Pagina 2973 di 2976 PrimaPrima ... 1973247328732923296329712972297329742975 ... UltimaUltima
Risultati da 29,721 a 29,730 di 29757
  1. #29721
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    52
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    118 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da AspiranteMetereologo Visualizza Messaggio
    Ho una domanda però per quanto concerne il nucleare che non viene quasi mai citata quando lo si promuove come fonte "di transizione": e le scorie? Perché a quanto ne so io (cioè ben poco, beninteso) l'unico sito di stoccaggio permanente lo stanno ultimando in Finlandia, poi ci sarebbe la Yucca Mountain (che è bloccata da decenni per ragioni comprensibili) e poi? Voglio dire non si può pensare di calciare la lattina alle calende greche, il tema va affrontato. Ed il problema è che ci sono pure luoghi dove non si potrebbero neppure costruire depositi permanenti (in Giappone come farebbero, data la elevatissima sismicità del paese?), oltretutto. Dunque che fare con le scorie? Fintanto che non ci sarà una risposta definitiva e chiara non ci sarà (lasciando perdere l'eticità di sotterrare elementi dannosissimi per la salute umana per millenni sottoterra, come regalo avvelenato all'avvenire) in proposito, personalmente non potrò essere a favore del nucleare. Specie in Italia, oserei dire
    V. L'avvocato dell'atomo
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  2. #29722
    Vento teso
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    1,745
    Menzionato
    357 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da AspiranteMetereologo Visualizza Messaggio
    Ho una domanda però per quanto concerne il nucleare che non viene quasi mai citata quando lo si promuove come fonte "di transizione": e le scorie? Perché a quanto ne so io (cioè ben poco, beninteso) l'unico sito di stoccaggio permanente lo stanno ultimando in Finlandia, poi ci sarebbe la Yucca Mountain (che è bloccata da decenni per ragioni comprensibili) e poi? Voglio dire non si può pensare di calciare la lattina alle calende greche, il tema va affrontato. Ed il problema è che ci sono pure luoghi dove non si potrebbero neppure costruire depositi permanenti (in Giappone come farebbero, data la elevatissima sismicità del paese?), oltretutto. Dunque che fare con le scorie? Fintanto che non ci sarà una risposta definitiva e chiara non ci sarà (lasciando perdere l'eticità di sotterrare elementi dannosissimi per la salute umana per millenni sottoterra, come regalo avvelenato all'avvenire) in proposito, personalmente non potrò essere a favore del nucleare. Specie in Italia, oserei dire
    I reattori di quarta generazione producono pochissime scorie e potrebbero essere anche in grado di riciclare le scorie vecchie, consentendo quindi di svuotare i siti di stoccaggio esistenti.
    Se si riuscisse a perfezionare questa tecnologia e applicarla su scala commerciale sarebbe un salto in avanti enorme e consentirebbe realmente al nucleare di dare un contributo importante alla transizione ecologica. Però al momento non sono mai stati realizzati reattori di quarta generazione su scala commerciale, solo sperimentali.

  3. #29723
    Vento moderato L'avatar di AspiranteMetereologo
    Data Registrazione
    23/11/14
    Località
    Rho (MI)
    Età
    20
    Messaggi
    1,068
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    I reattori di quarta generazione producono pochissime scorie e potrebbero essere anche in grado di riciclare le scorie vecchie, consentendo quindi di svuotare i siti di stoccaggio esistenti.
    Se si riuscisse a perfezionare questa tecnologia e applicarla su scala commerciale sarebbe un salto in avanti enorme e consentirebbe realmente al nucleare di dare un contributo importante alla transizione ecologica. Però al momento non sono mai stati realizzati reattori di quarta generazione su scala commerciale, solo sperimentali.
    Oramai comunque i reattori di quarta generazione sono di fatto impraticabili, voglio dire oltre ai siti già aperti e che sono vicini al completamento, chi vorrebbe imbarcarsi in progetti dai costi esorbitanti (miliardi se non decine di miliardi di Euro l'uno) e pluridecennali come minimo? Se si riuscissero a smaltire le scorie, specie riutilizzandole nei reattori stessi, sarebbe davvero rivoluzionario. A quel punto davvero si potrebbe parlare seriamente del nucleare come energia di transizione. Al momento tuttavia, vedo difficile considerarla tale

  4. #29724
    Vento moderato L'avatar di AspiranteMetereologo
    Data Registrazione
    23/11/14
    Località
    Rho (MI)
    Età
    20
    Messaggi
    1,068
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    V. L'avvocato dell'atomo
    Grazie del consiglio

  5. #29725
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    52
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    118 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    I reattori di quarta generazione producono pochissime scorie e potrebbero essere anche in grado di riciclare le scorie vecchie, consentendo quindi di svuotare i siti di stoccaggio esistenti.
    Se si riuscisse a perfezionare questa tecnologia e applicarla su scala commerciale sarebbe un salto in avanti enorme e consentirebbe realmente al nucleare di dare un contributo importante alla transizione ecologica. Però al momento non sono mai stati realizzati reattori di quarta generazione su scala commerciale, solo sperimentali.
    Non è un GEN IV, ma a questo manca poco.

    China launches first commercial onshore small reactor project | Reuters

    Per la Gen IV propriamente detta secondo me la fine del decennio è una buona data.

    Comunque la quantità di scorie prodotte dall'ultima generazione è già ridotta; in particolare rispetto alle schifezze che tocca respirare giornalmente.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  6. #29726
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (TI, Svizzera)
    Età
    23
    Messaggi
    4,317
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Anche se il pellet su larga scala non è applicabile (consuma troppe foreste).
    Per il metano, il problema è minore perchè si può ricavare biometano dalle biomasse.
    Per i trasporti pubblici, oltre all'idrogeno, c'è il bioetanolo
    Sì vero, il gas naturale (composto in gran parte da metano) è di certo ancora fossile e inquinante, ma lo è meno di petrolio e carbone... se quindi lo si usa per sostituire questi vettori si ha comunque un beneficio. Sarà solo un passo seguente e molto a lungo termine l'uscita dal gas fossile (che magari nel frattempo si sarà convertito al bio e quindi non porrebbe più problemi). Ragionavo già nell'ottica della retorica politica che propone di azzerare le emissioni il prima possibile, ma ciò non è fattibile.

    Il pellet/legno pone anche il problema delle PM10, quindi ovunque non è opportuno, lo vedrei molto bene nelle zone rurali e/o fredde dove le alternative sono poche, e con un opportuna pianificazione il bilancio ambientale del consumo di legno è neutrale.
    Altrimenti in contesti urbani "converrebbe" più il gas se non si possono impiegare completamente le nuove rinnovabili.

  7. #29727
    Burrasca L'avatar di inocs
    Data Registrazione
    11/07/03
    Località
    Caposele (AV) - 480 m
    Età
    46
    Messaggi
    5,729
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Niente, ho appena finito di leggere che dopo l'eurovision song contest, l'europeo di calcio e le olimpiadi l'Italia è sul tetto del mondo.

    Per rimanere umile, allora, mi rileggo l'intero thread dall'inizio
    I modelli fanno e disfanno. I santoni del web cianciano.

    *
    Always looking at the sky

    *

  8. #29728
    Bava di vento L'avatar di Boba Fett
    Data Registrazione
    22/11/08
    Località
    Perugia
    Età
    34
    Messaggi
    241
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da inocs Visualizza Messaggio
    Niente, ho appena finito di leggere che dopo l'eurovision song contest, l'europeo di calcio e le olimpiadi l'Italia è sul tetto del mondo.

    Per rimanere umile, allora, mi rileggo l'intero thread dall'inizio
    Peccato solo per berrettini

  9. #29729
    Vento fresco L'avatar di Fabio68
    Data Registrazione
    15/08/03
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,940
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    pure noi abbiamo seguito la stessa identica linea per Alitalia

    Lufthansa, dopo il salvataggio il governo tedesco comincia la discesa dal capitale - la Repubblica

    ... o no...??
    you don't need the Weatherman to know where the wind blows - bob dylan
    il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile - woody allen

  10. #29730
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,877
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?


Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •