Pagina 10606 di 11059 PrimaPrima ... 9606101061050610556105961060410605106061060710608106161065610706 ... UltimaUltima
Risultati da 106,051 a 106,060 di 110584

Discussione: Nuovo Virus Cinese

  1. #106051
    Vento moderato
    Data Registrazione
    09/12/20
    Località
    SS
    Età
    27
    Messaggi
    1,011
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Ad Avellino alcuni negozi non possono aprire prima delle 10, ora anticipato alle 9 45, da quando sono iniziate le scuole
    Avellino. Scuole e caos. Nuova ordinanza di Festa: negozi chiusi fino alle 9.45 - Ottopagine.it Avellino

  2. #106052
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    14,520
    Menzionato
    745 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Ho parlato ieri sera, ad una festa, con un ragazzo no-vax della mia età. Praticamente sembrava @Manto91, nessun serio motivo per non fare il vaccino, lui stesso lo ha detto, solo che non gli è piaciuto come è stato gestito il tutto, nonchè il modo con cui l'informazione ha prima sottolineato e sbattuto in prima pagina le morti da vaccino e viceversa ora l'improvviso silenzio della stampa su eventi simili nonostante la vaccinazione stia procedendo.

    Un altro punto su cui ha battuto è il fatto che il vaccino possa esporre a rischi gravi, e nella sua concezione lo Stato né altri può premere per invitare a scegliere un trattamento che tra i rischi comprende la morte.
    Ha citato due suoi amici "studenti di giurisprudenza" (deve essere una tara comune ad alcuni di loro...) che hanno querelato non so chi per aver parlato bene dei vaccini alla platea cui si rivolgeva.


    Io ho provato a ribattergli che non esiste medicina scevra da effetti collaterali anche gravi, e ho provato a spiegargli che alla fine si tratta di scegliere tra una probabilità molto minima di stare male col vaccino traendone però un gran bene oppure la probabilità di beccarsi il Covid con rischio non indifferente (seppure minimo vista la giovane età) di contrarre l'infezione grave e persino morire. Ma niente, la conversazione è poi morta lì.


    L'impressione che ne ho tratta è quella di una persona comunque informata, tanto che ha citato quando ha parlato articoli scientifici decenti (ad esempio lo studio su Pfizer e il rischio di miocarditi) e non ha parlato nè di ossido di grafene o stronzate simili. Inoltre, proprio come @Manto91 (giuro, sembrava lui a sentirlo ), è favorevole addirittura ad obbligare al vaccino per gli over 50 perchè sa che la malattia può essere molto più spesso grave sopra quell'età, mentre è diffidente circa persone sotto i 40 anni come lui o noi.

    Ho avuto l'impressione inoltre di un'informazione superficiale, che non va sul fondo della questione, e al tempo stesso ho scoperto come la stampa abbia fatto un danno forse irreversibile su tanti in quanto gran parte della sua diffidenza è nata dal modo con cui gli organi di informazione hanno trattato l'argomento vaccini, gettando il seme del dubbio e insinuando l'idea che si spinga su di essi in tutto e per tutto anche in assenza di dati scientifici chiari.

    Altro danno l'ha fatta la presenza di medici e scienziati contrari, o meglio la colpa è sempre dei mass media che hanno troppo spesso messo in evidenza simili scienziati che pur essendo pochi hanno saputo insinuare l'idea che non siano poi una così sparuta minoranza.

    Ancora ha usato come argomento l'eccessiva velocità con cui è stato accettato il vaccino, credo ci sia un limite psicologico in questo in quanto non riesce a concepire che poco tempo non sempre significa che qualcosa è stata fatta alla mentulam canis.

    Inoltre mi ha dato l'impressione di una persona con gravi penurie in termini di probabilità e statistica, non riesce a concepire appieno che il vaccino non protegga in tutto e per tutto ma serva solo ad abbassare le probabilità di avere forme gravi. O meglio, lo capisce, ma crede che la differenza nel prevenire forme gravi tra un non vaccinato e un vaccinato giovane sia minima e per questo trascurabile. In altre parole nota come 99 su 100 non vaccinati non finivano in ospedale, e adesso tra i vaccinati capita solo in 99,9 su 100. Quello 0,9 è così piccolo ai suoi occhi che non vale la pena.

    Non capisce l'ottica sociale per cui vale fare il vaccino, o meglio la concepisce solo in vicinanza di persone con problemi. Se però vivi solo o con persone sane non riesce a capire perchè esporsi al rischio di effetti collaterali gravi solo per avere un abbassamento scarso del rischio di effetti gravi visto che è giovane. Ritorna in questo la sua penuria in campo probabilistico.

    Proprio perchè alla fine, per lui, anche da non vaccinati il rischio di incappare in forme gravi è bassissimo non vede l'utilità di un vaccino che lascia una discreta probabilità di contagiarti e subire comunque i sintomi del Covid. In questo c'è anche l'esperienza di un amico che da vaccinato ha avuto il Covid con sintomi e perdita di gusto e olfatto.



    Questo è quanto ho appreso parlando con lui. Per fortuna nostra il Covid lo ha già avuto a Luglio, in Inghilterra, perdendo anche gusto e olfatto per tre settimane (curioso come, nonostante questo sintomo e anche un notevole senso di affaticamento fisico, si definisse asintomatico, indice di una palese miscomprensione del termine nella popolazione comune), e non resterà in Italia comunque a lungo.

    Nel mentre di questa conversazione si è inserito un ragazzo, che lo conosceva, che in dialetto locale ha semplicemente detto una verità forte e semplice: negli anni 60 la gente correva per vaccinarsi con vaccini che erano anche più pericolosi, mentre oggi nel 2021 facciamo i capricci.
    Questo ragazzo non era di certo medico, né possedeva una laurea di alcun tipo, probabilmente aveva un'intelligenza media e nemmeno si era informato più della media della popolazione, probabilmente anzi lo era meno dell'altro ragazzo contrario alla vaccinazione. Per essere favorevoli alla vaccinazione non serve dunque particolare cultura o quoziente intellettivo o passare ore ed ore a leggersi riviste scientifiche o ad informarsi, basta il semplice buon senso.
    E chi ne è sprovvisto forse sarà anche più sveglio e intelligente, chi lo sa, ma di certo è più stupido, perchè non sempre è stupido l'ignorante o l'analfabeta. La vera misura della stupidità è la superbia, in questo caso la superbia di ritenere la propria opinione superiore a quella della comunità scientifica mondiale costituita da uomini che hanno studiato e lavorato nel loro campo per anni o decenni e che ne sanno 10mila volte più di te.

  3. #106053
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    14,520
    Menzionato
    745 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Davide1987 Visualizza Messaggio
    Secondo te, avremo una ripresa del covid nei prossimi mesi?

    Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk
    Sì, mi aspetto una ripresa ma non so quantificarla.
    Personalmente immagino una risalita simile a quella della provincia di Bergamo lo scorso autunno, lenta ma costante. Le variabili però sono tante, la delta potrebbe avere una forte esplosione nella popolazione pediatrica in età scolare ad esempio che potrebbe far macinare numeri abbastanza alti già tra un mese.

    Sono "preoccupato" anche dalle diagnosi differenziali tra influenza e Covid, spero che si faccia pressione per una campagna di vaccinazione antinfluenzale adeguata come l'anno scorso.

  4. #106054
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    14,520
    Menzionato
    745 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    Non sono Gian, ma è una domanda retorica sicuramente sì, ma con effetti ospedalieri e di decessi ben diversi rispetto al passato grazie alla vaccinazione.
    poi, più avanti si va e più i vaccinati saranno coinvolti visto l'ormai certo calo di efficacia nel tempo, soprattutto per gli over 50/60 grossomodo.
    ah, gira voce che è girata nei giorni scorsi negli ospedali la circolare che saranno sottoposti a terza dose da ottobre.
    Non so dirvi se la voce è buona, ma se è così è come pensavo. altroché richiami per i medici a gennaio...
    E' girata anche da mia madre, ma non da parte degli organi ufficiali, è una voce che circola.

  5. #106055
    Tempesta violenta L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    14,520
    Menzionato
    745 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da ale97 Visualizza Messaggio
    Un aneddoto insignificante che però testimonia come sempre più persone anche molto recalcitranti siano sempre più portate e sempre più spesso obbligate a iniettarsi la "terapia genica sperimentale": un mio parente che per continuare a lavorare per il comune nei lavori di pulizia delle strade è appunto costretto a vaccinarsi nonostante la sua rabbia, frutto di svariate fake news e "teorie" di ogni tipo trovate su Facebook ("lo ha detto un medico che i vaccini causano le varianti, tu ne sai più di un medico"? cit.)

    Non dirò che godo per questo perché non mi appartiene questo sentimento in questo caso, però diciamo che "il cerchio si chiude". Semplice testimonianza di quello che probabilmente accadrà a tantissime persone da ora in avanti
    Mio padre ha una paziente che vorrebbe chiedere tamponi prescrivibili facendosi passare per "sospetto contatto" ogni 3 giorni. Il tutto per aggirare la regola del green pass dopo tampone ma avendolo in quel modo gratuitamente.
    Mio padre domani la manderà affanculo, mica può farlo, i medici di base infatti vengono controllati dalla ASL per vedere se ci sono movimenti sospetti, farmaci prescritti eccessivamente perchè potrebbero nascondere abusi o contrabbando, ecc...
    Non vedo l'ora di sapere come andrà la conversazione

  6. #106056
    Vento forte L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    40
    Messaggi
    3,521
    Menzionato
    51 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da SsNo Visualizza Messaggio
    Ad Avellino alcuni negozi non possono aprire prima delle 10, ora anticipato alle 9 45, da quando sono iniziate le scuole
    Avellino. Scuole e caos. Nuova ordinanza di Festa: negozi chiusi fino alle 9.45 - Ottopagine.it Avellino
    Utilità di questa ordinanza delirante?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  7. #106057
    Bava di vento
    Data Registrazione
    15/12/12
    Località
    Rimini Padulli
    Età
    38
    Messaggi
    130
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Ho parlato ieri sera, ad una festa, con un ragazzo no-vax della mia età. Praticamente sembrava @Manto91, nessun serio motivo per non fare il vaccino, lui stesso lo ha detto, solo che non gli è piaciuto come è stato gestito il tutto, nonchè il modo con cui l'informazione ha prima sottolineato e sbattuto in prima pagina le morti da vaccino e viceversa ora l'improvviso silenzio della stampa su eventi simili nonostante la vaccinazione stia procedendo.

    Un altro punto su cui ha battuto è il fatto che il vaccino possa esporre a rischi gravi, e nella sua concezione lo Stato né altri può premere per invitare a scegliere un trattamento che tra i rischi comprende la morte.
    Ha citato due suoi amici "studenti di giurisprudenza" (deve essere una tara comune ad alcuni di loro...) che hanno querelato non so chi per aver parlato bene dei vaccini alla platea cui si rivolgeva.


    Io ho provato a ribattergli che non esiste medicina scevra da effetti collaterali anche gravi, e ho provato a spiegargli che alla fine si tratta di scegliere tra una probabilità molto minima di stare male col vaccino traendone però un gran bene oppure la probabilità di beccarsi il Covid con rischio non indifferente (seppure minimo vista la giovane età) di contrarre l'infezione grave e persino morire. Ma niente, la conversazione è poi morta lì.


    L'impressione che ne ho tratta è quella di una persona comunque informata, tanto che ha citato quando ha parlato articoli scientifici decenti (ad esempio lo studio su Pfizer e il rischio di miocarditi) e non ha parlato nè di ossido di grafene o stronzate simili. Inoltre, proprio come @Manto91 (giuro, sembrava lui a sentirlo ), è favorevole addirittura ad obbligare al vaccino per gli over 50 perchè sa che la malattia può essere molto più spesso grave sopra quell'età, mentre è diffidente circa persone sotto i 40 anni come lui o noi.

    Ho avuto l'impressione inoltre di un'informazione superficiale, che non va sul fondo della questione, e al tempo stesso ho scoperto come la stampa abbia fatto un danno forse irreversibile su tanti in quanto gran parte della sua diffidenza è nata dal modo con cui gli organi di informazione hanno trattato l'argomento vaccini, gettando il seme del dubbio e insinuando l'idea che si spinga su di essi in tutto e per tutto anche in assenza di dati scientifici chiari.

    Altro danno l'ha fatta la presenza di medici e scienziati contrari, o meglio la colpa è sempre dei mass media che hanno troppo spesso messo in evidenza simili scienziati che pur essendo pochi hanno saputo insinuare l'idea che non siano poi una così sparuta minoranza.

    Ancora ha usato come argomento l'eccessiva velocità con cui è stato accettato il vaccino, credo ci sia un limite psicologico in questo in quanto non riesce a concepire che poco tempo non sempre significa che qualcosa è stata fatta alla mentulam canis.

    Inoltre mi ha dato l'impressione di una persona con gravi penurie in termini di probabilità e statistica, non riesce a concepire appieno che il vaccino non protegga in tutto e per tutto ma serva solo ad abbassare le probabilità di avere forme gravi. O meglio, lo capisce, ma crede che la differenza nel prevenire forme gravi tra un non vaccinato e un vaccinato giovane sia minima e per questo trascurabile. In altre parole nota come 99 su 100 non vaccinati non finivano in ospedale, e adesso tra i vaccinati capita solo in 99,9 su 100. Quello 0,9 è così piccolo ai suoi occhi che non vale la pena.

    Non capisce l'ottica sociale per cui vale fare il vaccino, o meglio la concepisce solo in vicinanza di persone con problemi. Se però vivi solo o con persone sane non riesce a capire perchè esporsi al rischio di effetti collaterali gravi solo per avere un abbassamento scarso del rischio di effetti gravi visto che è giovane. Ritorna in questo la sua penuria in campo probabilistico.

    Proprio perchè alla fine, per lui, anche da non vaccinati il rischio di incappare in forme gravi è bassissimo non vede l'utilità di un vaccino che lascia una discreta probabilità di contagiarti e subire comunque i sintomi del Covid. In questo c'è anche l'esperienza di un amico che da vaccinato ha avuto il Covid con sintomi e perdita di gusto e olfatto.



    Questo è quanto ho appreso parlando con lui. Per fortuna nostra il Covid lo ha già avuto a Luglio, in Inghilterra, perdendo anche gusto e olfatto per tre settimane (curioso come, nonostante questo sintomo e anche un notevole senso di affaticamento fisico, si definisse asintomatico, indice di una palese miscomprensione del termine nella popolazione comune), e non resterà in Italia comunque a lungo.

    Nel mentre di questa conversazione si è inserito un ragazzo, che lo conosceva, che in dialetto locale ha semplicemente detto una verità forte e semplice: negli anni 60 la gente correva per vaccinarsi con vaccini che erano anche più pericolosi, mentre oggi nel 2021 facciamo i capricci.
    Questo ragazzo non era di certo medico, né possedeva una laurea di alcun tipo, probabilmente aveva un'intelligenza media e nemmeno si era informato più della media della popolazione, probabilmente anzi lo era meno dell'altro ragazzo contrario alla vaccinazione. Per essere favorevoli alla vaccinazione non serve dunque particolare cultura o quoziente intellettivo o passare ore ed ore a leggersi riviste scientifiche o ad informarsi, basta il semplice buon senso.
    E chi ne è sprovvisto forse sarà anche più sveglio e intelligente, chi lo sa, ma di certo è più stupido, perchè non sempre è stupido l'ignorante o l'analfabeta. La vera misura della stupidità è la superbia, in questo caso la superbia di ritenere la propria opinione superiore a quella della comunità scientifica mondiale costituita da uomini che hanno studiato e lavorato nel loro campo per anni o decenni e che ne sanno 10mila volte più di te.
    Molto più che prevedibile che la folle campagna mediatica primaverile avrebbe fatto dei danni enormi. Fortuna che i giornali sono pagati dalla dittatura sanitaria....

    Inviato dal mio COL-L29 utilizzando Tapatalk

  8. #106058
    Brezza tesa L'avatar di Gianni78ba
    Data Registrazione
    01/03/20
    Località
    Mola di Bari
    Età
    43
    Messaggi
    644
    Menzionato
    51 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    E' girata anche da mia madre, ma non da parte degli organi ufficiali, è una voce che circola.
    A ottobre non se ne parla, niente ancora.
    Per me le decisioni verranno prese al solito sulla scorta dell'emotività.
    Se vado a prendere un post scritto a fine maggio dove dicevo che gli open day astrazeneca per i maturandi erano un azzardo da evitare una settimana dopo ci fu il caso della povera ragazza ligure, ma non avrebbero fatto nulla fino al caso mediatico.
    La stessa cosa succederà ora, aumenteranno i casi di intubati tra i sanitari per una semplice questione di numeri, aumenteranno i bambini negli ospedali (a prescindere dall'emergenza che si potrà creare nei ps pediatrici) e decideranno qualcosa. Per i primi le terze dosi, per i secondi chissà (in realtà un tentativo sarebbe quello di programmare terze dosi per tutti per abbassare la diffusione, in Israele per loro stessa ammissione stanno evitando il lockdown)
    Esempio lampante: fino a non molto tempo fa non si capiva se le gravide e le mamme in allattamento avrebbero dovuto fare il vaccino.
    Mia moglie è in allattamento e ha fatto la prima dose a fine maggio. La cosa che fa pensare è che alle donne fanno prendere farmaci ugualmente non testati nello specifico mentre allattano o sono in gravidanza (es. pariet).
    Ora di colpo con ventenni intubate che perdono il feto diventa indispensabile il vaccino anche per loro.
    Hanno fatto studi aggiuntivi? ci sono nuove evidenze? No.

    Esiste una programmazione coerente a dei principi base? No
    Bisogna stare avanti un certo numero di mosse.
    Mi segno pure questa.

  9. #106059
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    22,079
    Menzionato
    308 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    E' girata anche da mia madre, ma non da parte degli organi ufficiali, è una voce che circola.
    eh infatti, anche mia cugina che lavora all'ospedale di Monopoli così dice...
    Si vis pacem, para bellum.

  10. #106060
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    22,079
    Menzionato
    308 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Gianni78ba Visualizza Messaggio
    A ottobre non se ne parla, niente ancora.
    Per me le decisioni verranno prese al solito sulla scorta dell'emotività.
    Se vado a prendere un post scritto a fine maggio dove dicevo che gli open day astrazeneca per i maturandi erano un azzardo da evitare una settimana dopo ci fu il caso della povera ragazza ligure, ma non avrebbero fatto nulla fino al caso mediatico.
    La stessa cosa succederà ora, aumenteranno i casi di intubati tra i sanitari per una semplice questione di numeri, aumenteranno i bambini negli ospedali (a prescindere dall'emergenza che si potrà creare nei ps pediatrici) e decideranno qualcosa. Per i primi le terze dosi, per i secondi chissà (in realtà un tentativo sarebbe quello di programmare terze dosi per tutti per abbassare la diffusione, in Israele per loro stessa ammissione stanno evitando il lockdown)
    Esempio lampante: fino a non molto tempo fa non si capiva se le gravide e le mamme in allattamento avrebbero dovuto fare il vaccino.
    Mia moglie è in allattamento e ha fatto la prima dose a fine maggio. La cosa che fa pensare è che alle donne fanno prendere farmaci ugualmente non testati nello specifico mentre allattano o sono in gravidanza (es. pariet).
    Ora di colpo con ventenni intubate che perdono il feto diventa indispensabile il vaccino anche per loro.
    Hanno fatto studi aggiuntivi? ci sono nuove evidenze? No.

    Esiste una programmazione coerente a dei principi base? No
    Bisogna stare avanti un certo numero di mosse.
    Mi segno pure questa.
    concordo eh, ma penso che a sto giro non sarà così. l'esperienza dei medici che si ammalano tutti e non c'è nessuno in corsia l'hanno già avuta...
    Si vis pacem, para bellum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •