Pagina 4226 di 6057 PrimaPrima ... 322637264126417642164224422542264227422842364276432647265226 ... UltimaUltima
Risultati da 42,251 a 42,260 di 60563

Discussione: Nuovo Virus Cinese

  1. #42251
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    17,985
    Menzionato
    170 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Andreas94 Visualizza Messaggio
    Qui un altro articolo ripercorre un po' più nel dettaglio le vicende, così come le ricerche fatte

    New evidence in race to find France'''s COVID-19 '''patient zero'''
    mi pare la stessa cosa ma scritta in inglese.
    tra il 16 ed il 18 di novembre hanno trovato DUE rx toraciche da polmonite interstiziale bilaterale. lo sanno vero che non esiste solo il Covid a provocarla?
    fosse arrivato al 16 di novembre sarebbe stato il Natale più brutto della storia post '45 in Francia
    non cambia niente, gli stessi medici che dicono le stesse cose c'erano qui e sono stati smentiti. in Francia poi è partita palesemente dopo che da noi, mi sembra che dire che c'era al 16 di novembre in Francia sia totalmente fuori dalla time line ricostruita dai più. capisco quando si parla di fine dicembre, è anche numericamente possibile, ma metà novembre
    Si vis pacem, para bellum.

  2. #42252
    Uragano
    Data Registrazione
    21/07/04
    Località
    nowhere
    Messaggi
    20,365
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Oggi è lunedì, immagino che i dati saranno bassi in tutte le regioni. Comunque è evidente che l'epidemia ormai è arrivata a numeri irrisori in tutta Italia al di fuori degli ultimi ostinati focolai tra Lombardia e Piemonte. Mi sembra che, una volta finita l'ondata, i numeri si assestino su oscillazioni fisiologiche legate all'ammontare di tamponi fatti e alla popolazione totale nella regione.
    speriamo di continuare così
    "We are all star people, from the dust we came and to the dust we shall return. So let's celebrate Love. Ciao Mamma.

  3. #42253
    Vento moderato
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    1,476
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Moderatore Visualizza Messaggio
    Mi pare evidente che tu i richiami non li leggi oppure li ignori, ebbene questo è l'ultimo.
    Io sarò anche brusco e diretto, ma il mio messaggio segue la stessa ammissione di @burian nella lentezza con cui sta leggendo Spillover, libro che peraltro gli ho passato io. E a quanto ne so è l'unico testo che affronta in maniera approfondita e dettagliata tutte le zoonosi conosciute. E le problematiche e difficoltà intrinseche in ognuna di esse.

    E' per questo motivo che contesto a Burian non il merito ma l'approccio di tipo assolutistico, soprattutto se si sbandiera ogni volta il metodo scientifico. Tutto i ricercatori del mondo continuano a studiarlo, semplicemente perchè c'è ancora tanto da capire. Si sa ancora poco sulle effettive modalità di trasmissione, sui superdiffusori, sulle terapie, sugli asintomatici, sugli effettivi valori di R, sull'inizio dell'epidemia. Ed a quanto pare anche sulle mutazioni.

    Il principio di cautela è obbligatorio ma non si può ogni volta liquidare l'opinione di persone non allineate e che, per quello che ne so, sono decisamente più preparate di chiunque scrive qui dentro.

    Tra l'altro ricordo al moderatore che i richiami andrebbero fatti anche e soprattutto a quelli che usano certi aggettivi nei confronti delle suddette persone, ce n'è abbastanza per la diffamazione.

    Tornando alle zoonosi: l'esempio più eclatante è l'AIDS. 35 milioni di vittime e 40 anni di studi.
    Per arrivare alla conclusione che era in giro ALMENO dal 1900. No, non è un errore di battitura.
    MILLENOVECENTO. ALMENO.

    E oggi in tre mesi a pandemia in corso sappiamo già tutto...


  4. #42254
    Moderatore MeteoNetwork Forum
    Data Registrazione
    04/06/02
    Località
    MeteoNetwork
    Messaggi
    1,547
    Menzionato
    33 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    Io sarò anche brusco e diretto, ma il mio messaggio segue la stessa ammissione di @burian nella lentezza con cui sta leggendo Spillover, libro che peraltro gli ho passato io. E a quanto ne so è l'unico testo che affronta in maniera approfondita e dettagliata tutte le zoonosi conosciute. E le problematiche e difficoltà intrinseche in ognuna di esse.

    E' per questo motivo che contesto a Burian non il merito ma l'approccio di tipo assolutistico, soprattutto se si sbandiera ogni volta il metodo scientifico. Tutto i ricercatori del mondo continuano a studiarlo, semplicemente perchè c'è ancora tanto da capire. Si sa ancora poco sulle effettive modalità di trasmissione, sui superdiffusori, sulle terapie, sugli asintomatici, sugli effettivi valori di R, sull'inizio dell'epidemia. Ed a quanto pare anche sulle mutazioni.

    Il principio di cautela è obbligatorio ma non si può ogni volta liquidare l'opinione di persone non allineate e che, per quello che ne so, sono decisamente più preparate di chiunque scrive qui dentro.

    Tra l'altro ricordo al moderatore che i richiami andrebbero fatti anche e soprattutto a quelli che usano certi aggettivi nei confronti delle suddette persone, ce n'è abbastanza per la diffamazione.

    Tornando alle zoonosi: l'esempio più eclatante è l'AIDS. 35 milioni di vittime e 40 anni di studi.
    Per arrivare alla conclusione che era in giro ALMENO dal 1900. No, non è un errore di battitura.
    MILLENOVECENTO. ALMENO.

    E oggi in tre mesi a pandemia in corso sappiamo già tutto...

    Brusco e diretto, ma hai volato il regolamento per l'ennesima volta, hai ricevuto mille richiami e oggettivamente hai oltrepassato il limite. Puoi usare tutti i giri di parole che vuoi, elevare il linguaggio ma di fatto il regolamento lo hai violato e tutto il resto non conta. Ora lo sai e alla prossima volta il ban ci sarà e definitivo. Non posso perdere tempo a richiamare le persone quando queste ti ignorano bellamente mancando di rispetto.
    Saluti.
    Moderatore MeteoNetwork Forum

  5. #42255
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    17,985
    Menzionato
    170 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    facciamo la pace che è un periodo che sembra in discesa, magari temporanea, ma in discesa
    forse abbiamo anche il tempo di tirare qualche respiro profondo e assaporare un po' di semi normalità.

    personalmente storco il naso su quei medici, anche super titolati e competenti eh, non discuto su questo, che sono stati zitti fino a due settimane fa per poi uscire a gran voce gridando che il virus si è affievolito solo perché arrivano persone non più gravi in ospedale, senza uno straccio di prova scientifica ma tantissime circostanziali.
    il virus non uccide più perché se circola e dove circola, al momento, lo fa tra i giovani, abbiamo imparato a "curarlo" anche quasi preventivamente e perché sostanzialmente il lockdown e le misure di distanziamento/DPI, a sto punto, pare abbiano funzionato e forse meglio che in molti altri paesi.
    nonché, ricordiamoci anche di questo, una volta che sì è smesso di farlo circolare in ospedali e RSA, tanti soggetti deboli sono esclusi dal contagio.
    dunque, ci vedo solo una trovata pubblicitaria per sé stessi nelle dichiarazioni di questi medici, trascinando chi li ascolta prendendoli per la collottola della "speranza", il miglior punto di presa.
    trovo più coscienzioso un medico che invita alla cautela soprattutto perché non si conosce bene l'avversario, quasi per nulla...

    lancio una provocazione: un bel banco di prova potrebbe essere il risultato delle manifestazioni folli fatte in tutta Italia in questi giorni, che hanno raggruppato tante persone anche non giovani con totale noncuranza. se entro un mesetto (perché se c'è ancora tutto sto ritardo nei tamponi, mi sa che prima non s'ha da fare) non saltano fuori focolai, può essere che al momento della manifestazione in loco il contagio sia 0... lì bisogna capire se è perché il virus è stato "debellato" o se si è indebolito.
    in questo mi sembra comunque che si stia comportando esattamente come la Spagnola, "magicamente" sparita in estate...
    Si vis pacem, para bellum.

  6. #42256
    Calma di vento L'avatar di Matëlmaire
    Data Registrazione
    14/03/20
    Località
    Valle d'Aosta
    Messaggi
    37
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Arriveremo a 200 positivi oggi? Il fatto che il Veneto abbia aperto solo con 2 mi fa pensare.

    Poi il lunedì ce ne sono sempre pochi... e anche mercoledì non prevedo grandi numeri, dal momento che martedì sarà un giorno festivo.

  7. #42257
    Uragano
    Data Registrazione
    21/07/04
    Località
    nowhere
    Messaggi
    20,365
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Guido Silvestri sulla stagionalità

    PILLOLE DI OTTIMISMO
    [Bollettino del 1 giugno 2020]

    1. LA RITIRATA CONTINUA.

    Come scritto prima, continua in Italia la ritirata di COVID-19. Oggi cala ancora il numero totale dei ricoverati in terapia intensiva per COVID-19 da 450 a 435, quindi di altre 15 unità, e siamo ora al 10.67% del valore di picco. Scende anche il numero dei ricoveri ospedalieri totali (da 6.680 a 6.387, quindi di ben 293 unità) mentre i casi attivi totali scendono da 43.691 a 42.075, quindi di altre 1.616 unità. A 27 giorni dal 4 maggio e 13 giorni dal 18 maggio non c'è NESSUN SEGNO del ritorno di fiamma della pandemia che molti paventavano o addirittura davano per scontato.

    2. ANCORA SULLA STAGIONALITA’ DI COVID-19

    Non l'abbiamo scoperta adesso ma 2.500 anni fa. Già il grande Ippocrate, proprio lui, il medico del famoso «giuramento», scriveva che parecchie malattie infettive risultano più comuni durante certe stagioni dell’anno, e sappiamo tutti molto bene che le malattie infettive respiratorie sono più comuni d’inverno che d’estate.

    Molti mi chiedono: ma lei Prof dice che COVID-19 e’ una malattia stagionale? Se fai questa domanda a Stan Perelman e Ralph Baric, che stanno ai Coronavirus come Pele’ e Maradona stanno al calcio, ti rispondono ridendo: “Of course this disease is going to be seasonal”. Ma se senti certi esperti da bar, che sanno di Coronavirus come io so di ingegneria spaziale, trovi affermazioni strane, come se ci fosse una specie di strano "negazionismo" della stagionalità, che francamente mi lascia perplesso. Ma ora, siccome in molti lo chiedono, proverò di nuovo a spiegare, rapidamente, cosa si intende con questo concetto e perché, parlando di stagionalità, non ci sono solo buone notizie.

    Il primo elemento da considerare è la chiara stagionalità dei quattro coronavirus che sono endemici nella popolazione umana (CoV-HKU1, CoV-OC43, CoV-NL72 e CoV-229E), come emerso in modo straordinariamente chiaro dalla studio di Nickbashkh et al “Epidemiology of seasonal coronaviruses: Establishing the context for COVID-19 emergence” JIAA 2020 (vedi figura sotto, che penso capisca davvero chiunque). Ricordo anche che SARS-CoV-1, l’agente responsabile della prima SARS, arrivò a novembre e sparì guarda caso, a giugno, mentre su MERS non ci si può pronunciare perché il virus non si è mai trasmesso con efficienza nella popolazione umana. Sono indizi certo, ma piuttosto forti. Immaginate di aver scoperto un nuovo felino che ha i denti di una tigre, gli artigli di un leone, la pelliccia di un leopardo, i baffi di un puma e così via. Secondo voi, anche se non lo abbiamo mai visto mangiare, sarebbe azzardato prevedere che si nutra di carne e non di erba?

    Il secondo elemento da considerare è che COVID-19 sembra essere meno letale dove fa più caldo, soprattutto se unito a bassa umidità relativa. Un chiaro gradiente di letalità sull’asse Nord Sud si è manifestato in Italia, dove oltre il 90% dei morti sono stati nelle regioni sopra Toscana e Marche (comprese), dove vive il 55% della popolazione italiana, mentre dal Lazio in giù si sono verificati meno del 10% dei decessi. Un simile gradiente si è verificato tra Nord e Sud della Spagna, tra Nord-Est e Sud-Ovest della Francia, e negli Stati Uniti, dove gli stati del Nord che raccolgono il 45% della popolazione hanno visto il 79% dei decessi contro il 21% dei decessi negli stati del Sud che raccolgono il 55% della popolazione americana. Prendiamo poi il caso di Canada e Australia, due paesi lontani ma simili. Hanno una popolazione abbastanza simile diffusa in un territorio vastissimo (37 milioni di abitanti in 9.9M di Km2 il Canada, 25 milioni in 7.6M di Km2 l’Australia), simili sistemi di governo, una forte tradizione di democrazia e libertà, e un servizio sanitario pubblico e universale. Di fronte alla pandemia di COVID-19, le due nazioni hanno messo in atto provvedimenti simili di «isolamento sociale» e con tempistica molto simile. Le prime morti da COVID si sono verificate in entrambi i paesi il 9 marzo, e il 10 marzo c’erano 98 casi attivi in Canada e 107 in Australia. Dopo oltre due mesi, a fine maggio, il Canada ha 90.179 casi e 7.073 morti accertati, mentre l’Australia ha 7.185 e 103 morti. Ricordiamo infine la bassa letalità di COVID-19 in Paesi dal clima caldo e secco, come nel Golfo e Nord Africa, ma anche in Ethiopia, Kenya, Senegal etc. Mentre il Brasile, che ha zone ad alta umidità e va verso il pieno inverno (adesso sono 13 gradi a San Paolo, la zona più colpita), ha una mortalità abbastanza alta.

    Ma come funziona la stagionalità? Ricordo innanzitutto che la teoria classica secondo cui il clima caldo e secco protegge da COVID-19 e dai virus respiratori in generale prevede che le alte temperature e bassa umidità relativa portino non solo meno infezioni, ma anche un decorso clinico meno grave, in quanto inoculi virali più piccoli sono meno capaci di raggiungere i polmoni, come dimostrato in vari modelli animali. Ricordo che quando si dice «a questo virus non piace caldo» non ci riferisce alla temperatura a cui il virus stesso viene disattivato, ma alle temperature che rendono instabili attraverso rapida evaporazione le goccioline di fomiti (saliva, starnuti, tosse) che trasportano il virus nell'ambiente. Questo meccanismo è noto ai virologi da decenni, e spiega perché tutte le infezioni virali respiratorie (Influenza, para-influenza, RSV, rhino, adeno, etc), sono altamente stagionali, con chiarissima predilezione per l'inverno.

    Infine è importante ricordare come fattori di tipo comportamentale (si tende a stare più vicini quando fa freddo e più lontani quando fa caldo, ca va sans dire) e legati alla fisiologia dell’apparato respiratorio (le temperature fredde sembrano ridurre la clearance muco-ciliare e forse anche altre funzioni difensive della mucosa respiratoria) contribuiscono in modo potenzialmente importante al fenomeno della stagionalità dei virus respiratori in generale e dei coronavirus in particolare.

    Nonostante l’ottimismo sia la “bandiera” di questa pagina, stavolta chiudo questo post con una nota di CAUTELA. L’altra faccia della medaglia della stagionalità, che oggi ci sorride aiutando a sbarazzarci da SARS-CoV-2, è la notevole possibilità che l’infezioni ritorni a fine autunno inizio inverno (direi dicembre, se dovessi fare una previsione) e si rimetta a causare infezioni più severe di oggi perché legate ad inoculi con cariche virali più elevate. Questo punto non può essere omesso, perché essere ottimisti non significa essere dei giuggioloni che ridendo e scherzando vanno a schiantarsi contro un muro. Ma ricordiamoci anche che se il virus tornasse a dicembre – cosa probabile ma non sicura – stavolta lo accoglieremo con un tridente potente di MONITORAGGIO, PREPARAZIONE, e MIGLIORI TERAPIE, in modo tale che mai si ripetano i disastri del marzo 2020.


    "We are all star people, from the dust we came and to the dust we shall return. So let's celebrate Love. Ciao Mamma.

  8. #42258
    Burrasca forte L'avatar di Cristiano96
    Data Registrazione
    12/09/12
    Località
    Fasano
    Età
    24
    Messaggi
    8,380
    Menzionato
    1 Post(s)
    Gruppo Meteo per il Nowcasting Pugliese->https://t.me/joinchat/AWWeBBx5LPSuQ1uDBQFdTA

  9. #42259
    Banned
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    26
    Messaggi
    269
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    mi pare la stessa cosa ma scritta in inglese.
    tra il 16 ed il 18 di novembre hanno trovato DUE rx toraciche da polmonite interstiziale bilaterale. lo sanno vero che non esiste solo il Covid a provocarla?
    fosse arrivato al 16 di novembre sarebbe stato il Natale più brutto della storia post '45 in Francia
    non cambia niente, gli stessi medici che dicono le stesse cose c'erano qui e sono stati smentiti. in Francia poi è partita palesemente dopo che da noi, mi sembra che dire che c'era al 16 di novembre in Francia sia totalmente fuori dalla time line ricostruita dai più. capisco quando si parla di fine dicembre, è anche numericamente possibile, ma metà novembre
    Beh ma non si può escludere al 100%, anzi; poi probabilmente queste analisi vanno debitamente contestualizzate. E magari nuovi sviluppi si avranno col tempo

  10. #42260
    Uragano
    Data Registrazione
    21/07/04
    Località
    nowhere
    Messaggi
    20,365
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    "We are all star people, from the dust we came and to the dust we shall return. So let's celebrate Love. Ciao Mamma.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •