Pagina 3 di 7 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 68
  1. #21
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    17
    Messaggi
    892
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    E chi da bambino è biondo e crescendo diventa castano chiaro?
    È una cosa tipica della stragrande maggioranza delle persone bionde; con l’inizio della pubertà aumenta la melanina nei tessuti mi pare e, generalmente, si scuriscono i capelli. Curioso il fatto che c’è chi considera una persona come avente capelli biondi se li ha per tutta la vita (a parte quando diventano bianchi ) biondi, mentre altri, premesso che da bambini si fosse biondi, considerano biondi anche quelli a cui si scuriscono i capelli da adulti.
    Ovviamente, o almeno così penso, più si è biondi da piccoli meno c’è il rischio di diventare da biondi a castani, anche se uno scurimento generale è molto comune. Poi, sempre la stragrande maggioranza dei biondi, è più bionda nei mesi soleggiati che in quelli invernali, poiché il sole schiarisce i capelli; vi chiederete perché allora le persone con capelli neri non diventino castane d’estate e quelle castane bionde. Semplice: più sono scuri i capelli, minore è l’effetto di schiarimento del sole perché penetra molto difficilmente nella cute, mentre più si è chiari di partenza più è facile “sbiondirsi” notevolmente. Io, per esempio, sono biondo neutro d’inverno e quasi platino d’estate, quando sto al mare per un paio di mesi.

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  2. #22
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    23
    Messaggi
    5,459
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    È una cosa tipica della stragrande maggioranza delle persone bionde; con l’inizio della pubertà aumenta la melanina nei tessuti mi pare e, generalmente, si scuriscono i capelli. Curioso il fatto che c’è chi considera una persona come avente capelli biondi se li ha per tutta la vita (a parte quando diventano bianchi ) biondi, mentre altri, premesso che da bambini si fosse biondi, considerano biondi anche quelli a cui si scuriscono i capelli da adulti.
    Ovviamente, o almeno così penso, più si è biondi da piccoli meno c’è il rischio di diventare da biondi a castani, anche se uno scurimento generale è molto comune. Poi, sempre la stragrande maggioranza dei biondi, è più bionda nei mesi soleggiati che in quelli invernali, poiché il sole schiarisce i capelli; vi chiederete perché allora le persone con capelli neri non diventino castane d’estate e quelle castane bionde. Semplice: più sono scuri i capelli, minore è l’effetto di schiarimento del sole perché penetra molto difficilmente nella cute, mentre più si è chiari di partenza più è facile “sbiondirsi” notevolmente. Io, per esempio, sono biondo neutro d’inverno e quasi platino d’estate, quando sto al mare per un paio di mesi.
    Una volta avevo letto che comunque molti biondi vengono scambiati per castani dato il tipo di biondo scuro. Potrebbe essere questo il caso.

    Da quel che so infatti il biondoracchiude una varietà di sfumature, alcune piuttosto scure al limite del castano.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  3. #23
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    17
    Messaggi
    892
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Una volta avevo letto che comunque molti biondi vengono scambiati per castani dato il tipo di biondo scuro. Potrebbe essere questo il caso.

    Da quel che so infatti il biondoracchiude una varietà di sfumature, alcune piuttosto scure al limite del castano.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Proprio così. Infatti leggevo anch’io che molti biondi per buona parte dell’anno sono considerati castani perché magari non stanno moto al sole e non si schiariscono, altrimenti lo diventano con più evidenza. Però i parametri sono molto soggettivi, ho letto infatti che non c’è un parametro preciso per essere considerati biondi o no...anche se sarebbe curioso stabilirlo o scoprirlo ecco

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  4. #24
    Tempesta L'avatar di Fenrir
    Data Registrazione
    05/09/03
    Località
    Tromsø (Nor)
    Età
    43
    Messaggi
    12,054
    Menzionato
    54 Post(s)

    Predefinito Re: Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Cmq per me è il colore dei capelli biondo o moro, se uno è biondo, lo è sia con gli occhi chiari che con gli occhi scuri
    Beh, chapeau.
    "You are not entitled to your opinion. You are entitled to your informed opinion. No one is entitled to be ignorant." (Harlan Ellison)

  5. #25
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    59
    Messaggi
    1,111
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa

    Su questa materia l'unica cosa che mi viene da dire è un detto delle mie parti, per descrivere un uomo che è meglio rispettare: "an n'è menga tant biond" = non è mica tanto biondo

  6. #26
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    17
    Messaggi
    892
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Su questa materia l'unica cosa che mi viene da dire è un detto delle mie parti, per descrivere un uomo che è meglio rispettare: "an n'è menga tant biond" = non è mica tanto biondo
    Lo sento dire spesso dai miei

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  7. #27
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    17
    Messaggi
    892
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa

    Vi torna sta roba?
    Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa-c54e8211-4b2b-49b1-91ef-4e625500ffe7.jpeg

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  8. #28
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    209
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Vi torna sta roba?
    Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa-c54e8211-4b2b-49b1-91ef-4e625500ffe7.jpeg
    Discussione molto interessante! Riguardo all'articolo da te postato, beh io posso solo portarti qualche informazione reperita per esperienza personale o autori/storie e raccolte bibliografiche qua della mia zona, il vicentino.
    La mia zona è molto particolare dal lato genetico e dei popoli. Ovviamente biosogna allargare lo sguardo e almeno comprendere tutto il Veneto per avere un filo logico di comprensione. La mia terra è veneta, il popolo che l'ha da sempre abitata è quello veneto e prima ancora dai paleoveneti, nostri antenati.
    Ho avuto occasione di incontrare spesso figure di libri che indicano l'origine del popolo dei veneti come un popolo d'Oltralpe, alcuni lo inseriscono nella zona della Mitteleuropa, altri più ad est verso la Polonia per capirci. Fatto sta che attualmente i veneti sono considerati gli abitanti dell'attuale Veneto, più altre isole linguistiche nelle Regioni vicine, alcune nel Lazio e in Sardegna e in altri paesi e continenti, con una (la più grande) in Brasile, che è considerata l'ottava provincia del Veneto (modo di dire affermatosi perchè i legami con la terra di origine sono rimasti molto forti, compresa la lingua).
    Tornando un po' più OT, parlando della mia provincia, il vicentino, e focalizzandosi in particolare sull'alto vicentino, qua oltre ai veneti abbiamo una fortissima influenza di origine tedesca dal punto di vista sia linguistico (il cimbro, la toponomatica locale e nei cognomi) e anche come puoi vedere dalla cartina da te postata nella genetica, con un picco del cosidetto "biondismo" proprio sul vicentino.
    Sono i cimbri, un popolo di origine bavarese, che si son stanziati sulla zona dell'Altopiano di Asiago e dei 7 Comuni, che hanno probabilmente acuito questa caratteristica, tutt'ora presente.
    Io per dirti mi considero 100% veneto, ma dalla parte della nonna paterna in realtà che aveva origini cimbre, sarei anche un po' cimbro. In effetti sono biondo e con gli occhi verdi, ma la lingua parlata è quella veneta, il cimbro è rimasto relegato più su in Altopiano, in pianura il veneto ha soppiantato la lingua cimbra, anche se per la verità le due lingue hanno sempre convissuto pacificamente, visto che storicamente i rapporti fra la Comunità autonoma dell'Altopiano e la Repubblica di Venezia son sempre stati ottimi.

    Il grande fiume Po forse può in questo senso rappresentare una sorta di confine naturale fra la parte di Pianura Padana "continentale" e quella peninsulare, così come un po' tutte queste vicende storiche.
    La Repubblica di Venezia non a caso ha sempre avuto uno sguardo rivolto ad oriente, non a sud. E bisogna sempre ricordare il periodo del Lombardo-Veneto, quando queste due Regioni facevano parte del Regno austriaco. Anche per questo forse citano il Po come una sorta di confine ideale.

  9. #29
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    17
    Messaggi
    892
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa

    Citazione Originariamente Scritto da Andreas94 Visualizza Messaggio
    Discussione molto interessante! Riguardo all'articolo da te postato, beh io posso solo portarti qualche informazione reperita per esperienza personale o autori/storie e raccolte bibliografiche qua della mia zona, il vicentino.
    La mia zona è molto particolare dal lato genetico e dei popoli. Ovviamente biosogna allargare lo sguardo e almeno comprendere tutto il Veneto per avere un filo logico di comprensione. La mia terra è veneta, il popolo che l'ha da sempre abitata è quello veneto e prima ancora dai paleoveneti, nostri antenati.
    Ho avuto occasione di incontrare spesso figure di libri che indicano l'origine del popolo dei veneti come un popolo d'Oltralpe, alcuni lo inseriscono nella zona della Mitteleuropa, altri più ad est verso la Polonia per capirci. Fatto sta che attualmente i veneti sono considerati gli abitanti dell'attuale Veneto, più altre isole linguistiche nelle Regioni vicine, alcune nel Lazio e in Sardegna e in altri paesi e continenti, con una (la più grande) in Brasile, che è considerata l'ottava provincia del Veneto (modo di dire affermatosi perchè i legami con la terra di origine sono rimasti molto forti, compresa la lingua).
    Tornando un po' più OT, parlando della mia provincia, il vicentino, e focalizzandosi in particolare sull'alto vicentino, qua oltre ai veneti abbiamo una fortissima influenza di origine tedesca dal punto di vista sia linguistico (il cimbro, la toponomatica locale e nei cognomi) e anche come puoi vedere dalla cartina da te postata nella genetica, con un picco del cosidetto "biondismo" proprio sul vicentino.
    Sono i cimbri, un popolo di origine bavarese, che si son stanziati sulla zona dell'Altopiano di Asiago e dei 7 Comuni, che hanno probabilmente acuito questa caratteristica, tutt'ora presente.
    Io per dirti mi considero 100% veneto, ma dalla parte della nonna paterna in realtà che aveva origini cimbre, sarei anche un po' cimbro. In effetti sono biondo e con gli occhi verdi, ma la lingua parlata è quella veneta, il cimbro è rimasto relegato più su in Altopiano, in pianura il veneto ha soppiantato la lingua cimbra, anche se per la verità le due lingue hanno sempre convissuto pacificamente, visto che storicamente i rapporti fra la Comunità autonoma dell'Altopiano e la Repubblica di Venezia son sempre stati ottimi.

    Il grande fiume Po forse può in questo senso rappresentare una sorta di confine naturale fra la parte di Pianura Padana "continentale" e quella peninsulare, così come un po' tutte queste vicende storiche.
    La Repubblica di Venezia non a caso ha sempre avuto uno sguardo rivolto ad oriente, non a sud. E bisogna sempre ricordare il periodo del Lombardo-Veneto, quando queste due Regioni facevano parte del Regno austriaco. Anche per questo forse citano il Po come una sorta di confine ideale.
    Ok, grazie della tua risposta. Non metto in dubbio che nella tua regione sia così geneticamente, ma che il Po possa segnare un confine in un bacino (quello padano) che è molto omologato lo trovo un po’ esagerato. Parlando dal punto di vista dei popoli, voi Veneti discendete da un popolo abbastanza localizzato, ovvero proprio quello dei Veneti. Però nel resto del nord Italia propriamente detto, tra i primi popoli ad insediarsi ci furono i Celti e nella mia regione in particolare i Galli Boi. Ovviamente, origine: oltralpe. Ebbene se voi vi considerate discendenti del popolo dei veneti, gli abitanti del resto del nord Italia dovrebbero considerarsi discendenti dei Celti anche secondo questo schema:
    Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa-601f6dce-c40e-44bf-ab35-b91f3ebc9daf.png

    Poi arrivarono i romani a colonizzare tutto e per questo dovremmo sentirci di discendere interamente da loro? Non credo

    Inoltre, i Galli non si fermarono mica al fiume Po...bensì, chissà se è un caso, ma per me no, ai confini geografici della mia regione, e quindi della parte meridionale del nord Italia. Se si è avuta un’influenza austro ungarica con il regno Lombardo-Veneto in Lombardia e Veneto, qua e in Lombardia abbiamo avuto a che fare con la repubblica della Gallia Cisalpina, fondata dal buon Napoleone, quindi abbiamo avuto di nuovo influenza Gallica.

    Per ultimo, un cenno ai miei caratteri per farti capire i dubbi che ho sullo scritto che ho postato da te citato: mio padre viene da Brembate di Sopra, Bergamo, e ha capelli e occhi scuri. Ho scoperto che questo è un fenotipo molto tipico dell’arco alpino nord occidentale, non ho idea di quale sia il motivo perché dal Trentino a est prevale il fenotipo chiaro, e siamo sullo stesso arco montuoso eh, però è così, infatti tutta la sua famiglia e gli abitanti del luogo presentano perlopiù gli stessi caratteri. E siamo molto a nord del Po li Mentre mia madre ha capelli biondi e occhi azzurri e i suoi parenti vengono tutti entro i limiti regionali dell’Emilia-Romagna, dal ferrarese a Porretta Terme più precisamente. Io sono biondo e con occhi sul verde invece, quindi direi di aver preso sopratutto da mia mamma.

    Esponi pure le tue considerazioni su ciò che ho scritto dato che lo reputo un argomento molto interessante
    Ultima modifica di Martin MB; 05/03/2020 alle 14:44

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  10. #30
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    209
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Ok, grazie della tua risposta. Non metto in dubbio che nella tua regione sia così geneticamente, ma che il Po possa segnare un confine in un bacino (quello padano) che è molto omologato lo trovo un po’ esagerato. Parlando dal punto di vista dei popoli, voi Veneti discendete da un popolo abbastanza localizzato, ovvero proprio quello dei Veneti. Però nel resto del nord Italia propriamente detto, tra i primi popoli ad insediarsi ci furono i Celti e nella mia regione in particolare i Galli Boi. Ovviamente, origine: oltralpe. Ebbene se voi vi considerate discendenti del popolo dei veneti, gli abitanti del resto del nord Italia dovrebbero considerarsi discendenti dei Celti anche secondo questo schema:
    Capelli biondi e capelli castani, occhi chiari e occhi scuri: capiamoci qualcosa-601f6dce-c40e-44bf-ab35-b91f3ebc9daf.png

    Poi arrivarono i romani a colonizzare tutto e per questo dovremmo sentirci di discendere interamente da loro? Non credo

    Inoltre, i Galli non si fermarono mica al fiume Po...bensì, chissà se è un caso, ma per me no, ai confini geografici della mia regione, e quindi della parte meridionale del nord Italia. Se si è avuta un’influenza austro ungarica con il regno Lombardo-Veneto in Lombardia e Veneto, qua e in Lombardia abbiamo avuto a che fare con la repubblica della Gallia Cisalpina, fondata dal buon Napoleone, quindi abbiamo avuto di nuovo influenza Gallica.
    Per ultimo, un cenno ai miei caratteri per farti capire i dubbi che ho sullo scritto che ho postato da te citato: mio padre viene da Brembate di Sopra, Bergamo, e ha capelli e occhi scuri. Ho scoperto che questo è un fenotipo molto tipico dell’arco alpino nord occidentale, non ho idea di quale sia il motivo perché dal Trentino a est prevale il fenotipo chiaro, però è così, infatti tutta la sua famiglia e gli abitanti de luogo presentano perlopiù gli stessi caratteri. E siamo molto a nord del Po li Mentre mia madre ha capelli biondi e occhi azzurri e i suoi parenti vengono tutti entro i limiti regionali dell’Emilia-Romagna, dal ferrarese a Porrettana Terme più precisamente. Io sono biondo e con occhi sul verde invece, quindi direi di aver preso sopratutto da mia mamma.

    Esponi pure le tue considerazioni su ciò che ho scritto dato che lo reputo un argomento molto interessante
    In effetti hai perfettamente ragione! Ammetto che non avevo preso in considerazione i popoli celtici e galli.
    Loro diciamo hanno "sfondato" da nordowest, quindi più dall'Europa centro-occidentale.
    Forse appunto è questa la caratteristica saliente, che vede il Mantovano come una sorta di baricentro.
    Spiego cosa intendo.
    I Galli e i Celti arrivando da NW hanno occupato tutta la tua Regione, arrivando ai suoi confini naturali cioè all'Appennino tosco-emiliano. I veneti invece sono una cosa un po' a sè stante, si son fermati sulla linea del Po, e le loro influenze d'Oltralpe hanno più a che fare con l'Europa centro-orientale (Mitteleuropa).
    Tornando poi al caso di tuo papà da te citato, in effetti pensando ad un'altra Provincia lì vicina, il Trentino, ti posso assicurare è un altro caso molto particolare.
    Per quanto concerne la storia, è parte del Tirolo. Dal punto di vista linguistico la questione è molto complessa, la vallata dell'Adige sembra quasi un confine fra parlate trentine con forti inluenze venete ad est (Valsugana in modo particolare, ma anche altre zone lì intorno) e altre con influenze occidentali "lombarde" ad owest. In più aggiungici il ladino nell'estrema parte nordorientale (Val di Fassa), legata alle restanti zone ladine condivise fra Bolzano, Trento e Belluno.
    Ed in effetti pensando a personaggi locali storici come Andreas Hofer, non viene certo in mente uno biondo occhi azzurri.
    Probabilmente anche il popolo tirolese ha parecchi aspetti interessanti, ma che non conosco quanto quello veneto. Devo approfondire.

    Mi interessa molto comunque il lato storico della tua Regione. Ti dico, per me le influenze generali continentali in ogni caso si fermano come hai detto te sull'Appennino tosco-emiliano, d'altronde è una sorta di confine naturale fra Europa continentale e quella più propriamente peninsulare, le Alpi sono un vero crocevia di popoli diversi, ma non sono mai state un vero confine, se non in epoche nazionaliste, ma quello è tutto un altro discorso perchè legato appunto ai cosidetti "stati nazione".

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •