Pagina 809 di 884 PrimaPrima ... 309709759799807808809810811819859 ... UltimaUltima
Risultati da 8,081 a 8,090 di 8837
  1. #8081
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    23,851
    Menzionato
    386 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    E siccome l'unica cosa che potrebbe fare per provare a riversarlo sugli altri è lanciare missili atomici (ammesso che siano ancora in grado di partire...) direi che ancora per un po' dormo sereno.
    Perchè nonostante quello che certi propagandisti provano a raccontare il tempo non gioca a loro favore.
    anche perché nel giro di 15 minuti la Russia per prima sarebbe solo cenere, dalla Jacuzia a San Pietroburgo.
    Si vis pacem, para bellum.

  2. #8082
    Brezza leggera L'avatar di Cecco d'As
    Data Registrazione
    26/06/21
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    479
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    no, ma nei recentissimi anni abbiamo avuto chi ha tentato di (s)venderci a Russia e Cina, tra covid e via della seta. Quindi non ti preoccupare che di un Orsini non ce n'è bisogno, ce ne sono tanti che la pensano come te anche in chi "conta".
    Le svendite italiane sono cominciate negli anni 90, e non ai russi o ai cinesi.
    Sulla via della seta sono d'accordo, ed è un bene che l'ipotesi sia quasi svanita.
    Ps: io NON la penso come Orsini

  3. #8083
    Brezza leggera L'avatar di Cecco d'As
    Data Registrazione
    26/06/21
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    479
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    domanda retorica spero...
    è chiaro che ci si riferisca al generale. si sono mandate solo armi a corto/cortissimo raggio, mitragliatrici, qualche mezzo blindato, lanciarazzi... avessimo fornito (non solo Italia, ovviamente, anche se....) supporto aereo e di terra adeguati la guerra sarebbe finita in un amen. La Russia combatte come nel medioevo, e per metodi e per armi/armamenti utilizzati.
    In realtà la fornitura di armi è ben più variegata (i droni turchi hanno fatto molto male ai russi ad esempio).
    Avessimo fornito supporto aereo e di terra, per quanto la superiorità Nato sia evidente, a quest'ora mi sa che invece di parlare del lungo termine di GFS avevamo ben altri problemi

  4. #8084
    Brezza leggera L'avatar di Cecco d'As
    Data Registrazione
    26/06/21
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    479
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    anche perché nel giro di 15 minuti la Russia per prima sarebbe solo cenere, dalla Jacuzia a San Pietroburgo.
    Ah che culo, ci becchiamo qualche atomica russa ma vuoi mettere che soddisfazione a spianare mezzo continente asiatico

  5. #8085
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    34
    Messaggi
    26,655
    Menzionato
    144 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da Cecco d'As Visualizza Messaggio
    Ah che culo, ci becchiamo qualche atomica russa ma vuoi mettere che soddisfazione a spianare mezzo continente asiatico
    Non c'è nessuna soddisfazione purtroppo, e supportare l'Ucraina non significa nè essere guerrafondai, nè essere anti-russi.
    Il problema non è la Russia. Non dobbiamo combattere per cancellarla dalle carte geografiche, nè per far sì che crolli il loro regime, che "trionfi" la democrazia. Il regime/governo russo è affare dei suoi cittadini. Qui dobbiamo combattere la Russia in quanto Paese aggressore e invasore che utilizza la guerra, la violenza e l'eliminazione fisica delle persone come modus operandi nelle relazioni internazionali, Paese che ha invaso e stuprato un altro Paese democratico, libero e sovrano.

    Davvero, almeno una volta, proviamo ad immedesimarci. Un altro Paese che attacca l'Italia, un Paese vicino, come può essere la Francia, e immaginiamo che sia innumerevolmente più forte di noi. Le città del Nord e del Centro bombardate, ondate di profughi che scappano verso S, le ambascerie di mezzo mondo che scappano da Roma. Gli aeroporti di Caselle, Malpensa, Linate, Orio al Serio, Bologna, prima bombardati e poi presidiati. L'Esercito Italiano che, affiancato da formazioni paramilitari partigiane, fa di tutto per tenere il Piemonte e la Valle d'Aosta, ma che giocoforza, stante la netta inferiorità di uomini e di mezzi, è costretto a ripiegare ad E del Ticino, e non sa per quanto reggerà. Nel frattempo il governo francese inizia a fare rastrellamenti, uccisioni, deportazioni di massa, e migliaia e migliaia di nostri cittadini spariscono, nel contempo arrivano francesi dalla Bretagna, dalla Loira, dall'Ile de France, a stabilirsi qui. Draghi e Mattarella che fanno appelli disperati al resto del mondo affinchè arrivino armi, tante armi, per poter contrattaccare il più possibile e ributtare l'invasore al di là delle Alpi. E abbiamo l'appoggio internazionale, la condanna alla Francia, le sanzioni, ma fino ad un certo punto. Niente armi pesanti, niente uomini, niente aerei. Ci arriva poca roba, e non ce la facciamo a reggere l'urto: la Lombardia è persa, l'esercito è costretto a ripiegare verso il Triveneto, mentre profughi veneti e friulani si riversano in Slovenia, in Croazia, in Austria. E quando la situazione inizia a precipitare, ecco che Draghi inizia a sentire altre voci. La Germania è preoccupata del conflitto, però non può durare a lungo: dovrebbe finire il prima possibile. Stati Uniti, Regno Unito e Russia sono della stessa idea: l'economia subisce contraccolpi terrificanti, non è accettabile una lunga guerra, non gioverebbe a nessuno. La Spagna appoggia e sostiene la Francia, per motivi suoi, fin dall'inizio. L'Austria è il Paese che ci aiuta di più, perchè ha paura, ha paura che le truppe francesi non si fermeranno al Friuli. Però il vento inizia a cambiare. Una guerra rischia di essere lunga. Perchè? A cosa serve? Perchè aiutare un'Italia che per forza, prima o poi, è destinata a crollare comunque? E perchè non si fanno delle trattative serie? Dopotutto, il Nord potrebbe passare alla Francia, alla fine il Piemonte e la Savoia erano una cosa sola. E poi perchè inimicarsi la Francia più del dovuto? In questo mondo ipotetico, è la terza potenza nucleare al mondo, in due minuti Berlino e Londra sarebbero polvere. E allora, perchè rischiare, perchè aiutarci? E allora ecco gli appoggi che vengono meno, meno armi, meno tutto. L'opinione pubblica di tutto il mondo inizia a dire che alla fine no, questa guerra dobbiamo finirla, e la Francia va parzialmente accontentata se no non se ne esce più. E veniamo abbandonati, un poco alla volta.
    Ecco, cosa proveremmo? Cosa proveremmo nei confronti dei politici tedeschi, portoghesi, rumeni, che iniziano a dire che non si può fare di più? Non solo, ci accusano di essere dei guerrafondai, di non volere nessun accordo a nessun costo, di essere ostinati, di essere dei fascisti.
    Proviamo ad immedesimarci una sola volta, solo per un momento, l'Italia come l'Ucraina. E ditemi se seriamente, seriamente, per quanto possiate odiare il governo e la politica italiana, se preferireste davvero abbracciare e accogliere come liberatore chi entra con i carri armati, il mitra spianato e seppellisce le nostre città sotto un tappeto di bombe.
    Lou soulei nais per tuchi

  6. #8086
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    17,607
    Menzionato
    897 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Proviamo ad immedesimarci una sola volta, solo per un momento, l'Italia come l'Ucraina. E ditemi se seriamente, seriamente, per quanto possiate odiare il governo e la politica italiana, se preferireste davvero abbracciare e accogliere come liberatore chi entra con i carri armati, il mitra spianato e seppellisce le nostre città sotto un tappeto di bombe.
    In uno scenario simile non ha senso chiedersi cosa penseremmo. E' ovvio che vorremmo molto più aiuto, ma razionalmente capirei che non è nemmeno giusto (visto che si parla di giustizia) estendere la guerra oltre i confini italiani, non è giusto perchè, semplicemente, ci andrebbero di mezzo altre milioni di persone. Per quanto cinico meglio a quei pochi milioni (in cui ci siamo noi) che non ad altri.
    Quindi l'Italia potrebbe proseguire con le pressioni, perchè deve farlo, ma consapevole dei limiti delle possibili azioni che si possono intraprendere.

    PS: Nel concreto, io italiano del Nord emigrerei o verso il Sud, più tranquillo, o verso l'estero. Che poi è quanto stanno facendo e hanno fatto milioni e milioni di ucraini.

  7. #8087
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    17,607
    Menzionato
    897 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    anche perché nel giro di 15 minuti la Russia per prima sarebbe solo cenere, dalla Jacuzia a San Pietroburgo.
    Credo sia troppo semplicistico.
    Fosse così perchè allora la NATO non entra direttamente in guerra? Tanto lo scenario che proponi, se così probabile, porterebbe all'annientamento della Russia con danno minimo in Occidente entro un'ora da un'eventuale reazione russa.

  8. #8088
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    23,851
    Menzionato
    386 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da Cecco d'As Visualizza Messaggio
    In realtà la fornitura di armi è ben più variegata (i droni turchi hanno fatto molto male ai russi ad esempio).
    Avessimo fornito supporto aereo e di terra, per quanto la superiorità Nato sia evidente, a quest'ora mi sa che invece di parlare del lungo termine di GFS avevamo ben altri problemi
    estrapoli perché sei furboh, ho solo descritto quello che sarebbe stato, mica ho detto che devono farlo. Semplicemente sottolineo la superiorità militare occidentale, quindi se avessimo fornito di tutto e di più (sapendo che sarebbe stata guerra aperta, quindi giustamente non è stato fatto, è tutto ipotetico) la guerra sarebbe finita in fretta, vuoi per lo schiacciamento delle forze russe, vuoi per escalation nucleare.
    è più chiaro così?
    Si vis pacem, para bellum.

  9. #8089
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    23,851
    Menzionato
    386 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da Cecco d'As Visualizza Messaggio
    Ah che culo, ci becchiamo qualche atomica russa ma vuoi mettere che soddisfazione a spianare mezzo continente asiatico
    estrapolii bis perché sei furboh: non ho detto che mi auspico vada così (sai, al suicidio ancora non ci sono arrivato ma a furia di leggerti potrei quasi pensarci ), dico appunto che alla Russia per prima non conviene metterla sull'escalation nucleare, e quindi concordo col post quotato che appunto dice che può dormire ancora sereno.
    è più chiaro così?
    e vale anche per @burian br che mi mette parole in bocca non dette, tipo che ritengo che sia probabile un escalation nucleare.
    leggere bene please.
    Si vis pacem, para bellum.

  10. #8090
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    53
    Messaggi
    18,505
    Menzionato
    144 Post(s)

    Predefinito Re: Evoluzione della crisi ucraina

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Credo sia troppo semplicistico.
    Fosse così perchè allora la NATO non entra direttamente in guerra?
    Perchè la guerra nucleare significa M.A.D.?
    Perchè essendo fortunatamente un'alleanza difensiva non dichiara guerra a nessuno e in guerra non ci entra se non attaccata?
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •