Pagina 8914 di 12049 PrimaPrima ... 791484148814886489048912891389148915891689248964901494149914 ... UltimaUltima
Risultati da 89,131 a 89,140 di 120481

Discussione: Nuovo Virus Cinese

  1. #89131
    Brezza tesa L'avatar di Cristian_Marchi
    Data Registrazione
    17/01/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    672
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Simotgl Visualizza Messaggio
    Dal punto di vista di un virus a trasmissione aerea nel giro di 1.5m dal contagiante e che con l'esposizione ai raggi solari crolla come carica virale la risposta è SI', in teoria l'estate è il periodo in cui ci si può permettere ampiamente più libertà e c'è ampiamente minor rischio di contagio.
    Come mai allora in alcuni paesi caldi, questo non ha aiutato? (Non sto qui a menzionarli ma sicuramente sapete quali sono)
    Il peggiore inverno che abbia mai visto?
    Il 2006/2007!!!

  2. #89132
    Uragano L'avatar di simo89
    Data Registrazione
    31/08/05
    Località
    Rivalta (RE) 96 mslm
    Età
    32
    Messaggi
    21,912
    Menzionato
    73 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian_Marchi Visualizza Messaggio
    Ho letto tutto.
    Quindi in realtà il lockdown di marzo dell'anno scorso fu esagerato? Tipo violazione della costituzione ecc.? Ok non è argomento da parlare qui Dato che sicuramente si parlerebbe di politica. Però va detto che è SERVITO a far scendere il contagio infatti a giugno eravamo quasi covid free escludendo la Lombardia e qualche altra Regione.
    Se solo non avessimo avuto casi importati...
    Sai, stanno cominciando ad arrivare delle sentenze di tribunali in merito, non è che me lo sono inventato. Il lockdown dell'anno scorso fu esagerato, ma fu sopportato solo perchè avevamo paura, ora non è più fattibile una cosa del genere, mettitelo in testa.

    A tutti piacerebbe avere meno misure restrittive, ma visto che ciò non è possibile a brevissimo, almeno allentiamo la pressione psicologica permettendo di vedersi alla persone almeno di sera senza limiti di orario, mi rendo conto che non è molto ma è meglio di niente, e, credimi, sarebbe un sollievo non da poco. Magari levando anche i limiti di regione.

  3. #89133
    Burrasca L'avatar di Simotgl
    Data Registrazione
    18/12/09
    Località
    Tavullia (PU) 140m
    Età
    41
    Messaggi
    6,190
    Menzionato
    146 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian_Marchi Visualizza Messaggio
    Come mai allora in alcuni paesi caldi, questo non ha aiutato? (Non sto qui a menzionarli ma sicuramente sapete quali sono)
    Perché in Brasile e India, a prescindere dall'aria aperta e dalle temperature, i protocolli di comportamento sanitario sono nettamente meno stringenti (vedi anche solo obbligo mascherina per esempio) e sono molto meno rispettati, data la povertà, la sovrappopolazione, la promiscuità degli ambienti di vita e la minor istruzione di base della popolazione.

    Aggiungici poi la vastità del territorio, l'arretratezza economica e culturale in tantissime zone all'interno degli stessi paesi, la poca capillarità dei controlli...ecc

    Hai visto quanto hanno fatto in fretta a salire i numeri tutte le volte in Val D'Aosta, A.A., Alto Veneto, Molise e Trentino, e quanta fatica tutte le volte a ritornare fuori dall'emergenza? Personalmente penso sia per la minor possibilità di controlli fin nei territori più remoti e l'involontaria tranquillità di essere lontani dal contagio che c'è in certe comunità lontane dai centri abitati più popolosi.

    Se non sbaglio fu in grandissima difficoltà anche il VDO, come lo è il cuneese ora. Parere personale eh, anche io se abitassi sull'Alpe di Siusi, o in una valle cuneese, o a Riale, o al Tonale, mi sentirei proprio ai margini dei grandi numeri dei contagi e mi sentirei più libero di andare a casa del vicino che sta a 200m nella malga di fianco (per estremizzare rispetto a una metropoli). Però magari il giorno prima è venuto un idraulico contagioso dal capoluogo a fare un lavoro e continua la catena del contagio (cosa avvenuta per esempio all'inizio del focolaio nella zona di Cortina e Cadore a inizio Novembre).

    Non sto dicendo che sia nel nostro caso per arretratezza dei territori e ignoranza di tali popolazioni.
    Ultima modifica di Simotgl; 08/04/2021 alle 12:03
    Le 3 cose più belle dall'entrata nel forum e nel mondo meteo : i "mammatus" post-temporale, il nevone 2012 e l'ASE..

  4. #89134
    Vento forte L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    3,084
    Menzionato
    142 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Nel frattempo in Israele si inizia a parlare di immunità di gregge raggiunta: Israel may have achieved herd immunity against Covid-19 - ISRAEL21c

    Si inizia a vedere anche un calo netto dell'incidenza nelle fasce non vaccinate.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  5. #89135
    Bava di vento L'avatar di barry
    Data Registrazione
    28/10/20
    Località
    Mira (VE)
    Messaggi
    128
    Menzionato
    84 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Non credo che l'ipotesi 2 abbia molto senso, abbiamo altre ipotesi ben più valide per spiegare il pattern verificatosi.
    Aggiungo che non dobbiamo dimenticare oltre alle misure di contrasto il pesante ruolo avuto dalle vaccinazioni antinfluenzali di massa, mio padre ha vaccinato il 50% dei suoi pazienti a Novembre! Considerando che l'immunità di gregge per l'influenza dovrebbe essere sul 20-30% di popolazione immune, già soltanto con la copertura vaccinale le si erano "tagliate le gambe".
    giusto, non mi ero ricordato dalla maggior copertura vaccinale.
    avendo già due fattori importanti che sono sicuramente in atto non c'è bisogno di chiamare in causa qualcosa di inatteso.
    Ultima modifica di barry; 08/04/2021 alle 12:45

  6. #89136
    Brezza tesa L'avatar di Gianni78ba
    Data Registrazione
    01/03/20
    Località
    Mola di Bari
    Età
    44
    Messaggi
    710
    Menzionato
    58 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Veramente sono tutte cose normalissime e anzi doverose nella farmacovigilanza, l'EMA e l'AIFA servono proprio a questo.
    Si danno delle direttive sulla base dei dati esistenti e poi si cambiano se e quando arrivano nuovi dati.
    Avviene sempre, con qualsiasi farmaco, solo che in questo caso è tutto sotto i riflettori ed oggetto di infinite polemiche politicizzate.

    Nel caso specifico l'AIFA (non l'EMA) ha stabilito di non avere sufficienti dati per consigliare l'uso per gli over 55. Non nel senso che AZ era considerato pericoloso ma nel senso che i dati dei trial sugli over 55 erano troppo pochi.
    Poi sono arrivati i dati del trial americano e la storia è cambiata.
    Infine è avvenuta tutta la questione dei trombi che ha reso consigliabile l'utilizzo solo sugli over 60.
    Lo stesso ha fatto l'MHRA, che le settimane scorse dava AZ a tutte le fasce d'età mentre da adesso tenderà a sconsigliarlo agli under 30 (anche se chi vuole potrà comunque farselo).

    Poi uno può non essere d'accordo con le scelte specifiche, ma il teatrino qual è? Cosa avrebbero dovuto fare?
    Visto che cerchi sempre di rispondere in modo equilibrato ti faccio questa domanda, se vuoi scrivere cosa ne pensi:
    Domani la mia collega è stata convocata per il vaccino assieme al marito perchè il figlio è diabetico 18 anni.
    Faranno tutti Pfizer perchè il figlio è categoria fragile e loro i caregiver (in realtà loro probabilmente in mancanza avrebbero fatto Astrazeneca, ma la collega mi dice che il marito prende un farmaco immunosoppressore e quindi sarebbe stato comunque destinatario del pfizer. Ci tengo a sottolineare che il marito sta benissimo fa il macellaio e l'immunosoppressore gli serve per un problema topico).
    La mia domanda è: nel momento in cui preferisci il Pfizer su una persona fragile lo fai perchè ciò presuppone una maggiore efficacia dello stesso?
    In quel caso si fa selezione su chi deve avere una maggiore protezione?
    Ciò quindi presuppone una differenza di efficacia tra i vaccini?

    Se il ragionamento è corretto allora effettivamente bisognerebbe destinare Pfizer e gli altri a mRNA alla popolazione che più facilmente morirebbe di Covid. E quindi a mio parere oltre ai fragili anche agli over 70, tenendolo solo per questi vista la scarsità.

    Se il ragionamento non è corretto vorrei avere una risposta definitiva sul motivo per il quale ad esempio un diabetico di tipo I non può fare Astrazeneca se la ragione non è l'efficacia.
    Effetti avversi? Mancanza di evidenze nei trials?
    Oppure semplice eccesso di zelo da parte dell'AIFA sulla base dei vecchi risultati?

    Secondo me finchè Locatelli, per dire uno che si capisce quando parla, non va in tv e non spiega perfettamente queste cose la gente rimarrà con l'idiosincrasia nei confronti di AZ.

    Spero di essermi spiegato
    Grazie

  7. #89137
    Burrasca L'avatar di inocs
    Data Registrazione
    11/07/03
    Località
    Caposele (AV) - 480 m
    Età
    46
    Messaggi
    5,891
    Menzionato
    31 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Tipo come ha fatto il Regno Unito, che ha vaccinato per metà con AZ.
    Guarda, magari lo avessimo fatto rapidamente anche noi. A quest'ora, in attesa poi dei risvolti e dei vaccini futuri, sai che sollievo comunque?
    I modelli fanno e disfanno. I santoni del web cianciano.

    *
    Always looking at the sky

    *

  8. #89138
    Vento forte L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    3,084
    Menzionato
    142 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Gianni78ba Visualizza Messaggio
    Visto che cerchi sempre di rispondere in modo equilibrato ti faccio questa domanda, se vuoi scrivere cosa ne pensi:
    Domani la mia collega è stata convocata per il vaccino assieme al marito perchè il figlio è diabetico 18 anni.
    Faranno tutti Pfizer perchè il figlio è categoria fragile e loro i caregiver (in realtà loro probabilmente in mancanza avrebbero fatto Astrazeneca, ma la collega mi dice che il marito prende un farmaco immunosoppressore e quindi sarebbe stato comunque destinatario del pfizer. Ci tengo a sottolineare che il marito sta benissimo fa il macellaio e l'immunosoppressore gli serve per un problema topico).
    La mia domanda è: nel momento in cui preferisci il Pfizer su una persona fragile lo fai perchè ciò presuppone una maggiore efficacia dello stesso?
    In quel caso si fa selezione su chi deve avere una maggiore protezione?
    Ciò quindi presuppone una differenza di efficacia tra i vaccini?

    Se il ragionamento è corretto allora effettivamente bisognerebbe destinare Pfizer e gli altri a mRNA alla popolazione che più facilmente morirebbe di Covid. E quindi a mio parere oltre ai fragili anche agli over 70, tenendolo solo per questi vista la scarsità.

    Se il ragionamento non è corretto vorrei avere una risposta definitiva sul motivo per il quale ad esempio un diabetico di tipo I non può fare Astrazeneca se la ragione non è l'efficacia.
    Effetti avversi? Mancanza di evidenze nei trials?
    Oppure semplice eccesso di zelo da parte dell'AIFA sulla base dei vecchi risultati?

    Secondo me finchè Locatelli, per dire uno che si capisce quando parla, non va in tv e non spiega perfettamente queste cose la gente rimarrà con l'idiosincrasia nei confronti di AZ.

    Spero di essermi spiegato
    Grazie
    Che alcuni vaccini siano più efficaci di altri e diano meno effetti collaterali specialmente in certi soggetti è indiscutibile.

    Il punto è sempre l'effetto sulla popolazione.
    Se in questo momento l'Italia avesse 120 milioni di dosi Pfizer a disposizione vaccinerebbe tutti subito e l'epidemia sarebbe finita.
    Il problema è che non è così, e il paese si trova in una situazione di emergenza sanitaria con circolazione virale alta e disponibilità di vaccini ancora limitata. In questo contesto è meglio vaccinare il più possibile coi vaccini che ci sono piuttosto che riferirsi a situazioni ideali di là da venire. Questo perché se non ti vaccini oggi costituisci di fatto un potenziale pericolo per la comunità, compresi gli individui non vaccinati e/o immunosoppressi.
    Dall'estate in poi credo anch'io, come @snowaholic, che i vaccini ad adenovirus verranno pian piano abbandonati e anche chi si è fatto il primo round con AZ o J&J verrà ri-vaccinato coi vaccini a mRNA, che presumibilmente diventeranno anche meno costosi da produrre, conservare e distribuire.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  9. #89139
    Bava di vento L'avatar di barry
    Data Registrazione
    28/10/20
    Località
    Mira (VE)
    Messaggi
    128
    Menzionato
    84 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da Pino 64 Visualizza Messaggio
    Ottimo chiarimento, lo sai però perché un cittadino normale è disorientato, perché inizialmente correggimi se sbaglio, ai diceva che il vaccino era sconsigliato agli over 55 ed andava somministrato sotto quella fascia di età, ed adesso se non è il contrario poco ci manca
    è del tutto comprensibile che un cittadino normale sia disorientato, in pratica sì, è il contrario di quanto deciso inizialmente.
    sono cose che andrebbero spiegate con calma (io ho provato a farlo) senza pensare ai titoloni a sensazione.

    stampa UK

    uk1.jpguk2.jpg

    italia (mi ero perso quella sul volontario non ancora vaccinato)

    it1.jpgit2.jpg

    https://twitter.com/federicogatti/st...66373775294467

  10. #89140
    Bava di vento L'avatar di barry
    Data Registrazione
    28/10/20
    Località
    Mira (VE)
    Messaggi
    128
    Menzionato
    84 Post(s)

    Predefinito Re: Nuovo Virus Cinese

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Veramente sono tutte cose normalissime e anzi doverose nella farmacovigilanza, l'EMA e l'AIFA servono proprio a questo.
    Si danno delle direttive sulla base dei dati esistenti e poi si cambiano se e quando arrivano nuovi dati.
    Avviene sempre, con qualsiasi farmaco, solo che in questo caso è tutto sotto i riflettori ed oggetto di infinite polemiche politicizzate.
    Nel caso specifico l'AIFA (non l'EMA) ha stabilito di non avere sufficienti dati per consigliare l'uso per gli over 55. Non nel senso che AZ era considerato pericoloso ma nel senso che i dati dei trial sugli over 55 erano troppo pochi.
    Poi sono arrivati i dati del trial americano e la storia è cambiata.
    Infine è avvenuta tutta la questione dei trombi che ha reso consigliabile l'utilizzo solo sugli over 60.
    Lo stesso ha fatto l'MHRA, che le settimane scorse dava AZ a tutte le fasce d'età mentre da adesso tenderà a sconsigliarlo agli under 30 (anche se chi vuole potrà comunque farselo).
    Poi uno può non essere d'accordo con le scelte specifiche, ma il teatrino qual è? Cosa avrebbero dovuto fare?
    Aggiungo con tutte le approvazioni sono per uso d'emergenza. Aggiustamenti anche importanti erano da mettere in conto.
    Il problema è comunicarli senza creare panico.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •