Pagina 5197 di 6161 PrimaPrima ... 41974697509751475187519551965197519851995207524752975697 ... UltimaUltima
Risultati da 51,961 a 51,970 di 61607

Discussione: Nuovo Virus Cinese

  1. #51961
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,984
    Menzionato
    437 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Non è il primo, è solo la prima volta che viene sequenziato il genoma di entrambi i virus e quindi c'è la certezza che si tratti di due contagi separati e non di una latenza della malattia.

    I casi di reinfezione documentati sono tanti, alcuni dei quali hanno avuto la reinfezione in forma grave, quindi la probabilità di reinfezione non sembra trascurabile (purtroppo non ci sono abbastanza dati per quantificarla con precisione).

    L'aspetto più interessante però sarebbe capire se durante questa reinfezione il soggetto era contagioso oppure no, nel primo caso verrebbe meno l'immunità di gregge perché anche chi ha avuto il covid19 potrebbe infettarsi di nuovo e trasmetterlo, anche se probabilmente la reinfezione in forma grave è molto rara.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
    Non vedo perchè non sarebbe dovuto essere contagioso.

    Nel pre-print postato da @elz tra le conseguenze di questa re-infezione c'è il crollo della strategia dell'immunità di gregge, proprio inserita nero su bianco.

    Il soggetto, benchè asintomatico, stava avendo una risposta infiammatoria contro il virus: i valori della PCR era aumentato, segno che appunto era in atto un'infiammazione.
    Si parla inoltre, nella seconda pagina del pre-print, di "high viral load" durante il secondo episodio (la re-infezione). Ciò mi lascia pensare, benchè non sia mai esplicitato, che potesse contagiare. A sostegno di ciò, il parallelismo che eseguono con i coronavirus da raffreddore umani.
    Citano però la possibilità che la seconda infezione sia più lieve della prima per la persistenza di una qualche forma di immunità. Nel caso specifico, ipotizzano che la quantità di anticorpi residua, anche se non rintracciabile, rimasta abbia potuto contrastare efficacemente questa seconda infezione.

    L'uso del condizionale permea questa ricerca, per cui bisogna prendere il tutto con le dovute accortezze ricordandoci che si tratta al momento di teorie più che di fatti.

  2. #51962
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,914
    Menzionato
    103 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Più aumenta il numero di persone infette nella fascia giovane, più aumenta la possibilità che il virus passi a persone più anziane con tutti i pericoli che ne derivano per il sistema sanitario (e conseguentemente per l'economia).

    Le limitazioni sono sacrosante. In Sardegna deve essere accaduto qualcosa connesso alle discoteche, e ne stanno uscendo fuori al momento un migliaio di contagi almeno, di cui pochi gravi solo grazie al fatto che interessano soprattutto i più giovani.

    Ma se il virus si propaga e colpisce migliaia di giovani, l'effetto è a valanga: prima sono migliaia, poi decine di migliaia, e poi iniziano i casi tra gli anziani: prima centinaia, poi migliaia, e poi decine di migliaia.


    Io la vedo come una tattica militare: se crolla la fanteria (nel mio esempio la popolazione giovane), anche se il nucleo dell'armata (gli anziani da proteggere) è ancora saldo, quanto tempo ci vuole perchè sia annientato anche questo?
    Ma è comunque diverso rispetto alla situazione di febbraio.

    A febbraio c'erano, poniamo, diecimila giovani che hanno infettato ventimila genitori che poi hanno infettato quarantamila nonni.
    Tutto insieme, senza freni e senza controllo.

    Oggi di quei diecimila giovani ne scopriamo novemila.
    I restanti mille infettano duemila genitori. Di questi duemila ne scopriamo altri millecinquecento.
    Gli altri cinquecento infettano mille nonni, peraltro con tempistiche molto più lente.
    La differenza tra mille e quarantamila è schiacciante in termini di possibilità di cure, pressione sul sistema sanitario ed effetti sulla società nel suo complesso.
    Ovviamente sono numeri assoluti buttati a caso ma le proporzioni sono grossomodo quelle.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  3. #51963
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,984
    Menzionato
    437 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da simo89 Visualizza Messaggio
    Sì ma allora se non sappiamo se si sviluppa l'immunità, perchè stiamo qua a parlare di vaccino?

    Il vaccino mi copre per tot. tempo e finita lì, oppure dobbiamo rifarlo ogni anno tipo l'influenza?
    In uno scenario del genere, sarebbe da rifare come nel caso dell'influenza. Ma d'altronde nella comunità scientifica mi pare tutti siano concordi che un primo vaccino sarà del tutto parziale e darà copertura di solo 6 mesi.

  4. #51964
    Calma di vento L'avatar di Matëlmaire
    Data Registrazione
    14/03/20
    Località
    Valle d'Aosta
    Messaggi
    37
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da zimbazomba Visualizza Messaggio
    Io credo che qui in Puglia se facessero più tamponi ne vedremmo di numeri dopo tutti i turisti che sono venuti e che sono ancora qui
    Credo che in tutte le Regioni italiane turistiche sia così, a essere sincero.

    Notavo che da me hanno fatto 2.535 tamponi in 24 giorni (media 105 tamponi al giorno), a maggio quando ancora non ci poteva spostare tra le varie Regioni ne erano stati effettuati 6.108 (media 197 al giorno).

    Ora, capisco che allora fosse necessario farne tanti per scovare dei positivi, ma è possibile che a distanza di 3 mesi e con tutto il turismo di agosto di fatto siano stati dimezzati?

  5. #51965
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,984
    Menzionato
    437 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Non è il mio standard bensì lo standard di ricerca, nel senso che se non è dimostrabile che il soggetto si sia effettivamente reinfettato dopo essere guarito allora non è un caso documentato. Puoi avere dei ragionevoli sospetti ma se non ci sono prove non ci sono prove.


    No, l'obiettivo è non far morire nessuno e possibilmente anche diminuire al minimo le conseguenze gravi.
    Ma per quanto tu ti sforzi, per perseguire il tuo obiettivo dovresti contagiare una grossa fetta della popolazione mondiale, altrimenti resterà sempre qualcuno suscettibile.
    E tra l'altro, se anche raggiungessi una fantomatica soglia di immunità di gregge, avresti un altro 50% della popolazione che non si è preso il Covid, e che in caso di reinfezione verrebbe colpita lo stesso.

    No, lo scenario non sarebbe positivo per niente. Avresti sempre qualcuno che non se lo era preso la prima volta, con tutti i rischi che comporta.

  6. #51966
    Tempesta L'avatar di Mario85
    Data Registrazione
    30/12/08
    Località
    LUCERA
    Età
    34
    Messaggi
    11,191
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Ad ogni modo al Billionaire 63 positivi su 90 tamponi.

  7. #51967
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,984
    Menzionato
    437 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian_Marchi Visualizza Messaggio
    Taggo pure @burian br e @snowaholic
    Bisogna vedere se quelle pochissime persone che hanno ripreso il virus a distanza di mesi e la prima volta hanno avuto sintomi moderati, se la seconda volta che l'hanno preso, sono stati solo asintomatici.
    Bisogna vedere però come ha detto pure snowholic, se in questa seconda volta possono pure contagiare
    Di contagiare credo di sì. Non esiste virus sul pianeta che in caso di reinfezione non possa essere trasmesso. Non credo che questo si comporti diversamente nel caso.

    Circa il fatto che la seconda infezione sia più lieve, questo vale in linea di massima, ma non è detto valga per tutti. Come sempre, dipende da tanti fattori in atto, e paradossalmente proprio gli anziani o i portatori di malattie croniche o tumorali potrebbero avere un sistema immunitario così debole che l'immunità avuta la prima volta potrebbe svanire ed esporli a rischi gravi.
    Succede persino con virus che danno immunità permanente, ma che in caso di un tale deficit immunitario legato all'età o a condizioni concomitanti portano l'individuo a ri-sviluppare l'infezione quando normalmente non accade mai.
    Non parlo di riattivazione, ma proprio di seconda infezione.

  8. #51968
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,914
    Menzionato
    103 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Ma per quanto tu ti sforzi, per perseguire il tuo obiettivo dovresti contagiare una grossa fetta della popolazione mondiale, altrimenti resterà sempre qualcuno suscettibile.
    E tra l'altro, se anche raggiungessi una fantomatica soglia di immunità di gregge, avresti un altro 50% della popolazione che non si è preso il Covid, e che in caso di reinfezione verrebbe colpita lo stesso.

    No, lo scenario non sarebbe positivo per niente. Avresti sempre qualcuno che non se lo era preso la prima volta, con tutti i rischi che comporta.
    Ma io non sto dicendo che l'obiettivo sia contagiare tutti. L'obiettivo ideale è far scomparire il virus dalla faccia della Terra.
    Il punto è capire quale meta possiamo raggiungere con gli strumenti che abbiamo a disposizione e data la realtà con cui abbiamo a che fare.
    In quest'ottica, se il vaccino non garantisce che non ci si reinfetti ma garantisce con un buon margine di sicurezza che pur reinfettandosi non ci saranno conseguenze gravi nella grande maggioranza degli individui a cui capita allora è comunque un obiettivo perseguibile ed è sicuramente meglio che stare decenni immersi in un'esistenza a singhiozzo.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  9. #51969
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,984
    Menzionato
    437 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Perlecano Visualizza Messaggio
    Seriamente? Sembra una barzelletta manca Trump a iniettargli candeggina in vena e poi abbiamo fatto l'en plein del grottesco.
    La parte che ho riportato è seria. Poi magari nel mentre Briatore si inventerà che ha ricevuto davvero una telefonata da Trump e magari dal Papa , e allora sarà vero.

  10. #51970
    Brezza tesa L'avatar di Cristian_Marchi
    Data Registrazione
    17/01/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    638
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Di contagiare credo di sì. Non esiste virus sul pianeta che in caso di reinfezione non possa essere trasmesso. Non credo che questo si comporti diversamente nel caso.

    Circa il fatto che la seconda infezione sia più lieve, questo vale in linea di massima, ma non è detto valga per tutti. Come sempre, dipende da tanti fattori in atto, e paradossalmente proprio gli anziani o i portatori di malattie croniche o tumorali potrebbero avere un sistema immunitario così debole che l'immunità avuta la prima volta potrebbe svanire ed esporli a rischi gravi.
    Succede persino con virus che danno immunità permanente, ma che in caso di un tale deficit immunitario legato all'età o a condizioni concomitanti portano l'individuo a ri-sviluppare l'infezione quando normalmente non accade mai.
    Non parlo di riattivazione, ma proprio di seconda infezione.
    Taggando pure @jack9 dico una cosa: per me bisogna dare priorità a tutte due le cose: sia farmaci (e soprattutto anticorpi monoclonali) che vaccini. In modo da essere comunque coperti e avere più strumenti per combattere il virus
    Il peggiore inverno che abbia mai visto?
    Il 2006/2007!!!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •