Pagina 8 di 20 PrimaPrima ... 67891018 ... UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 191
  1. #71
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    23,315
    Menzionato
    365 Post(s)

    Predefinito Re: Auto elettriche, ibride mild e plug in, parliamone

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Sulla rete sicuramente servono investimenti, ma elettrificare interamente le automobili richiederebbe circa il 20% in più di produzione di energia elettrica, incremento spalmato su 20-30 d'anni quindi più che gestibile (se passa anche il trasporto pesante è un po' più impegnativo). La vera difficoltà credo sarà garantire la potenza necessaria per le ricariche rapide quando arriveranno quelle a stato solido, per quello servirà una infrastruttura più solida. Però la maggior parte delle ricariche rimarrà lenta a casa o nei posti di lavoro, se metti i pannelli sul tetto e le colonnine nel parcheggio di supermercati e posti di lavoro risolvi molti problemi (e credo che arriveranno gli incentivi anche per questo tipo di cose).

    Le batterie a stato solido sono in fase sperimentale, Toyota ha annunciato un prototipo entro fine anno. Difficile dire quando si avranno le prime applicazioni commerciali, le difficoltà tecniche legate alla produzione di massa sono tante e ci sono opinioni molto discordanti sulla produzione di massa (con la cinese Nio che ha in programma un'auto con batteria a stato solido già dal 2022-2023 ma bisogna vedere se ci riescono davvero, altri puntano al 2030). Sarebbe la soluzione definitiva al problema dell'autonomia e della velocità di ricarica, ma non cambia molto rispetto al fabbisogno di materie prime.

    In questa fase secondo me dipende tutto dalle esigenze personali, l'investimento sul tutto elettrico è sensato per chi fa molti chilometri urbani e ha la possibilità di ricaricare a casa o al lavoro, se fai pochi Km il costo iniziale è troppo alto e anche il beneficio ambientale si riduce.
    Al momento metano e gpl sono le scelte più economiche e anche abbastanza ecologiche, con un costo del carburante simile a quello della ricarica domestica per le elettriche e un minore costo iniziale. Al momento ho una Auris ibrida (appena precedente all'attuale Corolla) e mi trovo molto bene, è un ottimo compromesso visto che qui a Roma metano e gpl sono molto scomodi e comunque consumano tanto nel traffico. Come guida sono spettacolari, comfort e prestazioni eccellenti, per percorsi urbani ma anche quelli montani fa una notevole differenza anche sui consumi.

    L'ibrido plug-in sarebbe anche molto comodo ma vale lo stesso discorso dell'elettrico con in più una autonomia elettrica limitata e un peso elevato, ma se ci fai 30-40 km al giorno e poi qualche viaggio lungo ogni tanto è perfetto. Le ibride peraltro sono tutte molto longeve (tutti i tassisti romani dicono che hanno pochissima manutenzione), le batterie ormai hanno una durata molto lunga e generalmente non sono un problema (molti produttori le garantiscono 8-10 anni).

    In generale secondo me ormai il classico diesel ha senso solo per chi fa moltissimi km autostradali, in cui il vantaggio di avere una ibrida è quasi nullo (e comunque il metano resta più conveniente). Per tutto il resto le varie combinazioni di elettrico e ibrido sono molto competitive e miglioreranno sempre più, basta scegliere quelle più adatte.
    concordo su tutto, sul grassetto è proprio la mia situazione. faccio 40-50km al giorno tra lavoro e allenamenti e visto il traffico, è roba più urbana o al massimissimo mista, per quello vorrei un ibrido plug in, faccio qualche viaggio lungo ma si parla di vacanze e basta e il termico va benone in quel caso.

    ho una domanda: molte ibride plug in, direi tutte, quando va il termico hanno la possibilità di caricare le batterie. ma quanto ci vuole? come funziona il meccanismo?
    Si vis pacem, para bellum.

  2. #72
    Vento teso L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    61
    Messaggi
    1,954
    Menzionato
    28 Post(s)

    Predefinito Re: Auto elettriche, ibride mild e plug in, parliamone

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    Non per questo bisogna essere favorevoli e contenti dell deforestazione, è una cosa piuttosto abominevole
    Senza deforestazione non saremmo al mondo nè tu nè io.
    E basta con questo pensiero unico!
    Molte colture consumano più CO2 dei boschi!

  3. #73
    Vento forte L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    41
    Messaggi
    3,693
    Menzionato
    82 Post(s)

    Predefinito Re: Auto elettriche, ibride mild e plug in, parliamone

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Sulla rete sicuramente servono investimenti, ma elettrificare interamente le automobili richiederebbe circa il 20% in più di produzione di energia elettrica, incremento spalmato su 20-30 d'anni quindi più che gestibile (se passa anche il trasporto pesante è un po' più impegnativo). La vera difficoltà credo sarà garantire la potenza necessaria per le ricariche rapide quando arriveranno quelle a stato solido, per quello servirà una infrastruttura più solida. Però la maggior parte delle ricariche rimarrà lenta a casa o nei posti di lavoro, se metti i pannelli sul tetto e le colonnine nel parcheggio di supermercati e posti di lavoro risolvi molti problemi (e credo che arriveranno gli incentivi anche per questo tipo di cose).

    Le batterie a stato solido sono in fase sperimentale, Toyota ha annunciato un prototipo entro fine anno. Difficile dire quando si avranno le prime applicazioni commerciali, le difficoltà tecniche legate alla produzione di massa sono tante e ci sono opinioni molto discordanti sulla produzione di massa (con la cinese Nio che ha in programma un'auto con batteria a stato solido già dal 2022-2023 ma bisogna vedere se ci riescono davvero, altri puntano al 2030). Sarebbe la soluzione definitiva al problema dell'autonomia e della velocità di ricarica, ma non cambia molto rispetto al fabbisogno di materie prime.

    In questa fase secondo me dipende tutto dalle esigenze personali, l'investimento sul tutto elettrico è sensato per chi fa molti chilometri urbani e ha la possibilità di ricaricare a casa o al lavoro, se fai pochi Km il costo iniziale è troppo alto e anche il beneficio ambientale si riduce.
    Al momento metano e gpl sono le scelte più economiche e anche abbastanza ecologiche, con un costo del carburante simile a quello della ricarica domestica per le elettriche e un minore costo iniziale. Al momento ho una Auris ibrida (appena precedente all'attuale Corolla) e mi trovo molto bene, è un ottimo compromesso visto che qui a Roma metano e gpl sono molto scomodi e comunque consumano tanto nel traffico. Come guida sono spettacolari, comfort e prestazioni eccellenti, per percorsi urbani ma anche quelli montani fa una notevole differenza anche sui consumi.

    L'ibrido plug-in sarebbe anche molto comodo ma vale lo stesso discorso dell'elettrico con in più una autonomia elettrica limitata e un peso elevato, ma se ci fai 30-40 km al giorno e poi qualche viaggio lungo ogni tanto è perfetto. Le ibride peraltro sono tutte molto longeve (tutti i tassisti romani dicono che hanno pochissima manutenzione), le batterie ormai hanno una durata molto lunga e generalmente non sono un problema (molti produttori le garantiscono 8-10 anni).

    In generale secondo me ormai il classico diesel ha senso solo per chi fa moltissimi km autostradali, in cui il vantaggio di avere una ibrida è quasi nullo (e comunque il metano resta più conveniente). Per tutto il resto le varie combinazioni di elettrico e ibrido sono molto competitive e miglioreranno sempre più, basta scegliere quelle più adatte.
    E poi c’è chi, come me, fa 5000 km anno ed una Mazda 3 1.5 benzina 100 cv va benissimo ahah

    Per i viaggi invece (e visto che lei lavora a 25 km da casa su statale a 70 km/h di media) usiamo la sua cx5 2.2 150 Cv Diesel
    Due settimane fa fatto Vicenza/winterthur/Vicenza via San Bernardino/coira, in 4 belli carichi e, nonostante mezz’ora di coda al ritorno a coira ed altri 30 minuti alla dogana, stando sempre leggermente sopra i limiti da tachimetro (135 in Italia, in ch 85/105/125 a seconda dei posti), chiusi i 1100 km a 5.3 l/100 km

    Il mio amico da cui l’ho presa usata la usava casa/lavoro/casa su statale a 70 kmh fissi, 60 km al giorno, aveva 4.7/4.8 l/100 km


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  4. #74
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    2,131
    Menzionato
    424 Post(s)

    Predefinito Re: Auto elettriche, ibride mild e plug in, parliamone

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    diciamo che per fare 100km un 15kWh servono? siamo sui 3 euro tenendo presente uno 0,20-0,25 euro per kWh..
    siamo lì, caricando a casa 3-4 euro in base al tuo piano tariffario... non mi sembra così abbondante onestamente
    Con una model S servono, con una Zoe no, altrimenti il tuo amico non avrebbe fatto 400 Km con una batteria da 52kWh, considerato che non si può mai usare la batteria al 100% avrà consumato 12 kWh per 100 Km.


    Se fai il confronto con un rav-4 va benissimo 3-4 euro, con una Yaris è abbondante.



    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    concordo su tutto, sul grassetto è proprio la mia situazione. faccio 40-50km al giorno tra lavoro e allenamenti e visto il traffico, è roba più urbana o al massimissimo mista, per quello vorrei un ibrido plug in, faccio qualche viaggio lungo ma si parla di vacanze e basta e il termico va benone in quel caso.

    ho una domanda: molte ibride plug in, direi tutte, quando va il termico hanno la possibilità di caricare le batterie. ma quanto ci vuole? come funziona il meccanismo?
    In linea di massima conviene evitare la ricarica tramite motore termico, è piuttosto inefficiente. Se non hai carica a sufficienza per fare tutto il percorso in modalità solo elettrica conviene usarla come una normale full hybrid, ricaricando quindi principalmente tramite frenata rigenerativa (che non è solo quando schiacci il freno, ma ogni volta che non acceleri e quindi un termico tradizionale farebbe da freno motore) oppure quando si va a velocità elevata con motore termico. La frenata rigenerativa è automatica e avviene sempre a prescindere dal livello di carica della batteria, quella dal motore termico invece nella mia auto si ferma quando la carica è all'80% ma in una plug-in questo non avrebbe senso, quindi immagino che abbiano altre modalità che non conosco nel dettaglio per regolare questo aspetto.

    Ad ogni modo l'obiettivo dovrebbe essere ricaricare la batteria il minimo indispensabile per affrontare le fasi che sono più efficienti in elettrico finché non si riesce a metterla in carica.

    Far partire il motore termico apposta per ricaricare la batteria è una delle cose che fa consumare di più in assoluto quindi dovrebbe essere limitato alle emergenze.

  5. #75
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    34
    Messaggi
    2,131
    Menzionato
    424 Post(s)

    Predefinito Re: Auto elettriche, ibride mild e plug in, parliamone

    Citazione Originariamente Scritto da verza81 Visualizza Messaggio
    E poi c’è chi, come me, fa 5000 km anno ed una Mazda 3 1.5 benzina 100 cv va benissimo ahah

    Per i viaggi invece (e visto che lei lavora a 25 km da casa su statale a 70 km/h di media) usiamo la sua cx5 2.2 150 Cv Diesel
    Due settimane fa fatto Vicenza/winterthur/Vicenza via San Bernardino/coira, in 4 belli carichi e, nonostante mezz’ora di coda al ritorno a coira ed altri 30 minuti alla dogana, stando sempre leggermente sopra i limiti da tachimetro (135 in Italia, in ch 85/105/125 a seconda dei posti), chiusi i 1100 km a 5.3 l/100 km

    Il mio amico da cui l’ho presa usata la usava casa/lavoro/casa su statale a 70 kmh fissi, 60 km al giorno, aveva 4.7/4.8 l/100 km


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Se fai 5000 km/anno ti tieni quello che hai, senza dubbio

    Però il tipo di guida di tua moglie andrebbe benissimo per una ibrida plug-in, poi se non hai bisogno di cambiare è meglio comunque aspettare qualche anno.

    Anche una ibrida non plug-in darebbe un risparmio del 20%, non tanto in autostrada ma nei tratti tipo statale si arriva tranquillamente a 4 l/100 km con una ibrida abbastanza simile come può essere la Corolla, io anche nei percorsi urbani trafficati sto sotto i 5, almeno in estate. In inverno e sui percorsi molto brevi urbani però si consuma parecchio di più, tra estate e inverno vedo un buon 15-20% di differenza che non ho mai notato con auto tradizionali, forse perché fa più fatica a scaldarsi il motore.

    Poi chiaro il diesel costa meno perché ha meno accise quindi la differenza economica è anche minore.

  6. #76
    Vento forte L'avatar di verza81
    Data Registrazione
    17/11/03
    Località
    Altavilla Vicentina (VI)
    Età
    41
    Messaggi
    3,693
    Menzionato
    82 Post(s)

    Predefinito Re: Auto elettriche, ibride mild e plug in, parliamone

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Se fai 5000 km/anno ti tieni quello che hai, senza dubbio

    Però il tipo di guida di tua moglie andrebbe benissimo per una ibrida plug-in, poi se non hai bisogno di cambiare è meglio comunque aspettare qualche anno.

    Anche una ibrida non plug-in darebbe un risparmio del 20%, non tanto in autostrada ma nei tratti tipo statale si arriva tranquillamente a 4 l/100 km con una ibrida abbastanza simile come può essere la Corolla, io anche nei percorsi urbani trafficati sto sotto i 5, almeno in estate. In inverno e sui percorsi molto brevi urbani però si consuma parecchio di più, tra estate e inverno vedo un buon 15-20% di differenza che non ho mai notato con auto tradizionali, forse perché fa più fatica a scaldarsi il motore.

    Poi chiaro il diesel costa meno perché ha meno accise quindi la differenza economica è anche minore.
    Eh ma ho trovato un’occasione due anni fa, presa usata la Mazda CX-5 di 3 anni e 85 mila km a 12 k (valore mercato all’epoca sui 15).
    Ci serve una grande così con due figli piccoli, trovarla una uguale ibrida ad un prezzo simile…

    Costano ancora troppo, se non le medio/piccole per un uso urbano..

    È come le batterie di accumulo, abbiamo il fotovoltaico a casa ma, nonostante lo sconto in fattura, abbiamo stimato con due diversi fornitori un tempo di rientro dell’investimento sui 20 anni…
    Hai voglia..


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  7. #77
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    23,315
    Menzionato
    365 Post(s)

    Predefinito Re: Auto elettriche, ibride mild e plug in, parliamone

    mio papà ha la CX-3 (ferma in garage visto come sta lui ) benzina aspirato, praticamente conveniva un Lamborghini consuma l'ira d'iddio, sedili scomodissimi e il sistema di frenata automatica è ridicolo, ti avvicini a una siepe mentre parcheggi un po' più veloce del solito e si pianta da sola brutta esperienza con la Mazda, e l'ho convinto io a prenderla 4 anni fa ma mai più fermo restando che l'unica volta che la frenata automatica serviva non ha funzionato e sono entrato a 35 all'ora nel sedere di quello davanti (non potevo fare niente, nel traffico appena ripartiti da un semaforo un vecchio ha tagliato la strada a quello davanti che ha dovuto inchiodare, non ho avuto nemmeno il tempo di reagire). risultato? 11.800 euro di danni, sono partiti TUTTI gli air bag (compresi pretensionatori delle cinture) della macchina senza il minimo motivo, per un banalissimo tamponamento (talmente banale che si è solo rovinata un po' la carrozzeria davanti, niente danni a radiatore o simili).
    mai più Mazda
    Si vis pacem, para bellum.

  8. #78
    Vento forte L'avatar di Corry
    Data Registrazione
    24/11/04
    Località
    Ronago (CO)
    Età
    48
    Messaggi
    4,932
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Auto elettriche, ibride mild e plug in, parliamone

    Citazione Originariamente Scritto da uraganovr Visualizza Messaggio
    Ho dovuto giusto poche settimane fa considerare l'argomento visto che ho comprato la macchina principale per fare 80km giornalieri extraurbani+ viaggi.
    Alla fine visto che tra usato che non avevo e non ho fotovoltaico, elettrico puro da scartare. Ibride direi che sono un'ottima soluzione per chi ha percorrenza cittadina (magari seconda auto di casa)con consumi sempre oltre i 21/23km/L ma per me non sarebbe stata una grande scelta. Alla fine mi rimaneva la scelta tra Diesel e Metano/GPL. Avendo avuto già un'ottima esperienza con la Golf TGI con consumi in ciclo misto mai sotto i 25km/kg ho optato per la Skoda 1.0 da 90cv metanizzata.
    Ora ancora in rodaggio consumi sui 23.5km/kg considerando che in questo momento la sto usando per brevi spostamenti. In pratica 4.2€ per fare 100km (difficile trovare di meglio a parità di cifra per l'auto spesa)
    Hai la nuova loctavia? Come ti trovi?
    Era solo un’influenza. Andava tutto bene.

  9. #79
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    30
    Messaggi
    23,315
    Menzionato
    365 Post(s)

    Predefinito Re: Auto elettriche, ibride mild e plug in, parliamone

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Con una model S servono, con una Zoe no, altrimenti il tuo amico non avrebbe fatto 400 Km con una batteria da 52kWh, considerato che non si può mai usare la batteria al 100% avrà consumato 12 kWh per 100 Km.


    Se fai il confronto con un rav-4 va benissimo 3-4 euro, con una Yaris è abbondante.





    In linea di massima conviene evitare la ricarica tramite motore termico, è piuttosto inefficiente. Se non hai carica a sufficienza per fare tutto il percorso in modalità solo elettrica conviene usarla come una normale full hybrid, ricaricando quindi principalmente tramite frenata rigenerativa (che non è solo quando schiacci il freno, ma ogni volta che non acceleri e quindi un termico tradizionale farebbe da freno motore) oppure quando si va a velocità elevata con motore termico. La frenata rigenerativa è automatica e avviene sempre a prescindere dal livello di carica della batteria, quella dal motore termico invece nella mia auto si ferma quando la carica è all'80% ma in una plug-in questo non avrebbe senso, quindi immagino che abbiano altre modalità che non conosco nel dettaglio per regolare questo aspetto.

    Ad ogni modo l'obiettivo dovrebbe essere ricaricare la batteria il minimo indispensabile per affrontare le fasi che sono più efficienti in elettrico finché non si riesce a metterla in carica.

    Far partire il motore termico apposta per ricaricare la batteria è una delle cose che fa consumare di più in assoluto quindi dovrebbe essere limitato alle emergenze.
    ok, innanzitutto grazie.

    ho letto che molte plug in, se usate in full hybrid, non sono "eterne", mi spiego: in un viaggio lungo, dopo 2-300km la parte elettrica viene meno, la batteria si scarica e magari viaggiando in autostrada è difficile farle ricaricare con la frenata rigenerativa, logicamente. è vero? in quel caso, di viaggio lungo dunque, conviene usare il termico per ricaricarle una volta scariche? quanto ci metterebbe? perché è vero che è molto poco efficiente la cosa, ma su un viaggio di 800-1000km potrebbe convenire, o sbaglio?
    perdonami le mille domande, su internet informarsi a dovere a riguardo sembra difficile
    Si vis pacem, para bellum.

  10. #80
    Vento forte L'avatar di kima
    Data Registrazione
    10/10/12
    Località
    Kanton Schwyz (CH)
    Età
    43
    Messaggi
    4,194
    Menzionato
    77 Post(s)

    Predefinito Re: Auto elettriche, ibride mild e plug in, parliamone

    Una considerazione doverosa. Quando si parla di autonomia, non va vista solo la capacità (energia accumulata) della batteria, ma anche la velocità con cui viene effettuato il percorso, perché la velocità determina la potenza che il motore deve erogare, che a sua volta, moltiplicata per il tempo necessario a coprire il percorso, determina l'energia consumata dal veicolo (pari al lavoro compiuto dal motore).
    Qui un articolo, lungo, che dice tutto a riguardo
    https://www.greenstart.it/la-relazio...-3-23468?amp=1

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •