Pagina 98 di 108 PrimaPrima ... 488896979899100 ... UltimaUltima
Risultati da 971 a 980 di 1075
  1. #971
    Vento fresco L'avatar di David Gilmour
    Data Registrazione
    20/10/11
    Località
    BASIGLIO
    Messaggi
    2,361
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Sì certo... Sapessi come erano felici quelli tornati dalla Croazia positivi al virus...
    certo verranno trattati come degli appestati ovvio che non siano felici, il protocollo è chiaro; questo è il virus per cui ti devi vergognare di essere un "infetto" o peggio ancora malato e ti fa capire chi è il vero malato, ossia il mondo contemporaneo....
    Vedremo coi parainfluenzali e l'autunno.
    Ci sarà gente che si nasconderà nei bidoni dell'immondizia per tossire.
    "i'm becoming harder to live with..."

  2. #972
    Vento fresco L'avatar di David Gilmour
    Data Registrazione
    20/10/11
    Località
    BASIGLIO
    Messaggi
    2,361
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Vienna carissima?
    Io ci ho vissuto, è forse la capitale occidentale meno costosa. Tra l'altro da Fiumicino e Malpensa ci sono - c'erano prima della pandemia - voli a UNDICI euro con la Ryan sia per Schwechat che per Bratislava. Poi certo se uno non esce dai confini del Ring e va a mangiare solo da Figlmüller o dal Cafè Sacher...
    beh i voli sono un conto fanno parte comunque dell'indotto esterno e confermo sono abbastanza apprezzi ottimizzati ma nella città comunque per vivere per mangiare per spostarsi e quant'altro non me la ricordo particolarmente economica anzi fu una bella botta. altresì tutt'altro invece Bratislava che già dissi all'epoca è molto molto molto economica non si spende praticamente niente e a me non dispiace neanche tanto come cittadina un po' la Pavia dell'est Europa.
    "i'm becoming harder to live with..."

  3. #973
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,900
    Menzionato
    99 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da David Gilmour Visualizza Messaggio
    beh i voli sono un conto fanno parte comunque dell'indotto esterno e confermo sono abbastanza apprezzi ottimizzati ma nella città comunque per vivere per mangiare per spostarsi e quant'altro non me la ricordo particolarmente economica anzi fu una bella botta. altresì tutt'altro invece Bratislava che già di sì all'epoca è molto molto molto economica non si spende praticamente niente e a me non dispiace neanche tanto come cittadina un po' la Pavia dell'est Europa.
    Bratislava è la versione brutta, piccola e povera di Vienna, ma comunque anche Vienna costa davvero poco per essere una capitale del suo calibro eh.
    Il problema è che fin troppa gente rimane all'interno del Ring a farsi spennare con le trappole per turisti, tipo appunto il Cafè Sacher, i giri coi Fiaker (le carrozze a cavalli), la spesa al reparto gourmet del Merkur, o tutti i musei che sono costosi semplicemente perché sono enormi e pieni di roba.
    In realtà ad esempio i prezzi degli airbnb a Vienna sono piuttosto bassi, perché a Vienna in generale sono bassi gli affitti e quindi non c'è particolare pressione sul prezzo. Ed è pieno di caffè dove mangiarsi una sacher a metà del prezzo che ti danno nei bar più turistici, ma ugualmente buona. In più i mezzi pubblici sono fantastici per cui da più o meno qualsiasi punto della città è comodissimo raggiungere il centro in poco tempo, per cui non c'è bisogno di dormire a 30 m dal Duomo.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  4. #974
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Pavia (PV) 82 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    28
    Messaggi
    34,359
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Peraltro andare all'estero non è che costi così tanto, e può costare pure di più che andare in Italia a seconda di dove si va e come.
    Se per estero intendi Londra o Zurigo ok (e pure di gran lunga), ma se invece pensiamo alla Spagna, al Portogallo o alla Grecia in gran parte costa di meno.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  5. #975
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,900
    Menzionato
    99 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Se per estero intendi Londra o Zurigo ok (e pure di gran lunga), ma se invece pensiamo alla Spagna, al Portogallo o alla Grecia in gran parte costa di meno.
    No, pure andare a Londra costa poco (o meglio può costare poco). Zurigo è un caso a parte diciamo, visto che paghi anche l'aria che respiri.

    EDIT: forse intendevi che il sud costa meno...in realtà no. Per dire, gli alberghi costano generalmente di più, molte cose non sono incluse nei pacchetti, e non è che tra benzina e/o treni o aerei si spenda poi tanto meno per arrivarci se vieni da Roma in su.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  6. #976
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Pavia (PV) 82 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    28
    Messaggi
    34,359
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    No, pure andare a Londra costa meno. Zurigo è un caso a parte diciamo, visto che paghi anche l'aria che respiri.
    Andare inteso come viaggio ok, dal momento che trovi anche parecchi voli a 30 Euro andata + ritorno dall'Italia, ma il costo della vita là (ovvero un dato che incide molto sul totale del costo vacanza) non è affatto inferiore a quello italiano anzi, esattamente il contrario...essendoci stato in vacanza me lo ricordo abbastanza bene ecco.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  7. #977
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,900
    Menzionato
    99 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Andare inteso come viaggio ok, dal momento che trovi anche parecchi voli a 30 Euro andata + ritorno dall'Italia, ma il costo della vita là (ovvero un dato che incide molto sul totale del costo vacanza) non è affatto inferiore a quello italiano anzi, esattamente il contrario...essendoci stato in vacanza me lo ricordo abbastanza bene ecco.
    Il costo della vita a Londra è altissimo, ma è anche una città dove c'è t u t t o a tutti i prezzi. Finché ci si sta solo per pochi giorni può spendere poco se si vuole, tanto se si vuole. Poi certo, viverci e soprattutto pagare l'affitto è un altro discorso.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  8. #978
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    51
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    75 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da David Gilmour Visualizza Messaggio
    certo verranno trattati come degli appestati ovvio che non siano felici, il protocollo è chiaro; questo è il virus per cui ti devi vergognare di essere un "infetto" o peggio ancora malato e ti fa capire chi è il vero malato, ossia il mondo contemporaneo....
    Vedremo coi parainfluenzali e l'autunno.
    Ci sarà gente che si nasconderà nei bidoni dell'immondizia per tossire.
    È sicuramente la prima preoccupazione di chi si prende una malattia che ha appena causato più di 700K morti in giro per il mondo.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  9. #979
    Burrasca L'avatar di naiva
    Data Registrazione
    04/05/03
    Località
    Maia bassa (BZ)
    Messaggi
    6,143
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Bratislava è la versione brutta, piccola e povera di Vienna, ma comunque anche Vienna costa davvero poco per essere una capitale del suo calibro eh.
    Il problema è che fin troppa gente rimane all'interno del Ring a farsi spennare con le trappole per turisti, tipo appunto il Cafè Sacher, i giri coi Fiaker (le carrozze a cavalli), la spesa al reparto gourmet del Merkur, o tutti i musei che sono costosi semplicemente perché sono enormi e pieni di roba.
    In realtà ad esempio i prezzi degli airbnb a Vienna sono piuttosto bassi, perché a Vienna in generale sono bassi gli affitti e quindi non c'è particolare pressione sul prezzo. Ed è pieno di caffè dove mangiarsi una sacher a metà del prezzo che ti danno nei bar più turistici, ma ugualmente buona. In più i mezzi pubblici sono fantastici per cui da più o meno qualsiasi punto della città è comodissimo raggiungere il centro in poco tempo, per cui non c'è bisogno di dormire a 30 m dal Duomo.
    Sulla Donauturm una cotoletta nel 2008 costava come in un ristorante di Merano,rimasi sorpreso,perché é un attrazione turistica,ed era affascinante mangiare la famosa cotoletta viennese in un ristorante panoramico a molti mt d altezza girevole.
    Il giorno dopo abbiamo preso il treno per Oberwart nel Burgenland,bellissimo il tragitto tra boschi ,colline e case con il nido di cicogna.A Oberwart i ristoranti costavano meno di Wien,la meta di Merano.
    La Pannonia vicinissima da visitare con prezzi ancora più bassi.Bei tempi.

    Inviato dal mio SM-T590 utilizzando Tapatalk

  10. #980
    Vento fresco L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    39
    Messaggi
    2,932
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Effetto dell'epidemia sulla limitazione dei viaggi, turismo, lavoro ed economia

    Ansa, ennesima conferma che anche agosto è stato un disastro economico turisticamente parlando


    JESOLO - Questa di Ferragosto è la settimana migliore dell'estate finora dal punto punto di vista turistico, ma ancora lontana dalle performance degli anni passati e del tutto insufficiente a recuperare quanto perso durante giugno e luglio. Emerge dai dati forniti all'ANSA da Assoturismo Confesercenti sulla base di elaborazioni di Cst e Swg. Nei 7 giorni che culminano con Ferragosto si registrano circa 30 milioni di pernottamenti nelle strutture ricettive ufficiali, il 10,8% in meno rispetto allo scorso anno.

    Crolla ancora di più la spesa: il budget medio per persona scende infatti del 27%. A drenare presenze da alberghi e b&B ci sono anche circa 20 milioni di pernottamenti in case private: un vero e proprio "ritorno" in grande stile della vacanza nelle seconde case e nelle case di amici o parenti, dovuto alla prudenza ispirata dal Covid e alla minore disponibilità economica. Una scelta effettuata da circa 1 italiano su 3.

    Il maggior numero di presenze nella settimana di Ferragosto si registrerà nelle località marine e di montagna. Un andamento leggermente migliore si registrerà anche nelle località dei laghi, a differenza delle città d'arte che continuano a soffrire la mancanza dei turisti stranieri. Molto male anche le altre tipologie di offerta come la campagna/collina e il termale.*Tra le regioni italiane, la più scelta sarà la Puglia (16% di chi farà una vacanza in Italia), seguita da Sicilia (13%), Sardegna (11%), Calabria e Toscana (entrambe 9%)



    Inviato dal mio LYA-L09 utilizzando Tapatalk

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •