Pagina 15 di 16 PrimaPrima ... 513141516 UltimaUltima
Risultati da 141 a 150 di 151
  1. #141
    Vento forte L'avatar di Corry
    Data Registrazione
    24/11/04
    Località
    Ronago (CO)
    Età
    48
    Messaggi
    4,932
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Costo materie prime, trasporti e difficoltÃ* economia occidentale

    Utopico
    Era solo un’influenza. Andava tutto bene.

  2. #142
    Vento fresco L'avatar di lothar
    Data Registrazione
    03/03/05
    Località
    Madone(BG) - Monza
    Età
    39
    Messaggi
    2,061
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Costo materie prime, trasporti e difficoltÃ* economia occidentale

    Citazione Originariamente Scritto da verza81 Visualizza Messaggio
    Altro favore al mondo edilizio?
    sinceramente lo trovo assurdo, vi pensate ad esempio chi si trova a dover vendere magari la vecchia casa dei nonni, ed è costretto prima a ristrutturarla?
    Bah...

    Stretta Ue sulle case, per venderle non devono consumare energia - Europa - ANSA.it
    E' evidente che l'obbligo sarà rimodulato e magari spostato sull'acquirente che avrà tot tempo per adempiere. Poi, parliamoci chiaro: chi acquista una casa in classe F o G e non gli fa nulla? Per arrivare in E basta mettere due pannellini, un condizionatore e una caldaia a condensazione, senza toccare l'involucro. Non mi sembra questo grosso obbligo.
    Inutile girarci attorno, se vogliamo azzerare le emissioni di CO2 e la dipendenza energetica, questa è la direzione.
    Pietro

  3. #143
    Vento forte
    Data Registrazione
    18/03/19
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    3,588
    Menzionato
    63 Post(s)

    Predefinito Re: Costo materie prime, trasporti e difficoltÃ* economia occidentale

    Citazione Originariamente Scritto da lothar Visualizza Messaggio
    E' evidente che l'obbligo sarà rimodulato e magari spostato sull'acquirente che avrà tot tempo per adempiere. Poi, parliamoci chiaro: chi acquista una casa in classe F o G e non gli fa nulla? Per arrivare in E basta mettere due pannellini, un condizionatore e una caldaia a condensazione, senza toccare l'involucro. Non mi sembra questo grosso obbligo.
    Inutile girarci attorno, se vogliamo azzerare le emissioni di CO2 e la dipendenza energetica, questa è la direzione.
    Tra l'atro tutte cose che fino a fine 2023 saranno coperte dal superbonus, per cui se confermate sarebbe pure un incentivo a prolungarlo oltre la sua scadenza (cosa che non mi vede troppo favorevole).

  4. #144
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    2,131
    Menzionato
    424 Post(s)

    Predefinito Re: Costo materie prime, trasporti e difficoltÃ* economia occidentale

    Citazione Originariamente Scritto da lothar Visualizza Messaggio
    E' evidente che l'obbligo sarà rimodulato e magari spostato sull'acquirente che avrà tot tempo per adempiere. Poi, parliamoci chiaro: chi acquista una casa in classe F o G e non gli fa nulla? Per arrivare in E basta mettere due pannellini, un condizionatore e una caldaia a condensazione, senza toccare l'involucro. Non mi sembra questo grosso obbligo.
    Inutile girarci attorno, se vogliamo azzerare le emissioni di CO2 e la dipendenza energetica, questa è la direzione.
    Il problema sono i condomini, senza intervenire sulle parti comuni non è così semplice fare il passaggio di classe energetica. Io ho appena comprato un appartamento classe G con infissi nuovi e non prevedo di farci grandi lavori tranne qualche pannello sottile interno dove ci sono particolari ponti termici, non sufficienti a cambiare classe. Se il condominio vorrà fare lavori sono favorevolissimo (il mio condominio attuale li sta facendo), farli autonomamente è difficile.

    Poi dipende molto anche dalle fasce climatiche, io con un appartamento di classe F a Roma mediamente accendo il riscadamento (centralizzato con termovavole) 1-2 settimane all'anno e solo in un paio di stanze particolarmente fredde, avevo comprato un piumino leggero per il letto e non esce mai dell'armadio. Se la nuova casa sarà più fredda ne sarò felice.

  5. #145
    Vento fresco L'avatar di lothar
    Data Registrazione
    03/03/05
    Località
    Madone(BG) - Monza
    Età
    39
    Messaggi
    2,061
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Costo materie prime, trasporti e difficoltÃ* economia occidentale

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Il problema sono i condomini, senza intervenire sulle parti comuni non è così semplice fare il passaggio di classe energetica. Io ho appena comprato un appartamento classe G con infissi nuovi e non prevedo di farci grandi lavori tranne qualche pannello sottile interno dove ci sono particolari ponti termici, non sufficienti a cambiare classe. Se il condominio vorrà fare lavori sono favorevolissimo (il mio condominio attuale li sta facendo), farli autonomamente è difficile.

    Poi dipende molto anche dalle fasce climatiche, io con un appartamento di classe F a Roma mediamente accendo il riscadamento (centralizzato con termovavole) 1-2 settimane all'anno e solo in un paio di stanze particolarmente fredde, avevo comprato un piumino leggero per il letto e non esce mai dell'armadio. Se la nuova casa sarà più fredda ne sarò felice.
    Chiaramente ci saranno migliaia di distinguo che declineranno la regola generale nei casi specifici, però potrebbe essere uno stimolo forte anche per chi non muove un dito per nulla. Con il superbonus i condomini dovrebbero fare tutti i salti di gioia.
    Pietro

  6. #146
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    35
    Messaggi
    46,429
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Costo materie prime, trasporti e difficoltÃ* economia occidentale

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Il problema sono i condomini, senza intervenire sulle parti comuni non è così semplice fare il passaggio di classe energetica. Io ho appena comprato un appartamento classe G con infissi nuovi e non prevedo di farci grandi lavori tranne qualche pannello sottile interno dove ci sono particolari ponti termici, non sufficienti a cambiare classe. Se il condominio vorrà fare lavori sono favorevolissimo (il mio condominio attuale li sta facendo), farli autonomamente è difficile.

    Poi dipende molto anche dalle fasce climatiche, io con un appartamento di classe F a Roma mediamente accendo il riscadamento (centralizzato con termovavole) 1-2 settimane all'anno e solo in un paio di stanze particolarmente fredde, avevo comprato un piumino leggero per il letto e non esce mai dell'armadio. Se la nuova casa sarà più fredda ne sarò felice.
    ma è possibile, coibentare dall'interno?

  7. #147
    Brezza tesa L'avatar di Turgot
    Data Registrazione
    05/08/18
    Località
    Cislago (VA)
    Età
    28
    Messaggi
    641
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Costo materie prime, trasporti e difficoltÃ* economia occidentale

    Bolletta del gas arrivata e mi pare bella salata. Persino mia nonna che non ci fa mai caso, ha notato che è più cara.

    Those who are not shocked when they first come across quantum theory cannot possibly have understood it. (N.Bohr, 1952)

  8. #148
    Vento forte L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    41
    Messaggi
    3,693
    Menzionato
    82 Post(s)

    Predefinito Re: Costo materie prime, trasporti e difficoltÃ* economia occidentale

    Idem.
    E che era solo sett-ott, quindi usato praticamente niente (ho induzione + pompa calore ibrida).
    Sarà un salasso quest'inverno per chi ha solo riscaldamento a gas.

    Residenza: Altavilla Vicentina (VI)
    Lavoro: Brendola - casello di Montecchio Maggiore (VI)
    http://meteoaltavillavicentina.altervista.org/

  9. #149
    Vento forte L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    41
    Messaggi
    3,693
    Menzionato
    82 Post(s)

    Predefinito Re: Costo materie prime, trasporti e difficoltÃ* economia occidentale

    Sempre peggio qua...
    Oltre agli aumenti spropositati, mancano a rotazione praticamente tutti i componenti.
    Linee ai minimi termini o forzatamente chiusi, portafoglio ordini spropositato (26 mila macchine in ordine, arrivano circa 500 ordini al giorno, riusciamo a produrne 400-450 al giorno) e backlog che aumenta sempre di più.
    Chissà quando ne usciremo...

    Residenza: Altavilla Vicentina (VI)
    Lavoro: Brendola - casello di Montecchio Maggiore (VI)
    http://meteoaltavillavicentina.altervista.org/

  10. #150
    Vento forte L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    41
    Messaggi
    3,693
    Menzionato
    82 Post(s)

    Predefinito Re: Costo materie prime, trasporti e difficoltÃ* economia occidentale


Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •