Visualizza Risultati Sondaggio: Come volete le regioni in Italia?

Partecipanti
28. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Nessuna regione - sono del Nord-Ovest

    0 0%
  • Nessuna regione - sono del Nord-Est

    0 0%
  • Nessuna regione - sono del Centro

    0 0%
  • Nessuna regione - sono del Sud

    1 3.57%
  • Nessuna regione - sono delle Isole

    0 0%
  • Regioni come adesso - sono del Nord-Ovest

    0 0%
  • Regioni come adesso - sono del Nord-Est

    0 0%
  • Regioni come adesso - sono del Centro

    3 10.71%
  • Regioni come adesso - sono del Sud

    0 0%
  • Regioni come adesso - sono delle Isole

    0 0%
  • Regioni pienamente autonome - sono del Nord-Ovest

    14 50.00%
  • Regioni pienamente autonome - sono del Nord-Est

    8 28.57%
  • Regioni pienamente autonome - sono del Centro

    1 3.57%
  • Regioni pienamente autonome - sono del Sud

    1 3.57%
  • Regioni pienamente autonome - sono delle Isole

    0 0%
Pagina 8 di 8 PrimaPrima ... 678
Risultati da 71 a 79 di 79
  1. #71
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Localitą
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Etą
    25
    Messaggi
    224
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Federalismo, regionalismo o nulla? Cosa preferite?

    Ho trovato per caso sta discussione. Tralatro questione di estrema attualitą.

    Io sono convintamente federalista, autonomista e regionalista. Penso sia corretta anche una visione che si allarga a livello europeo, dove tralaltro le EuroRegioni esistono, ma non sono completate del tutto. Per esempio la mia Regione fą parte dell'EuRegio Alpe Adria, che ha pił che altro competenze in ambito di cooperazione economica (al momento).

    La Costituzione dello stato italiano tralaltro č stata pensata come federalista, il punto č che si sono trovate un sacco di resistenze per attuarla, sia in passato che adesso.
    Fortunatamente nel 2001 č stata modificata (e approvata dal popolo con un referendum) in senso ulteriormente federalista, ed č su questa modifica che si basano le attuali richieste di autonomia della mia Regione (e anche di altre).

  2. #72
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Localitą
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Etą
    25
    Messaggi
    224
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Federalismo, regionalismo o nulla? Cosa preferite?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Comunque, anche se non in maniera perfetta (anzi), ma l'Italia č attualmente uno stato federale (la famosa riforma del titolo V gią citata), come lo č la Spagna
    Diciamo che la Costituzione lo č nelle sue intenzioni, e con la riforma del 2001 si č andati ancor pił verso il modello federalista, perņ appunto come ti hanno detto gli altri č mancata la volontą di attuarla pienamente.

    La Costituzione comunque con la riforma del 2001 parifica quasi del tutto Stato centrale e Regioni (non esiste qualcuno che sovrasti l'altro) e non č di poco conto questo aspetto. Anzi.

    Nella pratica lo stato italiano č praticamente uno stato regionale, con una costituzione pensata come federale.

  3. #73
    Brezza tesa L'avatar di Ragnarok
    Data Registrazione
    28/05/17
    Localitą
    Monte San Pietro (BO)
    Etą
    17
    Messaggi
    921
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Federalismo, regionalismo o nulla? Cosa preferite?

    Citazione Originariamente Scritto da Andreas94 Visualizza Messaggio
    Ho trovato per caso sta discussione. Tralatro questione di estrema attualitą.

    Io sono convintamente federalista, autonomista e regionalista. Penso sia corretta anche una visione che si allarga a livello europeo, dove tralaltro le EuroRegioni esistono, ma non sono completate del tutto. Per esempio la mia Regione fą parte dell'EuRegio Alpe Adria, che ha pił che altro competenze in ambito di cooperazione economica (al momento).

    La Costituzione dello stato italiano tralaltro č stata pensata come federalista, il punto č che si sono trovate un sacco di resistenze per attuarla, sia in passato che adesso.
    Fortunatamente nel 2001 č stata modificata (e approvata dal popolo con un referendum) in senso ulteriormente federalista, ed č su questa modifica che si basano le attuali richieste di autonomia della mia Regione (e anche di altre).
    Io come lui, e pił precisamente mi piacerebbero stati e regioni autonome con confini totalmente naturali


    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei

  4. #74
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Localitą
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Etą
    25
    Messaggi
    224
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Federalismo, regionalismo o nulla? Cosa preferite?

    @Matėlmaire

    Ti rispondo qua per non andar OT nell'altro thread.

    Non conoscendo la tua Regione, non sapevo di certe dinamiche.
    In effetti comunque la Val d'Aosta ha una popolazione ristretta, e tutti quei dipendenti pubblici sono un po' troppi. Tornando alla mia realtą, una delle problematiche pił sentite del Veneto č il bellunese: ha sue peculiaritą, ha delle minoranze lingustiche (es. i ladini) che non hanno le stesse tutele dei vicini a Trento e Bolzano. Quando č stato fatto il referendum regionale per l'autonomia il 22 Ottobre 2017 la Provincia di Belluno, oltre a quello regionale, ne ha fatto uno provinciale per diventare essa stessa autonoma, una sorta di statuto speciale nello statuto speciale (Veneto autonomo con Provincia di Belluno a sua volta dentro il Veneto ma autonoma). Discorsi molto complicati, ma che ben mettono in evidenza che la questione delle autonomie non ha ancora avuto tutte le risposte che merita dallo stato centrale.

  5. #75
    Calma di vento L'avatar di Matėlmaire
    Data Registrazione
    14/03/20
    Localitą
    Valle d'Aosta
    Messaggi
    34
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Federalismo, regionalismo o nulla? Cosa preferite?

    Le Regioni autonome hanno un bel vantaggio rispetto a quelle ordinarie, ossia che i loro statuti possono essere modificati tramite legge costituzionale.

    Sul discorso federalista/regionalista... io farei solo una cosa, abolizione delle Province (costose e quasi inutili), poi ognuno si governa sulla base dello proprio statuto.

  6. #76
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Localitą
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Etą
    25
    Messaggi
    224
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Federalismo, regionalismo o nulla? Cosa preferite?

    Citazione Originariamente Scritto da Matėlmaire Visualizza Messaggio
    Le Regioni autonome hanno un bel vantaggio rispetto a quelle ordinarie, ossia che i loro statuti possono essere modificati tramite legge costituzionale.

    Sul discorso federalista/regionalista... io farei solo una cosa, abolizione delle Province (costose e quasi inutili), poi ognuno si governa sulla base dello proprio statuto.
    Concordo sostanzialmente con te.
    Non servirebbe neanche chissį che cambiamenti nella costituzione comunque, basterebbe applicare appieno gli art. 116 e seguenti, Regioni autonome su quasi tutti gli aspetti di governo, allo stato centrale compiti pił generali magari di coordinamento.
    Per le Province diciamo che bisogna fare delle distinzioni: Belluno ad esempio merita un autonomia speciale a sč, perchč č in una posizione particolare, ha minoranze linguistiche non tutelate e troppe diversitį di trattamento nel circondario e in pił confina con uno stato estero (l'Austria). Mi pare che un discorso simile valga anche per Sondrio e se non sbaglio anche il Verbano-Cusio Ossola.

  7. #77
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Localitą
    Modena, campagna Est m30
    Etą
    59
    Messaggi
    1,166
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Federalismo, regionalismo o nulla? Cosa preferite?

    Io toglierei regioni e comuni.
    Lascerei solo le province.

  8. #78
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Localitą
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Etą
    25
    Messaggi
    224
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Federalismo, regionalismo o nulla? Cosa preferite?

    Basterebbe anche applicare appieno quanto dice la Costituzione. Lasciare uno stato centrale "leggero" e dare ampia autonomia alle Regioni. Ciascuna Regione deciderį cosa fare delle Province (ci sono alcuni casi dove queste servono, penso a Belluno per esempio qua in Veneto).
    Lo stato centrale deve in ogni caso fare da "controllore esterno", mediare, coordinare dove serve ma non deve essere "ficcanaso". Poi deve premiare chi merita e punire chi non merita (teoricamente č questo il ruolo base di un ente come lo stato).
    Riguardo alla questione europea, sono convinto europeista, ma ho una visione di "Europa delle Regioni" dove gli stati centrali abbiano solo appunto funzioni di controllo\mediazione, per porre anche fine a un certo tipo di nazionalismi ottocenteschi.

    Comunque come detto per lo stato italiano basterebbe applicare la Costituzione cosģ com'č, e sarebbe giį pił che buono.

  9. #79
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    08/06/16
    Localitą
    Italia
    Etą
    33
    Messaggi
    364
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Federalismo, regionalismo o nulla? Cosa preferite?

    Un federalismo sul tipo delle attuali regioni a statuto speciale, in cui sei autonomo con i soldi di tutti, sarebbe una follia: una regione puņ essere autonoma solo per quanto riguarda i soldi versati dai contribuenti di quella regione, e basta.
    Il federalismo fiscale sarebbe la catastrofe per il Sud, c'č poco da fare.
    Secondo me l'unica soluzione sarebbe un'Italia con poche autonomie ma con capitale Milano. O almeno si potrebbe provare. Del resto, non sarebbe la prima volta: Milano č stata capitale dell'impero romano gią dal 286 d.C., e poi č stata QUASI capitale dei regni d'Italia alto-medievali (Regno ostrogoto e Regno longobardo); dico "quasi" perché la capitale era Pavia, la quale comunque non č molto distante da Milano. Insomma, a parte una parentesi, dal 493 al 540, in cui la capitale fu Ravenna, , possiamo dire che la capitale d'Italia č stata in Lombardia dal 286 d.C. al 774 d.C., quando cadde il Regno longobardo e venne meno l'unitą d'Italia. Insomma, togliendo la parentesi romagnola (Ravenna), per buoni 450 anni la capitale d'Italia č stata in Lombardia, e magari puņ tornarci. No?

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •