Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 26

Discussione: Delirio animalista

  1. #1
    Vento teso L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    61
    Messaggi
    1,614
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Delirio animalista

    In un servizio del TG di oggi, un addestratore di cani-bagnino, reduce dal salvataggio di una ragazza presso Palinuro con l'impiego di due cani, ha detto testualmente che nemmeno loro uomini riuscivano a vincere la forte corrente, che portava al largo.
    Mi sono permesso di usare la parola "delirio", siccome è sotto gli occhi di tutti che in acqua qualsiasi cane, addestrato o meno, è enormemente più debole, lento ed inefficiente di un nuotatore medio.
    Questi cani-bagnino sono puro esibizionismo animalista.

  2. #2
    Brezza leggera L'avatar di alexeia
    Data Registrazione
    25/12/12
    Località
    milano
    Messaggi
    314
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Delirio animalista

    mah... che nuotino peggio magari anche sì... però come galleggianti autonomi, rispetto a portarsi dietro un salvagente inerte mi sembrano già meglio, bene o male zampettano da soli, offrono appoggio al salvato per il rientro scortato dai bagnini, mentre un galleggiante te lo devi trascinare da te. Dall'altro lato, rispetto a un bagnino in pi a dare manforte, non gli devi pagare le ferie e i contributi, quindi alla fine si ottimizza la prestazione.

    ...a parte che se mi trovo un cane che cerca di salvarmi, probabilmente è la volta che imparo a nuotare meglio di un olimpionico...

  3. #3
    Vento teso L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    61
    Messaggi
    1,614
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Delirio animalista

    Citazione Originariamente Scritto da alexeia Visualizza Messaggio
    mah... che nuotino peggio magari anche sì... però come galleggianti autonomi, rispetto a portarsi dietro un salvagente inerte mi sembrano già meglio, bene o male zampettano da soli, offrono appoggio al salvato per il rientro scortato dai bagnini, mentre un galleggiante te lo devi trascinare da te. Dall'altro lato, rispetto a un bagnino in pi a dare manforte, non gli devi pagare le ferie e i contributi, quindi alla fine si ottimizza la prestazione.

    ...a parte che se mi trovo un cane che cerca di salvarmi, probabilmente è la volta che imparo a nuotare meglio di un olimpionico...
    Al torpedo non devi neanche dare da mangiare e te lo trovi subito lì, invece che doverlo aspettare perchè va più piano.

    A parte che nelle acque libere per il salvamento è sempre meglio avere una barca o anche solo una tavola, e a quel punto i cani sono solo una complicazione (che sono comunque sempre), che richiede tempi più lunghi.

  4. #4
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/09/19
    Località
    Catania
    Messaggi
    4,048
    Menzionato
    126 Post(s)

    Predefinito Re: Delirio animalista

    Secondo te un addestratore di cani-bagnino direbbe mai che il suo mestiere è inutile?

  5. #5
    Vento teso L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    61
    Messaggi
    1,614
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Delirio animalista

    Citazione Originariamente Scritto da zoomx Visualizza Messaggio
    Secondo te un addestratore di cani-bagnino direbbe mai che il suo mestiere è inutile?
    Ovvio che no. Sono tutti invasati.
    Sta diventando di gran moda, anche stasera un altro lungo servizio al TG.
    Si buttano cane e addestratore da una barca o da uno scooter ... ma è senza senso: c'è già lì la barca!
    Veramente assurdo!

  6. #6
    Brezza leggera L'avatar di alexeia
    Data Registrazione
    25/12/12
    Località
    milano
    Messaggi
    314
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Delirio animalista

    Vabbé, dai... bisogna creare nuovi posti di lavoro. In fondo ci sono mestieri molto più inutili e assurdi...

  7. #7
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,854
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Delirio animalista

    Non creiamo ora l'estremismo opposto però, che alcune specie di cani, come i terranova, siano adatte al salvataggio in acqua è noto da tempo.
    I pastori tedesco ad esempio affiancano la polizia in alcune operazioni da decenni

  8. #8
    Vento teso L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    61
    Messaggi
    1,614
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Delirio animalista

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Non creiamo ora l'estremismo opposto però, che alcune specie di cani, come i terranova, siano adatte al salvataggio in acqua è noto da tempo.
    I pastori tedesco ad esempio affiancano la polizia in alcune operazioni da decenni
    Vedi questo pericolo?
    Al contrario si viaggia verso l'adorazione generale degli animali.
    Tutto ciò che li riguarda sta diventando praticamente sacro, lo si è visto nei periodi di maggiori restrizioni covid, quando il giretto per far cagare il cane era assolutamente intoccabile, mentre l'allenamento degli umani veniva criminalizzato. Tra l'altro le autorità sanitarie si sono affrettate ad assicurare che cani e gatti non potevano in nessun modo favorire la diffusione del virus, affermazione priva di logica, mentre ci affannavamo a disinfettare ogni superficie.
    I negozi di articoli per animali sono probabilmente il settore economico in crescita maggiore.
    Tutti professano un amore incondizionato per "tutti" gli animali, e dimenticano allegramente che cani e gatti sono carnivori e vengono da loro nutriti con altri animali (gli stessi che compaiono nelle loro trasmissioni TV come oggetti di tutto l'amore del mondo)
    Pazzia galoppante.
    E ripeto che un cane in acqua è solo un handicappato.

  9. #9
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/12/20
    Località
    SS
    Età
    27
    Messaggi
    778
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Delirio animalista

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Vedi questo pericolo?
    Al contrario si viaggia verso l'adorazione generale degli animali.
    Tutto ciò che li riguarda sta diventando praticamente sacro, lo si è visto nei periodi di maggiori restrizioni covid, quando il giretto per far cagare il cane era assolutamente intoccabile, mentre l'allenamento degli umani veniva criminalizzato. Tra l'altro le autorità sanitarie si sono affrettate ad assicurare che cani e gatti non potevano in nessun modo favorire la diffusione del virus, affermazione priva di logica, mentre ci affannavamo a disinfettare ogni superficie.
    I negozi di articoli per animali sono probabilmente il settore economico in crescita maggiore.
    Tutti professano un amore incondizionato per "tutti" gli animali, e dimenticano allegramente che cani e gatti sono carnivori e vengono da loro nutriti con altri animali (gli stessi che compaiono nelle loro trasmissioni TV come oggetti di tutto l'amore del mondo)
    Pazzia galoppante.
    E ripeto che un cane in acqua è solo un handicappato.
    Sono d'accordo. Basti pensare come qualsiasi proposta di limitare il possesso di razze pericolose incontri l'opposizione degli animalisti. Non che la razza determini l'aggressività di un cane, ma certi cani possono essere un pericolo mortale in mano a padroni incapaci. Non a caso all'estero il possesso di certe razze è soggetto a limitazioni stringenti

  10. #10
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    14,854
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Delirio animalista

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Vedi questo pericolo?
    Al contrario si viaggia verso l'adorazione generale degli animali.
    Tutto ciò che li riguarda sta diventando praticamente sacro, lo si è visto nei periodi di maggiori restrizioni covid, quando il giretto per far cagare il cane era assolutamente intoccabile, mentre l'allenamento degli umani veniva criminalizzato. Tra l'altro le autorità sanitarie si sono affrettate ad assicurare che cani e gatti non potevano in nessun modo favorire la diffusione del virus, affermazione priva di logica, mentre ci affannavamo a disinfettare ogni superficie.
    I negozi di articoli per animali sono probabilmente il settore economico in crescita maggiore.
    Tutti professano un amore incondizionato per "tutti" gli animali, e dimenticano allegramente che cani e gatti sono carnivori e vengono da loro nutriti con altri animali (gli stessi che compaiono nelle loro trasmissioni TV come oggetti di tutto l'amore del mondo)
    Pazzia galoppante.
    E ripeto che un cane in acqua è solo un handicappato.
    Ma guarda, che gli animalisti più estremisti siano anch'essi una contraddizione sfondi una porta aperta (mi riferisco ai vegani infatti, non penso che alimentino il proprio micio con le verdurine ad esempio, vorrei proprio vedere se non si vendesse più nessun tipo di carne, non mangerebbero nemmeno questi animali).
    Come altra cosa i petardi di Capodanno, si tira sempre in ballo che gli animali hanno paura, il che non è nemmeno sbagliato, ma non si pensa che un temporale può fare botti ben più forti.
    E parlo perchè da quando uno stretto familiare si è fatto il gatto (siberiano puro, dato che ne sono un po' allergico) sono abbastanza gattaro

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •