Pagina 6104 di 7054 PrimaPrima ... 51045604600460546094610261036104610561066114615462046604 ... UltimaUltima
Risultati da 61,031 a 61,040 di 70540

Discussione: Nuovo Virus Cinese

  1. #61031
    Vento moderato
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    33
    Messaggi
    1,064
    Menzionato
    265 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Tra l'altro, @Perlecano e @snowaholic, con il raggiungimento dell'immunità di gregge l'infezione non si arresta, ma semplicemente inizia a diminuire, ma hai talmente tanti contagiati che alla fine si infetterebbe il 90% degli italiani!!!

    Immagine


    Sarebbe una tragedia, vorrebbe dire 1,5 milioni di morti, e un'epidemia inarrestabile fino ad Aprile inoltrato. E circa 50 milioni di italiani che contrarrebbero il virus.
    Per fortuna l'overshooting è un problema più teorico che pratico, almeno per quanto riguarda il Covid19.

    Da un punto di vista matematico il discorso è semplice, in assenza di qualunque intervento o cambiamento dei comportamenti (come è ragionevole ipotizzare per la normale influenza stagionale) il numero di nuovi casi inizia a scendere solo dopo il raggiungimento dell'immunità di gregge, prima c'è una graduale diminuzione di Rt ma l'epidemia é in continua accelerazione.

    Nel caso del Covid19 però nella pratica con una epidemia dilagante la gente si chiuderebbe in casa (nei limiti del possibile) perché con gli ospedali saturi e le file di bare che crescono la vita non potrebbe andare avanti come se nulla fosse, anche solo per il numero enorme di malati molte attività si fermerebbero comunque. Già le modeste misure in atto probabilmente fanno scendere R in misura non trascurabile, quindi l'epidemia rallenterebbe prima e una volta vicini all'immunità di gregge non potrebbe ripartire con la stessa intensità.

    Di contro ormai sembra palese che l'immunità di gregge è piuttosto alta (circa 60-70%, forse di più in alcuni contesti) quindi avremmo comunque 40 milioni di contagi e oltre un milione di morti.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

  2. #61032
    Vento forte L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    39
    Messaggi
    3,038
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Musoita Visualizza Messaggio
    Monitoraggio settimanale Covid-19, report 12-18 ottobre


    • Si riporta una analisi dei dati relativi al periodo 12-18 ottobre 2020. Per i tempi che intercorrono tra l’esposizione al patogeno e lo sviluppo di sintomi, e tra questi e la diagnosi e successiva notifica, verosimilmente molti dei casi notificati in questa settimana hanno contratto l’infezione tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre. Alcuni dei casi identificati tramite screening, tuttavia, potrebbero aver contratto l’infezione in periodi antecedenti.
    • Si continua a osservare un forte incremento dei casi che porta l’incidenza cumulativa (dati flusso ISS) negli ultimi 14 gg a 146,18 per 100.000 abitanti (periodo 5/10-18/10) (vs di 75 per 100.000 abitanti nel periodo 28/9-11/10). Nello stesso periodo, il numero di casi sintomatici è passato da 15.189 (periodo 28/9-11/10) a 27.114 (periodo 5/10-18/10).
    • L’aumento di casi è diffuso in tutto il Paese, con tutte le Regioni/PPAA che riportano un aumento nel numero di casi diagnosticati rispetto alla settimana precedente (flusso MdS). Questa settimana, soltanto uno su quattro dei casi è stato rilevato attraverso attività di tracciamento di contatti, mentre il 31,7% è stato rilevato attraverso la comparsa dei sintomi. Scende anche la percentuale dei casi rilevati attraverso attività di screening (25,8% vs 31.1% della settimana precedente). Nel 16,9% dei casi non è stato riportato l’accertamento diagnostico.
    • Nel periodo 01 - 14 ottobre 2020, l’Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,50 (95%CI: 1,09 -1,75). Per dettagli sulle modalità di calcolo ed interpretazione dell’Rt riportato si rimanda all’approfondimento disponibile sul sito dell'Istituto Superiore di Sanità. Sono riportati segnali di allerta della resilienza dei servizi territoriali in tutte le Regioni/PA.
    • L’epidemia è in rapido peggioramento e compatibile complessivamente con un scenario di tipo 3 con rapidità di progressione maggiore in alcune Regioni italiane: si riscontrano infatti valori di Rt superiori a 1,25 nella maggior parte delle Regioni/PA italiane e segnali che si riesca solo modestamente a limitare il potenziale di trasmissione di SARS-CoV-2. Si osserva una rapida crescita dell’incidenza, impossibilità sempre più frequente di tenere traccia di tutte le catene di trasmissione e rapido aumento del carico sui servizi assistenziali con aumento dei tassi di occupazione dei posti letto ospedalieri sia in area critica che non critica.
    • Sono complessivamente 7.625 i focolai attivi, di cui 1.286 nuovi, quindi anche se sono in aumento i focolai attivi, per la prima volta in undici settimane è in diminuzione il numero di nuovi focolai (nella precedente settimana di monitoraggio erano stati segnalati 4.913 focolai attivi di cui 1.749 nuovi). Questa diminuzione è probabilmente dovuta al forte aumento di casi per cui i servizi territoriali non hanno potuto individuare un link epidemiologico: sono stati segnalati 23.018 casi non associati a catene di trasmissione note (vs 9.291 la settimana scorsa) che corrisponde al 43,5% del totale di casi notificati questa settimana. Sono stati riportati focolai nella quasi totalità delle province (106/107). La maggior parte di questi focolai continua a verificarsi in ambito domiciliare (81,7%) che al momento rappresenta un contesto di amplificazione della circolazione virale e non il reale motore dell’epidemia.
    • Questa settimana sono in aumento i focolai in cui la trasmissione potrebbe essere avvenuta in ambito scolastico anche se la trasmissione intra-scolastica appare ancora limitata (3,5% di tutti i nuovi i focolai in cui è stato segnalato il contesto di trasmissione). È tuttavia chiaro che le attività extra e peri-scolastiche possono costituire un innesco di catene di trasmissione laddove non vengano rispettate le misure di prevenzione previste.
    • Questa settimana, a livello nazionale, si è osservato un importante aumento nel numero di persone ricoverate (7.131 vs 4.519 in area medica, 750 vs 420 in terapia intensiva nei giorni 18/10 e 11/10, rispettivamente) e, conseguentemente, aumentano i tassi di occupazione delle degenze in area medica e in terapia intensiva, con alcune Regioni/PPAA sopra 10% in entrambe le aree. Se l’andamento epidemiologico mantiene il ritmo attuale, esiste una probabilità elevata che numerose Regioni/PPAA raggiungano soglie critiche di occupazione in brevissimo tempo.

    Conclusioni:

    • La situazione descritta in questo report evidenzia segnali di criticità dei servizi territoriali e del raggiungimento imminente di soglie critiche dei servizi assistenziali di numerose Regioni/PA.
    • L’evidenza di casi rapidamente in aumento con Rt nazionale di 1.5 nel suo valore medio e significativamente sopra 1 indicano una situazione complessivamente e diffusamente molto grave sul territorio nazionale con rischio di criticità importanti a breve termine in numerose Regioni/PA italiane.
    • Il carico di lavoro non è più sostenibile sui servizi sanitari territoriali con evidenza di impossibilità di tracciare in modo completo le catene di trasmissione ed aumento in proporzione dei casi evidenziati per sintomi (che superano per la prima volta questa settimana quello dei casi identificati tramite contact tracing).
    • Sono necessarie misure, con precedenza per le aree maggiormente colpite, che favoriscano una drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone e che possano alleggerire la pressione sui servizi sanitari, comprese restrizioni nelle attività non essenziali e restrizioni della mobilità nonché l’attuazione delle altre misure già previste nel documento“Prevenzione e risposta a COVID-19: evoluzione della strategia e pianificazione nella fase di trasmissione per il periodo autunno-invernale”.
    • È fondamentale che la popolazione riduca tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo quando non siano strettamente necessarie e di rimanere a casa quanto più possibile. Si ricorda che è obbligatorio adottare comportamenti individuali rigorosi e rispettare le misure igienico-sanitarie predisposte relative a distanziamento e uso corretto delle mascherine. Si ribadisce la necessità di rispettare le misure raccomandate dalle autorità sanitarie compresi i provvedimenti quarantenari dei contatti stretti dei casi accertati e di isolamento dei casi stessi.
    • Si invitano nuovamente le Regioni/PA a realizzare una rapida analisi del rischio, anche a livello sub-regionale, e di considerare un tempestivo innalzamento delle misure di mitigazione nelle aree maggiormente affette in base al livello di rischio e sulla base delle linee di indirizzo fornite nel documento “Prevenzione e risposta a Covid-19: evoluzione della strategia e pianificazione nella fase di transizione per il periodo autunno-invernale” trasmessa con Circolare del Ministero della Salute del 12/10/2020 Prot. 32732, in raccordo con il Ministero della Salute.
    Cvd


    * Questa settimana sono in aumento i focolai in cui la trasmissione potrebbe essere avvenuta in ambito scolastico anche se la trasmissione intra-scolastica appare ancora limitata (3,5% di tutti i nuovi i focolai in cui è stato segnalato il contesto di trasmissione

    Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk

  3. #61033
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,237
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarlo Visualizza Messaggio
    Positivo il Ministro delle Regioni Francesco Boccia ho sentito al TG.
    E' asintomatico, fortunatamente.
    Lo ha preso da sua moglie

  4. #61034
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    9,076
    Menzionato
    504 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Per fortuna l'overshooting è un problema più teorico che pratico, almeno per quanto riguarda il Covid19.

    Da un punto di vista matematico il discorso è semplice, in assenza di qualunque intervento o cambiamento dei comportamenti (come è ragionevole ipotizzare per la normale influenza stagionale) il numero di nuovi casi inizia a scendere solo dopo il raggiungimento dell'immunità di gregge, prima c'è una graduale diminuzione di Rt ma l'epidemia é in continua accelerazione.

    Nel caso del Covid19 però nella pratica con una epidemia dilagante la gente si chiuderebbe in casa (nei limiti del possibile) perché con gli ospedali saturi e le file di bare che crescono la vita non potrebbe andare avanti come se nulla fosse, anche solo per il numero enorme di malati molte attività si fermerebbero comunque. Già le modeste misure in atto probabilmente fanno scendere R in misura non trascurabile, quindi l'epidemia rallenterebbe prima e una volta vicini all'immunità di gregge non potrebbe ripartire con la stessa intensità.

    Di contro ormai sembra palese che l'immunità di gregge è piuttosto alta (circa 60-70%, forse di più in alcuni contesti) quindi avremmo comunque 40 milioni di contagi e oltre un milione di morti.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
    Grazie del chiarimento! Questo spiega in parte l'andamento della curva delle città sudamericane, che in effetti non mi sembra avessero overshooting, salvo non pensare che lì la soglia dell'immunità di gregge fosse al 20%.

  5. #61035
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    18,285
    Menzionato
    191 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    eh mi sa di sì
    e a noi cosa piace? mi sa che dobbiamo andare un bel pò indietro
    un 25-27 gennaio 2006 seguito da un febbraio 2012. mi sembra non male, e c'è da dire che per poco prima di febbraio 2012 non ci è riuscito, con un primo ingresso che ha premiato il basso Piemonte e le basse in generale.
    io penso sia il top per 7/8 di Italia, prima un primo impulso con goccia fredda che va laddove serve e dopo un secondo impulso con evento che prende in pieno l'Italia con focus sul C-S. noi andiamo in ghiacciaia e loro dopo si divertono quanto noi.
    scusate l'OT
    Si vis pacem, para bellum.

  6. #61036
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    18,285
    Menzionato
    191 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarlo Visualizza Messaggio
    Gennaio 2005, grazie
    180 cm in 5 giorni e 360 dal 23 gennaio al 5 marzo
    3 metri e mezzo? ma bio parco vivi a 2000m?
    Si vis pacem, para bellum.

  7. #61037
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    9,076
    Menzionato
    504 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Alexander Visualizza Messaggio
    Ricordo una delle primissime uscite di qualche scienziato o studio riguardo la pandemia, penso a Gennaio scorso. Diceva che il virus avrebbe infettato il 70% della popolazione mondiale.
    Non ricordo per nulla chi o quale organizzazione fosse, ma inizio a pensare che potrebbero averci visto bene, purtroppo.
    Sarebbero guai...

    Il problema è che non sappiamo nemmeno se possano avvenire reinfezioni e di quale gravità, nel qual caso fra un anno avremmo comunque ancora 30-50% di popolazione suscettibile.

    Quest'inverno capiremo tante cose.

  8. #61038
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    9,076
    Menzionato
    504 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    3 metri e mezzo? ma bio parco vivi a 2000m?
    Gualdo Tromso

    Altro che Gualdo Tadino

  9. #61039
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    18,285
    Menzionato
    191 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    eh vabbeh dai, vado a prenotare la fossa in cimitero
    Si vis pacem, para bellum.

  10. #61040
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    18,285
    Menzionato
    191 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Gualdo Tromso

    Altro che Gualdo Tadino
    Si vis pacem, para bellum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •