Pagina 1 di 7 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 62
  1. #1
    Burrasca L'avatar di Buros
    Data Registrazione
    30/06/02
    Località
    Copreno fraz. Lentate s/Seveso (MB)
    Età
    41
    Messaggi
    5,363
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Calcolare il costo di consumo di un elettrodomestico

    Ciao a tutti, vorrei una opinione da voi per sapere se il metodo di calcolo che ho adottato è quello corretto per sapere quanto mi costa in bolletta un elettrodomestico.

    Mi arrivano bollette della corrente piuttosto esose e, al netto del rialzo dei prezzi avvenuto negli ultimi anni (sono con Gelsia dal 2017 e, dopo il primo anno in promozione, i prezzi sono effettivamente aumentati), ho il dubbio che il rialzo delle bollette possa essere determinato anche da qualche elettrodomestico malfunzionante.
    Premetto che in casa ho parecchi elettrodomestici (oltre ai vari forno, lavastoviglie e lavatrice, ho diversi frigo/freezer).

    Ho uno di quei apparecchi che servono per determinare il consumo di apparecchi elettrici, a cui posso anche inserire il costo €/Kwh per avere una stima del costo in bolletta che l'elettrodomestico sotto test può avere.
    Il costo €/Kwh l'ho ottenuto dividendo il totale della bolletta (quindi comprensivo di tutto, tasse, costo trasporto, materia prima ecc...) per il consumo del periodo in esame in Kwh...
    Es: costo bolletta 200 euro, consumo dei due mesi 800 Kwh,
    € 200 / 800 Kwh = € 0,25

    Questo 0,25 l'ho inserito nel misuratore di consumi ed in automatico, a seconda dei consumi che il misuratore rileva in un determinato arco di tempo, mi fornisce il costo in bolletta dell'elettrodomestico.

    Quel che volevo sapere io è se è corretto il metodo con cui ho ricavato dalla bolletta il costo del Kwh, oppure se il metodo che ho utilizzato io non è corretto e quindi non mi restituisce il costo effettivo (in euro) dell'elettrodomestico...

  2. #2
    Banned
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    248
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Calcolare il costo di consumo di un elettrodomestico

    Secondo me no, non hai correttamente calcolato il costo del kw/h, perchè dovresti considerare solo l'imponibile della bolletta, e non anche l'Iva che è del 10%, che poi paghi in bolletta.

    Oltre al fatto che nell'esempio che hai sopra ci sono anche le " quote fisse ", che per gli Oneri di Sistema non sono previste, mentre per il Costo della Energia e per quello del Trasporto della corrente e della Gestione del Contatore, sono previsti importi fissi slegati dai consumi.

    Quindi, oltre a togliere l'Iva del 10% dal totale finale della bolletta, devi togliere anche le quote fisse dall'imponibile finale della bolletta.

    Io sono con Enel Energia, sia per la luce che per il metano, e da 3 anni, e devo dire che mi trovo bene

  3. #3
    Responsabile sviluppo software MeteoNetwork L'avatar di The Ramandolo Man
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Udine
    Età
    40
    Messaggi
    3,250
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Calcolare il costo di consumo di un elettrodomestico

    ti conviene non considerare il costo . considera solo i kwh che si fa fuori . ottimizza tante cose . metti lampadine a led che consumano meno , controlla il frigorifero e congelatore che magari sono guasti e sono sempre accesi . puoi anche spegnere tutto in casa e accendi una cosa per volta e vedi sul contatore il consumo istantaneo .
    Ho dovuto cambiare la macchina e la ragazza : una succhiava troppo e una troppo poco e aggiungo ..
    Stazione Meteo Urbana Udine Sud . Lacrosse 2300 in schermo ventilato 24h autocostruito http://ramandolo.homeunix.net/

  4. #4
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    51
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    82 Post(s)

    Predefinito Re: Calcolare il costo di consumo di un elettrodomestico

    Citazione Originariamente Scritto da The Ramandolo Man Visualizza Messaggio
    ti conviene non considerare il costo . considera solo i kwh che si fa fuori.
    Avrei detto la stessa cosa.
    Tanto alla fine la parte economica dipende dal consumo (non esattamente, ma ci siamo capiti).
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  5. #5
    Banned
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    248
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Calcolare il costo di consumo di un elettrodomestico

    Sia per la luce che per il metano, io ho sempre richiesto a Enel Energia la bolletta di dettaglio, e non quella sintetica.

    Le trovo entrambe nella mia area personale, in formato pdf, da poter scaricare comodamente nel pc (e stampare, eventualmente) così posso capire meglio cosa pago esattamente e perchè.

    Ma nelle mie bollette di luce, come anche quelle del gas, trovo sempre queste diciture:

    Luce, ultima bolletta bimestre Aprile Maggio 2020:


    Costi medi

    Il costo medio unitario della presente bolletta è di 0,180428 €/kWh.

    Il costo medio unitario della spesa per l'energia in questa bolletta è di 0,093153 €/kWh.


    L'ultimo è in linea con i prezzi della luce del mercato di tutela, ancora in vigore mi pare fino al gennaio del 2022, e del quale facevo parte anch'io fino a 3 anni fa.

    Infatti la municipalizzata del mio paese, che fornisce luce ( non gas ) anche a tutte le utenze private, da quel che vedo dalle bollette di mio padre, ha questi prezzi, iva, imposte e canone Rai escluso, ovviamente.
    La prima voce, comprende tutto quanto: quindi non è il solo costo del kwh lordo, diciamo, ma comprende tutti gli oneri aggiuntivi, sempre Canone Rai escluso.
    La seconda voce, che credo sia presente solo nel caso si faccia richiesta della bolletta di dettaglio ( e dunque non sintetica ), consente di non dover calcolare il costo del kwh, e quindi penso che anche Gelsia, come tutti i gestori sia del mercato libero che di tutela, forniscano questi dati.
    Basta richiedere la bolletta di dettaglio, e cercarli
    Ultima modifica di Meteo65; 22/06/2020 alle 15:32

  6. #6
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    29
    Messaggi
    18,020
    Menzionato
    174 Post(s)

    Predefinito Re: Calcolare il costo di consumo di un elettrodomestico

    io son della zona e Gelsia è palesemente gestita dalla 'Ndrangheta negli ultimi anni ho cambiato due gestori e aumentato costantemente il consumo annuo, ho SEMPRE speso di meno che con Gelsia
    come prima cosa me ne andrei a gambe levate dal gestore, poi fai i calcoli che devi
    nel caso, inutile controllare quegli elettrodomestici che usi una tantum (in casa mia è il forno ad esempio) perché se guasti li usi talmente poco che hanno una incidenza troppo bassa per accorgertene, non è sensibile. controlla ciò che usi spesso o che è sempre acceso, come giustamente diceva il Ramandolo , lì anche se i consumi sono bassi sull'h, essendo sempre accesi lo si nota di più.

    PS: se il contributo al 110% non è la solita trollata, io metto su solare e fotovoltaico e buona notte.
    Si vis pacem, para bellum.

  7. #7
    Banned
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    248
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Calcolare il costo di consumo di un elettrodomestico

    Il contatore della luce di casa mia, per esempio, ha più di 10 anni, quindi non so che dato possa fornire sui consumi istantanei, perchè non è un misuratore di ultimissima generazione...e dunque il discorso di Ramandolo non so quanto possa valere...ma potrei verificare...
    E la data esatta della sostituzione del contatore, la posso vedere quando vado a casa, dato che io colleziono bollette di luce, acqua, gas, telefono, canone rai, spazzatura, condominio, dalla bellezza del 1992
    ce le ho tutte archiviate (cartacee fino ad una certa data, perchè all'epoca non esisteva manco internet, o almeno fino alla fine degli anni 90)...e conservate in un armadio, ficcate in contenitori ad anelli
    Mi piace così...che ci devo fare...dico sempre che prima o poi, se mi stufo, farò un bel falò, ma di quelli belli tosti

    Per il discorso gestori: Beh, non bisogna stare attenti solo al gestore in sè, ma anche al contratto che si sottoscrive, e anche ai prezzi che cambiano da un anno all'altro, soprattutto quando si passa al mercato libero.....

    Sono tantissimi, e ne ho sentiti anche io, di quelli che si sono pentiti e poi sono tornati indietro alla tutela: il primo anno culo a culo...dal secondo, a calci in culo...nel senso che ciò che risparmi (o sembra che risparmi) il primo anno, lo restituisci con gli interessi dal secondo in poi....

    Io sono stato più che fortunato: finora, in 3 anni, solo un lieve ritocco al prezzo del metano, mentre quello della luce è rimasto uguale...per adesso....

    Fortunato anche col passaggio, da un gestore all'altro, con le letture finali dei contatori di luce e gas: perchè di sorprese non ne mancano manco qua....

    Fotovoltaico: se abiti in un attico, molto più semplice mettere pannelli solari (burocrazia a parte, tra richieste e permessi); idem se abiti in un villino di campagna.
    Io che abito al terzo piano dello stabile, invece

  8. #8
    Vento fresco
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    2,541
    Menzionato
    92 Post(s)

    Predefinito Re: Calcolare il costo di consumo di un elettrodomestico

    Io ho invece l'ultimo contatore da un paio di anni. Però il precedente ha un led rosso dove ogni lampeggio rappresenta 1 Wh e in rete ci sono diversi progetti di gente che ci mette su un sensore e conteggia gli impulsi.
    Quelli più recenti hanno un protocollo che comunica anche con gli utenti ma ancora non ho visto un prodotto che ne faccia uso.

    In alternativa ci sono degli apparecchi che si montano sull'impianto elettrico accanto al salvavita e che registrano e trasmettono i consumi.

    Mio padre conservava anche lui le bollette per cui ne ho di veramente vecchie.
    Un giorno copierò i dati di consumi e di costi per fare paragoni oppure le manderò al macero.

    Fotovoltaico: ai tempi d'oro io e un altro condomino avevamo proposto di mettere un impianto sul tetto comune, cosa che, fra l'altro, avrebbe riparato dal Sole l'ultimo piano. Ma incontrammo freddezza e disinteresse. Pazienza.

  9. #9
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    51
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    82 Post(s)

    Predefinito Re: Calcolare il costo di consumo di un elettrodomestico

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    PS: se il contributo al 110% non è la solita trollata, io metto su solare e fotovoltaico e buona notte.
    Male non fa, ma se non lo dimensioni (non solo lui) in modo da diventare un'isola e staccarti definitivamente dai gestori oggi è solo un gesto di coscienza... Ai tempi dei grandi incentivi del conto energia era un altro paio di maninche finanziariamente parlando.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  10. #10
    Banned
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    248
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Calcolare il costo di consumo di un elettrodomestico

    Citazione Originariamente Scritto da zoomx Visualizza Messaggio
    Io ho invece l'ultimo contatore da un paio di anni. Però il precedente ha un led rosso dove ogni lampeggio rappresenta 1 Wh e in rete ci sono diversi progetti di gente che ci mette su un sensore e conteggia gli impulsi.
    Quelli più recenti hanno un protocollo che comunica anche con gli utenti ma ancora non ho visto un prodotto che ne faccia uso.

    In alternativa ci sono degli apparecchi che si montano sull'impianto elettrico accanto al salvavita e che registrano e trasmettono i consumi.

    Mio padre conservava anche lui le bollette per cui ne ho di veramente vecchie.
    Un giorno copierò i dati di consumi e di costi per fare paragoni oppure le manderò al macero.

    Fotovoltaico: ai tempi d'oro io e un altro condomino avevamo proposto di mettere un impianto sul tetto comune, cosa che, fra l'altro, avrebbe riparato dal Sole l'ultimo piano. Ma incontrammo freddezza e disinteresse. Pazienza.
    I contatori di ultima generazione, che sono quelli che sta mettendo Enel mi pare da quest'anno, hanno molte funzioni utili anche a noi utenti finali.
    C'è anche la possibilità di tenere più sotto controllo i consumi di luce, senza ricorrere ad apparecchietti da installare a parte.
    E trasmettono alle centrali anche i consumi quartorari:
    se non ho letto male, ogni 15 min. è disponibile il dato dei consumi anche per l'utente finale, cosìcchè se stai consumando troppo in un dato momento della giornata, te ne accorgi subito e non quando arriva la bolletta (salata), e quindi puoi correre ai ripari.
    Si evita, tra l'altro, l'interruzione dell'alimentazione quando si superano i 3 kw di consumo istantaneo, cosa questa antipaticissima quando si tengono accesi più apparecchi contemporanamente.
    Questo in sintesi ciò che ho letto a riguardo, oltre ad altre funzioni altrettanto utili

    Ovviamente Enel Energia, non essendo lei la proprietaria dei contatori, fornisce solo luce e gas e non anche i misuratori.

    Servizio Elettrico Nazionale ( Ex Enel ) è quella che fa da distributore locale, e quindi manutenzione e sostituzione anche dei contatori.

    Per il Fotovoltaico:

    Qualche anno fa, anche nel condominio di mio padre avevano pensato di mettere i pannelli sui terrazzi, ma non tutti hanno votato a favore, per via della spesa

    Ma anche volendo, non era fattibile anche per come dice FunMBnel:

    Non c'era la possibililtà di rivendere l'energia prodotta in eccesso alla municipalizzata locale, perchè quest'ultima mi pare non ne volesse sapere di comprarsela e quindi, dell'energia prodotta in piu che te ne fai se non la rivendi, dato che non è possibile immagazzinarla?

    Non so se il rifiuto della municipalizzata, che è anche proprietaria della linea elettrica e dei contatori del mio paese, è stato lecito o meno...ma qui entriamo in discorsi politici, dato che questa è una spa, e guardacaso il socio di maggioranza, è al 100% il Comune del mio paese....e quindi chissà...

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •