Pagina 88 di 108 PrimaPrima ... 3878868788899098 ... UltimaUltima
Risultati da 871 a 880 di 1075
  1. #871
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,177
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    dati catastrofici a Roma: circa il 4% delle attività commerciali della capitale ha chiuso per sempre. Sono circa 3.000 attività su 80.000 totali. E a ottobre si stima che le chiusure arriveranno a 26.000!

    Il commercio a Roma, tremila negozi hanno chiuso. "E a ottobre saranno 26 mila" - la Repubblica
    Parlo perchè vedo e lavoro in un settore a contatto con hotel e ristoranti.
    Premessa: il turismo non sta andando male nel complesso in questo mese (parlo di Italia), nelle zone di mare, agriturismo o montagna.
    Roma, invece, è pesantemente penalizzata in ciò, girando in centro l'assenza di turisti, in particolare stranieri, è evidentissima, infatti chi è che sta andando parecchio male, sono le città d'arte (all'italiano, in agosto o luglio non viene di andare nella città d'arte, dato che in Italia ci abita, ma perlopiù al mare o in montagna).
    Grandi hotel da 100-200 camere stanno facendo 10-20 camere occupate, in molti lavorano anche 1 persona sola per tutte le camere.
    In questo, il colpo per la ristorazione è stato forte, nelle zone periferiche, invece va molto meglio, perchè si vive con la gente che ci abita, cosa in centro impossibile, dato che gli abitanti sono pochissiimi ormai

  2. #872
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,177
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Aggiungiamo pure, che il centro inoltre è carissimo come affitti

  3. #873
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    28
    Messaggi
    17,709
    Menzionato
    156 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Parlo perchè vedo e lavoro in un settore a contatto con hotel e ristoranti.
    Premessa: il turismo non sta andando male nel complesso in questo mese (parlo di Italia), nelle zone di mare, agriturismo o montagna.
    Roma, invece, è pesantemente penalizzata in ciò, girando in centro l'assenza di turisti, in particolare stranieri, è evidentissima, infatti chi è che sta andando parecchio male, sono le città d'arte (all'italiano, in agosto o luglio non viene di andare nella città d'arte, dato che in Italia ci abita, ma perlopiù al mare o in montagna).
    Grandi hotel da 100-200 camere stanno facendo 10-20 camere occupate, in molti lavorano anche 1 persona sola per tutte le camere.
    In questo, il colpo per la ristorazione è stato forte, nelle zone periferiche, invece va molto meglio, perchè si vive con la gente che ci abita, cosa in centro impossibile, dato che gli abitanti sono pochissiimi ormai
    sìsì, stanno subendo tantissimo le grandi città, per "paura" forse e per il fatto che tantissimi stranieri vengono a visitare Roma e le grandi città storiche in estate. Una volta ho fatto una settimana a Roma attorno a ferragosto, spesso eravamo gli unici italiani in giro. poca gente in generale eh, si svuota in quel periodo a tal punto che i turisti non bastano per riempirla, però erano quasi tutti stranieri. adesso quella fetta non c'è.
    il turismo di mare va bene ma sta andando benissimo quello di montagna, è pressoché tutto esaurito ovunque.
    Si vis pacem, para bellum.

  4. #874
    Burrasca L'avatar di naiva
    Data Registrazione
    04/05/03
    Località
    Maia bassa (BZ)
    Messaggi
    6,144
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Si,dopo un luglio fiacco in Alto Adige ,Agosto promette bene ,tutto esaurito in Alta Pusteria,sopratutto connazionali, anche il Meranese ha molti turisti,dopo un avvio di stagione scarso
    Sono ritornati i tedeschi ad Avelengo e a Naturno un incremento di turisti italiani.

    Inviato dal mio SM-T590 utilizzando Tapatalk

  5. #875
    Burrasca L'avatar di meteo_vda_82
    Data Registrazione
    01/10/05
    Località
    Torgnon 1350mt /Châtillon 530mt VDA
    Età
    38
    Messaggi
    6,987
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    tornato da una vacanzina tra sud Toscana, Alto Lazio e Umbria (Un po' di mare in zona Orbetello - Parco della Maremma) e per il resto un itinerario di visite)
    Al mare in settimana (visto che ho evitato il w.end per il mare) c'era poca gente, pochissimi stranieri e più che altro italiani (del nord e qualcuno, soprattutto giovani, di quelle zone e zone interne)... è anche vero che qui ci sono spiagge ampie e spaziose (scelte queste zone anche per questo oltre al fatto che c'ero stato pochi anni fa in quella zona e mi era piaciuta).
    Pochissimi turisti in alcuni borghi o cittadine dell'Alto Lazio (tipo Tarquinia, Viterbo, lago Bracciano...), qualcuno in più nella più conosciuta Umbria (ad Orbetello e Gubbio soprattutto), ma pure qui pochissimi stranieri... qualche targa olandese e tedesca ogni tanto ma poca roba... avendo avuto modo di parlare con alcuni esercenti di strutture ricettive, ristoratori e negozianti tutti quanti hanno affermato che mancano gli stranieri ma anche Italiani, soprattutto anziani e comitive... per il resto si percepiva la cosa, niente code per visitare qualsiasi cosa, parcheggi che si trovavano facilmente (anche quelli liberi), ristoranti non strapieni e si trovava sempre posto, hotel/B&B non completi e con camere libere ecc... devo dire che un po' egoisticamente mi è andata bene (visto che andare in giro e visitare posti senza calca è una pacchia), pero' fa un certo effetto che tra la fine di luglio e la prima settimana di agosto non ci sia più gente...
    Per il resto ho notato nel complesso parecchia attenzione un po' ovunque (tranne qualche eccezione) per quanto riguarda le precauzioni (mascherine, distanziamenti, gel disinfettanti, ecc)
    Ultima modifica di meteo_vda_82; 09/08/2020 alle 20:31
    Residenza: Torgnon (AO) 1350 mt
    Lavoro: Châtillon (AO) 530 mt

  6. #876
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,782
    Menzionato
    391 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da meteo_vda_82 Visualizza Messaggio
    tornato da una vacanzina tra sud Toscana, Alto Lazio e Umbria (Un po' di mare in zona Orbetello - Parco della Maremma) e per il resto un itinerario di visite)
    Al mare in settimana (visto che ho evitato il w.end per il mare) c'era poca gente, pochissimi stranieri e più che altro italiani (del nord e qualcuno, soprattutto giovani, di quelle zone e zone interne)... è anche vero che qui ci sono spiagge ampie e spaziose (scelte queste zone anche per questo oltre al fatto che c'ero stato pochi anni fa in quella zona e mi era piaciuta).
    Pochissimi turisti in alcuni borghi o cittadine dell'Alto Lazio (tipo Tarquinia, Viterbo, lago Bracciano...), qualcuno in più nella più conosciuta Umbria (ad Orbetello e Gubbio soprattutto), ma pure qui pochissimi stranieri... qualche targa olandese e tedesca ogni tanto ma poca roba... avendo avuto modo di parlare con alcuni esercenti di strutture ricettive, ristoratori e negozianti tutti quanti hanno affermato che mancano gli stranieri ma anche Italiani, soprattutto anziani e comitive... per il resto si percepiva la cosa, niente code per visitare qualsiasi cosa, parcheggi che si trovavano liberamente (anche quelli liberi), ristoranti non strapieni e si trovava sempre posto, hotel/B&B non completi e con camere libere ecc... devo dire che un po' egoisticamente mi è andata bene, pero' fa un certo effetto che tra la fine di luglio e la prima settimana di agosto non ci sia più gente...
    Per il resto ho notato nel complesso parecchia attenzione un po' ovunque (tranne qualche eccezione) per quanto riguarda le precauzioni (mascherine, distanziamenti, gel disinfettanti, ecc)
    Qui dall'anno scorso è cambiato poco o nulla. Spiagge prese d'assalto, vie del centro piene anche nei giorni settimanali come solo in estate e ad Agosto capita. Ho anche udito stranieri, tra cui tedeschi, francesi.
    Ma è vero che qui il turismo è soprattutto italiano.

  7. #877
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,782
    Menzionato
    391 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Parlo perchè vedo e lavoro in un settore a contatto con hotel e ristoranti.
    Premessa: il turismo non sta andando male nel complesso in questo mese (parlo di Italia), nelle zone di mare, agriturismo o montagna.
    Roma, invece, è pesantemente penalizzata in ciò, girando in centro l'assenza di turisti, in particolare stranieri, è evidentissima, infatti chi è che sta andando parecchio male, sono le città d'arte (all'italiano, in agosto o luglio non viene di andare nella città d'arte, dato che in Italia ci abita, ma perlopiù al mare o in montagna).
    Grandi hotel da 100-200 camere stanno facendo 10-20 camere occupate, in molti lavorano anche 1 persona sola per tutte le camere.
    In questo, il colpo per la ristorazione è stato forte, nelle zone periferiche, invece va molto meglio, perchè si vive con la gente che ci abita, cosa in centro impossibile, dato che gli abitanti sono pochissiimi ormai
    E qui casca l'asino: hai voglia a parlare di lockdown sì lockdown no, ma la verità è che con la pandemia, anche se teniamo tutto aperto in Italia, arrivano pochissimi turisti essendo pressocchè tutte le provenienze extraeuropee azzerate.

  8. #878
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,901
    Menzionato
    99 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    E qui casca l'asino: hai voglia a parlare di lockdown sì lockdown no, ma la verità è che con la pandemia, anche se teniamo tutto aperto in Italia, arrivano pochissimi turisti essendo pressocchè tutte le provenienze extraeuropee azzerate.
    Ci sono diverse regioni dove le provenienze extraeuropee sono una la minoranza. Roma non è uno di quei casi, visto che il primo gruppo sono gli americani. Lo stesso vale per Milano (cinesi), Firenze e Venezia (di nuovo americani). In generale le grandi città e le piccole città d'arte in questo periodo sono molto più vuote rispetto al solito. Ma mare e montagna sono invece meta soprattutto di italiani od europei, eccetto casi particolari tipo Capri o le Cinque Terre.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  9. #879
    Burrasca forte L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    8,782
    Menzionato
    391 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Ci sono diverse regioni dove le provenienze extraeuropee sono una la minoranza. Roma non è uno di quei casi, visto che il primo gruppo sono gli americani. Lo stesso vale per Milano (cinesi), Firenze e Venezia (di nuovo americani). In generale le grandi città e le piccole città d'arte in questo periodo sono molto più vuote rispetto al solito. Ma mare e montagna sono invece meta soprattutto di italiani od europei, eccetto casi particolari tipo Capri o le Cinque Terre.
    Il discorso infatti era generico e nazionale. Di sicuro le regioni meridionali sono favorite quest'estate, come ben scrivi.

  10. #880
    Burrasca L'avatar di meteo_vda_82
    Data Registrazione
    01/10/05
    Località
    Torgnon 1350mt /Châtillon 530mt VDA
    Età
    38
    Messaggi
    6,987
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Qui dall'anno scorso è cambiato poco o nulla. Spiagge prese d'assalto, vie del centro piene anche nei giorni settimanali come solo in estate e ad Agosto capita. Ho anche udito stranieri, tra cui tedeschi, francesi.
    Ma è vero che qui il turismo è soprattutto italiano.
    Si ma penso che la tua zona e il Salento siano molto "gettonati" in ogni caso, è una meta abbastanza "di moda" negli ultimi anni, soprattutto tra gli Italiani e i più giovani... credo che le zone che stiano patendo di più siano quelle tendenzialmente meno conosciute o comunque frequentate anche (e/o in maggior parte) da stranieri... In ogni caso da quanto ho visto sono soprattutto le città d'arte (anche quelle piccole) ad essere abbastanza penalizzate....

    qua invece è il contrario, c'è più gente degli anni scorsi (soprattutto italiani e tanti delle seconde case, mai viste così piene anche a luglio)... come da previsioni la montagna è stata presa d'assalto
    Residenza: Torgnon (AO) 1350 mt
    Lavoro: Châtillon (AO) 530 mt

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •