniziato a seguire negli ultimissimi mesi e l'ho trovato estremamente utile per comprendere alcuni avvenimenti a livello internazionale (si pensi alla apparentemente schizofrenica politica statunitense), molto più dei quotidiani nazionali. Lo consiglio molto. Saluti a tutti e buona domenica
    Aspirante, concordo
    stanno emergendo delle anime e visioni differenti all'interno di Repubblica, sono rimasto sorpreso un anno fa sentire delle affermazioni di Rampini su Stati Uniti e altri paesi
    Rampini non mi ha mai fatto impazzire, anzi, la quasi totalità delle volte avevo una visione completamente differente da lui
    PS: leggo che hai 19 anni... non l'avrei mai detto leggendo cosa scrivi e come scrivi
    you don't need the Weatherman to know where the wind blows - bob dylan
    il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile - woody allen

  3. #28793
    Brezza tesa L'avatar di AspiranteMetereologo
    Data Registrazione
    23/11/14
    Località
    Rho (MI)
    Età
    19
    Messaggi
    919
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio68 Visualizza Messaggio
    Aspirante, concordo
    stanno emergendo delle anime e visioni differenti all'interno di Repubblica, sono rimasto sorpreso un anno fa sentire delle affermazioni di Rampini su Stati Uniti e altri paesi
    Rampini non mi ha mai fatto impazzire, anzi, la quasi totalità delle volte avevo una visione completamente differente da lui
    PS: leggo che hai 19 anni... non l'avrei mai detto leggendo cosa scrivi e come scrivi
    Grazie mille del complimento, troppo buono. La geopolitica come in genere la politica estera, insieme a quella italiana mi è sempre interessata da quando sono adolescente, ho seguito oramai una dozzina di maratone di Mentana () fin a partire dal referendum del dicembre 2016. Mi scuso per l'OT, buona giornata a tutti

  4. #28794
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    51
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    93 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio68 Visualizza Messaggio
    parla dell'evanescenza, se non della nullità, della nostra politica estera, interna, mancanza di lungimiranza e di come gli stati esteri, nostri partner e competitori allo stesso tempo, siano più attivi
    non c'è da rimanerne sorpresi se abbiamo dei "venditori di gazzose, caffè Borghetti e mostaccioli"
    Ah beh... Qui siamo ben oltre il concetto di sparare sulla Croce Rossa...
    Non che abbiamo mai avuto chissà quale influenza globale da parecchio tempo a questa parte, ma in questo momento siamo al punto più basso di sempre. E d'altra servirebbero rappresentanti almeno in grado di riconoscere la propria immagine allo specchio...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  5. #28795
    Vento fresco L'avatar di Fabio68
    Data Registrazione
    15/08/03
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,922
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Ah beh... Qui siamo ben oltre il concetto di sparare sulla Croce Rossa...
    Non che abbiamo mai avuto chissà quale influenza globale da parecchio tempo a questa parte, ma in questo momento siamo al punto più basso di sempre. E d'altra servirebbero rappresentanti almeno in grado di riconoscere la propria immagine allo specchio...
    si, ma questi di adesso mi stanno facendo rimpiangere la Prima Repubblica che a cazzate non era seconda a nessuno
    you don't need the Weatherman to know where the wind blows - bob dylan
    il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile - woody allen

  6. #28796
    Brezza leggera L'avatar di Turgot
    Data Registrazione
    05/08/18
    Località
    Cislago (VA)
    Età
    27
    Messaggi
    257
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Oltre a Limes, segnalo anche "Nessun luogo è lontano" su Radio 24 alle ore 16:00. Musumeci mi piace davvero tantissimo e il programma è uno dei migliori per avere un quadro sull'attualità globale anche perchè lo trovo ben poco fazioso, una rarità oggigiorno.

  7. #28797
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    35
    Messaggi
    2,215
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    La "ripresa" del 2021 inizia con gennaio con il pil in calo congiunturale dello 0,8% e rispetto al mese di gennaio dello scorso anno in calo del 10,8%.
    Dunque al momento nessuna ripresa, si continua a calare. Col sistema attuale dei colori e con migliaia di attività ancora chiusure e per quelle aperte, enormi difficoltà di spostamento, non potrà che continuare così.

    https://www.ilgiornale.it/news/polit...e-1917943.html
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

  8. #28798
    Vento forte L'avatar di David Gilmour
    Data Registrazione
    20/10/11
    Località
    BASIGLIO
    Messaggi
    3,029
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    La Cina entra nel gruppo Poste Italiane

    Un cinesin.... io sono un cinesin.....
    "i'm becoming harder to live with..."

  9. #28799
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    708
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    La "ripresa" del 2021 inizia con gennaio con il pil in calo congiunturale dello 0,8% e rispetto al mese di gennaio dello scorso anno in calo del 10,8%.
    Dunque al momento nessuna ripresa, si continua a calare. Col sistema attuale dei colori e con migliaia di attività ancora chiusure e per quelle aperte, enormi difficoltà di spostamento, non potrà che continuare così.

    Il Pil crolla anche a gennaio. Il 2021 deludera le attese - IlGiornale.it
    Se questa pandemia dura qualche altro anno andiamo alla realizzazione del titolo del topic, mi sa. E dopo le risorse del recovery fund, e vedremo come e quante verranno spese, che cosa ci rimarrà più per rimanere a galla? Col debito/pil che avremo, e nessuno probabile che ci aiuterà o vorrà investire più perchè sfiduciato?
    Un miliardo di nuovi vaccini per tutti.

  10. #28800
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    35
    Messaggi
    2,215
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Diamandis Visualizza Messaggio
    Se questa pandemia dura qualche altro anno andiamo alla realizzazione del titolo del topic, mi sa. E dopo le risorse del recovery fund, e vedremo come e quante verranno spese, che cosa ci rimarrà più per rimanere a galla? Col debito/pil che avremo, e nessuno probabile che ci aiuterà o vorrà investire più perchè sfiduciato?
    Sei fin troppo ottimista. Considera che il recovery vale la metà di quanto le sole pmi hanno perso nel corso del 2020 in Italia. Miliardi, per altro, che arriveranno nel corso di anni e con destinazioni spesso lontane da quelle relative all'economia reale...
    Pensa che l'Inps ha anticipato miliardi di euro di ammortizzatori covid per conto del governo, soldi che lo stesso NON sta restituendo all'istituto che dunque si trova con un enorme buco che mette a rischio le prestazioni come comunicato dalla stessa inps. Siamo già al si salvi chi può...

    Inps, l'allarme della vigilanza: "Buco per Cig Covid, prestazioni a rischio" - Rai News
    Ultima modifica di marco85; 26/01/2021 alle 09:07
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •