Pagina 7 di 16 PrimaPrima ... 56789 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 160
  1. #61
    Burrasca L'avatar di meteo_vda_82
    Data Registrazione
    01/10/05
    Località
    Torgnon VdA 1350mt
    Età
    38
    Messaggi
    6,745
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conseguenze socio-economiche Coronavirus - CODIV 19

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    Si lasci passare anche Pasqua se è questo il problema ma il punto rimane. Oltre alle questioni economiche, anche quelle speciali non vanno dimenticate. Ci sono famiglie divise da oltre 1 mese, c'è chi non vede il proprio compagno o compagna da oltre 1 mese. Non credo che questo sia possibile prolungarlo ancora a lungo. Nelle zone a basso contagio e con casi stabili o in diminuzione si potrebbe iniziare a pensare ad una riapertura graduale e a permettere a coloro che hanno legami famigliari di incontrarsi. Fino a maggio così e' impensabile, rischiamo tensioni sociali, oltre agli immensi danni economici, davvero inimmaginabili.
    Si ma è innegabile, purtroppo è un sacrificio per tutti non vedere i propri cari, compagne/i e amici.
    Ma credo che dopo quest'ultima stretta il governo valuterà, laddove è possibile, di allentare parzialmente e gradualmente le misure prese. Se ho capito bene darà ampio margine di azione anche alle regioni, quelle con pochi casi e con un miglioramento della situazione probabilmente potranno allentare prima la stretta...
    Residenza: Torgnon (AO) 1350 mt
    Lavoro: Saint-Christophe (AO) 550 mt

  2. #62
    Burrasca forte L'avatar di paolino79
    Data Registrazione
    21/11/08
    Località
    Santarcangelo (RN)
    Età
    41
    Messaggi
    9,468
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Conseguenze socio-economiche Coronavirus - COVID 19

    Nel mio piccolo ambito, io lavoro in una piccola azienda, 9 dipendenti. Mia moglie in una grande azienda, circa 500 dipendenti. Con le dovute proporzioni il settore è lo stesso: produzione abbigliamento, e da me anche stampa oltre alla produzione di abbigliamento. Il settore al momento è totalmente paralizzato, negozi chiusi, grossisti chiusi, aziende più grandi che ti appaltano dei segmenti di produzione chiuse, stampe per capi promozionali per eventi sportivi e manifestazioni ovviamente nisba. Al momento gli ordini sono tutti annullati o sospesi. Quindi anche se da lunedì ci fanno riaprire vai in azienda a girarti i pollici. Dovrebbero far riaprire tutti i negozi, centri commerciali e ingrossi di abbigliamento, aspettare che si rimettano in moto, che la gente si decida ad uscire, e soprattutto a spendere in un settore che al momento non è di prima necessità. Almeno per il mio settore i tempi per ripartire li vedo parecchio lunghi.

    Inviato dal mio STK-LX1 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di paolino79; 29/03/2020 alle 13:03

  3. #63
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    34
    Messaggi
    2,031
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Conseguenze socio-economiche Coronavirus - COVID 19

    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

  4. #64
    Tempesta L'avatar di alby83
    Data Registrazione
    28/05/06
    Località
    Cascina Amata ( CO ) 340m
    Età
    36
    Messaggi
    11,010
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Conseguenze socio-economiche Coronavirus - CODIV 19

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Ah, certo, perché dopo tre crisi in dieci anni a questo punto distruggiamo il poco rimasto, così poi magari se tutto va bene l'Italia riesce a riciclarsi come il Bangladesh d'Europa, vuoi mettere, è proprio ciò di cui abbiamo bisogno adesso. A quelli che già oggi rischiano di andare a gambe all'aria e hanno una paura viscerale che la crisi sanitaria si protragga tanto da mandargli completamente in rovina il lavoro di una vita però glielo dici tu, okay?
    L'Italia aveva un ottima industria e un + che discreto Pil prima dell'Euro, i grafici sull'industria e Pil parlano chiaro, entrati nell'Euro e' partito il declino ed essendo numeri non c'è alcuna interpretazione.

    Nulla di piu' logico per chi conosce un minimo di economia , un paese esportatore con competitività data in larga misura da una moneta svalutata si e' legato ad una delle monete piu' care al mondo con conseguenze piu' che ovvie.
    Inoltre il principale competitor e' all'interno della stessa moneta ma al contrario dell'Itlia e' passato da una moneta cara ad una piu' economica.
    Se la Cina domani si legasse al $ la sua economia verrebbe devastata in un nulla.

    Non capisco la difesa ad oltranza di qualcosa che non funziona sperando che per qualche motivo inizi a funzionare.

    Vedremo come evolve, nella tragedia forse questo virus fara' qualcsa di buono.
    Amo il föhn , odio la nebbia !!!


  5. #65
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,828
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Conseguenze socio-economiche Coronavirus - CODIV 19

    Citazione Originariamente Scritto da alby83 Visualizza Messaggio
    L'Italia aveva un ottima industria e un + che discreto Pil prima dell'Euro, i grafici sull'industria e Pil parlano chiaro, entrati nell'Euro e' partito il declino ed essendo numeri non c'è alcuna interpretazione.

    Nulla di piu' logico per chi conosce un minimo di economia , un paese esportatore con competitività data in larga misura da una moneta svalutata si e' legato ad una delle monete piu' care al mondo con conseguenze piu' che ovvie.
    Inoltre il principale competitor e' all'interno della stessa moneta ma al contrario dell'Itlia e' passato da una moneta cara ad una piu' economica.
    Se la Cina domani si legasse al $ la sua economia verrebbe devastata in un nulla.

    Non capisco la difesa ad oltranza di qualcosa che non funziona sperando che per qualche motivo inizi a funzionare.

    Vedremo come evolve, nella tragedia forse questo virus fara' qualcsa di buono.
    Certo, certo. Ovviamente è proprio l'euro il problema per cui l'Italia è l'unico paese dell'Eurozona che negli ultimi 20 anni non è cresciuto ed è proprio l'euro il motivo per cui sul lungo periodo ha fatto persino peggio della Grecia. E' proprio l'euro il motivo per cui l'Italia cresceva meno di tutti prima del 2008 ed è cresciuta meno di tutti dopo.

    Ma davvero stiamo ancora a questi discorsi dopo che la realtà dei fatti li ha smentiti in tutti i modi possibili ed immaginabili?
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  6. #66
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    34
    Messaggi
    2,031
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Conseguenze socio-economiche Coronavirus - COVID 19

    Pro o contro euro, alla fine i conti li vedremo presto. L'Italia per far fronte all'enorme danno economico non può e non deve rispettare i vincoli ue, ora si deve spendere tutto il possibile per supportare imprese e lavoratori.
    Quindi o l'ue cede e concede tutto il necessario tramite bond comuni e acquisto illimitato da parte della bce o l'italia deve fregarsene e mettere miliardi su miliardi da sola, ignorando la ue (e quindi di fatto mettendo fine all'unione).
    È tempo di scelte e anche rapide.
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

  7. #67
    Tempesta L'avatar di alby83
    Data Registrazione
    28/05/06
    Località
    Cascina Amata ( CO ) 340m
    Età
    36
    Messaggi
    11,010
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Conseguenze socio-economiche Coronavirus - CODIV 19

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    E ce ne sono tanti, ma veramente tanti che ragionano così. Siccome l’europa è difettosa va eliminata invece che corretta. Mi arriva il sangue al cervello quando sento questi discorsi.
    Poi in poche parole gli dici che il male dell’italia è dell’italia stessa perché non ha fatto un ca**o in tutti questi anni quando a bruxelles si è deciso di tenere i tassi azzerati sul debito apposta perché gli stati con finanze marce (o meglio, “lo stato” ormaiConseguenze socio-economiche Coronavirus - COVID 19) mettessero a posto i conti, e cascano dalle nuvole.

    Che poi tralasciando questo non riescono proprio a capire che senza UE (come si deve, non quella dei menefreghisti di adesso) sei completamente IN BALIA delle decisioni commerciali di qualcuno a caso come cina, USA, russia... non lo capiscono che formiche come siamo non abbiamo voce in capitolo e possiamo solo subire le decisioni esterne...


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Sono punti di vista, un bel REFERENDUM e vediamo chi vince !
    A me invece arriva il sangue al cervello la difesa di una cosa che palesemente e' dannosa che anno dopo anno ci rende piu' poveri.
    I grafici sull'industria e PIL parlano chiaro, entrati nell'Euro e iniziato il declino.
    Te lo dice uno che fino a 10 anni fa era fortemente europeista ma con la visione degli stati uniti di europa (unico Esercito,Sistema fiscale, Debito, governo centrale e Lingua ufficiale).
    Visione ormai utopistica, e' piu' probabile che faccia 10cm diffusi al nord

    La moneta si gestisce con inflazione e non con spread, patti di stabilita', minacce della Troika ecc
    Una crisi di tale portata si gestisce con imponente iniezione di liquidita' e probabile helicopter money, pena una crisi feroce per anni ed anni.
    Si voleva fare l'€, bella idea ma e' impossibile che funzioni senza unione debiti e armonizzazione sistemi fiscali e legislativi, ricordo che abbiamo paradisi fiscali come il Lussemburgo in Europa .


    Modificarla e farla funzionare:
    La Germania in primis e altri paesi non hanno alcuna intenzione di cambiare le cose, in quanto per loro cosi e' perfetta, hanno accresciuto la loro potenza economica, distrutto competitor come l'italia e praticamente comandano le decisioni comunitarie.
    Essendo i piu' forti non intendono cedere alle richieste dei piu' deboli, logicamente ha perfettamente senso.
    Ottimo modo di pensare se fossimo una colonia o nella URSS, ma in teoria non lo e'.

    Soluzione per me ottimale
    Euro B : Italia, Spagna, Portogallo , Grecia, sarebbe un ottima soluzione vedremo... ,in passato e' stato proposto.

    Debito pubblico ITALEXIT
    Per ragioni geopolitiche Russa e Cina serebbero molto interessate, l'hanno gia' fatto capire. Sara' un caso ma sono anche cosi premurose nell'aiutarci al momento.
    Usa: Non credo starebbe a guardare, troppo importanti come posizione geopolitica.
    Per assurdo non dovremmo avere cosi grossi problemi a piazzare il nostro debito.

    Paesi piccoli in balia delle superpotenze : Concordo, ma lo siamo anche ora (restrizioni dannose per noi imposte alla Russia in quanto obbligati dagli USA) quindi non cambierebbe nulla.

    Poi ognuno giustamente ha le proprie idee, ma cosi non si puo' continuare...
    Siccome dobbiamo soffrire economicamente i prossimi anni serve uno scopo, se lo facciamo per mantenere lo status quo Europeo attuale e' puro autolesionismo.

    Una cosa cmq e' probabile i prossimi mesi potremmo vivere eventi da libri di storia oltre all'attuale Epidemia
    Amo il föhn , odio la nebbia !!!


  8. #68
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    224
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Conseguenze socio-economiche Coronavirus - COVID 19

    Rimanendo nell'ambito strettamente economico (sì è vero, il discorso sarebbe amplissimo e coinvolgerebbe moltissimi altri settori) e riferendomi in special modo alle mie zone e ad alcune vicine, penso (e spero anche) che si vada sempre più verso un'Europa delle Regioni, e non solo in ambito economico. Tralaltro questo sistema per quanto concerne accordi di tipo economico è giá in una visione ed è attuato, seppur in maniera ancora lieve, fra Regioni europee (la mia Regione è dentro la cosidetta EuRegio Alpe Adria).
    Questo periodo potrebbe anche segnare una fine definitiva degli "stati nazione" ormai obsoleti e pesanti sotto vari punti di vista, e allargando tralaltro lo sguardo non mi limito certo a dire che il problema sia solo lo stato italiano.

    Per quanto riguarda l'Euro come moneta, io sarei tendenzialmente pro-Euro, perchè secondo me non è l'Euro il problema, sono proprio gli stati ottocenteschi la causa di molti mali.

  9. #69
    Tempesta L'avatar di alby83
    Data Registrazione
    28/05/06
    Località
    Cascina Amata ( CO ) 340m
    Età
    36
    Messaggi
    11,010
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Conseguenze socio-economiche Coronavirus - CODIV 19

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Certo, certo. Ovviamente è proprio l'euro il problema per cui l'Italia è l'unico paese dell'Eurozona che negli ultimi 20 anni non è cresciuto ed è proprio l'euro il motivo per cui sul lungo periodo ha fatto persino peggio della Grecia. E' proprio l'euro il motivo per cui l'Italia cresceva meno di tutti prima del 2008 ed è cresciuta meno di tutti dopo.

    Ma davvero stiamo ancora a questi discorsi dopo che la realtà dei fatti li ha smentiti in tutti i modi possibili ed immaginabili?

    Appunto la realta' e fatta di fatti e i grafici parlano da soli.
    Conseguenze socio-economiche Coronavirus - COVID 19-img_5901.gif Conseguenze socio-economiche Coronavirus - COVID 19-pil.jpg

    Che poi l'Italia abbia governi osceni da anni, che siano di destra o sinistra e' un dato di fatto ma prima non e' che andasse tanto meglio.
    Amo il föhn , odio la nebbia !!!


  10. #70
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,828
    Menzionato
    86 Post(s)

    Predefinito Re: Conseguenze socio-economiche Coronavirus - COVID 19

    Se si superano gli stati non ha senso passare alle regioni che sono pure più artificiali, meglio abbandonare completamente le attuali divisioni amministrative e basarsi su criteri economici.

    Ma la realtà è che proprio questa crisi ha dimostrato che gli stati nazionali sono più forti che mai.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •