Pagina 12183 di 12295 PrimaPrima ... 11183116831208312133121731218112182121831218412185121931223312283 ... UltimaUltima
Risultati da 121,821 a 121,830 di 122947

Discussione: Nuovo Virus Cinese

  1. #121821
    Uragano L'avatar di baccaromichele
    Data Registrazione
    07/11/07
    Località
    Rimini / Montechiarugolo (PR) 110m
    Età
    26
    Messaggi
    16,783
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Biondino Visualizza Messaggio
    Mi dispiace e spero tu ti riprenda presto e al meglio, ma io ti posso dire che ho scalato il monte rosa col covid nel corpo(4.050 mt di dislivello tra positivo e negativo in 2 giorni x 30 km circa e 2500 kcal consumate, altitudine massima raggiunta Dufour spitze 4654 slm), ho 49 anni compiuti e quindi non sono un ragazzino e svolgo agonismo(basket, 17 anni di sci, arrampicata e running da 25 anni), e' tutto relativo ma capirai da me che io col covid mi ci son pulito il culo.
    Con stima profonda x le tue conoscenze meteo, ma x me e' stato MENO di un raffreddore
    Il punto è che il COVID è ben peggio di un raffreddore, indipendente dalla mia o dalla tua esperienza personale.


    Il raffreddore non ammazza oltre 100 persone al giorno e ne tiene ricoverate migliaia in Italia

    Il senso dell'ultima frase del mio post precedente è che se fino a una settimana fa a chi dice è solo un raffreddore (occhio, non a chi l'ha passato asintomatico o con sintomi estremamente lievi, ma a chi ne fa un discorso generale poiché i dati dicono tutt'altro) avrei risposto in modo pacato, spiegando che i fatti sono ben diversi, diciamo che ora riceverà una risposta un po' più decisa, ecco.

    Grazie per gli auguri di buona ripresa, oggi va un po' meglio anche se ancora la tosse non molla.


    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk

  2. #121822
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/04/22
    Località
    Fado Basso (Mele, GE)
    Messaggi
    614
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Vi aggiorno sul triste epilogo della mia vicenda familiare:

    mio padre è morto nella mattinata di mercoledì 17 agosto, senza mai riprendere conoscenza. La fase acuta della sepsi si era risolta, grazie agli antibiotici ad ampio spettro somministrati durante il ricovero in terapia intensiva, ma vi erano stati danni d'organo irreversibili, sia polmonari, sia da intossicazione ai reni e al fegato, sia da anossia a livello di sistema nervoso centrale (c'era reattività agli stimoli dorolorosi ma l'encefalogramma non aveva evidenziato nessuna possibilità di ripresa dell'attività cerebrale e un tracciato molto rallentato con onde estremamente ampie), gli ultimi test condotti dal neurologo lasciavano sospettare anche un quadro compatibile con una grave polineurite periferica, probabilmente indotta dal lungo periodo di intubazione e quindi di protratta immobilità. Non sappiamo quale sia stato il patogeno che ha causato lo shock settico, sicuramente un batterio ma non è stato possibile isolarlo nonostante le emocolture e altri test diagnostici, perché gli antibiotici lo avevano efficacemente contrastato. Oltre all'infezione alle vie urinarie aveva anche una piccola escoriazione in una gamba (in pratica aveva un cheloide e se lo era grattato) ma la lesione era veramente superficiale, in una zona relativamente poco vascolarizzata e difficilmente avrebbe potuto provocare una sepsi. Il Covid, stando all'ultimo colloquio con l'infettivologo, avvenuto due giorni prima del decesso, è estremamente improbabile che abbia avuto un ruolo nella progressione del quadro clinico, addirittura ci ha spiegato che dagli accertamenti e dalle informazioni acquisite dopo il ricovero in terapia intensiva è emerso come lo shock-settico si sia manifestato ancor prima che fosse accertata la positività al tampone (mio padre era ricoverato da 10 gg in urologia in un altro ospedale) e posso confermare, dall'ultima telefonata che abbiamo ricevuto da lui, che 24 ore prima dello shock settico e del trasferimento in uti mio padre era stanco, infastidito dal caterere vescicale e molto irritato per un ricovero che si stava protraendo (a suo dire senza alcuna ragione, dal momento che l'ematuria si era risolta) ma stava bene. Al momento non è stato conteggiato tra i deceduti per Covid comunicati da ALISA all'ISS, forse lo sarà nei prossimi giorni.

    P.S. dopo 20 gg di ricovero in uti Covid risultava ancora debolmente positivo al tampone (molecolare), non abbiamo potuto far allestire la camera ardente nemmeno a bara chiusa.
    Ultima modifica di galinsog@@; 20/08/2022 alle 09:42

  3. #121823
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    31
    Messaggi
    25,110
    Menzionato
    402 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Biondino Visualizza Messaggio
    Mi dispiace e spero tu ti riprenda presto e al meglio, ma io ti posso dire che ho scalato il monte rosa col covid nel corpo(4.050 mt di dislivello tra positivo e negativo in 2 giorni x 30 km circa e 2500 kcal consumate, altitudine massima raggiunta Dufour spitze 4654 slm), ho 49 anni compiuti e quindi non sono un ragazzino e svolgo agonismo(basket, 17 anni di sci, arrampicata e running da 25 anni), e' tutto relativo ma capirai da me che io col covid mi ci son pulito il culo.
    Con stima profonda x le tue conoscenze meteo, ma x me e' stato MENO di un raffreddore
    hai ragione, il raffreddore fa notoriamente milioni di morti in Europa in un paio d'anni.
    Si vis pacem, para bellum.

  4. #121824
    Vento moderato
    Data Registrazione
    30/10/03
    Località
    Parma
    Messaggi
    1,339
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Sincere condoglianze @galinsog@@ ti sono vicino

  5. #121825
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    31
    Messaggi
    25,110
    Menzionato
    402 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@@ Visualizza Messaggio
    Vi aggiorno sul triste epilogo della mia vicenda familiare:

    mio padre è morto nella mattinata di mercoledì 17 agosto, senza mai riprendere conoscenza. La fase acuta della sepsi si era risolta, grazie agli antibiotici ad ampio spettro somministrati durante il ricovero in terapia intensiva, ma vi erano stati danni d'organo e irreversibili, sia da intossicazione ai reni e al fegato, sia da anossia a livello di sistema nervoso centrale (c'era reattività agli stimoli dorolorosi ma l'encefalogramma non aveva evidenziato nessuna possibilità di ripresa dell'attività cerebrale), gli ultimi test condotti dal neurologo lasciavano sospettare anche un quadro compatibile con una grave polineurite periferica, probabilmente indotta dal lungo periodo di intubazione e quindi di protratta immobilità. Non sappiamo quale sia stato il patogeno che ha causato lo shock settico, sicuramente un batterio ma non è stato possibile isolarlo nonostante le emocolture e altri test diagnostici, perché gli antibiotici lo avevano efficacemente contrastato. Oltre all'infezione alle vie urinarie aveva anche una piccola escoriazione in una gamba (in pratica aveva un cheloide e se lo era grattato) ma la lesione era estremamente superficiale. Il Covid, stando all'ultimo colloquio con l'infettivologo, avvenuto due giorni prima del decesso, è estremamente improbabile che avesse avuto un ruolo nella progressione del quadro clinico, addirittura ci ha spiegato che dagli accertamenti fatti successivamente al ricovero in terapia intensiva è emerso come lo shock-settico si sia manifestato ancor prima che fosse accertata la positività al tampone (mio padre era ricoverato da 10 gg in urologia in un altro ospedale) e posso confermare che 24 ore prima del trasferimento in uti mio padre era stanco e molto irritato per un ricovero che si stava protraendo (a suo dire senza alcuna ragione, dal momento che l'ematuria si era risolta) ma stava bene. Al momento non è stato conteggiato tra i deceduti per Covid comunicati da ALISA all'ISS, forse lo sarà nei prossimi giorni.

    P.S. dopo 20 gg di ricovero risultava ancora debolmente positivo al tampone (molecolare), non abbiamo potuto far allestire la camera ardente nemmeno a bara chiusa.
    eh cazzo, mi spiace molto
    sincere condoglianze, un abbraccio.
    Si vis pacem, para bellum.

  6. #121826
    Vento moderato
    Data Registrazione
    09/12/20
    Località
    SS
    Età
    28
    Messaggi
    1,218
    Menzionato
    39 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Condoglianze @galinsog@@

  7. #121827
    Brezza tesa L'avatar di Musoita
    Data Registrazione
    03/09/12
    Località
    Cesenatico
    Messaggi
    923
    Menzionato
    119 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Sentite condoglianze @galinsog@@

  8. #121828
    Brezza tesa L'avatar di Gianni78ba
    Data Registrazione
    01/03/20
    Località
    Mola di Bari
    Età
    44
    Messaggi
    819
    Menzionato
    61 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Condoglianze @galinsog@@
    https://medium.com/@gberardi78 :
    economia, modelli, mercato, finanza

  9. #121829
    Vento forte L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    41
    Messaggi
    3,837
    Menzionato
    84 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@@ Visualizza Messaggio
    Vi aggiorno sul triste epilogo della mia vicenda familiare:

    mio padre è morto nella mattinata di mercoledì 17 agosto, senza mai riprendere conoscenza. La fase acuta della sepsi si era risolta, grazie agli antibiotici ad ampio spettro somministrati durante il ricovero in terapia intensiva, ma vi erano stati danni d'organo irreversibili, sia polmonari, sia da intossicazione ai reni e al fegato, sia da anossia a livello di sistema nervoso centrale (c'era reattività agli stimoli dorolorosi ma l'encefalogramma non aveva evidenziato nessuna possibilità di ripresa dell'attività cerebrale e un tracciato molto rallentato con onde estremamente ampie), gli ultimi test condotti dal neurologo lasciavano sospettare anche un quadro compatibile con una grave polineurite periferica, probabilmente indotta dal lungo periodo di intubazione e quindi di protratta immobilità. Non sappiamo quale sia stato il patogeno che ha causato lo shock settico, sicuramente un batterio ma non è stato possibile isolarlo nonostante le emocolture e altri test diagnostici, perché gli antibiotici lo avevano efficacemente contrastato. Oltre all'infezione alle vie urinarie aveva anche una piccola escoriazione in una gamba (in pratica aveva un cheloide e se lo era grattato) ma la lesione era veramente superficiale, in una zona relativamente poco vascolarizzata e difficilmente avrebbe potuto provocare una sepsi. Il Covid, stando all'ultimo colloquio con l'infettivologo, avvenuto due giorni prima del decesso, è estremamente improbabile che abbia avuto un ruolo nella progressione del quadro clinico, addirittura ci ha spiegato che dagli accertamenti e dalle informazioni acquisite dopo il ricovero in terapia intensiva è emerso come lo shock-settico si sia manifestato ancor prima che fosse accertata la positività al tampone (mio padre era ricoverato da 10 gg in urologia in un altro ospedale) e posso confermare, dall'ultima telefonata che abbiamo ricevuto da lui, che 24 ore prima dello shock settico e del trasferimento in uti mio padre era stanco, infastidito dal caterere vescicale e molto irritato per un ricovero che si stava protraendo (a suo dire senza alcuna ragione, dal momento che l'ematuria si era risolta) ma stava bene. Al momento non è stato conteggiato tra i deceduti per Covid comunicati da ALISA all'ISS, forse lo sarà nei prossimi giorni.

    P.S. dopo 20 gg di ricovero in uti Covid risultava ancora debolmente positivo al tampone (molecolare), non abbiamo potuto far allestire la camera ardente nemmeno a bara chiusa.
    Condoglianze


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  10. #121830
    Vento moderato L'avatar di nago
    Data Registrazione
    05/03/04
    Località
    Lissone (MB)
    Età
    55
    Messaggi
    1,448
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@@ Visualizza Messaggio
    Vi aggiorno sul triste epilogo della mia vicenda familiare:

    mio padre è morto nella mattinata di mercoledì 17 agosto, senza mai riprendere conoscenza. La fase acuta della sepsi si era risolta, grazie agli antibiotici ad ampio spettro somministrati durante il ricovero in terapia intensiva, ma vi erano stati danni d'organo irreversibili, sia polmonari, sia da intossicazione ai reni e al fegato, sia da anossia a livello di sistema nervoso centrale (c'era reattività agli stimoli dorolorosi ma l'encefalogramma non aveva evidenziato nessuna possibilità di ripresa dell'attività cerebrale e un tracciato molto rallentato con onde estremamente ampie), gli ultimi test condotti dal neurologo lasciavano sospettare anche un quadro compatibile con una grave polineurite periferica, probabilmente indotta dal lungo periodo di intubazione e quindi di protratta immobilità. Non sappiamo quale sia stato il patogeno che ha causato lo shock settico, sicuramente un batterio ma non è stato possibile isolarlo nonostante le emocolture e altri test diagnostici, perché gli antibiotici lo avevano efficacemente contrastato. Oltre all'infezione alle vie urinarie aveva anche una piccola escoriazione in una gamba (in pratica aveva un cheloide e se lo era grattato) ma la lesione era veramente superficiale, in una zona relativamente poco vascolarizzata e difficilmente avrebbe potuto provocare una sepsi. Il Covid, stando all'ultimo colloquio con l'infettivologo, avvenuto due giorni prima del decesso, è estremamente improbabile che abbia avuto un ruolo nella progressione del quadro clinico, addirittura ci ha spiegato che dagli accertamenti e dalle informazioni acquisite dopo il ricovero in terapia intensiva è emerso come lo shock-settico si sia manifestato ancor prima che fosse accertata la positività al tampone (mio padre era ricoverato da 10 gg in urologia in un altro ospedale) e posso confermare, dall'ultima telefonata che abbiamo ricevuto da lui, che 24 ore prima dello shock settico e del trasferimento in uti mio padre era stanco, infastidito dal caterere vescicale e molto irritato per un ricovero che si stava protraendo (a suo dire senza alcuna ragione, dal momento che l'ematuria si era risolta) ma stava bene. Al momento non è stato conteggiato tra i deceduti per Covid comunicati da ALISA all'ISS, forse lo sarà nei prossimi giorni.

    P.S. dopo 20 gg di ricovero in uti Covid risultava ancora debolmente positivo al tampone (molecolare), non abbiamo potuto far allestire la camera ardente nemmeno a bara chiusa.
    Mi dispiace
    sentite condoglianze
    “Sopra le nuvole il meteo è noioso”

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •