Pagina 553 di 959 PrimaPrima ... 53453503543551552553554555563603653 ... UltimaUltima
Risultati da 5,521 a 5,530 di 9589
  1. #5521
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    24,204
    Menzionato
    392 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Intanto pare che la Russia stia usando bombe al fosforo bianco... anch'esse vietate come le bombe a grappolo.
    insomma, sta facendo fuori l'arsenale vecchio a spese dei civili, come sempre.
    Si vis pacem, para bellum.

  2. #5522
    Vento moderato
    Data Registrazione
    30/10/03
    Località
    Parma
    Messaggi
    1,303
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    I controlli ai movimenti di capitale soprattutto, visto che hanno una bilancia commerciale positiva il crollo del rublo era interamente attribuibile alla fuga di capitali, nel momento in cui proibisci di portare valuta estera fuori dal paese (se non per le importazioni rimaste) era abbastanza prevedibile che riuscissero a stabilizzare la situazione.

    I danni delle sanzioni saranno soprattutto sui consumatori che perderanno accesso ai beni di consumo occidentali e sull'industria (inclusa quella estrattiva) a cui mancheranno componenti, macchinari e servizi forniti dalle imprese occidentali.

    Dal punto di vista macroeconomico non dovrebbe avere un grande impatto questa mossa, ma potrebbe aiutare ad aggirare le sanzioni sul settore energetico.
    Comunque i contratti a lungo termine che al momento coprono praticamente il 100% del gas sono denominati in euro, non so se possa cambiare valuta senza incorrere in una violazione contrattuale.

    A me viene piuttosto il dubbio che stia cercando di sviare l'attenzione dai disastri militari, gli ucraini sostengono di aver accerchiato le truppe russe a nord-ovest della capitale (circa 9000 uomini) che quindi non avrebbero più accesso ai rifornimenti di carburante, cibo e munizioni.
    Sempre apprezzati i tuoi interventi, continua così che ci sei di aiuto a capirne di più

  3. #5523
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    35
    Messaggi
    2,314
    Menzionato
    449 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Guarda... Chi è sotto sanzioni difficilmente gode, questo in generale.

    Quella russa è un'economia arretrata; si parla tanto della potenza militare, ma la realtà è che rispetto a noi occidentali sono indietro decenni su decenni.
    Non dico che siano ridotti al mero export di materie prime però... A livello di sanzioni finora abbiamo bloccato praticamente tutto l'export tecnologico. E se non sei un'economia di trasformazione la botta a medio termine è di quelle bello toste perchè ti vengono a mancare prodotti e ricambi. E se li vuoi te li devi ricostruire e non è che sia una roba che si fa dall'oggi al domani.
    Per noi il rischio maggiore invece è dato dalla dipendenza, appunto, dalle materie prime o meglio da fatto che ci siamo legati mani e piedi ad partner affidabile come quello russo... Ma per noi il problema è di orizzonte più breve; detta diversamente facciamo prima noi a cambiare politica energetica che i russi a metter su una filiera industriale (per non parlare della parte servizi).
    E se è vero che noi al momento non possiamo permetterci di star senza gas russo è altrettanto vero che loro non possono permettersi di non venderlo.
    Non avessero l'atomica ci saremmo già presi Gazprom e l'avremmo fatta finita.

    Devo dire la verità... La mossa del rublo non l'ho capita, visto che l'export di materie prime è sicuramente di gran lunga la fonte d'entrata di valuta pregiata più importante che hanno.

    Chi ne sa di più è certamente @showaholic e vedo che è già intervenuto.
    La valuta pregiata gli entra comunque, perché per pagare in rubli gli altri dovrebbero acquistare rubli e quindi dovrebbero rivolgersi alle banche russe.

    Al momento comunque le imprese hanno l'obbligo di convertire in rubli l'80% dei proventi delle esportazioni, costringendo ad utilizzare direttamente i rubli praticamente diventa il 100%

  4. #5524
    Vento moderato
    Data Registrazione
    30/10/03
    Località
    Parma
    Messaggi
    1,303
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Guarda... Chi è sotto sanzioni difficilmente gode, questo in generale.

    Quella russa è un'economia arretrata; si parla tanto della potenza militare, ma la realtà è che rispetto a noi occidentali sono indietro decenni su decenni.
    Non dico che siano ridotti al mero export di materie prime però... A livello di sanzioni finora abbiamo bloccato praticamente tutto l'export tecnologico. E se non sei un'economia di trasformazione la botta a medio termine è di quelle bello toste perchè ti vengono a mancare prodotti e ricambi. E se li vuoi te li devi ricostruire e non è che sia una roba che si fa dall'oggi al domani.
    Per noi il rischio maggiore invece è dato dalla dipendenza, appunto, dalle materie prime o meglio da fatto che ci siamo legati mani e piedi ad partner affidabile come quello russo... Ma per noi il problema è di orizzonte più breve; detta diversamente facciamo prima noi a cambiare politica energetica che i russi a metter su una filiera industriale (per non parlare della parte servizi).
    E se è vero che noi al momento non possiamo permetterci di star senza gas russo è altrettanto vero che loro non possono permettersi di non venderlo.
    Non avessero l'atomica ci saremmo già presi Gazprom e l'avremmo fatta finita.

    Devo dire la verità... La mossa del rublo non l'ho capita, visto che l'export di materie prime è sicuramente di gran lunga la fonte d'entrata di valuta pregiata più importante che hanno.

    Chi ne sa di più è certamente @showaholic e vedo che è già intervenuto.
    Grazie, sembra una banalità ma i tuoi interventi e quelli di tanti altri più esperti aiutano a non farsi prendere dal panico isterico

  5. #5525
    Brezza leggera L'avatar di alexeia
    Data Registrazione
    25/12/12
    Località
    milano
    Messaggi
    364
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Questa è una cosa che ho sempre sostenuto anch'io, almeno per quanto riguarda l'Occidente.
    Però c'è un però.
    Da noi la carriera politica attuale è relativamente "semplice" e davvero ci possono accedere tutti, sia io sia te. Ci vuole un pò, ma si può, davvero l'uomo comune può entrare in Parlamento (vedi anche i 5S, che di fatto non arrivavano da altre esperienze politiche).

    In Russia (ma anche in Cina) non è così. Ci sono scuole di formazione politica, spesso i politici derivano da esperienze militari, con relativo indottrinamento, nessun uomo comune diventa politico a suon di Instagram e TikTok.

    Per questo sono abbastanza convinto che la classe politica russa sia molto più lontana dalle gente comune rispetto alla nostra
    Vero, ma la materia prima su cui plasmare non cambia. Prima dell'Accademia, sono cresciuti nelle stesse izbe o nelle stesse kommunalki degli altri.

    D'altra parte, a conferma di quello che dici, lì tutti possono accedere al voto (prova di quanto conti realmente), persino mio padre una volta è riuscito ad andare a votare a Mosca... non ricordo i dettagli ma in pratica non chiedevano documenti, pare...

  6. #5526
    Brezza tesa L'avatar di Gianni78ba
    Data Registrazione
    01/03/20
    Località
    Mola di Bari
    Età
    44
    Messaggi
    767
    Menzionato
    61 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    I controlli ai movimenti di capitale soprattutto, visto che hanno una bilancia commerciale positiva il crollo del rublo era interamente attribuibile alla fuga di capitali, nel momento in cui proibisci di portare valuta estera fuori dal paese (se non per le importazioni rimaste) era abbastanza prevedibile che riuscissero a stabilizzare la situazione.

    I danni delle sanzioni saranno soprattutto sui consumatori che perderanno accesso ai beni di consumo occidentali e sull'industria (inclusa quella estrattiva) a cui mancheranno componenti, macchinari e servizi forniti dalle imprese occidentali.

    Dal punto di vista macroeconomico non dovrebbe avere un grande impatto questa mossa, ma potrebbe aiutare ad aggirare le sanzioni sul settore energetico.
    Comunque i contratti a lungo termine che al momento coprono praticamente il 100% del gas sono denominati in euro, non so se possa cambiare valuta senza incorrere in una violazione contrattuale.

    A me viene piuttosto il dubbio che stia cercando di sviare l'attenzione dai disastri militari, gli ucraini sostengono di aver accerchiato le truppe russe a nord-ovest della capitale (circa 9000 uomini) che quindi non avrebbero più accesso ai rifornimenti di carburante, cibo e munizioni.
    Articolo meglio il discorso sulla banca centrale e quoto @ghetto79 a cui può interessare:

    per banca centrale intendo la Nabiullina come consulente a tutto tondo e tappabuchi che nonostante fosse fermamente contro la guerra, abbia più volte dato le dimissioni ed abbia avuto atteggiamenti pubblici palesemente contrari al Cremlino è stata riconfermata da Putin la settimana scorsa.
    Al contrario di Erdogan che non accetta consigli in economia, Putin si affida ad una esperta riconosciuta che ha già risollevato le sorti del rublo durante le prime sanzioni ed è punto di riferimento già prima di diventare numero 1 della banca russa.
    Dal mio punto di vista questo dimostra che sulle questioni concrete Putin non si fa prendere dall'isteria.
    Fa l'azione dimostrativa che sull'intraday spinge il rublo ai massimi dal mese scorso, ma si tiene stretta l'economista filo occidentale
    Spara i missili ipersonici e magari l'ordigno nucleare tattico ma non fa scoppiare la guerra nucleare
    https://medium.com/@gberardi78 :
    economia, modelli, mercato, finanza

  7. #5527
    Vento forte L'avatar di kima
    Data Registrazione
    10/10/12
    Località
    Kanton Schwyz (CH)
    Età
    43
    Messaggi
    4,194
    Menzionato
    77 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    La valuta pregiata gli entra comunque, perché per pagare in rubli gli altri dovrebbero acquistare rubli e quindi dovrebbero rivolgersi alle banche russe.

    Al momento comunque le imprese hanno l'obbligo di convertire in rubli l'80% dei proventi delle esportazioni, costringendo ad utilizzare direttamente i rubli praticamente diventa il 100%
    Non è scontato che per i contratti in essere questo cambiamento si possa fare, senza l'accordo della controparte. Vorrebbe dire costituire un nuovo contratto, che i paesi europei ad esempio non accetterebbero. Certo è che se la Russia riuscisse a farsi pagare il gas in rubli sarebbe per loro un autentico salvagente in quanto costringerebbero gli altri paesi ad acquistare rubli dalla banca centrale russa e quindi sostenendone il valore, e inoltre potrebbero manovrare direttamente il prezzo della materia prima senza essere soggetti al valore dei cambi in euro e dollari. Sarebbe una beffa gigantesca per tutti i paesi che hanno imposto sanzioni e che dipendono dal gas russo che si vedrebbero ribaltare i costi su se stessi. Ma non è detto che si possa fare così facilmente per i contratti di lungo termine esistenti...

  8. #5528
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    35
    Messaggi
    2,314
    Menzionato
    449 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Fantastico video di aprile 2021 in cui un ex parlamentare russo della Duma in cui racconta cosa sarebbe successo in caso di invasione dell'Ucraina.

    A parte aver sbagliato la stagione dell'invasione le ha prese tutte, con una oratoria spettacolare

    2021 Uncanny Predictions of Ukraine war by Russian MP Nevzorov (English) - YouTube

    10 minuti di russo sottotitolato in inglese ma vale la pena per chi conosce una delle due lingue.

  9. #5529
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Acquafredda (BS) 55 m /Ferrara (FE)
    Età
    30
    Messaggi
    35,798
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da ghetto79 Visualizza Messaggio
    e' quello che dovrebbero capire i nostri governanti e gli americani in primis........non si può esportare il nostro modo di vivere e di pensare ovunque......bisogna saper relazionarsi con chi non la pensa come noi, ovviamente fino ad un certo punto, e cmq senza guerre o altri atti che limitano le "libertà" altrui..........è un processo che ogni popolo deve fare da solo impiegandoci il tempo che serve.......
    A me sembra che in questo momento sia principalmente qualcun altro (Putin stesso) a non saper relazionarsi con chi non la pensa come lui. O forse la legge che condanna fino a 15 anni di carcere i giornalisti che dicono fake news (leggi: notizie che vanno contro il capo supremo) è un sinonimo di tolleranza?
    «L'Italia va avanti perché ci sono i fessi. I fessi lavorano, pagano, crepano. Chi fa la figura di mandare avanti l'Italia sono i furbi, che non fanno nulla, spendono e se la godono» (Giuseppe Prezzolini, 1921)

  10. #5530
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    35
    Messaggi
    2,314
    Menzionato
    449 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    Non è scontato che per i contratti in essere questo cambiamento si possa fare, senza l'accordo della controparte. Vorrebbe dire costituire un nuovo contratto, che i paesi europei ad esempio non accetterebbero. Certo è che se la Russia riuscisse a farsi pagare il gas in rubli sarebbe per loro un autentico salvagente in quanto costringerebbero gli altri paesi ad acquistare rubli dalla banca centrale russa e quindi sostenendone il valore, e inoltre potrebbero manovrare direttamente il prezzo della materia prima senza essere soggetti al valore dei cambi in euro e dollari. Sarebbe una beffa gigantesca per tutti i paesi che hanno imposto sanzioni e che dipendono dal gas russo che si vedrebbero ribaltare i costi su se stessi. Ma non è detto che si possa fare così facilmente per i contratti di lungo termine esistenti...
    Beh anche se vengono pagati in valuta estera poi possono ricomprarsi i rubli da soli (e c'è già un obbligo legale che costringe le aziende a farlo), quindi non cambia molto.

    Non credo nemmeno che il pagamento in rubli possa influire sulla formazione del prezzo del mercato spot, il mercato è internazionale e dovrebbe mantenere coerenza tra il prezzo in rubli, in dollari/euro e i rispettivi tassi di cambio. Quindi non avrebbe più controllo sul prezzo né si sottrarrebbe alle fluttuazioni del cambio.

    Sicuramente non può influire sulla formazione del prezzo dei contratti a lungo termine, che finora i russi hanno insistito di voler onorare (e a questo punto non credo saranno rinnovati per volontà dell'UE, una parte scade già il prossimo anno). Se vorrà mettere in rubli il prezzo dei contratti a lungo termine gli verrà risposto picche, senza dubbio alcuno.

    L'impatto più rilevante sarebbe quello di costringere i soggetti occidentali che vogliono acquistare le materie prime ad acquistare i rubli (cosa che certamente non farebbero volentieri) e quindi ad interagire direttamente con il sistema finanziario russo anziché solo con gli esportatori. Ai fini delle sanzioni non è la stessa cosa, ma non conosco abbastanza i dettagli tecnici per capire tutte le conseguenze. Realisticamente diventerà più difficile per i soggetti occidentali acquistare gas e petrolio russi al di fuori dei contratti a lungo termine.

    P.S. Vedo che hanno specificato che il cambiamento riguarda solo la valuta in cui avviene il pagamento, non quella in cui viene fissato il prezzo, e che non riguarda i contratti a lungo termine a meno che non prevedano già l'opzione per il pagamento in rubli.
    Ultima modifica di snowaholic; 23/03/2022 alle 18:32

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •