Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 40
  1. #1
    Brezza leggera L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    269
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Acqua, irrigazione e sistemi irrigui

    Desideravo in questa discussione parlare proprio di quella meravigliosa sostanza e fluido che permette la vita, ovvero l'acqua

    Il thread è un po' vasto, ma ognuno potrebbe parlare del suo territorio, della disponibilità di acqua, della qualitá, dei sistemi irrigui presenti nelle campagne e di molto altro

  2. #2
    Brezza leggera L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    269
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Acqua, irrigazione e sistemi irrigui

    Nelle mie zone siamo molto fortunati con l'acqua perchè la disponibilità è molta e di acqua ne trovi un po' dappertutto.

    Per quanto riguarda l'irrigazione delle campagne, fino al 2011 qua venivano utilizzate il sistema delle rogge (sono canali artificiali) la cui acqua viene pescata dall'Astico a nord di qua. Questo sistema (detto " a scorrimento") esiste tutt'ora e in alcune zone viene utilizzato ancora, mentre in molte altre è stato sostituito da quello "per aspersione".
    In pratica dal 2011 è stato costruito sotto a tutte le campagne grazie a fondi regionali ed europei se non sbaglio tramite i consorzi di bonifica, tutto un sistema di tubi giá con l'acqua in pressione, ed ogni appezzamento di terreno ha l'attacco con cui basta collegarsi e aprire una saracinesca e si irriga. L'acqua viene pescata da pozzi in falda sotterranea.
    I risultati positivi sono molteplici: minor dispersione e spreco di acqua, eliminazione di inquinamento atmosferico (prima i trattori venivano utilizzati per dare pressione all'acqua se si utilizzava il metodo "a pioggia"), e anche risparmio di tempo.

  3. #3
    Responsabile sviluppo software MeteoNetwork L'avatar di The Ramandolo Man
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Udine
    Età
    40
    Messaggi
    3,238
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Acqua, irrigazione e sistemi irrigui

    irrigazione nei campi : il mio incubo . vado ad aiutare mio fratello che ha az. agricola . A luglio/agosto a irrigare il mais . 6 di mattina mettere giu' la linea di tubi alcuni in ferro altri alluminio 30 40 tubi da 6 mt camminando in mezzo al mais alto e cavalletti con 2 irrgatore a cannone . si bagna con il riordino dove c'è ( linea in pressione su coi si mette un "rubinetto" che apri per mettere in pressione la linea ) altrimenti c'è il canale dove attacchi la pompa col trattore . inizi alle 6 e finisci se va bene alle 22 con tutti gli inconvenienti del caso . es 2-3 anni fa nel mais con 38 gradi fuori . umidità a palla . a turno nel trattore col climatizzatore e uno su e giu a prendere i tubi . guarnizioni che saltano . il vento che ti porta a spostare la linea . devi stare li a sorvegliare quindi te ne stai seduto all'ombra se c'è o sotto al carro . a casa torni viola come stare a prendere il sole in spiaggia e ti addormenti . e' una rottura .. converrebbe prendere il rotolone ma è una spesa

    Poi magari viene la grandine e distrugge tutto
    Ho dovuto cambiare la macchina e la ragazza : una succhiava troppo e una troppo poco e aggiungo ..
    Stazione Meteo Urbana Udine Sud . Lacrosse 2300 in schermo ventilato 24h autocostruito http://ramandolo.homeunix.net/

  4. #4
    Brezza leggera L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    269
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Acqua, irrigazione e sistemi irrigui

    Citazione Originariamente Scritto da The Ramandolo Man Visualizza Messaggio
    irrigazione nei campi : il mio incubo . vado ad aiutare mio fratello che ha az. agricola . A luglio/agosto a irrigare il mais . 6 di mattina mettere giu' la linea di tubi alcuni in ferro altri alluminio 30 40 tubi da 6 mt camminando in mezzo al mais alto e cavalletti con 2 irrgatore a cannone . si bagna con il riordino dove c'è ( linea in pressione su coi si mette un "rubinetto" che apri per mettere in pressione la linea ) altrimenti c'è il canale dove attacchi la pompa col trattore . inizi alle 6 e finisci se va bene alle 22 con tutti gli inconvenienti del caso . es 2-3 anni fa nel mais con 38 gradi fuori . umidità a palla . a turno nel trattore col climatizzatore e uno su e giu a prendere i tubi . guarnizioni che saltano . il vento che ti porta a spostare la linea . devi stare li a sorvegliare quindi te ne stai seduto all'ombra se c'è o sotto al carro . a casa torni viola come stare a prendere il sole in spiaggia e ti addormenti . e' una rottura .. converrebbe prendere il rotolone ma è una spesa

    Poi magari viene la grandine e distrugge tutto
    Sul fatto che in ogni caso ci sia da faticare non posso che confermare, la vita in campagna è così d'altronde

    Sì in effetti qua moltissimi hanno preso il rotolone, quello che appunto sistemi solitamente su una sorta di "riga ideale" al centro dell'appezzamento, lo tiri fino in fondo col trattore e poi lo regoli come tempo e modalità di "pioggia" (sfusa o più "pesante") e poi lui irriga da solo e man mano con le ore si riavvolge. Finito lì lo sposti e irrighi altri appezzamenti.
    Vero che molto dipende dalla grandezza dell'appezzamento e dalla forma, altrimenti devi usare per forza tubi che devi spostare di volta in volta.
    Alcuni li lasciano anche al lato dei campi così son sempre lá per tutto il periodo estivo e spostano solo il getto.

  5. #5
    Brezza leggera L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    269
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Acqua, irrigazione e sistemi irrigui

    Nei campi coltivati a prato della mia famiglia abbiamo sempre irrigato col sistema a scorrimento, non comportava gran fatiche se non lo stare attenti che l'acqua non allagasse zone indesiderate.
    Tutt'ora la roggia c'è ma l'acqua scorre semplicemente senza venir più utilizzata a scopo irriguo, sono comunque importanti come canali di scolo anche.

  6. #6
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    23
    Messaggi
    5,538
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Acqua, irrigazione e sistemi irrigui

    Qui non essendoci molti seminativi i sistemi irrigui sono diversi.
    Per le colture arboree fino a quando ero bambino andava per la maggiore l’aspersione soprachioma (girandole), adesso quasi scomparsa (la si tiene solo per l’antibrina in caso di gelate) in favore degli impianti a goccia.
    Inutile menzionare il risparmio idrico che si ottiene, l’acqua utilizzata è davvero poca. Inoltre la maggior parte degli agricoltori sono legati a consorzi irrigui, quando fino a non molto tempo pompavano dalle falde singolarmente con consumo di gasolio.
    Adesso basta regolare quanto si vuole irrigare attraverso una centralina, potenzialmente l’acqua grazie ai consorzi potrebbe arrivare per un paio d’ore tutti i giorni.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  7. #7
    Brezza leggera L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    269
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Acqua, irrigazione e sistemi irrigui

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Qui non essendoci molti seminativi i sistemi irrigui sono diversi.
    Per le colture arboree fino a quando ero bambino andava per la maggiore l’aspersione soprachioma (girandole), adesso quasi scomparsa (la si tiene solo per l’antibrina in caso di gelate) in favore degli impianti a goccia.
    Inutile menzionare il risparmio idrico che si ottiene, l’acqua utilizzata è davvero poca. Inoltre la maggior parte degli agricoltori sono legati a consorzi irrigui, quando fino a non molto tempo pompavano dalle falde singolarmente con consumo di gasolio.
    Adesso basta regolare quanto si vuole irrigare attraverso una centralina, potenzialmente l’acqua grazie ai consorzi potrebbe arrivare per un paio d’ore tutti i giorni.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Molto tipiche da voi lì in Trentino le girandole, ho ben presente tipo quelle che vedo sempre dal treno in Valsugana e col classico "riparo di ferro" verso dove non devono bagnare

    Anche qua da me gran parte degli agricoltori è legato ai consorzi irrigui e annualmente si paga un canone fisso e arriva una tabella con gli orari in cui utilizzare l'acqua.

  8. #8
    Banned
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    248
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Acqua, irrigazione e sistemi irrigui

    qui le girandole ( se non ho capito male io, almeno, sarebbero quelle fontanelle basse, poste al livello del terreno, che girano con dei tubicini che spruzzano acqua) sono ancora molto diffuse nei campi, da quel che vedo dalle strade che percorro
    mentre per gli alberi di ulivo, e credo anche per i vitigni (ne ho visto uno proprio domenica scorsa): sono dei lunghi tubi in gomma, che corrono tra gli alberi, sorretti da delle aste di metallo.
    I tubi presentano dei forellini, dai quali esce acqua che serve per irrigare le piante.
    Ma nelle campagne, molti contadini usano cisterne, o vasche (più o meno grandi) che utillizzano per la raccolta dell'acqua piovana (quella poca che cade, soprattutto in certe annate particolarmente siccitose, dove piove poco e niente pure in inverno)
    In Puglia non abbiamo fiumi di una certa portata, l'unico è l'Ofanto, che in estate soffre di portate davvero irrisorie, e quindi penso non faccia granchè per l'agricoltura locale.
    Mentre in inverno, quando capita che piove molto, esonda causando disastri nelle campagne circostanti.
    In compenso abbiamo l' Acquedotto Pugliese, che fornisce acqua a sufficienza sia per uso agricolo che civile/industriale, e a ben 3 regioni:

    Puglia, Basilicata e Campania.

  9. #9
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    16/09/17
    Località
    Troina (En) 1014 mslm
    Messaggi
    631
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Acqua, irrigazione e sistemi irrigui

    Parlo riferendomi ai terreni di mio padre e alle piante che accolgono. Si trovano a sud del paese al limitare di una delle zone più calde e sicuramente la più secca d'Italia. L'acqua? L'unica vera pioggia di quest'anno è stata a fine marzo e un temporale qualche giorno fa che ha scaricato un 25mm. Potete immaginare il paesaggio. Si posso infilare le mani fra le crepe del terreno!

    Abbiamo un pozzo di circa 10 metri per poco più di 4 di diametro che usiamo per il consumo in casa e per le innaffiature.
    Usiamo una elettropompa per riempire la vasca di casa e per innaffiare le piante, ovvero: una ventina di viti di uva da tavola, due nespoli, un ciliegio, un gelso, rose e qualche geranio, bignonia e vite canadese del pergolato. Per fortuna la maggior degli alberi non necessitano di innaffiature, o comunque molto distanti, poichè sono peschi e albicocche innestati su mandorli selvatici. Praticamente portainnesti immortali.
    Le innaffiature una volta ogni dieci giorni e per non più di 20 litri a pianta. Troppo poco, lo so, ma non possiamo permetterci oltre. Non si può svuotare il pozzo, si deve sempre considerare che potrebbe non riempirsi nell'autunno e inverno successivi.
    E' una lotta contro l'aridità, in poche parole. Ma per fortuna in anni e anni siamo riusciti a creare una bella oasi di verde e fresco arricchita anche di due cupressaceae (non so la specie), diversi oleandri e una immensa edera che ha avvolto e sta iniziando a distruggere un casotto. E per quanto mi è possibile cerco e cercherò sempre di aumentare il verde.
    Questa primavera ho fatto germogliare in vaso i miei primi due platani e diverse altre cupressaceae che spero potrò mettere a dimora prima possibile!

  10. #10
    Brezza leggera L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    269
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Acqua, irrigazione e sistemi irrigui

    Citazione Originariamente Scritto da SimoTroina Visualizza Messaggio
    Parlo riferendomi ai terreni di mio padre e alle piante che accolgono. Si trovano a sud del paese al limitare di una delle zone più calde e sicuramente la più secca d'Italia. L'acqua? L'unica vera pioggia di quest'anno è stata a fine marzo e un temporale qualche giorno fa che ha scaricato un 25mm. Potete immaginare il paesaggio. Si posso infilare le mani fra le crepe del terreno!

    Abbiamo un pozzo di circa 10 metri per poco più di 4 di diametro che usiamo per il consumo in casa e per le innaffiature.
    Usiamo una elettropompa per riempire la vasca di casa e per innaffiare le piante, ovvero: una ventina di viti di uva da tavola, due nespoli, un ciliegio, un gelso, rose e qualche geranio, bignonia e vite canadese del pergolato. Per fortuna la maggior degli alberi non necessitano di innaffiature, o comunque molto distanti, poichè sono peschi e albicocche innestati su mandorli selvatici. Praticamente portainnesti immortali.
    Le innaffiature una volta ogni dieci giorni e per non più di 20 litri a pianta. Troppo poco, lo so, ma non possiamo permetterci oltre. Non si può svuotare il pozzo, si deve sempre considerare che potrebbe non riempirsi nell'autunno e inverno successivi.
    E' una lotta contro l'aridità, in poche parole. Ma per fortuna in anni e anni siamo riusciti a creare una bella oasi di verde e fresco arricchita anche di due cupressaceae (non so la specie), diversi oleandri e una immensa edera che ha avvolto e sta iniziando a distruggere un casotto. E per quanto mi è possibile cerco e cercherò sempre di aumentare il verde.
    Questa primavera ho fatto germogliare in vaso i miei primi due platani e diverse altre cupressaceae che spero potrò mettere a dimora prima possibile!
    Wow, beh da come descrivi si vede che hai passione per il verde, complimenti
    Immagino, anzi visto che il clima tuo e l'ambiente sono praticamente l'opposto di quelli dove vivo io, fatico a realizzare cosa possa significare misurare così tanto l'acqua

    Qua da me è l'esatto opposto, visto che capita (come nel periodo che stiamo vivendo adesso) che l'acqua sia anche troppa

    In ogni caso capitano periodi secchi anche qua (es. ad Aprile si irrigava perchè non pioveva e le colture non nascevano, adesso non si irriga più da settimane) ma la disponibilità di acqua che abbiano è pressoche illimitata e molto costante grazie a grandi riserve idriche sia superficiali che sotterranee, oltre che a ottimi sistemi moderni di irrigazione.
    Ti posto qualche immagine del paesaggio lussureggiante che abbiamo qua, anche nei mesi estivi, l'ultima con un temporale serale degli ultimi giorni
    Acqua, irrigazione e sistemi irrigui-20200524_164344_hdr.jpgAcqua, irrigazione e sistemi irrigui-20200609_143748.jpg
    Acqua, irrigazione e sistemi irrigui-20200609_200913.jpg
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Acqua, irrigazione e sistemi irrigui-20200609_201859.jpg  

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •