Pagina 10874 di 12039 PrimaPrima ... 98741037410774108241086410872108731087410875108761088410924109741137411874 ... UltimaUltima
Risultati da 108,731 a 108,740 di 120382

Discussione: Nuovo Virus Cinese

  1. #108731
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    2,109
    Menzionato
    420 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da barry Visualizza Messaggio
    Il monitoraggio influenzale conferma la forte diffusione nella fascia 0-4.
    partenza anticipata della stagione influenzale (forse favorita dalla mancanza di anticorpi per il salto della stagione scorsa + il lockdown della primavera 2020?)

    Allegato 576903Allegato 576904
    Sicuramente i virus influenzali e parainfluenzali in questa situazione dilagano, dopo un anno e mezzo di soppressione. Anche il RSV sta girando tantissimo.

    Dalla primaria in poi le mascherine un po' compensano, sotto i 6 anni non ci sono ostacoli e anche le condizioni meteo non stanno aiutando, limitando la possibilità di uscire e a volte anche di tenere aperte le finestre.

  2. #108732
    Vento fresco
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    24
    Messaggi
    2,291
    Menzionato
    63 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    @nevearoma @burian br
    a me sembra che stiate estremizzando entrambi, sia in un senso insistendo nel dire che una maggiore quota di vaccinati è ininfluente ai fini del contenimento dei contagi e supportando questo prendendo i paesi messi peggio in questo preciso momento, sia nell altro volendo dimostrare che i vaccinati abbiano i migliori parametri sempre e comunque (ce li hanno in termini di valori assoluti).
    L'errore di base è che il vaccino è solo uno dei fattori in gioco, e che confrontare paesi diversi solo sulla base della curva contagi vs vaccini può essere fuorviante proprio perché si trascurano altri fattori che influiscono sul risultato complessivo.
    L'efficacia del vaccino per sé è un dato di fatto incontrovertibile, così come lo è la sua perdita dopo i 6 mesi.
    Ricordiamoci quindi del contesto ove siamo, con un virus che muta e un vaccino che insegue. Il vaccino non è la panacea, ma sicuramente un utile strumento di contenimento dal rapporto costi benefici chiaramente a vantaggio dei secondi.
    Quindi, monitoriamo, pacatamente e con apertura mentale, vacciniamoci....e fate pace Nuovo Virus Cinese

    Infatti.

    In generale i vaccini contengono anche i contagi ma fino a un certo punto, e tenendo conto che la Delta è più aggressiva del virus originale infatti tutta questa differenza non si nota anche con i vaccini in molti Paesi. In Italia, Spagna e Portogallo si nota meno a causa della maggiore percentuale di vaccinati, certo, ma prima di emettere sentenze definitive bisognerà vedere quando si bloccherà la crescita (anche se io credo che non avremo enormi problemi).

    Se così non fosse, l'Austria e la Germania con il 65% dei vaccinati non sarebbero davvero messe così male. Anzi, io penso che relativamente alla Germania, considerando il fatto che il vaccino riduce molto la possibilità di contrarre la malattia in forma grave, la situazione negli ospedali appaia fin troppo grave se rapportata al numero di casi in un contesto come quello odierno, e che quindi il sommerso sia molto ampio. Guardiamo la Gran Bretagna, con lo stessa percentuale di vaccinati e più di 30.000 casi da mesi, che è lontanissima dall'avere una situazione negli ospedali critica come quella dell'inverno scorso. E invece la Germania è a 3400 posti in TI e punta il picco di 5000 dell'anno scorso.

    Spero che invece l'80% italiano di vaccinati basti per evitare questi problemi, però questo era per dire che non è tutto così semplice e lineare in fin dei conti

    Ecco perchè non mi piacciono gli estremismi di alcun genere, che spesso portano ad arrampicarsi un po' troppo gli specchi....non è vero nè che i vaccini non c'entrano assolutamente nulla con il numero dei contagi (anchè quello che importa non attiene ai contagi di per sè) ma non è nemmeno vero che con una buona percentuale di vaccinati sei assolutamente certo di non avere alcun problema, o che con l'obbligo vaccinale il virus verrebbe eradicato come ha detto oggi Mentana, ecc.

    In più nel valutare certe cose ci sono così tanti fattori che non si prendono di solito in considerazione che è difficilissimo valutare con precisione il perchè uno Stato si trovi in una certa situazione quando questa non può essere spiegata con le possibili correlazioni che conosciamo (es. Gran Bretagna sia in estate che ora)
    Ultima modifica di ale97; 17/11/2021 alle 22:35

  3. #108733
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    14/08/17
    Località
    Postumia, Slovenia 533mslm
    Età
    39
    Messaggi
    489
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Com'è la situazione reinfezioni Covid?
    Ancora poche oppure iniziano ad essere più numerose?

  4. #108734
    Vento forte
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (TI, Svizzera)
    Età
    23
    Messaggi
    4,600
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Io non sono nessun troll, io ti mostro pacificamente i dati, tu invece stai lì a fare eh no ma però e cercare il pelo nell'uovo finché in un modo o nell'altro non si adattano alla tua tesi (sbagliata). E' un peccato.
    Comunque guarda, i dati danesi adesso li ho mostrati, poi fanne quello che vuoi, tanto quando uno non si vuole far smuovere non si farà smuovere.
    Trovo stucchevole il continuo “dare del troll” a chi osa uscire dal pensiero dominante che sembra ormai assodato di mai mettere in dubbio le proprie convinzioni seppur sostenute a livello scientifico. “I dati sono dati” mi sta bene fino a un certo punto, perché si possono interpretare in vari modi. Lo sforzo che esce da questa ottusità di concetto non lo si fa mai.
    Ultima modifica di AbeteBianco; 17/11/2021 alle 22:49

  5. #108735
    Vento forte
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (TI, Svizzera)
    Età
    23
    Messaggi
    4,600
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    Si Abete, però torniamo sempre alle conseguenze che un tale numero di contagi avrebbe sulla popolazione non vaccinata. Con un positivo in casa un non vaccinato va immediatamente in quarantena per 10 giorni, quindi non potrà andare a lavorare per esempio. Poi avrà alta probabilità di contagiarsi, e potrebbe avere decorsi gravi se sopra i 40 anni. Un vaccinato invece non va in quarantena e quindi può restare produttivo, ed ha maggiore probabilità di non contagiarsi, e ancora maggiore di non aver decorsi gravi. Pensa alla differenza tra i costi sociali di un non vaccinato rispetto a un vaccinato in un contesto di contagi simile.
    Qui in Svizzera avevamo tutte le carte in regola per avere almeno l 80% di vaccinati adesso, quindi parliamo di circa 1 milione di adulti vaccinati in più. È un peccato che quel milione non lo abbia fatto, è stata una grande occasione persa, una soluzione win-win facile facile, visto che un vaccino costa alla comunità 15 franchi e toglie solo 10 minuti di tempo a chi lo fa.
    È un peccato, ma noi non siamo quelle persone, e il vivere in una società liberale impone una certa dose di flessibilità da parte di tutti (anche dei vaccinati nei confronti dei non che nessuno ha).
    Poi se sento che altrove stanno reintroducendo misure restrittive in zone dove localmente hai il 95% di vaccinati… ti chiedi se davvero con una percentuale del genere le cose sarebbero andate diversamente.

  6. #108736
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    16,852
    Menzionato
    857 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    @nevearoma @burian br
    a me sembra che stiate estremizzando entrambi, sia in un senso insistendo nel dire che una maggiore quota di vaccinati è ininfluente ai fini del contenimento dei contagi e supportando questo prendendo i paesi messi peggio in questo preciso momento, sia nell altro volendo dimostrare che i vaccinati abbiano i migliori parametri sempre e comunque (ce li hanno in termini di valori assoluti).
    Io non ho mai sostenuto che i vaccinati abbiano i dati migliori. @AbeteBianco ha postato un ottimo esempio di come non sia vero, la contea di Waterford City che pur con il 96% degli over 12 vaccinati ha incidenze settimanali sopra i 700 casi ogni 100mila abitanti.

    L'errore di base è che il vaccino è solo uno dei fattori in gioco, e che confrontare paesi diversi solo sulla base della curva contagi vs vaccini può essere fuorviante proprio perché si trascurano altri fattori che influiscono sul risultato complessivo.
    Esatto, ma almeno si portino esempi decenti per sostenere quel che si vuol dire, non come @nevearoma che ha portato Italia, Irlanda e Germania i cui dati dimostrano che la Germania ("la meno vaccinata") ha i casi in crescita più rapida rispetto a Italia e Irlanda ("le più vaccinate").

  7. #108737
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    3,588
    Menzionato
    63 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da ale97 Visualizza Messaggio
    Infatti.

    In generale i vaccini contengono anche i contagi ma fino a un certo punto, e tenendo conto che la Delta è più aggressiva del virus originale infatti tutta questa differenza non si nota anche con i vaccini in molti Paesi. In Italia, Spagna e Portogallo si nota meno a causa della maggiore percentuale di vaccinati, certo, ma prima di emettere sentenze definitive bisognerà vedere quando si bloccherà la crescita (anche se io credo che non avremo enormi problemi).

    Se così non fosse, l'Austria e la Germania con il 65% dei vaccinati non sarebbero davvero messe così male. Anzi, io penso che relativamente alla Germania, considerando il fatto che il vaccino riduce molto la possibilità di contrarre la malattia in forma grave, la situazione negli ospedali appaia fin troppo grave se rapportata al numero di casi in un contesto come quello odierno, e che quindi il sommerso sia molto ampio. Guardiamo la Gran Bretagna, con lo stessa percentuale di vaccinati e più di 30.000 casi da mesi, che è lontanissima dall'avere una situazione negli ospedali critica come quella dell'inverno scorso. E invece la Germania è a 3400 posti in TI e punta il picco di 5000 dell'anno scorso.

    Spero che invece l'80% italiano di vaccinati basti per evitare questi problemi, però questo era per dire che non è tutto così semplice e lineare in fin dei conti

    Ecco perchè non mi piacciono gli estremismi di alcun genere, che spesso portano ad arrampicarsi un po' troppo gli specchi....non è vero nè che i vaccini non c'entrano assolutamente nulla con il numero dei contagi (anchè quello che importa non attiene ai contagi di per sè) ma non è nemmeno vero che con una buona percentuale di vaccinati sei assolutamente certo di non avere alcun problema, o che con l'obbligo vaccinale il virus verrebbe eradicato come ha detto oggi Mentana, ecc.

    In più nel valutare certe cose ci sono così tanti fattori che non si prendono di solito in considerazione che è difficilissimo valutare con precisione il perchè uno Stato si trovi in una certa situazione quando questa non può essere spiegata con le possibili correlazioni che conosciamo (es. Gran Bretagna sia in estate che ora)
    Un peso non marginale sulla situazione tedesca ce l'ha la forte disomogeneità nella concentrazione di vaccinati sul territorio federale, ad esempio, si va da zone con il 57% di vaccinati sulla popolazione totale (Sassonia) all'80-81% del Nord Reno-Vestfalia, il contagio è ormai esteso a tutto il paese, ma i problemi concreti di tenuta del sistema sanitario sono proprio in Sassonia, in Turingia (che non è vaccinata molto di più) e in Baviera, in particolare nella parte nord-orientale di questo Land (Franconia). E' una situazione simile a quella che avevamo visto negli USA in luglio, dove anche la parziale inversione del regime stagionale dei virus respiratori, abbinato a tassi di vaccinazione molto bassi in alcuni stati del Sud, aveva presumibilmente portato a picchi di contagio inauditi. Praticamente la Germania ha al proprio interno il Portogallo e la Lettonia... poi in Germania c'è probabilmente una scopertura % alta in alcune classi di età sensibili, come gli adolescenti (12-18 anni) e questo ha il suo peso. Infine la Germania aveva avuto altissimi tassi di contagio e di decessi anche nel gennaio 2021, era stata l'unica nazione dell'Europa continentale che, mentre in UK esplodeva l'epidemia da variante delta, si era ritrovata, pur con il "vecchio" virus in circolazione, con un picco spropositato di decessi proprio ad inizio anno (1325 vittime l'8 gennaio) cosa che mi fa pensare che la gestione tedesca della pandemia sia stata la peggiore in Europa occidentale, almeno a partire dalla seconda ondata.
    Ultima modifica di galinsog@; 17/11/2021 alle 23:03

  8. #108738
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    16,852
    Menzionato
    857 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Trovo stucchevole il continuo “dare del troll” a chi osa uscire dal pensiero dominante che sembra ormai assodato di mai mettere in dubbio le proprie convinzioni seppur sostenute a livello scientifico. “I dati sono dati” mi sta bene fino a un certo punto, perché si possono interpretare in vari modi. Lo sforzo che esce da questa ottusità di concetto non lo si fa mai.
    Scusami eh, ma @nevearoma ha portato come esempio che i vaccini non frenano la crescita tre paesi (Irlanda, Italia e Germania) dove al contrario sembrerebbe che i paesi più vaccinati hanno una crescita rallentata rispetto al paese con meno (la Germania).

    Quindi o si portano dati SERI a supporto o non si portino dati contraddittori, come si è fatto. E se lo fai sei un troll, perchè non posso spacciare una cosa per un'altra.

  9. #108739
    Vento forte
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (TI, Svizzera)
    Età
    23
    Messaggi
    4,600
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Scusami eh, ma @nevearoma ha portato come esempio che i vaccini non frenano la crescita tre paesi (Irlanda, Italia e Germania) dove al contrario sembrerebbe che i paesi più vaccinati hanno una crescita rallentata rispetto al paese con meno (la Germania).

    Quindi o si portano dati SERI a supporto o non si portino dati contraddittori, come si è fatto. E se lo fai sei un troll, perchè non posso spacciare una cosa per un'altra.
    Ma dico in generale…. che senso ha lambiccarsi su numeri e pendenze su un ipotetico futuro alternativo se tanto in ogni caso tra paesi che hanno tanti o pochi vaccinati cambia relativamente poco sulla percezione generale della pandemia visto che alcuni stanno già andando in simil lockdown. Sia chiaro va benissimo come spiegazione accademica, ma la pratica è ben diversa.

  10. #108740
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    27
    Messaggi
    16,852
    Menzionato
    857 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Ma dico in generale…. che senso ha lambiccarsi su numeri e pendenze su un ipotetico futuro alternativo se tanto in ogni caso tra paesi che hanno tanti o pochi vaccinati cambia relativamente poco sulla percezione generale della pandemia visto che alcuni stanno già andando in simil lockdown. Sia chiaro va benissimo come spiegazione accademica, ma la pratica è ben diversa.
    Il problema è che sei stato indirettamente specifico, perchè sono io l'unico che qui dentro ha dato oggi del troll ad un utente. Quindi era implicito ti riferissi a me, non che parlassi in generale.
    Ho solo argomentato il motivo della mia "accusa".
    Non vorrei sembrasse mi stia scaldando, i miei toni sono in realtà pacati.

    Detto ciò, io continuo a leggere in questo thread una narrativa simil-catastrofista che vede necessari lockdown prima o poi, cosa che secondo me non varrà ovunque e necessariamente con modalità così severe da implicare serie restrizioni alla circolazione come nello scorso inverno.
    Se si accelererà sulle terze dosi e si applicheranno dei lockdown ai non vaccinati sono sicuro che per i vaccinati basteranno restrizioni più blande (zone gialle, massimo arancioni) per riportare i numeri a livelli decenti per salvaguardare la sanità, sempre che si renda necessario ad un cero punto della stagione.

    E intanto siamo avviati a Dicembre con numeri contenuti in Italia, con un mese di ritardo rispetto allo scorso anno e con una variante (la delta) circa 2 volte più contagiosa di quella che circolava lo scorso autunno.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •