Pagina 4 di 4 PrimaPrima ... 234
Risultati da 31 a 32 di 32
  1. #31
    Vento fresco L'avatar di Sneg
    Data Registrazione
    04/09/16
    Località
    Chiusa di Pesio (CN)
    Messaggi
    2,419
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Mettiamo tutte le Carte a Tavola. Che Clima Sceglieresti in Europa per viverci tutto l'anno?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Io sono emiliano purosangue e per molti versi la mia regione non la cambierei con nessuna al mondo; per quanto riguarda il clima invernale potrei dire praticamente la stessa cosa, a parità di quota le zone di pedemontana emiliana tra Reggio Emilia e Parma in particolare sono veramente ottime, con nevicate frequenti seppur senza accumuli altissimi, questo perchè prendono bene sia in situazioni da cuscino con scorrimento sciroccale (ma NON libeccioso), sia con nevicate da irruzione.

    Tuttavia queste zone pagano il loro eccelso clima invernale con una secchezza estiva veramente abominevole, in cui i temporali sono frequenti più o meno come una nevicata nell'est ferrarese. E se è vero che l'inverno è la stagione x me più importante, un po' pesa sui miei gusti la scarsa variabilità estiva.

    Pertanto:

    - stando a bassa quota direi che il top per i miei gusti è costituito dal cuneese, dove soprattutto la parte nord ed est della provincia realizza un buon compromesso tra neve e temporali (ad esempio Ceva o Saluzzo) oppure dalle zone prealpine venete di fondovalle (ad esempio Feltre), però tenderei a preferire il cuneese per un discorso di maggiore vicinanza a un bel mare in Estate.

    - stando più ad alta quota direi Entracque oppure le vallate Dolomitiche del Veneto (Falcade, Alleghe ecc.).


    Concordo, solo che...Ceva è la parte più meridionale della provincia (la più nevosa, qui più vai a sud e meglio è...), penultimo paese prima di entrare in territorio ligure (dopo Ceva c'è Priero e poi sei a Millesimo, provincia di Savona).
    La langa cebana poi ha una nevosità tosta...

  2. #32
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    31
    Messaggi
    23,107
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Mettiamo tutte le Carte a Tavola. Che Clima Sceglieresti in Europa per viverci tutto l'anno?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Io sono emiliano purosangue e per molti versi la mia regione non la cambierei con nessuna al mondo; per quanto riguarda il clima invernale potrei dire praticamente la stessa cosa, a parità di quota le zone di pedemontana emiliana tra Reggio Emilia e Parma in particolare sono veramente ottime, con nevicate frequenti seppur senza accumuli altissimi, questo perchè prendono bene sia in situazioni da cuscino con scorrimento sciroccale (ma NON libeccioso), sia con nevicate da irruzione.

    Tuttavia queste zone pagano il loro eccelso clima invernale con una secchezza estiva veramente abominevole, in cui i temporali sono frequenti più o meno come una nevicata nell'est ferrarese. E se è vero che l'inverno è la stagione x me più importante, un po' pesa sui miei gusti la scarsa variabilità estiva.

    Pertanto:

    - stando a bassa quota direi che il top per i miei gusti è costituito dal cuneese, dove soprattutto la parte nord ed est della provincia realizza un buon compromesso tra neve e temporali (ad esempio Ceva o Saluzzo) oppure dalle zone prealpine venete di fondovalle (ad esempio Feltre), però tenderei a preferire il cuneese per un discorso di maggiore vicinanza a un bel mare in Estate.

    - stando più ad alta quota direi Entracque oppure le vallate Dolomitiche del Veneto (Falcade, Alleghe ecc.).
    Posso dirti una cosa? Lascia perdere
    A meno che non vuoi vederti una nevicata ogni 50 giorni nei casi più fortunati e il resto secco, polvere e terre brunastre e bruciate... E per giunta le zone che hai citato tu d'estate sono insopportabili, magari ti fa 29°/30° con UR al 60-70% e notti belle umide della serie +22° con UR all'80/90%... Il Saluzzese pedemontano poi è da evitare come la peste: nevosità bassissima rispetto al resto della provincia e in più, come da buona pedemontana occidentale, sei martellato dal fohn per tutto l'inverno, sempre con UR al 30%, mal di gola, tosse, raucedine, bruciore agli occhi, mal di testa e spossatezza... e le giornate invernali ti spari estremi del tipo +13°/+6°... una meraviglia, insomma Unica nota positiva sono i temporali, che nel Saluzzese sono sempre frequenti e ben distribuiti.
    Se vuoi rimanere nel Cuneese ma non troppo isolato (dunque ad una distanza ragionevole dalle principali città) ti consiglierei sicuramente Priero, tra Ceva e Montezemolo. Ottima nevosità (negli anni buoni), temporali non frequentissimi ma comunque presenti, clima estivo vivibilissimo e relativa facilità delle comunicazioni (in 25-30 minuti sei a Savona, in 20 minuti sei a Mondovì e in 1h e 20 sei a Torino...)
    Lou soulei nais per tuchi

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •