Pagina 5 di 13 PrimaPrima ... 34567 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 130
  1. #41
    Vento fresco L'avatar di Fabio68
    Data Registrazione
    15/08/03
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,799
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: L’assurda guerra contro i diesel moderni.

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    34% di rinnovabili non è poco, aggiungi il nucleare francese e abbiamo più del 40% di elettricità a bassissima produzione di CO2. Tolti piccoli Paesi come gli scandinavi e la Francia che ha il nucleare, abbiamo un settore energetico tra i più puliti al mondo, anche grazie al ridotto uso di carbone.

    La crescita della mobilità elettrica avrà un impatto molto graduale sulla produzione di energia elettrica, ogni anno una frazione di punto percentuale nella migliore delle ipotesi. Anche se nel caso impossibile in cui il 100% delle nuove macchine fossero elettriche sarebbe una variazione inferiore al 2% dei consumi attuali.
    Considerato che al momento i consumi sono in calo il problema non sussiste, non è come per i picchi imprevisti in cui puoi solo aumentare le fonti fossili.

    Quella dell'Olanda è una bufala, anche da loro i consumi sono in calo.
    Energy - Figures - Economy | Trends in the Netherlands 2018 - CBS
    L' aumento del carbone è dovuto all'improvviso calo della produzione di gas naturale, che stava creando grosso problemi di subsidenza e terremoti. Per motivi logistici non potevano sostituire il gas prodotto con gas importato nelle centrali elettriche e quindi hanno riattivato il carbone (dai dati del sito che ho linkato sopra si vede bene). Aumentare la produzione delle rinnovabili richiede tempo, non possono rispondere ad uno shock improvviso ma la mobilità elettrica non sarebbe uno shock improvviso, sarebbe un cambiamento graduale e prevedibile.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
    perdonami, ma il nucleare (fissione, bene inteso ) non la riesco a pensare come soluzione
    anche perché non è rinnovabile, anzi. Le stime parlano di non molte altre miniere di uranio
    senza parlare dei problemi di smaltimento e di realizzazione, gestione, decommissione degli impianti che richiedono un pozzo senza fine di soldi

    la buona soluzione riguardo al nucleare francese adottata da noi è comprarla la notte che costa di meno riutilizzandola per riempire i bacini idrici per far ripartire a pieno regime gli impianti il giorno dopo quando le industrie richiedno il massimo. Si risparmiano bei soldini

    la soluzione è la fusione - ma MAGARI !!!

    parli di consumi in calo: non mi risulta. Forse ti riferisci a produzione termoelettrica che è in calo dal 2007
    per i consumi non ho i dati del 2019, ma il 2018 ha visto un incremento, veramente marginale, rispetto all'anno precedente. Diciamo che è stabile
    ma dobbiamo calcolare anche una crisi economica attanagliante fatalità dal 2007 (in più ci sono delle politiche energetiche che forse stanno dando i risultati)

    comunque, dopo tutto ciò: dobbiamo anche noi singoli cittadini cambiare mentalità, altrimenti non se ne esce fuori
    gente che letteralmente spreca energia, benzina andando contro la legge della conservazione della massa

    EDIT: che io ricordi, il nucleare francesce e svizzero sono meno del 6% (sempre informazioni presenti sulla bolletta)

    you don't need the Weatherman to know where the wind blows - bob dylan
    il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile - woody allen

  2. #42
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,757
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: L’assurda guerra contro i diesel moderni.

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio68 Visualizza Messaggio
    perdonami, ma il nucleare (fissione, bene inteso ) non la riesco a pensare come soluzione
    anche perché non è rinnovabile, anzi. Le stime parlano di non molte altre miniere di uranio
    senza parlare dei problemi di smaltimento e di realizzazione, gestione, decommissione degli impianti che richiedono un pozzo senza fine di soldi

    la buona soluzione riguardo al nucleare francese adottata da noi è comprarla la notte che costa di meno riutilizzandola per riempire i bacini idrici per far ripartire a pieno regime gli impianti il giorno dopo quando le industrie richiedno il massimo. Si risparmiano bei soldini

    la soluzione è la fusione - ma MAGARI !!!

    parli di consumi in calo: non mi risulta. Forse ti riferisci a produzione termoelettrica che è in calo dal 2007
    per i consumi non ho i dati del 2019, ma il 2018 ha visto un incremento, veramente marginale, rispetto all'anno precedente. Diciamo che è stabile
    ma dobbiamo calcolare anche una crisi economica attanagliante fatalità dal 2007 (in più ci sono delle politiche energetiche che forse stanno dando i risultati)

    comunque, dopo tutto ciò: dobbiamo anche noi singoli cittadini cambiare mentalità, altrimenti non se ne esce fuori
    gente che letteralmente spreca energia, benzina andando contro la legge della conservazione della massa

    EDIT: che io ricordi, il nucleare francesce e svizzero sono meno del 6% (sempre informazioni presenti sulla bolletta)

    Alla fusione nucleare si fa ricerca da decenni

  3. #43
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    32
    Messaggi
    785
    Menzionato
    114 Post(s)

    Predefinito Re: L’assurda guerra contro i diesel moderni.

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio68 Visualizza Messaggio
    perdonami, ma il nucleare (fissione, bene inteso ) non la riesco a pensare come soluzione
    anche perché non è rinnovabile, anzi. Le stime parlano di non molte altre miniere di uranio
    senza parlare dei problemi di smaltimento e di realizzazione, gestione, decommissione degli impianti che richiedono un pozzo senza fine di soldi

    la buona soluzione riguardo al nucleare francese adottata da noi è comprarla la notte che costa di meno riutilizzandola per riempire i bacini idrici per far ripartire a pieno regime gli impianti il giorno dopo quando le industrie richiedno il massimo. Si risparmiano bei soldini

    la soluzione è la fusione - ma MAGARI !!!

    parli di consumi in calo: non mi risulta. Forse ti riferisci a produzione termoelettrica che è in calo dal 2007
    per i consumi non ho i dati del 2019, ma il 2018 ha visto un incremento, veramente marginale, rispetto all'anno precedente. Diciamo che è stabile
    ma dobbiamo calcolare anche una crisi economica attanagliante fatalità dal 2007 (in più ci sono delle politiche energetiche che forse stanno dando i risultati)

    comunque, dopo tutto ciò: dobbiamo anche noi singoli cittadini cambiare mentalità, altrimenti non se ne esce fuori
    gente che letteralmente spreca energia, benzina andando contro la legge della conservazione della massa

    EDIT: che io ricordi, il nucleare francesce e svizzero sono meno del 6% (sempre informazioni presenti sulla bolletta)

    Si parlava di quantità di CO2, indubbiamente sotto questo aspetto il nucleare é pulito...
    Non credo nemmeno io che possa essere una soluzione di lungo termine, negli ultimi anni peraltro ne sono state costruite pochissime. Tuttavia nel caso si riuscissero a realizzare su scala commerciale le centrali di quarta generazione attualmente in fase di sperimentazione si risolverebbe il problema delle scorie (e si potrebbero usare anche per ridurre le scorie vecchie). Sarebbe comunque una soluzione temporanea ma non la disdegnerei. Nel frattempo le centrali esistenti comunque conviene sfruttarle fino alla fine della vita utile, chiudere le nostre dopo il referendum è stata una gran cavolata (il quesito bloccava le nuove, non le esistenti).

    I consumi sono in calo un po' ovunque nei Paesi industrializzati nel lungo termine, anche dove la crisi non si è sentita come appunto in Olanda (2% dal 2003, ma pur sempre un calo).
    In Italia con il contributo della crisi il calo è stato all'incirca del 6% dai massimi, con un minimo del 9% nel 2014 e poi una lieve risalita.
    https://download.terna.it/terna/8-DA...bdf116e207.pdf

    Ma i dati annuali dipendono molto dalle temperature estive (in misura minore quelle invernali), che possono far ballare di vari punti percentuali da un anno all'altro, Sono tutti dati in cui bisogna sempre guardare le tendenze su tempi lunghi, anche le rinnovabili ballano molto in base al clima, se piove poco l'idroelettrico produce meno e la quota di rinnovabili non cresce.

    Sugli sprechi sono perfettamente d'accordo, però le politiche a favore dell'efficienza energetica un po' di risultati li stanno dando. Purtroppo finché c'è abbondanza e prezzi relativamente bassi è difficile cambiare le abitudini delle persone e spingere il risparmio energetico per pura coscienza ecologica.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  4. #44
    Vento moderato L'avatar di nago
    Data Registrazione
    05/03/04
    Località
    Lissone (MB)
    Età
    52
    Messaggi
    1,227
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: L’assurda guerra contro i diesel moderni.

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio

    ...

    Purtroppo finché c'è abbondanza e prezzi relativamente bassi è difficile cambiare le abitudini delle persone e spingere il risparmio energetico per pura coscienza ecologica.
    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
    Bisognerebbe spiegarlo a Trump e agli americani ...
    "I don't need Google. My wife knows everything"
    Daniele

  5. #45
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    34
    Messaggi
    2,005
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L’assurda guerra contro i diesel moderni.

    L'ibrido, ne vogliamo parlare?
    Passi per una city car, ma vogliamo discutere di coloro che si comprano un suv ibrido a benzina?
    Vorrei seriamente conoscere chi compra un grosso e pesante suv, magari con 200 cavalli o più, dove farà al massimo qualche km in città in elettrico e poi appena imbocca una superstrada, una autostrada, una strada a scorrimento veloce, appena supera i 70/80km orari viaggia solo a benzina, consumando più di una ferrari in f1, con 8-10km/litro. Ecologisti, eh?
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

  6. #46
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    625
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: L’assurda guerra contro i diesel moderni.

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    L'ibrido, ne vogliamo parlare?
    Passi per una city car, ma vogliamo discutere di coloro che si comprano un suv ibrido a benzina?
    Vorrei seriamente conoscere chi compra un grosso e pesante suv, magari con 200 cavalli o più, dove farà al massimo qualche km in città in elettrico e poi appena imbocca una superstrada, una autostrada, una strada a scorrimento veloce, appena supera i 70/80km orari viaggia solo a benzina, consumando più di una ferrari in f1, con 8-10km/litro. Ecologisti, eh?
    no, infatti si chiama greenwashing, ossia una paraculata ipocrita. Prima di tutto dell Ue che lo consente.

    Riguardo i motori diesel è probabile, per disincentivarli, che venga introdotto il superbollo. Questo però solo per gli automobilisti che non formano una categoria di lavoratori specifica e quindi la loro protesta si disperde, non hanno un peso politico.

  7. #47
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    34
    Messaggi
    2,005
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L’assurda guerra contro i diesel moderni.

    Citazione Originariamente Scritto da Diamandis Visualizza Messaggio
    no, infatti si chiama greenwashing, ossia una paraculata ipocrita. Prima di tutto dell Ue che lo consente.

    Riguardo i motori diesel è probabile, per disincentivarli, che venga introdotto il superbollo. Questo però solo per gli automobilisti che non formano una categoria di lavoratori specifica e quindi la loro protesta si disperde, non hanno un peso politico.
    no, si chiama circonvenzione d'incapace. Scusami ma davvero divento ostile quando si spaccia qualcosa di assurdo ed inutile per un qualcosa di ecologista e futuristico.
    Però, vuoi mettere quanto si senta figo colui che ha acquistato il suvvone ibrido a fare il corso cittadino in elettrico?
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

  8. #48
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    625
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: L’assurda guerra contro i diesel moderni.

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    no, si chiama circonvenzione d'incapace. Scusami ma davvero divento ostile quando si spaccia qualcosa di assurdo ed inutile per un qualcosa di ecologista e futuristico.
    Però, vuoi mettere quanto si senta figo colui che ha acquistato il suvvone ibrido a fare il corso cittadino in elettrico?
    ti piace rilanciare la posta eh

  9. #49
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    23
    Messaggi
    5,444
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: L’assurda guerra contro i diesel moderni.

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    L'ibrido, ne vogliamo parlare?
    Passi per una city car, ma vogliamo discutere di coloro che si comprano un suv ibrido a benzina?
    Vorrei seriamente conoscere chi compra un grosso e pesante suv, magari con 200 cavalli o più, dove farà al massimo qualche km in città in elettrico e poi appena imbocca una superstrada, una autostrada, una strada a scorrimento veloce, appena supera i 70/80km orari viaggia solo a benzina, consumando più di una ferrari in f1, con 8-10km/litro. Ecologisti, eh?
    Veramente la domanda è “chi si compra un suv” e basta.

    Mi interessa poco se offendo qualcuno ma li bandirei seduta stante, auto e soprattutto chi li guida (strafottenti e padroni della strada)


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  10. #50
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    34
    Messaggi
    2,005
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L’assurda guerra contro i diesel moderni.

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Veramente la domanda è “chi si compra un suv” e basta.

    Mi interessa poco se offendo qualcuno ma li bandirei seduta stante, auto e soprattutto chi li guida (strafottenti e padroni della strada)


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    si, in generale, ma almeno diesel mantiene consumi umani. Ma comunque al di là di tutto, l'ibrido suv è una aberrazione vera e propria perchè si compra una grossa auto che va sostanzialmente a benzina. Assurdo.
    La mia mini 1.5 diesel euro 6 da 116cv consuma 4,8 litri ogni 100km di media, ossia fa quasi 21km con un litro! Dati reali dal computer di bordo.
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •