Pagina 489 di 962 PrimaPrima ... 389439479487488489490491499539589 ... UltimaUltima
Risultati da 4,881 a 4,890 di 9612
  1. #4881
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    34
    Messaggi
    26,726
    Menzionato
    146 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    13.24 – Portavoce Cremlino non esclude incontro Putin-Zelensky
    Il Cremlino non esclude un incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo ucraino Volodymyr Zelensky, ma per produrre risultati dovrà essere preparato in modo accurato. Lo riferisce l'agenzia di stampa russa Tass. «Nessuno esclude la possibilità di un meeting tra Putin e Zelensky. In teoria, è certamente possibile», ha detto Dmitry Peskov, portavoce del presidente russo, commentando le parole di Ibrahim Kalin, portavoce del presidente turco, che aveva detto che un incontro tra i due leader potrebbe tenersi nel prossimo futuro. Tuttavia, Peskov ha spiegato che «innanzi tutto le delegazioni e i ministri devono fare la propria parte del lavoro, per garantire che i presidenti non si incontrino solo per una conversazione, come parte del processo, ma per ottenere dei risultati». La posizione della Russia, ha detto ancora Peskov, «non è un segreto ed è stata posta all'attenzione dei negoziatori ucraini, stiamo aspettando chiarificazioni da loro».

    Proviamo ad indovinare le condizioni poste da Mosca... Mmm.. Zelensky deve presentarsi nudo, bendato e già legato?

    Maledetti ucraini nazisti estremisti, si vede che non vogliono negoziare.

    Nel frattempo la Spagna invierà nuove armi in Ucraina.
    Lou soulei nais per tuchi

  2. #4882
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    Altedo (BO)
    Età
    39
    Messaggi
    7,281
    Menzionato
    54 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarlo Visualizza Messaggio
    Secondo me segretamente l'Ucraina aveva intensione di prendere anche Mosca

    Ucraina, Lukashenko: Kiev preparava anche attacco a Minsk


    Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha affermato che l'Ucraina "stava
    preparandosi ad attaccare non solo il Donbass, ma anche la Bielorussia".
    Credo che se non fosse per la drammaticità degli eventi potremmo scrivere un libro con una raccolta di tutte le scemenze dette in questi giorni da quei due tiranni Evoluzione della crisi ucrainaEvoluzione della crisi ucraina

    ... Comunque tornando seri, mi pare evidente che, essendo fallito il primo tentativo di prendere l'Ucraina "limitando" i danni (fallito per la resistenza Ucraina e per le lacune logistiche russe), Putin a questo punto miri secondo me a conquistarla per intero, facendo più danni possibili e mettendo successivamente un governo a lui amico.

    Ho anche la sensazione che a 'sto giro la Bielorussia interverrà militarmente con i suoi uomini e mezzi a supporto di Putin, sia per fare più in fretta che per limitare i rifornimenti militari provenienti dai paesi occidentali e in aiuto agli ucraini... I colloqui tra Lukaschenko e Putin sono mirati a quello secondo me.

    Inviato dal mio Nokia 3.2 utilizzando Tapatalk

  3. #4883
    Vento teso L'avatar di ghetto79
    Data Registrazione
    02/03/08
    Località
    alseno lavoro (piacentino est) - pontenure casa (piacentino ovest) - S.S. n°9 Via Emilia - 80 mslm
    Età
    43
    Messaggi
    1,546
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da MarcoSarto Visualizza Messaggio
    Considera che oltre i 30 km dal luogo di esplosione di un eventuale ordigno non ci sarebbe alcun rischio sulla salute delle persone, a patto che si evitino alimenti provenienti dalle aree colpite. Sono ipotesi estreme, però neanche farsi prendere dal panico, se immotivato come in questo caso. Il panico può essere dannoso per tutti, basta vedere la corsa all’acquisto di pastiglie di iodio negli ultimi giorni.
    quindi speriamo di essere a 30 km di distanza dalla bomba..........ummmhh......non mi soddisfa molto questa possibilità....

  4. #4884
    Vento forte L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    NYC
    Messaggi
    3,118
    Menzionato
    142 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da ghetto79 Visualizza Messaggio
    quindi speriamo di essere a 30 km di distanza dalla bomba..........ummmhh......non mi soddisfa molto questa possibilità....
    Ti basterebbe trovarti lontano da basi militari in primis, nodi logistici e centrali energetiche in secundis, e in ultimo grandi città. Un posto tipo la Sardegna, la Sila o l'Appennino abruzzese dovrebbe andare bene. Ciò detto, considerato come sarebbe il mondo dopo un conflitto nucleare, forse ti converrebbe metterti direttamente sotto la bomba.
    Ultima modifica di nevearoma; 11/03/2022 alle 15:08
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  5. #4885
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    34
    Messaggi
    26,726
    Menzionato
    146 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    Credo che se non fosse per la drammaticità degli eventi potremmo scrivere un libro con una raccolta di tutte le scemenze dette in questi giorni da quei due tiranni Evoluzione della crisi ucrainaEvoluzione della crisi ucraina

    ... Comunque tornando seri, mi pare evidente che, essendo fallito il primo tentativo di prendere l'Ucraina "limitando" i danni (fallito per la resistenza Ucraina e per le lacune logistiche russe), Putin a questo punto miri secondo me a conquistarla per intero, facendo più danni possibili e mettendo successivamente un governo a lui amico.

    Ho anche la sensazione che a 'sto giro la Bielorussia interverrà militarmente con i suoi uomini e mezzi a supporto di Putin, sia per fare più in fretta che per limitare i rifornimenti militari provenienti dai paesi occidentali e in aiuto agli ucraini... I colloqui tra Lukaschenko e Putin sono mirati a quello secondo me.

    Inviato dal mio Nokia 3.2 utilizzando Tapatalk
    E noi continueremo ad aspettare l'intervento divino...
    Lou soulei nais per tuchi

  6. #4886
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    53
    Messaggi
    18,505
    Menzionato
    145 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da MarcoSarto Visualizza Messaggio
    basta vedere la corsa all’acquisto di pastiglie di iodio negli ultimi giorni.
    La gente sta male forte eh...
    Finiremo per avere degli intossicati per una psicosi totalmente immotivata.
    Chissà se son gli stessi che "io non mi vaccino perchè non so cosa c'è dentro...".
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  7. #4887
    Brezza tesa L'avatar di Gianni78ba
    Data Registrazione
    01/03/20
    Località
    Mola di Bari
    Età
    44
    Messaggi
    767
    Menzionato
    61 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    La gente sta male forte eh...
    Finiremo per avere degli intossicati per una psicosi totalmente immotivata.
    Chissà se son gli stessi che "io non mi vaccino perchè non so cosa c'è dentro...".
    Quelli sono proPutin

    Nuova giornata di forti oscillazioni per il prezzo del gas europeo. Il future TTF quotato ad Amsterdam, benchmark europeo del gas naturale, segna -1,95% a 125,5 euro per megawattora dopo essere arrivato prima a guadagnare l’11,95% e poi a cedere oltre il 10% a 113 euro. Con questi cali il prezzo è tornato ai livelli del 23 febbraio, ossia pre-attacco russo all’Ucraina.Il gas naturale sta segnando il più grande calo settimanale di quest’anno dopo i due forti ritracciameti (-30% e -13% rispettivamente mercoledì e giovedì) che lo hanno allontanato dai massimi storici intraday toccati a inizio settimana a 345 euro/Mwh quando si erano diffuse forti preoccupazioni per il rischio di un taglio delle forniture dalla Russia.“Queste fluttuazioni mostrano solo che c’è una tensione nel mercato e le persone hanno difficoltà a valutare l’impatto che la guerra in Ucraina avrà sulle forniture di gas”, rimarca Niek van Kouteren, trader senior della compagnia energetica olandese PZEM.Oggi il presidente russo Vladimir Putin ha detto che sposterà dal Medio Oriente verso l’Ucraina ulteriori soldati, anche se in seguito ha citato “sviluppi positivi” nei colloqui con l’Ucraina.Ai valori attuali, il gas TTF segna un saldo settimanale di -20% circa con quotazioni quasi due terzi più basse rispetto ai picchi toccati lunedì mattina. Da inizio anno il prezzo del gas risulta in rialzo di oltre l’81%; saldo che è decisamente più rotondo (+614%) guardando agli ultimi 12 mesi.Contromosse alla dipendenza da gas russoLa Russia è il più grande fornitore di gas dell’Unione Europea, rappresentando circa il 40% delle importazioni, e il blocco sta cercando di sfruttare tutte le risorse disponibili per ridurre questa dipendenza.Il premier greco, Kyriakos Mitsotakis, ha inviato una lettera al presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, dettagliando precise proposte tra cui quella di inserire un tetto ai prezzi del gas, proposto come parte di un intervento diretto dell’Ue sul mercato per limitare gli aumenti. Nel dettaglio Mitsotakis ha proposto un intervento di mercato in sei punti che includerebbe un tetto massimo di prezzo gas TTF (mercato di riferimento per il gas naturale in Europa), stabilire un intervallo entro il quale la volatilità dei prezzi sarebbe limitata, e un prezzo di emergenza in caso di interruzione della fornitura dalla Russia.“Il prezzo del gas attuale risente delle tensioni del mercato e costa dieci volte il prezzo di estrazione, con speculazione molto forte”, ha detto ieri il ministro della Transazione Ecologica, Roberto Cingolani.
    https://medium.com/@gberardi78 :
    economia, modelli, mercato, finanza

  8. #4888
    Vento moderato
    Data Registrazione
    30/10/03
    Località
    Parma
    Messaggi
    1,303
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    16.21 L'allarme di Macron: "Tra 12-18 mesi rischio di instablità alimentare"

    Il presidente francese Emmanuel Macron ha lanciato un grido d'allarme al vertice Ue di Versailles sull'urgenza di adattare la "strategia alimentare" dell'Unione europea "sul grano e sui cereali": "Saremo ancora più destabilizzati fra 12-18 mesi - ha sottolineato - a causa di quello che non può essere seminato in questi giorni". "Bisogna rivalutare la strategia di produzione - ha detto ancora Macron - anche guardando all'Africa, che verrebbe colpita da carestie fra 12-18 mesi".



    Pestilenza OK
    Guerra OK
    Carestia OK
    Morte a breve


  9. #4889
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    35
    Messaggi
    2,314
    Menzionato
    449 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da alexeia Visualizza Messaggio
    L'impressione mia è che Putin è lì da decenni, ma si è "evoluto" nel tempo. Cosa del resto normale, sarebbe strano che un uomo rimanesse identico nei pensieri, nei comportamenti, nelle credenze, nelle paure per decenni, senza mai mutare.
    E' arrivato al potere, ha consolidato la posizione, ha costruito una sua visione politica (se si può dire così), tutto questo attraverso gli anni; sarebbe il normale processo di crescita e maturazione che tutti attraversano.
    (inciso: questo non puoi effettivamente saperlo come lo sanno quelli che ormai sono vecchietti. Non credere che fra trenta o quarant'anni penserai ancora le stesse identiche cose, e avrai gli stessi desideri. I tuoi obiettivi cambieranno, e magari riderai di come scrivevi oggi. E' l'esperienza che credo quasi tutti qui hanno attraversato e potrebbero sottoscrivere.)
    Quindi, sì, in un certo senso ci stiamo rendendo conto adesso di com'è Putin, ma però il Putin di oggi, che non è più quello degli inizi.
    Si può poi congetturare all'infinito se la sua parabola sia una curva normale oppure risenta di alterazioni psicocosiche assortite, questo non lo potremo forse mai sapere, però tutti gli eventi recenti portano a fare questa ipotesi. Il che significa che, anche impegnandosi a seguire la sua evoluzione nel tempo e a cercare costantemente di costruire il rapporto con lui, molto probabilmente ci sarebbe sfuggito di mano, nel momento in cui si fosse inserita una deriva di tipo patologico, quindi non prevedibile.
    Tant'è vero che - ma non voglio scendere nel politico - in passato il dialogo con Putin e le simpatie ci siano state, da parte di più governi.
    Per un certo periodo sembrava persino di poterci andare d'accordo, e portare la Russia in Europa, poi qualcosa è cambiato, e quel qualcosa è la sua percezione del mondo e il suo modo di agire.
    Oppure non è cambiato lui, però ci ha preso per il c*** sino all'altro ieri, facendosi credere quello che non è. Comunque, anche in questo caso, se c'è stato deliberato inganno, è una circostanza attenuante per un Occidente che sì, sperava veramente che la Russia divenisse uno stato moderno, con cittadini liberi e con cui liberamente dialogare e commerciare.

    In questo momento, se lui "sparisse" il mondo sarebbe lungi dall'essere perfetto. Più terra terra, forse si bloccherebbe un'inutile strage con un anticipo maggiore che lasciandola andare sino in fondo.
    Cosa possa poi venire fuori dopo, non lo so, ed è quello che temo maggiormente.
    Putin per molti aspetti è sempre lo stesso e che tipo di soggetto fosse lo hanno sempre saputo tutti. È quello che ha fatto avvelenare col polonio Litvinenko nel 2006 a Londra lasciando una scia di radioattività ovunque, oppure tentato di far avvelenare con il Novichok Sergei Skripal e sua figlia a Salisbury (non è riuscito a uccidere loro, ma una donna è morta accidentalmente). Omicidi condotti all'estero in maniera molto plateale per mandare un segnale anche agli altri, in perfetto stile mafioso. La tecnica era mettere la sua firma in modo che fosse chiaro il mandante ma anche non farsi beccare esplicitamente per poter continuare a negare pubblicamente, non ci voleva molto per capire che non fosse un tipo affidabile.


    L'occidente però ha sempre pensato di poterci fare affari come li fa con l'Arabia Saudita, il caso Kashoggi non è molto diverso dopotutto.
    Però Putin è diventato sempre più aggressivo verso l'esterno e probabilmente negli ultimi anni ha perso il contatto con la realtà abbastanza da sottovalutare gli avversari e sopravvalutare le sue forze, è diventato più paranoico e meno abile nel calcolare rischi e benefici delle sue scelte.

  10. #4890
    Vento moderato
    Data Registrazione
    30/10/03
    Località
    Parma
    Messaggi
    1,303
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    18.21 Ambasciatore russo all'Onu: "Da Ucraina reale pericolo per tutta Europa"

    "Vi chiediamo di riflettere su un molto reale pericolo biologico per la popolazione di tutti i Paesi d'Europa che può venire dalla diffusione incontrollata di agenti biologici dall'Ucraina". E' quanto ha detto l'ambasciatore russo all'Onu, Vasily Nebenzya, presentando le accuse del Cremlino riguardo al presunto programma per lo sviluppo di armi biologiche degli Stati Uniti in Ucraina.
    Il diplomatico russo ha parlato di un "rischio molto reale visto l'interesse che gruppi estremisti in Ucraina hanno mostrato verso il lavoro con patogeni pericolosi condotti con il ministero della Difesa degli Usa".

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •