Pagina 2954 di 2973 PrimaPrima ... 19542454285429042944295229532954295529562964 ... UltimaUltima
Risultati da 29,531 a 29,540 di 29726
  1. #29531
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,683
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Gianni78ba Visualizza Messaggio
    In Italia c'è una quantità di contante imboscato abnorme che soprattutto al sud sostiene un certo tipo di investimenti. COl ritorno alla lira scatterebbe un meccanismo di inflazione indotta dalla sfiducia nei confronti del conio e quelli sarebbero i primi ad essere bruciati, poi verrebbe tutto il resto... che al confronto le conseguenze dell'impatto della pandemia saranno state una barzelletta.

    Magari mi sbaglio, vediamo se dovremo verificarlo.
    Vallo a spiegare a chi è rimasto come idee economiche agli anni 70.
    Non si capisce che anche con un fantomatico ritorno alla lira, non si tornerebbe comunque ai fasti di quei tempi (anzi), epoca e situazione geopolitica completamente diverse

  2. #29532
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    52
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    107 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    I fasti son sempre spettacolari quando li ottieni a debito e lo lasci da pagare ad altri...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  3. #29533
    Banned
    Data Registrazione
    12/04/21
    Località
    roma
    Età
    50
    Messaggi
    597
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Vallo a spiegare a chi è rimasto come idee economiche agli anni 70.
    Non si capisce che anche con un fantomatico ritorno alla lira, non si tornerebbe comunque ai fasti di quei tempi (anzi), epoca e situazione geopolitica completamente diverse
    Qualche dubbio in merito ce l'ho.
    È vero che al ritorno della lira ti ritroveresti con una moneta svalutata, e soprattutto chi tiene i soldi in casa sotto il materasso verrebbe subito colpito, e anche vero che qualsiasi prodotto di importazione, lo pagheremmo di più.
    Ma ci sono anche dei vantaggi da mettere sul piatto della bilancia, il manufatturiero Italiano che adesso è il secondo in Europa diventerebbe di colpo il primo, con un un'aumento dell'export inimmaginabile, così come il turismo, causa una moneta svalutata verrebbero tutti in Italia.
    Mi chiedo e vi chiedo dove penderebbe il piatto della bilancia?

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

  4. #29534
    Vento forte L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    40
    Messaggi
    3,420
    Menzionato
    44 Post(s)

    Predefinito Re: Chi ha fatto chiudere la discussione sulle borse che gli spacco la faccia?


    Residenza: Altavilla Vicentina (VI)
    Lavoro: Brendola - casello di Montecchio Maggiore (VI)
    http://meteoaltavillavicentina.altervista.org/

  5. #29535
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,683
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da AcquaSacra Visualizza Messaggio
    Qualche dubbio in merito ce l'ho.
    È vero che al ritorno della lira ti ritroveresti con una moneta svalutata, e soprattutto chi tiene i soldi in casa sotto il materasso verrebbe subito colpito, e anche vero che qualsiasi prodotto di importazione, lo pagheremmo di più.
    Ma ci sono anche dei vantaggi da mettere sul piatto della bilancia, il manufatturiero Italiano che adesso è il secondo in Europa diventerebbe di colpo il primo, con un un'aumento dell'export inimmaginabile, così come il turismo, causa una moneta svalutata verrebbero tutti in Italia.
    Mi chiedo e vi chiedo dove penderebbe il piatto della bilancia?

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk
    Questo è il modo di pensare di una volta.
    Le materie prime pensi che le compreresti a prezzo vantaggioso con una moneta debole (poi non mi pare che gli stati a moneta debolissima siano ricchi)?
    E poi il top delle esportazioni le abbiamo avute nel 2016, chi c'era?
    L'euro.
    Il mondo non è quello di 50 anni fa, a esportare ora sono in tanti, una volta il mondo finiva a Gorizia

  6. #29536
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    24
    Messaggi
    5,903
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Questo è il modo di pensare di una volta.
    Le materie prime pensi che le compreresti a prezzo vantaggioso con una moneta debole (poi non mi pare che gli stati a moneta debolissima siano ricchi)?
    E poi il top delle esportazioni le abbiamo avute nel 2016, chi c'era?
    L'euro.
    Il mondo non è quello di 50 anni fa, a esportare ora sono in tanti, una volta il mondo finiva a Gorizia
    Sono ignorante in materia, sarà per quello che non capisco proprio il nesso tra moneta debole e vantaggio d’export. Cioè, i costi quelli sono, i prezzi con cui vendi sono x che vengono tradotti in y con le altre monete. Perché diavolo dovrebbe essere vantaggiosa una moneta debole? Quello che decide la fascia di prezzo con cui ti poni sul mercato sono i costi di produzione che hai nello stato in cui produci, mica quanto vale la tua moneta...

  7. #29537
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    52
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    107 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Questo è il modo di pensare di una volta.
    Le materie prime pensi che le compreresti a prezzo vantaggioso con una moneta debole (poi non mi pare che gli stati a moneta debolissima siano ricchi)?
    E poi il top delle esportazioni le abbiamo avute nel 2016, chi c'era?
    L'euro.
    Il mondo non è quello di 50 anni fa, a esportare ora sono in tanti, una volta il mondo finiva a Gorizia
    Ma non è tanto una questione di materie prime.
    È una questione di catene globali del valore: non esiste più che io compro gas ed esporto l'automobile finita.
    È un clamoroso giro di semilavorati che ovviamente andrebbero a impattare sul prezzo finale dei beni comunque.
    Roba che chi è rimasto a mezzo secolo fa si ostina a non capire (qui si dice che è più facile infilarglielo dove ci siamo capiti che in testa).

    Verissima la questione dell'ammontare dell'export, ma tanto dei numeri chissenefrega...

    Il fatto che a livello globale si tenda a perseguire la stabilità monetaria avrà un motivo o no?

    Poi c'è un'altra piccola questione: non è che la svalutazione sia un'arma che ha uno solo eh... Se qualcuno di dimensioni rilevanti decidesse di riaccendere la guerra delle valute tutti gli altri starebbero a guardare senza fare nulla?
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  8. #29538
    Vento moderato L'avatar di AspiranteMetereologo
    Data Registrazione
    23/11/14
    Località
    Rho (MI)
    Età
    20
    Messaggi
    1,047
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da ale97 Visualizza Messaggio
    Eppure basterebbe offrire dei contratti in regola...

    E infatti: Allegato 568115


    Ma d'altronde chi abita al sud e nelle isole sa come funziona: il nero e le condizioni assolutamente irregolari dei lavori proposti in questo mercato sono stranote a tutti. Non c'è nemmeno bisogno di chissà quali verifiche o indagini.

    Ma non solo al sud eh: ho letto altrettanto per la riviera romagnola e anche a Torino so che si prendevano ragazzini che facessero animatori senza soste e per praticamente tutto il giorno tutti i giorni a 400 euro al mese (e in questo caso chi lo faceva andava pure fiera di lavorare e non starsene a casa a 16 anni..va beh)

    Al nord credo che le remunerazioni siano un po' migliori nel settore della ristorazione ma l'assoluta pesantezza degli orari di lavoro, straordinari e altri problemi che non sono del tutto conformi alle norme di legge restano.

    Tra i tanti problemi dell'Italia uno dei principali è sicuramente la scarsa attività dell'Ispettorato del lavoro del resto, ed ecco che questi "imprenditori" con la m minuscola la passano sempre liscia e possono continuare ad arricchirsi.
    Infatti trovo ributtante, né più, né meno, il continuo e recente colpevolizzare coloro che semplicemente non vogliono svendere il proprio lavoro a condizioni vergognose (paghe di pochi Euro l'ora, nero, contributi a metà, condizioni di sicurezza scarse o nulle), ma si sa che di certo coloro che possiedono televisioni private e quotidiani (senza contare poi molti politici che non hanno mai fatto altro se non scaldare poltrone da quando hanno vent'anni) non sono molto a favore di condizioni di lavoro decenti, per usare un eufemismo. E poi mi raccomando continuiamo a chiederci perché chi può e riesce se ne scappa a gambe levate... Vergognoso, vergognoso davvero.

  9. #29539
    Vento teso
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    23
    Messaggi
    1,711
    Menzionato
    48 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da AspiranteMetereologo Visualizza Messaggio
    Infatti trovo ributtante, né più, né meno, il continuo e recente colpevolizzare coloro che semplicemente non vogliono svendere il proprio lavoro a condizioni vergognose (paghe di pochi Euro l'ora, nero, contributi a metà, condizioni di sicurezza scarse o nulle), ma si sa che di certo coloro che possiedono televisioni private e quotidiani (senza contare poi molti politici che non hanno mai fatto altro se non scaldare poltrone da quando hanno vent'anni) non sono molto a favore di condizioni di lavoro decenti, per usare un eufemismo. E poi mi raccomando continuiamo a chiederci perché chi può e riesce se ne scappa a gambe levate... Vergognoso, vergognoso davvero.
    Va beh, ma la politica non la commento nemmeno, ormai è un vero e proprio circo.

  10. #29540
    Banned
    Data Registrazione
    12/04/21
    Località
    roma
    Età
    50
    Messaggi
    597
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Questo è il modo di pensare di una volta.
    Le materie prime pensi che le compreresti a prezzo vantaggioso con una moneta debole (poi non mi pare che gli stati a moneta debolissima siano ricchi)?
    E poi il top delle esportazioni le abbiamo avute nel 2016, chi c'era?
    L'euro.
    Il mondo non è quello di 50 anni fa, a esportare ora sono in tanti, una volta il mondo finiva a Gorizia
    Ecco appunto e li doveva continuare a finire, ma lo capiremmo quando la Cina si sarà comprata l'Italia intera, e questo grazie alla globalizzazione, rifaccio la domanda si sta economicamente meglio adesso ho 30 anni fa', adesso si stanno arricchendo solo le multinazionali che sfruttano i lavoratori con contratti da denuncia penale

    Inviato dal mio SM-A307FN utilizzando Tapatalk

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •