Pagina 4151 di 4787 PrimaPrima ... 31513651405141014141414941504151415241534161420142514651 ... UltimaUltima
Risultati da 41,501 a 41,510 di 47866

Discussione: Nuovo Virus Cinese

  1. #41501
    Burrasca forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    7,809
    Menzionato
    340 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Ieri record mondiale per numero di nuovi positivi giornalieri: +116.304!

    Forte incremento a fronte però di pochi morti (+5061).


    Il Brasile figura come primo nel mondo per contagi: +24.151!!
    +1067 morti, e totale a 26.764.

  2. #41502
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/02/04
    Località
    Ravenna provincia sud
    Età
    60
    Messaggi
    636
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    ********. Questa gente fa un sacco di danni. Sarei ipocrita se non dicessi che sto godendo a leggere cosa gli è successo.
    Sono un mostro, lo so, ma sono sincero.

    Leggendo del suo pentimento, ne sono felice.
    Non sei un mostro,io avevo pensato decisamente di peggio,perché non iniettiamo il covid a tutti i negazionisti,mettendoli poi in qyarantena stretta,tanto se è solo una banale influenza.......
    Onore a tutti i fratelli caduti nella lotta contro il potere e l'oppressione.

    "nel fango affonda lo stivale dei maiali..."

  3. #41503
    Vento fresco L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    39
    Messaggi
    2,908
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Lasciando stare alcuni concetti un pò "forti" forse, qualcuno riesce a confermare/smentire questi dati?
    Sul fatto che in Svizzera non si siano praticamente mai usate le mascherine ne sono certo per esperienza diretta.
    E qua in Veneto dobbiamo ancora usarla sempre ed ovunque...

    Buonasera, me lo chiedo anch'io da almeno un paio di mesi, cioè da quando, superata la fase di panico indotto ad arte dal mainstream si è avuto il tempo di analizzare con un minimo di raziocinio la questione. Purtroppo, come dimostrano la maggioranza dei messaggi presenti a commento delle notizie sui principali giornali o dai messaggi che si leggono nei forum, c'è un alto grado di persone ancora spaventate o semplicemente indottrinate al punto di non basare le proprie azioni su pensiero autonomo e che accettano con ebete letizia imposizione tanto pesanti quanto assurde. E poco importa che gli ospedali si stiano rapidamente svuotando, i contagi siano perlopiù asintomatici e ne consegue che l'azione virale abbia perduto la sua virulenza. Poco importa se in Svizzera Austria Slovenia e Croazia, solo per citare degli esempi a noi vicini, si possa girare, spesso anche nei negozi, senza il marchio dello schiavo detto anche museruola. Poco importa se, a titolo di esempio, il comune di Udine, 98.000 abitanti abbia fatto 10 nuovi contagi dal 13 aprile e nessun nuovo contagio, nemmeno asintomatico da falso positivo o scovato a fatica da test sierologico, dal 1 maggio. 27 giorni senza riuscire a trovare un positivo nemmeno a pagarlo. Provincia di udine 570.000 abitanti, a dispetto di molte case di riposo veri e propri focolai a marzo e aprile, ha fatto 24 nuovi contagi negli ultimi 24 giorni. Oslo, dove bar e ristoranti sono rimasti aperti eccetto 2-3 settimane a marzo (non per imposizione ma perché era calato il flusso di gente per via della paura generata da un qualcosa di sconosciuto), dove le scuole sono state riaperte il 20 aprile e i barbieri il 27 aprile e dove è sempre stato possibile viaggiare e incontrarsi in gruppi fino a 5 persone/nuclei famigliari (ora fino a 20 persone, presto fino a 50 e 200 per celebrazioni tipo matrimoni etc..)...ecco Oslo, che ad inizio Aprile aveva poco più di 3 casi ogni 1000 abitanti (come il FVG a quel tempo), ha fatto 17 contagi negli ultimi 14 giorni, in consolidato trend calante. Le mascherine in Norvegia non sono mai state usate neanche negli ospedali nei reparti non-covid. Mai. Quindi poco importa alla maggioranza degli italiani far presente questi contrasti, paradossi, che dovrebbero avere l'effetto di tranquillizzare, far capire che l'emergenza è passata, si può togliere il pannolino dal viso, si può tornare ad aggregarsi nella comunità a fare società a vivere... Poco importa perché oramai questa maggioranza di italiani si trova nella caverna di Platone fieri e lieti portatori delle loro catene che sono diventate un modo per sentirsi inclusi ed omologati nella società. Una nuova società s'intende. E come Platone insegna, tali persone reagiscono molto male quando viene fatto presente che ci sia un mondo al di fuori della caverna poiché l'aderire quasi spiritualmente alle loro catene è allo stesso tempo una sensazione di sopravvivenza ed inclusione per loro. Allegoria antica ma contemporanea più che mai. Leggo che si stia già preventivando non solo un'estate all'insegna delle museruole sempre ed ovunque ma anche un ritorno a scuola stile Repubblica popolare cinese. Mi chiedo cosa si possa in concreto fare per invertire questa inerzia suicida che da spettro improbabile si sta compiendo e manifestando in tutta la sua drammaticità. Ho letto con piacere ed un certo sollievo su questo forum (a differenza di altri forum) degli interventi che ponevano con preoccupazione tale questione. Che si può fare per invertire la rotta a livello di consapevolezza popolare? Potrebbe una comunità di persone con sensibilità e attenzione all'analisi del dato contribuire alla causa con un impegno nella corretta divulgazione numerico-scientifica della realtà, anche in confronto alle realtà a noi circostanti? Un caro saluto.
    Residenza: Altavilla Vicentina (VI)
    Lavoro: Brendola - casello di Montecchio Maggiore (VI)
    http://meteoaltavillavicentina.altervista.org/

  4. #41504
    Brezza leggera L'avatar di olsen
    Data Registrazione
    27/11/06
    Località
    bisignano (cs) 350mt slm/ Trieste
    Età
    42
    Messaggi
    266
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da verza81 Visualizza Messaggio
    Lasciando stare alcuni concetti un pò "forti" forse, qualcuno riesce a confermare/smentire questi dati?
    Sul fatto che in Svizzera non si siano praticamente mai usate le mascherine ne sono certo per esperienza diretta.
    E qua in Veneto dobbiamo ancora usarla sempre ed ovunque...

    Buonasera, me lo chiedo anch'io da almeno un paio di mesi, cioè da quando, superata la fase di panico indotto ad arte dal mainstream si è avuto il tempo di analizzare con un minimo di raziocinio la questione. Purtroppo, come dimostrano la maggioranza dei messaggi presenti a commento delle notizie sui principali giornali o dai messaggi che si leggono nei forum, c'è un alto grado di persone ancora spaventate o semplicemente indottrinate al punto di non basare le proprie azioni su pensiero autonomo e che accettano con ebete letizia imposizione tanto pesanti quanto assurde. E poco importa che gli ospedali si stiano rapidamente svuotando, i contagi siano perlopiù asintomatici e ne consegue che l'azione virale abbia perduto la sua virulenza. Poco importa se in Svizzera Austria Slovenia e Croazia, solo per citare degli esempi a noi vicini, si possa girare, spesso anche nei negozi, senza il marchio dello schiavo detto anche museruola. Poco importa se, a titolo di esempio, il comune di Udine, 98.000 abitanti abbia fatto 10 nuovi contagi dal 13 aprile e nessun nuovo contagio, nemmeno asintomatico da falso positivo o scovato a fatica da test sierologico, dal 1 maggio. 27 giorni senza riuscire a trovare un positivo nemmeno a pagarlo. Provincia di udine 570.000 abitanti, a dispetto di molte case di riposo veri e propri focolai a marzo e aprile, ha fatto 24 nuovi contagi negli ultimi 24 giorni. Oslo, dove bar e ristoranti sono rimasti aperti eccetto 2-3 settimane a marzo (non per imposizione ma perché era calato il flusso di gente per via della paura generata da un qualcosa di sconosciuto), dove le scuole sono state riaperte il 20 aprile e i barbieri il 27 aprile e dove è sempre stato possibile viaggiare e incontrarsi in gruppi fino a 5 persone/nuclei famigliari (ora fino a 20 persone, presto fino a 50 e 200 per celebrazioni tipo matrimoni etc..)...ecco Oslo, che ad inizio Aprile aveva poco più di 3 casi ogni 1000 abitanti (come il FVG a quel tempo), ha fatto 17 contagi negli ultimi 14 giorni, in consolidato trend calante. Le mascherine in Norvegia non sono mai state usate neanche negli ospedali nei reparti non-covid. Mai. Quindi poco importa alla maggioranza degli italiani far presente questi contrasti, paradossi, che dovrebbero avere l'effetto di tranquillizzare, far capire che l'emergenza è passata, si può togliere il pannolino dal viso, si può tornare ad aggregarsi nella comunità a fare società a vivere... Poco importa perché oramai questa maggioranza di italiani si trova nella caverna di Platone fieri e lieti portatori delle loro catene che sono diventate un modo per sentirsi inclusi ed omologati nella società. Una nuova società s'intende. E come Platone insegna, tali persone reagiscono molto male quando viene fatto presente che ci sia un mondo al di fuori della caverna poiché l'aderire quasi spiritualmente alle loro catene è allo stesso tempo una sensazione di sopravvivenza ed inclusione per loro. Allegoria antica ma contemporanea più che mai. Leggo che si stia già preventivando non solo un'estate all'insegna delle museruole sempre ed ovunque ma anche un ritorno a scuola stile Repubblica popolare cinese. Mi chiedo cosa si possa in concreto fare per invertire questa inerzia suicida che da spettro improbabile si sta compiendo e manifestando in tutta la sua drammaticità. Ho letto con piacere ed un certo sollievo su questo forum (a differenza di altri forum) degli interventi che ponevano con preoccupazione tale questione. Che si può fare per invertire la rotta a livello di consapevolezza popolare? Potrebbe una comunità di persone con sensibilità e attenzione all'analisi del dato contribuire alla causa con un impegno nella corretta divulgazione numerico-scientifica della realtà, anche in confronto alle realtà a noi circostanti? Un caro saluto.
    Mi affascinano sempre i discorsi che provano ad affondare nel classicismo, che fanno sociologia dietrologica, che provano ad approfondire fenomeni che diamo per scontati... però... essendo chiamato in causa, cioè mi sento un "museruolato" voglio solo spezzare una lancia verso la libertà umana: Non so se ci leveremo il bavaglio presto, ma se dovessi guardare indietro a cent'anni fa direi di si... ce lo leveremo!
    Perché se la Spagnola può insegnarci qualcosa è che, passato il "pericolo", le cose sono tornate come prima. Se nel frattempo possiamo evitare il nazi-fascismo e una guerra mondiale e passare direttamente al Peace&love degli anni 60 apprezzerò...
    Insomma un pò più di respiro storico nei ragionamenti permettiamocelo altrimenti facciamo solo un'istantanea della realtà con buona pace di caverne Platoniche catene ai piedi e schiavitù... poi ognuno si senta come meglio crede...

  5. #41505
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/02/04
    Località
    Ravenna provincia sud
    Età
    60
    Messaggi
    636
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da verza81 Visualizza Messaggio
    Lasciando stare alcuni concetti un pò "forti" forse, qualcuno riesce a confermare/smentire questi dati?
    Sul fatto che in Svizzera non si siano praticamente mai usate le mascherine ne sono certo per esperienza diretta.
    E qua in Veneto dobbiamo ancora usarla sempre ed ovunque...

    Buonasera, me lo chiedo anch'io da almeno un paio di mesi, cioè da quando, superata la fase di panico indotto ad arte dal mainstream si è avuto il tempo di analizzare con un minimo di raziocinio la questione. Purtroppo, come dimostrano la maggioranza dei messaggi presenti a commento delle notizie sui principali giornali o dai messaggi che si leggono nei forum, c'è un alto grado di persone ancora spaventate o semplicemente indottrinate al punto di non basare le proprie azioni su pensiero autonomo e che accettano con ebete letizia imposizione tanto pesanti quanto assurde. E poco importa che gli ospedali si stiano rapidamente svuotando, i contagi siano perlopiù asintomatici e ne consegue che l'azione virale abbia perduto la sua virulenza. Poco importa se in Svizzera Austria Slovenia e Croazia, solo per citare degli esempi a noi vicini, si possa girare, spesso anche nei negozi, senza il marchio dello schiavo detto anche museruola. Poco importa se, a titolo di esempio, il comune di Udine, 98.000 abitanti abbia fatto 10 nuovi contagi dal 13 aprile e nessun nuovo contagio, nemmeno asintomatico da falso positivo o scovato a fatica da test sierologico, dal 1 maggio. 27 giorni senza riuscire a trovare un positivo nemmeno a pagarlo. Provincia di udine 570.000 abitanti, a dispetto di molte case di riposo veri e propri focolai a marzo e aprile, ha fatto 24 nuovi contagi negli ultimi 24 giorni. Oslo, dove bar e ristoranti sono rimasti aperti eccetto 2-3 settimane a marzo (non per imposizione ma perché era calato il flusso di gente per via della paura generata da un qualcosa di sconosciuto), dove le scuole sono state riaperte il 20 aprile e i barbieri il 27 aprile e dove è sempre stato possibile viaggiare e incontrarsi in gruppi fino a 5 persone/nuclei famigliari (ora fino a 20 persone, presto fino a 50 e 200 per celebrazioni tipo matrimoni etc..)...ecco Oslo, che ad inizio Aprile aveva poco più di 3 casi ogni 1000 abitanti (come il FVG a quel tempo), ha fatto 17 contagi negli ultimi 14 giorni, in consolidato trend calante. Le mascherine in Norvegia non sono mai state usate neanche negli ospedali nei reparti non-covid. Mai. Quindi poco importa alla maggioranza degli italiani far presente questi contrasti, paradossi, che dovrebbero avere l'effetto di tranquillizzare, far capire che l'emergenza è passata, si può togliere il pannolino dal viso, si può tornare ad aggregarsi nella comunitÃ* a fare societÃ* a vivere... Poco importa perché oramai questa maggioranza di italiani si trova nella caverna di Platone fieri e lieti portatori delle loro catene che sono diventate un modo per sentirsi inclusi ed omologati nella societÃ*. Una nuova societÃ* s'intende. E come Platone insegna, tali persone reagiscono molto male quando viene fatto presente che ci sia un mondo al di fuori della caverna poiché l'aderire quasi spiritualmente alle loro catene è allo stesso tempo una sensazione di sopravvivenza ed inclusione per loro. Allegoria antica ma contemporanea più che mai. Leggo che si stia giÃ* preventivando non solo un'estate all'insegna delle museruole sempre ed ovunque ma anche un ritorno a scuola stile Repubblica popolare cinese. Mi chiedo cosa si possa in concreto fare per invertire questa inerzia suicida che da spettro improbabile si sta compiendo e manifestando in tutta la sua drammaticitÃ*. Ho letto con piacere ed un certo sollievo su questo forum (a differenza di altri forum) degli interventi che ponevano con preoccupazione tale questione. Che si può fare per invertire la rotta a livello di consapevolezza popolare? Potrebbe una comunitÃ* di persone con sensibilitÃ* e attenzione all'analisi del dato contribuire alla causa con un impegno nella corretta divulgazione numerico-scientifica della realtÃ*, anche in confronto alle realtÃ* a noi circostanti? Un caro saluto.
    Se ti può confortare io ho ricominciato a vivere quasi come prima,icon il lavoro,eri ho portato il motoscafo al mare e se il tempo lo consente in questo fine settimana farò un salto anche in spiaggia e forse proverò la barca,i miei figli hanno ricominciato a girare e a frequentare qualche ritrovo,hanno gia organizzato grigliate con diversi amici,unico scrupolo che ho ancora è quando mi reco da mia mamma 93enne sto con la mascherina,ma a parte questo mi ha giÃ* chiesto quando la porto a fare un giro al mare,d'altronde rinunciare completamente alla vita per paura di morire soprattutto a quell'etÃ* non ha senso.
    Le persone che soffrono di depressione trovano una dimensione ideale nella quarantena nazionale,anche se ovviamente aggrava il loro disturbo.
    In ogni caso io provo fastidio per un approccio idelogico verso le questioni del mondo e della vita,quello l'ho abbandonato 40 anni fa verificandone i disastri che provoca e pentendomi di averlo praticato,le questioni vanno affrontate con tanto pragmatismo e nel caso con una dose di idealismo(che è il contrario dell'ideologia),per dire la stucchevole polemica sui lombardi se possono uscire dalla regione o no a breve,si valutetanno le cose e chi di dovere prenderÃ* le sue decisioni,che c'entra il razzismo,il campanilismo e tutte quelle sciocchezze avvallate purtroppo anche da dichiarazioni di chi ha responsabilitÃ* amministrative.
    Onore a tutti i fratelli caduti nella lotta contro il potere e l'oppressione.

    "nel fango affonda lo stivale dei maiali..."

  6. #41506
    Calma di vento L'avatar di Matëlmaire
    Data Registrazione
    14/03/20
    Località
    Valle d'Aosta
    Messaggi
    34
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Oggi arriverà l'annuncio tanto atteso, ma intanto impazzano le indiscrezioni:

    Rep

    Nel governo l'orientamento prevalente è rispettare la tabella di marcia fissata nell'ultimo decreto sulle riaperture: ovvero sbloccare gli spostamenti tra regioni (e le frontiere tra Stati Shengen) a partire dal 3 giugno. Sebbene l'opzione del rinvio per almeno una settimana, suggerita da alcuni esperti del Comitato tecnico scientifico e fatta propria dal ministro alla Salute Roberto Speranza, non sembra ancora definitivamente tramontata.

    Niente da fare, continuano a ragionare a compartimenti stagni. A meno che i giornali non stiano sparando, ma fino ad oggi (ad eccezione per le norme di riapertura provinciale della provincia di Bolzano) le scelte sono state univoche su tutto il suolo nazionale.

    Alla fine potrebbero davvero ritardare di una settimana o più la riapertura regionale, ma se lo fanno per tutta l'Italia sono più sorprendenti di quello che potevo immaginare.

  7. #41507
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    4,824
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Se non sbloccano la gente va in giro ugualmente.
    Tra l'altro sono pure contraddittori sulla scorta delle loro affermazioni che parlavano di limitazioni per chi aveva problemi
    #SAVETHEBEAR

  8. #41508
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    33
    Messaggi
    890
    Menzionato
    218 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    In Italia dovremmo aver avuto dunque, partendo da 51-52mila morti e con un tasso tra il 2,3 e il 2,7%, un numero di casi attorno ai 2 milioni (intervallo: 1,9-2,2 milioni).

    Dello studio sierologico spagnolo però non mi convincono ancora alcuni tassi di mortalità regionali stimati con la sieroprevalenza che si deduce, e anche la composizione dei partecipanti, che potrebbe risentire di un bias di selezione (ma è altrettanto probabile di no, anzi, credo sia più probabile questa opzione perchè credo li avranno selezionati per bene).
    Attorno ai due milioni è anche compatibile con gli studi sierologici seri usciti finora, con la Lombardia attorno al 10% che fa un milione di casi e circa metà dei casi nazionali.

    I tassi di mortalità regionali spagnoli hanno una incertezza campionaria non piccola, specie dove il virus ha girato meno.
    Nelle regioni più piccole in particolare il campione è di poche migliaia di casi, quindi l'incidenza può variare di qualche decimale. Se ho una incidenza che varia tra 1,5% e 2% fa grossa differenza sulla mortalità, che ad esempio potrebbe andare da 1,6% a 2,2% per solo effetto di campionamento.

    Inoltre la composizione demografica dei malati può essere diversa sia per differenze nella popolazione sia perché potrebbero esserci effetti locali nella diffusione del virus tra le varie fasce di età.

    Come numero di decessi per regione hai usato quello ufficiale o la mortalità in eccesso?



    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  9. #41509
    Calma di vento L'avatar di Matëlmaire
    Data Registrazione
    14/03/20
    Località
    Valle d'Aosta
    Messaggi
    34
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Vediamo, tanto in mattinata o al più tardi nel pomeriggio arriverà l'annuncio.

    La Lombardia sta facendo tanta pressione, ma continua a pensare che il Governo voglia andarci con i piedi più che di piombo.

    Francamente però non capirei per quale ragione bisognerebbe tenere bloccate regioni vicine come Molise (anche perché ora i casi si sono stabilizzati) o la Basilicata.

  10. #41510
    Burrasca forte L'avatar di Cristiano96
    Data Registrazione
    12/09/12
    Località
    Fasano
    Età
    23
    Messaggi
    8,136
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Qui c’è un’analisi approfondita del “non lockdown” svedese, del confronto coi suoi vicini (e col sud Italia), sui vantaggi e gli svantaggi, sull’immunità di gregge ed altre domande. davvero eccellente, vi consiglio di leggerlo tutto

    LOCKDOWN Si, LOCKDOWN NO. UNO SGUARDO AL... - Coronavirus - Dati e Analisi Scientifiche | Facebook
    Gruppo Meteo per il Nowcasting Pugliese->https://t.me/joinchat/AWWeBBx5LPSuQ1uDBQFdTA

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •