Pagina 13 di 35 PrimaPrima ... 3111213141523 ... UltimaUltima
Risultati da 121 a 130 di 349
  1. #121
    Tempesta L'avatar di robyrto
    Data Registrazione
    15/07/06
    Località
    Asti, Italy
    Età
    24
    Messaggi
    11,366
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: giovani italiani e lavori umili...

    Citazione Originariamente Scritto da NoSync Visualizza Messaggio
    Beh grazie, a Zurigo pure un magazziniere è intorno ai 6000 lordi di mediana...
    qual è il potere di acquisto di un magazziniere che abita nel catone di zurigo?
    Ultima modifica di robyrto; 11/02/2017 alle 10:07
    località rilate 135m

    c'è ostro

  2. #122
    Vento forte L'avatar di meteopalio
    Data Registrazione
    20/09/03
    Località
    siena nord 370 m.
    Messaggi
    4,983
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: giovani italiani e lavori umili...

    Citazione Originariamente Scritto da original pio Visualizza Messaggio
    ma la cosa che mi fa piu' male e' vedere questa generazione non lottare...gli hanno tolto la pensione,il tempo indeterminato e con esso la possibilita' di sposarsi e comprare una casa...ma niente ,non reagiscono....le domande sono 2..o non hanno gli attributi per farsi sentire o stanno bene cosi' senza un obbiettivo e mantenuti dai matusa
    quello che stai dicendo è molto offensivo, forse te vedi ancora la realtà cogli occhi dei nostri genitori, una realtà ferma agli anni 60 come minimo, quando eravamo nella parabola ascendente del dopoguerra... quando gli stipendi erano proporzionati grazie alla scala mobile e a un sistema completamente diverso, ancora poco intaccato dal marcio perchè un sistema giovane... a quei tempi comprare casa e andare a vivere da soli era poco più di una formalità... perchè anzitutto trovare un lavoro era una formalità: ai concorsi pubblici se avevi la laurea eri assunto, perchè c'erano pochi laureati e tanti avevano la quinta elementare... e se perdevi un concorso pace, aprivi un' attività, ti facevi assumere come ragnazzo di bottega, da vivere lo trovavi... oggi aprire un' attività è fuori luogo, ti massacrano di tasse, gli affitti dei locali sono improponibili, e gli stipendi sono fermi a 10 anni fa... c'è la crisi (non so se ti sei accorto), e vincere un concorso è un terno al lotto perchè la laurea ce l'hanno tutti, le università sono poco selettive e i posti di lavoro sono pochi... dati di fatto...

    poi pero 'non lamentiamoci se chiunque venga in italia ,ci tratta a pesci in faccia....forse siamo noi che ci siamo imborghesiti troppo...oggi tutti si atteggiano e parlano come solo gli snob alto locati si sentiva parlare fino a 20 anni fa....invece il sistema che abbiamo scelto per vivere ci impone di tirare fuori le unghie se si vuole emergere.
    Ma dove ??? ma se vedo gente laureata pulire i cessi... io stesso sono andato a vendemmiare e studiavo, ho lavorato in un ospedale psichiatrico come inserviente e studiavo... mia sorella ha fatto la sguattera in una cucina di un locale e studiava... ti posso fare esempi di tutti i tipi di giovani che si spaccano la schiena quando avrebbero la laurea in scenze economiche e dovrebbero stare dietro una scirvania e non dietro un acquaio a lavare i piatti !

  3. #123
    Tempesta L'avatar di alby83
    Data Registrazione
    28/05/06
    Località
    Cascina Amata ( CO )
    Età
    36
    Messaggi
    10,887
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: giovani italiani e lavori umili...

    Citazione Originariamente Scritto da robyrto Visualizza Messaggio
    un mio amico coetaneo comunque lavorando in fabbrica dove si produce cartongesso, facendo i tre turni stava sui 1700€ al mese ma spesso lavora anche la domenica quando capita il turno...poco meno di cosa guadagna mio fratello in banca a 25 anni con la magistrale in economia e commercio
    Ragazzi, la laurea la vedi nel tempo.
    Se tuo fratello avrà voglia e capacità di fare carriera tra 10\15 anni 3\4.000 netti ci arriva, specialmente se guarda fuori dall'Italia.
    Il tua amico turnista per tutta la carriera che può fare sempre in fabbrica e in produzione rimane, lo stipendio rimane + o - quello (poi i casi particolari esistono sempre, ma parliamo di media).
    Oltre a ciò si accolla anche il rischio Paese, in quanto se le sue condizioni dovessero peggiorare negli anni e vuole andare all'estero come fa ? ( sa le lingue? ha un titolo di studio per farsi "bello", ha esperienza in contesti esteri ? )
    Di gente senza lauree che lavora in fabbrica sono pieni anche all'estero e spesso le condizioni economiche e dei diritti sono molto peggio che da noi.

    Cmq il problema principale è che hanno reso le lauree troppo semplici, inoltre non è passato il concetto:

    La laurea per sfruttarla bisogna fare carriera, integrarla con le lingue straniere ed essere disponibili a viaggiare e trasferirsi.
    Siamo un paese che sta velocemente scendendo nella seconda fascia ( anzi ci è già arrivato), quindi non ha un grosso bisogno di laureati.
    Amo il föhn , odio la nebbia !!!
    INVESTIMENTI :
    https://www.youtube.com/channel/UCJC..._as=subscriber

  4. #124
    Tempesta L'avatar di robyrto
    Data Registrazione
    15/07/06
    Località
    Asti, Italy
    Età
    24
    Messaggi
    11,366
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: giovani italiani e lavori umili...

    Citazione Originariamente Scritto da alby83 Visualizza Messaggio
    Ragazzi, la laurea la vedi nel tempo.
    Se tuo fratello avrà voglia e capacità di fare carriera tra 10\15 anni 3\4.000 netti ci arriva, specialmente se guarda fuori dall'Italia.
    Il tua amico turnista per tutta la carriera che può fare sempre in fabbrica e in produzione rimane, lo stipendio rimane + o - quello (poi i casi particolari esistono sempre, ma parliamo di media).
    Oltre a ciò si accolla anche il rischio Paese, in quanto se le sue condizioni dovessero peggiorare negli anni e vuole andare all'estero come fa ? ( sa le lingue? ha un titolo di studio per farsi "bello", ha esperienza in contesti esteri ? )
    Di gente senza lauree che lavora in fabbrica sono pieni anche all'estero e spesso le condizioni economiche e dei diritti sono molto peggio che da noi.

    Cmq il problema principale è che hanno reso le lauree troppo semplici, inoltre non è passato il concetto:

    La laurea per sfruttarla bisogna fare carriera, integrarla con le lingue straniere ed essere disponibili a viaggiare e trasferirsi.
    Siamo un paese che sta velocemente scendendo nella seconda fascia ( anzi ci è già arrivato), quindi non ha un grosso bisogno di laureati.
    Sicuramente alby, mio fratello comunque è indeterminato a 25 anni ed è semare stato nei tempi con l'uni e ha sempre lavorato mentre studiava a contratto!!! Ps. Comunque un vicedirettore di 39 anni quadro in banca prende sui 2200 euro netti ... una miseria
    Ultima modifica di robyrto; 11/02/2017 alle 13:28
    località rilate 135m

    c'è ostro

  5. #125
    Uragano L'avatar di Heinrich
    Data Registrazione
    21/04/08
    Località
    Bolzano
    Età
    28
    Messaggi
    16,924
    Menzionato
    27 Post(s)

    Predefinito Re: giovani italiani e lavori umili...

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    quello che stai dicendo è molto offensivo, forse te vedi ancora la realtà cogli occhi dei nostri genitori, una realtà ferma agli anni 60 come minimo, quando eravamo nella parabola ascendente del dopoguerra... quando gli stipendi erano proporzionati grazie alla scala mobile e a un sistema completamente diverso, ancora poco intaccato dal marcio perchè un sistema giovane... a quei tempi comprare casa e andare a vivere da soli era poco più di una formalità... perchè anzitutto trovare un lavoro era una formalità: ai concorsi pubblici se avevi la laurea eri assunto, perchè c'erano pochi laureati e tanti avevano la quinta elementare... e se perdevi un concorso pace, aprivi un' attività, ti facevi assumere come ragnazzo di bottega, da vivere lo trovavi... oggi aprire un' attività è fuori luogo, ti massacrano di tasse, gli affitti dei locali sono improponibili, e gli stipendi sono fermi a 10 anni fa... c'è la crisi (non so se ti sei accorto), e vincere un concorso è un terno al lotto perchè la laurea ce l'hanno tutti, le università sono poco selettive e i posti di lavoro sono pochi... dati di fatto...
    ...
    Totalmente d'accordo con @meteopalio da Siena.

    Anzi, molti giovani e coetanei miei sono incazzati neri con voialtri, nati negli anni ´50, ´60, perché siete in buona parte responsabili di scellerate decisioni politiche negli anni ´90 e primi 2000, che hanno portato alla dissoluzione della societá italiana.

    Vi faccio notare che voi italiani avete perso mezzo milione di giovani, me compreso, compresi miei colleghi, che ora sono i camerieri/ricercatori/infermieri/magazzinieri/studiosi/scienziati d'Europa: Inghilterra (vedremo per quanto), Germania, Francia e molto extra-UE: Australia soprattutto, in misura minore USA.



    Che dire? Grazie.

    Giovani che non lottano...ma senti questa... Ci avete castrato e tagliato le gambe... lobotomizzato con Mediaset e rincoglioniti di tv, ´lottare´...


    Valá valá, anacronismi tipo a Bologna ieri... Non si lotta oggi, non si riesce. Gli italiani hanno imparato questo e fanno la cosa migliore: le valigie.

    Parlo di cose scomode: tipo ciglia negli occhi, vecchine alla guida o quando sbagli col sale...



  6. #126
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    53
    Messaggi
    2,202
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: giovani italiani e lavori umili...

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Non esageriamo dai, da me è ancora il contrario (almeno per gli ingegneri). C'è evidentemente una dinamica del mercato del lavoro dietro, dove c'è più richiesta delle imprese e meno offerta di profili professionali per gli operai, e viceversa una maggiore abbondanza di laureati in economia o lingue in quelle mansioni. Poi dipende anche qual è il grado di difficoltà e di rischio (anche solo sanitario) di quei lavori, non sono così triviali come sembrano. Fa però specie che una grossa azienda, e non certo un piccolo studio privato (su alcuni dei quali ce ne sarebbe da dire), se ne approfitti così. Almeno integra con premio e tredicesima?



    P.S. Ma visto che mi parete entrambi ben istruiti e con padronanza di lingue straniere (almeno lei), cercare lavoro altrove, o anche fuori dall'Italia, lo fareste?



    Evidentemente hai dimenticato questo .....

    "In Italia ingegneri a basso costo"':' la gaffe del ministero dello Sviluppo - Repubblica.it

    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  7. #127
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    53
    Messaggi
    2,202
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: giovani italiani e lavori umili...

    Citazione Originariamente Scritto da robyrto Visualizza Messaggio
    qual è il potere di acquisto di un magazziniere che abita nel catone di zurigo?
    Caffè (superdiluito, ovvero "pipì du chat" , per dirla alla francese): 5 chf, quasi 5 euro.

    Affitto monolocale: 2200 chf / mese.

    Un ingegnere a Zurigo becca 11000 chf, ma le spese sono proporzionate.

    C' è di buono la qualità dei servizi, natürlich
    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  8. #128
    Tempesta L'avatar di alby83
    Data Registrazione
    28/05/06
    Località
    Cascina Amata ( CO )
    Età
    36
    Messaggi
    10,887
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: giovani italiani e lavori umili...

    Citazione Originariamente Scritto da robyrto Visualizza Messaggio
    Sicuramente alby, mio fratello comunque è indeterminato a 25 anni ed è semare stato nei tempi con l'uni e ha sempre lavorato mentre studiava a contratto!!! Ps. Comunque un vicedirettore di 39 anni quadro in banca prende sui 2200 euro netti ... una miseria
    concordo
    però vige sempre domanda\offerta, ci fosse penuria di simili posizioni lo stipendio sarebbe il triplo
    Amo il föhn , odio la nebbia !!!
    INVESTIMENTI :
    https://www.youtube.com/channel/UCJC..._as=subscriber

  9. #129
    Tempesta L'avatar di robyrto
    Data Registrazione
    15/07/06
    Località
    Asti, Italy
    Età
    24
    Messaggi
    11,366
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: giovani italiani e lavori umili...

    Citazione Originariamente Scritto da and1966 Visualizza Messaggio
    Caffè (superdiluito, ovvero "pipì du chat" , per dirla alla francese): 5 chf, quasi 5 euro.

    Affitto monolocale: 2200 chf / mese.

    Un ingegnere a Zurigo becca 11000 chf, ma le spese sono proporzionate.

    C' è di buono la qualità dei servizi, natürlich
    Sono già stato in Svizzera... per capire il vero potere di acquisto ci vorrebbe uno che ci vive veramente... da turista o lavoratore secondo abbiamo una percezione un po' gonfiata a delle volte... ricordo un piatto di riso marciò dai cinesi 15chf����
    località rilate 135m

    c'è ostro

  10. #130
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,572
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: giovani italiani e lavori umili...

    Citazione Originariamente Scritto da meteopalio Visualizza Messaggio
    quello che stai dicendo è molto offensivo, forse te vedi ancora la realtà cogli occhi dei nostri genitori, una realtà ferma agli anni 60 come minimo, quando eravamo nella parabola ascendente del dopoguerra... quando gli stipendi erano proporzionati grazie alla scala mobile e a un sistema completamente diverso, ancora poco intaccato dal marcio perchè un sistema giovane... a quei tempi comprare casa e andare a vivere da soli era poco più di una formalità... perchè anzitutto trovare un lavoro era una formalità: ai concorsi pubblici se avevi la laurea eri assunto, perchè c'erano pochi laureati e tanti avevano la quinta elementare... e se perdevi un concorso pace, aprivi un' attività, ti facevi assumere come ragnazzo di bottega, da vivere lo trovavi... oggi aprire un' attività è fuori luogo, ti massacrano di tasse, gli affitti dei locali sono improponibili, e gli stipendi sono fermi a 10 anni fa... c'è la crisi (non so se ti sei accorto), e vincere un concorso è un terno al lotto perchè la laurea ce l'hanno tutti, le università sono poco selettive e i posti di lavoro sono pochi... dati di fatto...



    Ma dove ??? ma se vedo gente laureata pulire i cessi... io stesso sono andato a vendemmiare e studiavo, ho lavorato in un ospedale psichiatrico come inserviente e studiavo... mia sorella ha fatto la sguattera in una cucina di un locale e studiava... ti posso fare esempi di tutti i tipi di giovani che si spaccano la schiena quando avrebbero la laurea in scenze economiche e dovrebbero stare dietro una scirvania e non dietro un acquaio a lavare i piatti !
    Comunque, di giovani che una attività la aprono seppur tra 1000 fatiche, ce ne sono perchè ne incontro

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •