Pagina 4227 di 5119 PrimaPrima ... 32273727412741774217422542264227422842294237427743274727 ... UltimaUltima
Risultati da 42,261 a 42,270 di 51187

Discussione: Nuovo Virus Cinese

  1. #42261
    Uragano
    Data Registrazione
    21/07/04
    Località
    nowhere
    Messaggi
    20,365
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    L'anteprima dello studio su cui si basano le controverse dichiarazioni di Zangrillo

    <<Il Coronavirus ha diminuito la sua carica virale>>: cosa dice lo studio del San Raffaele citato da Zangrillo - Open
    "We are all star people, from the dust we came and to the dust we shall return. So let's celebrate Love. Ciao Mamma.

  2. #42262
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    35
    Messaggi
    2,037
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    conferme alle parole di Zangrillo da uno studio del San Raffaele di Milano, a cura del prefessor Clementi.

    «Il coronavirus è meno capace di replicarsi»: lo studio del San Raffaele citato da Zangrillo - Corriere.it

    intanto Zangrillo rincara la dose, e dichiara che il distanziamento sociale non ha alcuna base scientifica!!
    Alberto Zangrillo a Libero, il coronavirus e gli errori di governo ed esperti: "La scienza non dice di restare distanti" – Libero Quotidiano
    Ultima modifica di marco85; 01/06/2020 alle 10:48
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

  3. #42263
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    17,454
    Menzionato
    145 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    sì anche a Brescia è stata rilevata questa cosa, pare che il virus impieghi il doppio del tempo per distruggere la cellula ospite. prima 3gg, ora 6gg. bisognava capire se fosse comune la cosa, se è davvero così possiamo sperare in una mutazione favorevole all'indebolimento, non penso che il clima abbia un ruolo in questo poiché intrinseco al virus stesso
    Si vis pacem, para bellum.

  4. #42264
    Uragano
    Data Registrazione
    21/07/04
    Località
    nowhere
    Messaggi
    20,365
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Quinto giorno consecutivo senza contagi in Basilicata, seppur con soli 76 tamponi processati, mai così bassi.
    Non so se possa dipendere da una ridotta "domanda".
    In ogni caso, sono solo 26 i casi attivi, di cui 4 ricoverati (zero in TI) e 22 in isolamento domiciliare.
    In provincia di Matera l'ultimo caso è stato riscontrato il 20 maggio, ma era di importazione.
    L'ultimo caso endemico è stato registrato il 16 maggio, un ragazzo asintomatico di Matera città
    "We are all star people, from the dust we came and to the dust we shall return. So let's celebrate Love. Ciao Mamma.

  5. #42265
    Josh
    Ospite

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da damiano23 Visualizza Messaggio
    Da decenni c'è una connessione totale tra Spagna e Gran Bretagna per quanto riguarda l'economia e il turismo
    Per il turismo sì ma economicamente ed industrialmente la Spagna è molto più interconnessa con la Francia.Basti pensare alla presenza storica nella Renault in Castiglia y Leon.

  6. #42266
    Vento fresco L'avatar di Fabio68
    Data Registrazione
    15/08/03
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,872
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da morriz Visualizza Messaggio
    @burian br è uno schifo, questa gentaglia sta girando le piazze senza che nessuno li fermi , non ci sono più parole.
    @cristiano96; @Meteo65

    calma ragazzi, non sapete chi ha partecipato alla manifestazione

    Nuovo Virus Cinese-twr.jpg

    quindi problemi non ci sono
    anzi se fossi il coronavirus me la darei a gambe levate
    you don't need the Weatherman to know where the wind blows - bob dylan
    il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile - woody allen

  7. #42267
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    17,454
    Menzionato
    145 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Per il turismo sì ma economicamente ed industrialmente la Spagna è molto più interconnessa con la Francia.Basti pensare alla presenza storica nella Renault in Castiglia y Leon.
    molto banalmente, anche geograficamente ha molto senso
    Si vis pacem, para bellum.

  8. #42268
    Banned
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    248
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio

    Tutto i ricercatori del mondo continuano a studiarlo, semplicemente perchè c'è ancora tanto da capire. Si sa ancora poco sulle effettive modalità di trasmissione, sui superdiffusori, sulle terapie, sugli asintomatici, sugli effettivi valori di R, sull'inizio dell'epidemia. Ed a quanto pare anche sulle mutazioni.
    Il principio di cautela è obbligatorio ma non si può ogni volta liquidare l'opinione di persone non allineate e che, per quello che ne so, sono decisamente più preparate di chiunque scrive qui dentro.
    Tra l'altro ricordo al moderatore che i richiami andrebbero fatti anche e soprattutto a quelli che usano certi aggettivi nei confronti delle suddette persone, ce n'è abbastanza per la diffamazione.




    Sono perfettamente d'accordo con il tuo pensiero, e mi da tremendamente fastidio pure a me quando qualcuno viene screditato/messo a tacere solo perchè non allineato alla corrente di pensiero prevalente.

    Perchè di questo si tratta:
    o la pensi come gli altri esperti, o sei fuori.
    Ma questo è tipico di chi vive di preconcetti, e poi magari si scopre che aveva completamente sbagliato, e si eclissa da tutto e tutti per non risponderne!!

    Dunque prima di screditare chiunque sia, è giusto farlo parlare, sono medici anche loro e non è detto che siano ciarlatani in cerca di carriera o notorietà, che tra l'altro già hanno.
    Per di più chi può dar prova di quel che afferma ben venga, e solo allora potrà essere giudicato, nel bene o nel male.

    La verità in tasca non ce l'ha nessuno finora, e non esiste solo Burioni, Galli, e tanti altri che abbiamo conosciuto fino ad oggi.

  9. #42269
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    33
    Messaggi
    933
    Menzionato
    224 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Massimiliano Selvix Visualizza Messaggio
    L'anteprima dello studio su cui si basano le controverse dichiarazioni di Zangrillo

    : cosa dice lo studio del San Raffaele citato da Zangrillo - Open
    Questo è molto diverso dal modo in cui si pone Zangrillo però.

    Quindi, insomma, l’emergenza è definitivamente finita? «Nessuno lo può sapere», dice Clementi. A cambiare davvero le cose in un’ipotetica seconda ondata, conclude, sarà il modo in cui sapremo reagire, «isolando i pazienti, individuando i contatti e affidandoli alla medicina di territorio per lasciare gli ospedali solo a eventuali casi gravi».
    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  10. #42270
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    32
    Messaggi
    24,154
    Menzionato
    78 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Massimiliano Selvix Visualizza Messaggio
    Guido Silvestri sulla stagionalità

    PILLOLE DI OTTIMISMO
    [Bollettino del 1 giugno 2020]

    1. LA RITIRATA CONTINUA.

    Come scritto prima, continua in Italia la ritirata di COVID-19. Oggi cala ancora il numero totale dei ricoverati in terapia intensiva per COVID-19 da 450 a 435, quindi di altre 15 unità, e siamo ora al 10.67% del valore di picco. Scende anche il numero dei ricoveri ospedalieri totali (da 6.680 a 6.387, quindi di ben 293 unità) mentre i casi attivi totali scendono da 43.691 a 42.075, quindi di altre 1.616 unità. A 27 giorni dal 4 maggio e 13 giorni dal 18 maggio non c'è NESSUN SEGNO del ritorno di fiamma della pandemia che molti paventavano o addirittura davano per scontato.

    2. ANCORA SULLA STAGIONALITA’ DI COVID-19

    Non l'abbiamo scoperta adesso ma 2.500 anni fa. Già il grande Ippocrate, proprio lui, il medico del famoso «giuramento», scriveva che parecchie malattie infettive risultano più comuni durante certe stagioni dell’anno, e sappiamo tutti molto bene che le malattie infettive respiratorie sono più comuni d’inverno che d’estate.

    Molti mi chiedono: ma lei Prof dice che COVID-19 e’ una malattia stagionale? Se fai questa domanda a Stan Perelman e Ralph Baric, che stanno ai Coronavirus come Pele’ e Maradona stanno al calcio, ti rispondono ridendo: “Of course this disease is going to be seasonal”. Ma se senti certi esperti da bar, che sanno di Coronavirus come io so di ingegneria spaziale, trovi affermazioni strane, come se ci fosse una specie di strano "negazionismo" della stagionalità, che francamente mi lascia perplesso. Ma ora, siccome in molti lo chiedono, proverò di nuovo a spiegare, rapidamente, cosa si intende con questo concetto e perché, parlando di stagionalità, non ci sono solo buone notizie.

    Il primo elemento da considerare è la chiara stagionalità dei quattro coronavirus che sono endemici nella popolazione umana (CoV-HKU1, CoV-OC43, CoV-NL72 e CoV-229E), come emerso in modo straordinariamente chiaro dalla studio di Nickbashkh et al “Epidemiology of seasonal coronaviruses: Establishing the context for COVID-19 emergence” JIAA 2020 (vedi figura sotto, che penso capisca davvero chiunque). Ricordo anche che SARS-CoV-1, l’agente responsabile della prima SARS, arrivò a novembre e sparì guarda caso, a giugno, mentre su MERS non ci si può pronunciare perché il virus non si è mai trasmesso con efficienza nella popolazione umana. Sono indizi certo, ma piuttosto forti. Immaginate di aver scoperto un nuovo felino che ha i denti di una tigre, gli artigli di un leone, la pelliccia di un leopardo, i baffi di un puma e così via. Secondo voi, anche se non lo abbiamo mai visto mangiare, sarebbe azzardato prevedere che si nutra di carne e non di erba?

    Il secondo elemento da considerare è che COVID-19 sembra essere meno letale dove fa più caldo, soprattutto se unito a bassa umidità relativa. Un chiaro gradiente di letalità sull’asse Nord Sud si è manifestato in Italia, dove oltre il 90% dei morti sono stati nelle regioni sopra Toscana e Marche (comprese), dove vive il 55% della popolazione italiana, mentre dal Lazio in giù si sono verificati meno del 10% dei decessi. Un simile gradiente si è verificato tra Nord e Sud della Spagna, tra Nord-Est e Sud-Ovest della Francia, e negli Stati Uniti, dove gli stati del Nord che raccolgono il 45% della popolazione hanno visto il 79% dei decessi contro il 21% dei decessi negli stati del Sud che raccolgono il 55% della popolazione americana. Prendiamo poi il caso di Canada e Australia, due paesi lontani ma simili. Hanno una popolazione abbastanza simile diffusa in un territorio vastissimo (37 milioni di abitanti in 9.9M di Km2 il Canada, 25 milioni in 7.6M di Km2 l’Australia), simili sistemi di governo, una forte tradizione di democrazia e libertà, e un servizio sanitario pubblico e universale. Di fronte alla pandemia di COVID-19, le due nazioni hanno messo in atto provvedimenti simili di «isolamento sociale» e con tempistica molto simile. Le prime morti da COVID si sono verificate in entrambi i paesi il 9 marzo, e il 10 marzo c’erano 98 casi attivi in Canada e 107 in Australia. Dopo oltre due mesi, a fine maggio, il Canada ha 90.179 casi e 7.073 morti accertati, mentre l’Australia ha 7.185 e 103 morti. Ricordiamo infine la bassa letalità di COVID-19 in Paesi dal clima caldo e secco, come nel Golfo e Nord Africa, ma anche in Ethiopia, Kenya, Senegal etc. Mentre il Brasile, che ha zone ad alta umidità e va verso il pieno inverno (adesso sono 13 gradi a San Paolo, la zona più colpita), ha una mortalità abbastanza alta.

    Ma come funziona la stagionalità? Ricordo innanzitutto che la teoria classica secondo cui il clima caldo e secco protegge da COVID-19 e dai virus respiratori in generale prevede che le alte temperature e bassa umidità relativa portino non solo meno infezioni, ma anche un decorso clinico meno grave, in quanto inoculi virali più piccoli sono meno capaci di raggiungere i polmoni, come dimostrato in vari modelli animali. Ricordo che quando si dice «a questo virus non piace caldo» non ci riferisce alla temperatura a cui il virus stesso viene disattivato, ma alle temperature che rendono instabili attraverso rapida evaporazione le goccioline di fomiti (saliva, starnuti, tosse) che trasportano il virus nell'ambiente. Questo meccanismo è noto ai virologi da decenni, e spiega perché tutte le infezioni virali respiratorie (Influenza, para-influenza, RSV, rhino, adeno, etc), sono altamente stagionali, con chiarissima predilezione per l'inverno.

    Infine è importante ricordare come fattori di tipo comportamentale (si tende a stare più vicini quando fa freddo e più lontani quando fa caldo, ca va sans dire) e legati alla fisiologia dell’apparato respiratorio (le temperature fredde sembrano ridurre la clearance muco-ciliare e forse anche altre funzioni difensive della mucosa respiratoria) contribuiscono in modo potenzialmente importante al fenomeno della stagionalità dei virus respiratori in generale e dei coronavirus in particolare.

    Nonostante l’ottimismo sia la “bandiera” di questa pagina, stavolta chiudo questo post con una nota di CAUTELA. L’altra faccia della medaglia della stagionalità, che oggi ci sorride aiutando a sbarazzarci da SARS-CoV-2, è la notevole possibilità che l’infezioni ritorni a fine autunno inizio inverno (direi dicembre, se dovessi fare una previsione) e si rimetta a causare infezioni più severe di oggi perché legate ad inoculi con cariche virali più elevate. Questo punto non può essere omesso, perché essere ottimisti non significa essere dei giuggioloni che ridendo e scherzando vanno a schiantarsi contro un muro. Ma ricordiamoci anche che se il virus tornasse a dicembre – cosa probabile ma non sicura – stavolta lo accoglieremo con un tridente potente di MONITORAGGIO, PREPARAZIONE, e MIGLIORI TERAPIE, in modo tale che mai si ripetano i disastri del marzo 2020.

    Immagine

    Sostanzialmente d'accordo, motivo per cui ritengo che potremmo vivere un'estate relativamente normale, incentivando la gente a stare il più possibile all'aperto.
    Casi ce ne saranno comunque, molto probabilmente, un "rumore di fondo" resterà, ma non penso sia saggio vivere un'estate di privazioni con danni economici incalcolabili.
    Impedire un'estate "normale" (con eventi, locali all'aperto, ecc.) credo che sia lodevole dal punto di vista epidemiologico, ma catastrofico dal punto di vista economico. Temo, insomma, che a breve ci troveremo nella classica situazione nella quale moriremo non di Coronavirus, ma di fame.
    Lou soulei nais per tuchi

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •