Pagina 7138 di 7719 PrimaPrima ... 61386638703870887128713671377138713971407148718872387638 ... UltimaUltima
Risultati da 71,371 a 71,380 di 77190

Discussione: Nuovo Virus Cinese

  1. #71371
    Vento teso L'avatar di GiagiKarlo
    Data Registrazione
    31/12/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    16
    Messaggi
    1,551
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da simo89 Visualizza Messaggio
    Ma sbaglio oppure oggi i dati sono piuttosto buoni? Oppure hanno fatto solo pochi tamponi?
    No, in effetti credo sia scesa la % di positività, quindi dati in miglioramento, anche e soprattutto per le -81 TIPurtroppo 785 decessi, ma sapevamo che questi dati ce li saremmo tirati avanti ancora parecchio...
    Avatar: una data che sogno spesso la notte.
    PS: la neve caduta allora era più alta della mia altezza attuale.
    PPS: sì, è il 2005.

  2. #71372
    Burrasca forte L'avatar di Franzoso
    Data Registrazione
    06/06/04
    Località
    Milano (Forlanini)
    Età
    31
    Messaggi
    7,684
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da verza81 Visualizza Messaggio
    Sicuro sui pali?
    Perché io ho tanti amici tesserati tennis che si allenano tranquillamente in vista di fantomatici tornei nazionali di fine anno a cui non andranno mai o che non verranno mai disputati.
    E fanno benissimo, perché non c'è alcun pericolo nel giocare a tennis.

    Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
    Con pali intendevo non in campo libero. Quindi devi comunque prenderti un allenatore e fare esercizi con lui. Non è che prendi e fai su e giù liberamente sulla pista come un normale turista. Quello intendo.

  3. #71373
    Burrasca L'avatar di Simotgl
    Data Registrazione
    18/12/09
    Località
    Tavullia (PU) 140m
    Età
    40
    Messaggi
    5,898
    Menzionato
    96 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da verza81 Visualizza Messaggio
    Assolutamente no.
    Un fondo artificiale è sempre il Nuovo Virus Cinese per la sciabilita, specie se poi ci cadono sopra 50/100 cm come questa settimana.
    Quindi fanno benissimo a sparare, anche se non riuscissero ad aprire questo Weekend o a Natale, va solo che meglio per gennaio o febbraio o per quando si aprirà

    Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk
    Il discorso del fondo artificiale lo conosco, il fatto è che la settimana scorsa sentivo varie testimonianze degli impiantisti dire che se dovevano tenere chiuso non avrebbero nemmeno cominciato a sparare la neve perché sarebbe stata una rimessa di soldi, quindi per quello non capivo.
    Le 3 cose più belle dall'entrata nel forum e nel mondo meteo : i "mammatus" post-temporale, il nevone 2012 e l'ASE..

  4. #71374
    Bava di vento L'avatar di Boba Fett
    Data Registrazione
    22/11/08
    Località
    Perugia
    Età
    33
    Messaggi
    219
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Oggi bel calo delle terapie intensive





  5. #71375
    Burrasca L'avatar di meteo_vda_82
    Data Registrazione
    01/10/05
    Località
    Torgnon 1350mt /Châtillon 530mt VDA
    Età
    38
    Messaggi
    7,393
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da ale97 Visualizza Messaggio
    Si ma anche basta con questa retorica. Ci sta tenere gli impianti chiusi di fronte a questa situazione, anche se credo che aprirli con rigide limitazioni possa essere più sensato, ma non è quello il punto: il punto è che non c'è bisogno di ripeterlo ogni due per tre e soprattutto non in questi termini di pura retorica.

    Che poi fossero solo gli impianti il problema...quasi tutti non vogliono fare nemmeno come la Francia chiudendo le piste ma incentivando altre forme di turismo, anzi si continua a insultare chi vorrebbe passare due settimane nella seconda casa anche se fosse solo per vivere come se fosse nella sua prima casa senza feste e altro come dovrebbe essere. Lo si prende in considerazione perchè una marea di gente vive con il turismo e mi pare normale, se poi si decide di non aprire è comprensibile ma queste uscite sono incomprensibili. Soprattutto, non si capisce che il problema non è il voler sciare o no ma è delle attività che si tengono in vita grazie al turismo; ma anche non fosse per questo, giudicare ogni cosa che qualcuno vorrebbe fare in modo aggressivo e con certi termini ha veramente stufato, che si parli di attività sportive o altro. Frasi come "con 600 morti al giorno tu pensi a viaggiare, a fare le gite, a uscire dal tuo comune o dalla tua provincia, vergogna, non siamo un paese normale" fanno solo cadere quelle cose e credo sia ben comprensibile il motivo, dal momento che in quanto esseri umani viviamo male la situazione anche per qualcosa che non si identifica strettamente con la crisi sanitaria in sè ma magari con qualcosa che vorremmo ma non possiamo fare.

    Ma poi Crisanti che dice ""Rimango senza parole che si parli di sci con 600 morti al giorno. Andare a sciare per divertirsi sapendo che questo causerà un aumento dei contagi e dei morti?" lo sa che non esiste solo lo sci su pista ma anche altre attività come lo scialpinismo e l'escursionismo che se svolte in giornata magari sarebbero assolutamente innocue? Perchè se non si può fare qualcosa di potenzialmente dannoso va benissimo, ma se non posso fare nemmeno quello che lo è molto meno a prescindere solo perchè ci sono 600 morti siamo a livelli di ridicolo piuttosto alti (e no, di qui al periodo di Natale non varrà più nemmeno la questione delle ti saturate perchè non lo saranno al punto da non poter eventualmente accogliere un paio di persone per regione a settimana- perchè se qualcuno non conosce i numeri dei soccorsi effettuati dal soccorso alpino anche in regioni montuose come Veneto e Piemonte, stanno sotto i 100 all'anno, di cui sicuramente la gran parte avviene in estate tra l'altro; altrimenti seguendo questa linea non si potrà far niente da qui a giugno).
    Condivido il tuo pensiero. Ma sicuramente è gente che non conosce le singole realtà, non cerca o propone soluzioni intermedie e forse ancora non capisce che la nostra economia sta andando completamente a rotoli (come dicevi tu non è che tutti quelli che vengono in montagna vanno a fare sci alpino, e poi si potrebbero incentivare altre attività e limitare fortemente gli accessi agli impianti e alle località turistiche come si è detto tante volte senza pero' chiudere del tutto.... )....
    Detta cosi poi sembra che la gente pensi solo a divertirsi mentre muoiono centinaia di persone al giorno... pensiero legittimo e comprensibile e a tutti non fa piacere questa situazione ma... la vita va avanti... non si puo' pretendere che la gente rimanga a casa in eterno, che non si possa fare sport e attività fisica, che non si possa mangiare una pizza con gli amici, ecc... oltre che di fame tra non molto la gente morirà anche di depressione .... si deve trovare un compromesso tra salute (ma non solo covid) ed economia... è richiesta un minimo di flessibilità
    Residenza: Torgnon (AO) 1350 mt Lavoro: Châtillon (AO) 530 mt
    stazione meteo online:
    https://www.wunderground.com/dashboard/pws/ITORGN6
    http://datimeteoasti.it/stazionimete.../realtime.html

  6. #71376
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    23
    Messaggi
    1,260
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    S10 Mappa 7-14 | Flourish

    Ecco le top 15 per le province italiane negli ultimi 7 giorni.


    Iniziamo con le 15 migliori province:

    1. Vibo Valentia (46 casi/100mila ab.)
    2. Viterbo (72 casi/100mila ab.)
    3. Catanzaro (80 casi/100mila ab.)
    4. Siena (83 casi/100mila ab.)
    5. Lecce (90 casi/100mila ab.)
    6. Sud Sardegna (93 casi/100mila ab)

    1. Divertente dato che il mio paese come se nulla fosse nelle scorse settimane ha avuto dei positivi nell'ospizio, con una diffusione poi anche all'esterno con 44 positivi ufficiali su 6000 abitanti all'altro ieri...
      Anche un comune relativamente vicino ne aveva 68 con 14.000, non ho davvero idea di come si sia diffuso e sono anche un po' sorpreso dato che sono chiuse le scuole superiori che pensavo essere il maggior veicolo di possibile contagio tra persone di comuni diversi...(va beh si, ci sono anche i lavoratori).
      Eppure la provincia era tra le migliori sistematicamente...

  7. #71377
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    23
    Messaggi
    1,260
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da meteo_vda_82 Visualizza Messaggio
    Condivido il tuo pensiero. Ma sicuramente è gente che non conosce le singole realtà, non cerca o propone soluzioni intermedie e forse ancora non capisce che la nostra economia sta andando completamente a rotoli (come dicevi tu non è che tutti quelli che vengono in montagna vanno a fare sci alpino, e poi si potrebbero incentivare altre attività e limitare fortemente gli accessi agli impianti e alle località turistiche come si è detto tante volte senza pero' chiudere del tutto.... )....
    Detta cosi poi sembra che la gente pensi solo a divertirsi mentre muoiono centinaia di persone al giorno... pensiero legittimo e comprensibile e a tutti non fa piacere questa situazione ma... la vita va avanti... non si puo' pretendere che la gente rimanga a casa in eterno, che non si possa fare sport e attività fisica, che non si possa mangiare una pizza con gli amici, ecc... oltre che di fame tra non molto la gente morirà anche di depressione .... si deve trovare un compromesso tra salute (ma non solo covid) ed economia... è richiesta un minimo di flessibilità

    D'accordo, forse la frase sottolineata è esagerata ma non augurerei a nessuno di caderci. Sicuramente l'assenza di una minima propensione a cercare compromessi da parte di alcuni (che potrebbe portare a impianti aperti con rigide limitazioni o all'incentivazione di altre forme di turismo come avviene in Francia) è un male assoluto. Non commento poi su quelli che si scaldano solo al sentire che qualcuno vorrebbe andare nella sua seconda casa senza fare del male a nessuno (e qui purtroppo mi riferisco anche agli abitanti della tua regione ), figuriamoci se questi sono propensi a compromessi di qualche tipo con soggiorni in hotel se non accettano nemmeno qualcuno che sta comodo nella sua casa, in un periodo in cui questa fase critica si sarà comunque inevitabilmente, almeno temporaneamente, attenuata
    Ultima modifica di ale97; 01/12/2020 alle 18:49

  8. #71378
    Burrasca L'avatar di Simotgl
    Data Registrazione
    18/12/09
    Località
    Tavullia (PU) 140m
    Età
    40
    Messaggi
    5,898
    Menzionato
    96 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da meteo_vda_82 Visualizza Messaggio
    Condivido il tuo pensiero. Ma sicuramente è gente che non conosce le singole realtà, non cerca o propone soluzioni intermedie e forse ancora non capisce che la nostra economia sta andando completamente a rotoli (come dicevi tu non è che tutti quelli che vengono in montagna vanno a fare sci alpino, e poi si potrebbero incentivare altre attività e limitare fortemente gli accessi agli impianti e alle località turistiche come si è detto tante volte senza pero' chiudere del tutto.... )....
    Detta cosi poi sembra che la gente pensi solo a divertirsi mentre muoiono centinaia di persone al giorno... pensiero legittimo e comprensibile e a tutti non fa piacere questa situazione ma... la vita va avanti... non si puo' pretendere che la gente rimanga a casa in eterno, che non si possa fare sport e attività fisica, che non si possa mangiare una pizza con gli amici, ecc... oltre che di fame tra non molto la gente morirà anche di depressione .... si deve trovare un compromesso tra salute (ma non solo covid) ed economia... è richiesta un minimo di flessibilità
    Ma infatti per esempio a me la cosa che manca più di tutti è fare una capatina di 2/3gg in montagna, ambiente che amo e che mi riempie gli occhi e l'anima.
    Non è che ci vado 20 volte all'anno, ci vado quelle 2/3 volte al max se riesco per pochi giorni, e non è certo perché spendo e spando o per divertimento, ma è una cosa che faccio da qualche anno perché mi fa poi andare avanti per mesi e mesi nella routine quotidiana, depressiva già di per sé.
    Le 3 cose più belle dall'entrata nel forum e nel mondo meteo : i "mammatus" post-temporale, il nevone 2012 e l'ASE..

  9. #71379
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/11/19
    Località
    Arbus (SU) 370 m/ Torino
    Età
    23
    Messaggi
    1,260
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Simotgl Visualizza Messaggio
    Non è che ci vado 20 volte all'anno, ci vado quelle 2/3 volte al max se riesco per pochi giorni, e non è certo perché spendo e spando o per divertimento, ma è una cosa che faccio da qualche anno perché mi fa poi andare avanti per mesi e mesi nella routine quotidiana, depressiva già di per sé.

    Già, capisco bene, anche sulla routine quotidiana che non può essere gratificante per nessun essere umano, tutti hanno bisogno di sfogarsi, di liberarsi di essa almeno ogni tanto, di fare quello che si ama e quello è sicuramente un buon modo per farlo. Io per questo inverno sono ormai rassegnato ma riesco ad andare avanti avendo delle aspettative per l'estate, anche perchè credo faccia bene pensare a cosa si vuole fare quando sarà possibile, anche solo per non deprimersi troppo ora

  10. #71380
    Tempesta L'avatar di Mario85
    Data Registrazione
    30/12/08
    Località
    LUCERA
    Età
    35
    Messaggi
    11,227
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    S10 Mappa 7-14 | Flourish

    Ecco le top 15 per le province italiane negli ultimi 7 giorni.


    Iniziamo con le 15 migliori province:

    1. Vibo Valentia (46 casi/100mila ab.)
    2. Viterbo (72 casi/100mila ab.)
    3. Catanzaro (80 casi/100mila ab.)
    4. Siena (83 casi/100mila ab.)
    5. Lecce (90 casi/100mila ab.)
    6. Sud Sardegna (93 casi/100mila ab)
    7. Bergamo (104 casi/100mila ab.)
    8. Agrigento (115 casi/100mila ab.)
    9. Grosseto (121 casi/100mila ab.)
    10. Siracusa (122 casi/100mila ab.)
    11. Caltanissetta, Cagliari (126 casi/100mila ab.)
    12. Oristano (130 casi/100mila ab.)
    13. Trapani (131 casi/100mila ab.)
    14. Reggio Calabria (135 casi/100mila ab.)



    Le 15 province peggiori:

    1. Belluno (603 casi/100mila ab.)
    2. Udine (549 casi/100mila ab.)
    3. Cuneo (521 casi/100mila ab.)
    4. Gorizia (501 casi/100mila ab.)
    5. Vicenza (441 casi/100mila ab.)
    6. Bolzano (436 casi/100mila ab.)
    7. Como, Treviso (431 casi/100mila ab.)
    8. Vercelli (425 casi/100mila ab.)
    9. Verona (421 casi/100mila ab.)
    10. Varese (415 casi/100mila ab.)
    11. Sondrio (408 casi/100mila ab.)
    12. Padova (403 casi/100mila ab.)
    13. Trieste (397 casi/100mila ab.)
    14. Modena (394 casi/100mila ab.)
    15. Rimini (393 casi/100mila ab.)


    Confronto con Martedì scorso:


    I dati sono in forte miglioramento.


    Per la prima volta il calo è consistente anche nella top 15 delle migliori:

    • le 15 province migliori erano tutte sotto i 173 casi ogni 100mila ab lo scorso Martedì; ora sono TUTTE sotto i 135 casi ogni 100mila ab.
    • la prima provincia italiana torna ad essere Vibo Valentia, che ha detenuto "il titolo" per più settimane. E' stata protagonista di un miglioramento incredibile, visto che Martedì scorso Vibo vedeva una delle incidenze più alte del Sud, con 266 casi ogni 100mila ab.. Un crollo dunque di -180 casi/100mila ab., che è sospetto ma potrebbe anche essere la conseguenza della bontà della zona rossa calabra dopo settimane.
    • si riconfermano 3 province del Centro (Siena, Grosseto e addirittura al 2° posto una straordinaria Viterbo!) contro le 3 del Martedì scorso
    • Viterbo è l'emblema di ciò che si dovrebbe fare per fronteggiare un'ondata. A fine Ottobre era giunta addirittura al 5° posto tra le peggiori 15 province, con un'incidenza di 368 casi/100mila ab. Da allora, pur essendo soltanto in zona gialla, ha lavorato così bene che l'incidenza è andata costantemente a diminuire fino ad arrivare al risultato di oggi, in cui non solo si inserisce nella top 15 delle migliori, ma strappa un secondo posto! Da quintultima a seconda provincia italiana con la migliore incidenza settimanale: nessuna come Viterbo!
    • Al Nord l'unica provincia a inserirsi in classifica torna a essere Bergamo, che scende al settimo posto
    • il miglioramento generalizzato è avvertibile anche da altri parametri: la scorsa settimana solo Lecce era rimasta sotto i 100 casi/100mila ab./sett. ; questo Martedì invece lo sono le prime 6 province, tutte al livello di Lecce lo scorso Martedì!
    • Lecce diviene l'unica provincia italiana a non aver MAI superato i 100 casi ogni 100mila ab. settimanali
    • si avverte la mancanza delle Marche: la regione aveva sempre piazzato Pesaro nella top 15, e la settimana scorsa aveva inserito persino Ascoli Piceno. Questo Martedì non figura nemmeno la "storica" Pesaro, agli apici della sua seconda ondata, paradossalmente.
    • le province migliori sono ancora, per la ottava settimana consecutiva, quelle della Calabria (che riporta ben tre province nella top 15) e del Salento (ridotto solo a Lecce a questo tornata); ritroviamo come classico alcune province della Sicilia la Sardegna (tranne Nuoro); da segnare l'assoluta novità della Maremma (Siena + Grosseto + Viterbo) ; nella top 15 entrano Vibo Valentia, Viterbo, Grosseto e Reggio Calabria, mentre escono Savona, Ascoli Piceno, Pesaro e Cosenza.



    Miglioramento incredibile (e totale sovvertimento delle classifiche storiche) tra le province peggiori:

    • il NW NON E' PIU' l'area peggiore d'Italia: il perno si è spostato al NE
    • la provincia di Varese crolla dal primo posto al decimo, più che dimezzando la propria incidenza settimanale
    • solo Cuneo resta al terzo posto tra le province del NW
    • per la seconda volta da quando curo questa rubrica la top 15 delle peggiori vede un calo generale dell'incidenza
    • Martedì scorso tutta la top 15 era sopra i 540 casi/100mila ab.; ora solo le prime 2!
    • il trend dunque è per un rapido calo dei casi
    • l'area peggiore d'Italia è ormai platealmente il Nord-Est (Bolzano + Veneto + Friuli); tra le storiche si confermano Belluno, Bolzano e Cuneo
    • tutte le province peggiori, per la prima volta, appartengono esclusivamente al Nord Italia; scompare la Valle d'Aosta mentre si fa timida la rappresentanza della Lombardia, da cui mancano le storiche peggiori, vale a dire Monza e Milano
    • nella top 15 entrano Caserta, L'Aquila, Gorizia, Udine. Escono Caserta, L'Aquila, Monza e Brianza, Verbano-Cusio-Ossola, Valle d'Aosta, Milano, Massa e Carrara, entrano invece Modena, Rimini, Treviso, Vicenza, Padova, Trieste e Verona
    • come potete vedere, un totale sovvertimento per l'appunto delle classifiche!
    • segnalo al Sud, benchè non in classifica (ma nella top 20 lo sarebbe stata), la sorprendentemente pessima Enna, con un'incidenza settimanale registrata pari a 380 casi ogni 100mila ab., pur essendo entrata varie volte nelle scorse settimane nella top 15 delle migliori ha subito nell'ultima un drastico peggioramento che non so a cosa imputare, con incidenza aumentata di +180 casi/100mila ab. I casi sono dunque raddoppiati. Enna si configura come la peggiore provincia dell'intero Centro-Sud.



    Infine il dato delle province che mostrano un'inversione di tendenza (Rt < 1), per quanto possa benissimo trattarsi di una casualità o di un artificio dovuto al n° di tamponi fatto.
    Ormai praticamente tutte le province mostrano un calo o una stasi (definita come un'incidenza variata di ± 10 casi/100mila ab./sett.) : 96 province su 107

    Persino le province del NE mostrano un calo, pur essendo state le peggiori in rendimento.


    Le uniche 11 province la cui incidenza è aumentata sono state: Pordenone, Ferrara, Pesaro, Ascoli Piceno, Pescara, Foggia, Barletta, Brindisi, Matera, Taranto, Enna.
    2 del Nord, 3 del Centro e 6 del Sud. O se volete 7 del versante adriatico e 3 del versante ionico.
    O ancora, per rendere meglio l'idea, tutte appartengono al versante orientale d'Italia, tranne Enna
    .
    E' curioso, in quanto proprio il versante orientale è quello tradizionalmente meno colpito dall'epidemia, mostrando una lenta risalita dei casi, mentre l'opposto vale per il versante tirrenico/occidentale, che si mostra più reattivo con crescite più rapide ma anche crolli altrettanto repentini.

    La Puglia ha la maglia nera in questa triste classifica, visto che piazza ben 4 province sulle 11 totali (e Matera, considerando che è attaccata a Bari e Taranto, e spesso tampona molti pugliesi, in realtà è come se fosse pugliese in questo contesto, quindi potremmo aumentare a 5 su 11 totali).




    I dati a disposizione questa settimana sono l'evidente dimostrazione che le zone gialle possono frenare l'epidemia, e anche invertirla, ma il ritmo con cui ciò avviene è molto lento. Talmente lento che è bastata una settimana perchè il Triveneto divenga la zona messa peggio d'Italia, con un trend in debole calo, mentre il NW che fino alla settimana prima aveva lo scettro del peggiore è rapidamente decaduto dal potere dopo settimane in cui lo aveva saldamente in mano.
    Scusatemi la metafora.

    A conferma di questo, il Molise (altra regione storicamente gialla) è relativamente costante nell'incidenza.

    Le uniche due regioni ad aver gestito bene la zona gialla sono state il Lazio e la Sardegna. Complimenti a queste due regioni, che hanno visto un calo magistrale dei casi; specialmente il Lazio merita un applauso con l'esempio di Viterbo, passata dalla 102esima provinca migliore, alla seconda, nel giro di 5 settimane! Immagine





    Dal punto di vista epidemiologico, siamo tornati alla situazione esistente al 10 Novembre per le province migliori, e al 3 Novembre per le province peggiori.
    Scusa Burian ma esattamente la provincia di Foggia che incidenza ha ogni 100 mila abitanti? Che differenza c'è tra l'incidenza ogni 10 mila abitanti riportata dalla regione Puglia? Perché li siamo oltre 200

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •