Pagina 3 di 49 PrimaPrima 1234513 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 490
  1. #21
    Vento forte L'avatar di alaska63
    Data Registrazione
    17/01/06
    Località
    Castel S. Pietro Sabino (RI) - 365 mt. slm
    Età
    60
    Messaggi
    4,981
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Guerra in Medio Oriente

    Citazione Originariamente Scritto da Corry Visualizza Messaggio
    Ma nessuno ha ipotizzato lo zampino della Russia?
    Non so perché ma mi era venuto in mente subito dopo l'attacco.
    Sicuramente ha da guadagnarci sia facendo "distrarre" delle somme americane dagli aiuti all'Ucraina per spostarli su Israele e poi magari entrando in campo, visti i suoi rapporti buoni con lo stato ebraico e con alcuni altri stati dell'area, per trovare una soluzione negoziata.
    Ciao papà...

  2. #22
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/04/22
    Località
    Usa
    Messaggi
    775
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Guerra in Medio Oriente

    Sull'Iran la penso come jack e il suo "consulente", se ne avvantaggerà sul piano dell'immagine, soprattutto se la reazione israeliana sfocerà in un'operazione militare estremamente impattante e di lunga durata (es. occupazione di Ghaza via terra con pesantissimo bilancio di morti e soprattutto fuga di centinaia di migliaia di civili verso l'Egitto). Non credo che l'Iran fomenterà operazioni analoghe di Hezbollah dal Libano verso il Nord d'Israele e non penso proprio che cercherà il conflitto militare aperto. Oltretutto a un tiro di schioppo, in Siria, c'è pieno di russi ed Hezbollah ha parte dei prori centri di comando proprio in Siria e verrebbe sicuramente coinvolto anche il territorio siriano. Non è detto però che Israele non perda definitivamente la pazienza nei confronti del regime degli Ayatollah e non colpisca obiettivi strategici (e anche mediatici) su suolo iraniano. La Russia ha un solo vantaggio da questa situazione: il caos a livello internazionale la favorisce indirettamente, diminuendo l'attenzione vero la guerra russo-ucrina, ma non penso abbia avuto un ruolo nell'organizzare l'attacco da parte dei guerriglieri-terroristi di Hamas.

    P.S. ieri pomeriggio dopo una vita mi sono riconnesso al mio profilo twitter e sono rimasto esterrefatto dal tipo di commenti della maggior parte degli utenti italiani, suddivisi grossomodo tra coloro che erano "solidali" e comprensivi nei confronti della causa palestinese e pur inorriditi davano la colpa a Israele (di cosa? Di esistere?) e coloro che invece parteggiavano apertamente per Hamas non perché "patrioti" ma perché "Ammazzano gli ebrei"... ormai il profilo tipo dell'italiano attivo sui social è: antivax-filorusso-antisemita.
    Ultima modifica di galinsog@@; 09/10/2023 alle 08:07

  3. #23
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    32
    Messaggi
    27,436
    Menzionato
    438 Post(s)

    Predefinito Re: Guerra in Medio Oriente

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@@ Visualizza Messaggio
    Sull'Iran la penso come jack e il suo "consulente", se ne avvantaggerà sul piano dell'immagine, soprattutto se la reazione israeliana sfocerà in un'operazione militare estremamente impattante e di lunga durata (es. occupazione di Ghaza via terra con pesantissimo bilancio di morti e soprattutto fuga di centinaia di migliaia di civili verso l'Egitto). Non credo che l'Iran fomenterà operazioni analoghe di Hezbollah dal Libano verso il Nord d'Israele e non penso proprio che cercherà il conflitto militare aperto. Oltretutto a un tiro di schioppo, in Siria, c'è pieno di russi ed Hezbollah ha parte dei prori centri di comando proprio in Siria e verrebbe sicuramente coinvolto anche il territorio siriano. Non è detto però che Israele non perda definitivamente la pazienza nei confronti del regime degli Ayatollah e non colpisca obiettivi strategici (e anche mediatici) su suolo iraniano. La Russia ha un solo vantaggio da questa situazione: il caos a livello internazionale la favorisce indirettamente, diminuendo l'attenzione vero la guerra russo-ucrina, ma non penso abbia avuto un ruolo nell'organizzare l'attacco da parte dei guerriglieri-terroristi di Hamas.

    P.S. ieri pomeriggio dopo una vita mi sono riconnesso al mio profilo twitter e sono rimasto esterrefatto dal tipo di commenti della maggior parte degli utenti italiani, suddivisi grossomodo tra coloro che erano "solidali" e comprensivi nei confronti della causa palestinese e pur inorriditi davano la colpa a Israele (di cosa? Di esistere?) e coloro che invece parteggiavano apertamente per Hamas non perché "patrioti" ma perché "Ammazzano gli ebrei"... ormai il profilo tipo dell'italiano attivo sui social è: antivax-filorusso-antisemita.
    la cosa triste è che non è così solo per gli italiani, ma in tutto il mondo.
    commenti nazisti, razzisti, antisemiti, antiscientifici. siamo arrivati ad un punto in cui, a mio avviso, ci meritiamo l'estinzione. abbiamo tutti i mezzi per informarci e discernere le boiate dalle cose vere, la scienza dalla fantasia, ma niente. nonostante un livello culturale medio molto più elevato del medioevo, tantissimi dicono e, ancor più grave, pensano, cose che pure per il medioevo sarebbero state una schifezza.

    a sto giro la Russia non c'entra niente, sicuro ne trae vantaggio come dici tu, ma concordo anch'io che non c'entri niente.

    intanto, a riprova, l'Iran comincia già a tirarsi indietro dicendo che, pur parteggiando per hamas, non c'entrano niente con l'attacco. e secondo me è vero, altrimenti lo rivendicherebbero a gran voce andandone fieri.
    ma poi, come detto ieri, in questa fase non ha nessun interesse a mettersi contro il mondo intero (USA in particolare modo), specialmente il suo popolo che già è incazzato nero.
    Si vis pacem, para bellum.

  4. #24
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    32
    Messaggi
    27,436
    Menzionato
    438 Post(s)

    Predefinito Re: Guerra in Medio Oriente

    si parla sempre di più di un'operazione via terra di Israele su Gaza.
    bisogna sperare di no perché ne verrebbe fuori un massacro oltre ad un esodo di massa verso l'Egitto.
    che situazione del menga...
    Si vis pacem, para bellum.

  5. #25
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    55
    Messaggi
    18,519
    Menzionato
    152 Post(s)

    Predefinito Re: Guerra in Medio Oriente

    Solo un appunto da parte mia: al contrario di quella in Ucraina che è una vera e propria guerra (lasciamo stare che per motivi di propaganda abbia un altro nome), qui invece siamo di fronte non ad una guerra (manco dichiarata), ma ad un attacco terroristico su larga scala.
    Del perchè e percome avremo modo di parlarne a lungo, ma finora c'è una sola certezza: il clamoroso fallimento sia dell'intelligence che dell'esercito (o della polizia) israeliani.
    I primi, che sono considerati i migliori al mondo, non mi pare abbiano subodorato nulla.
    I secondi si son fatti catturare basi e alti ufficiali.
    Questo dovrebbe dire qualcosa sulle cosiddette politiche di "sicurezza totale".
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  6. #26
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/04/22
    Località
    Usa
    Messaggi
    775
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Guerra in Medio Oriente

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    la cosa triste è che non è così solo per gli italiani, ma in tutto il mondo.
    commenti nazisti, razzisti, antisemiti, antiscientifici. siamo arrivati ad un punto in cui, a mio avviso, ci meritiamo l'estinzione. abbiamo tutti i mezzi per informarci e discernere le boiate dalle cose vere, la scienza dalla fantasia, ma niente. nonostante un livello culturale medio molto più elevato del medioevo, tantissimi dicono e, ancor più grave, pensano, cose che pure per il medioevo sarebbero state una schifezza.

    a sto giro la Russia non c'entra niente, sicuro ne trae vantaggio come dici tu, ma concordo anch'io che non c'entri niente.

    intanto, a riprova, l'Iran comincia già a tirarsi indietro dicendo che, pur parteggiando per hamas, non c'entrano niente con l'attacco. e secondo me è vero, altrimenti lo rivendicherebbero a gran voce andandone fieri.
    ma poi, come detto ieri, in questa fase non ha nessun interesse a mettersi contro il mondo intero (USA in particolare modo), specialmente il suo popolo che già è incazzato nero.
    Che non c'entrino ho seri dubbi, Hamas ha lanciato quasi 5000 razzi (prevalentemente Qassam-2) non sono niente di tecnologicamente evoluto, ma a differenza dei predecessori (Qassam) non sono nemmeno roba artignanale, che può essere assemblata di punto in bianco nello scantinato di un palazzo. Direi che gli iraniani hanno sostenuto logisticamente e probabilmente aiutato fattivamente Hamas, probabilmente anche con attacchi informatici coordinati da parte di gruppi di hacker (ma io li chiamerei terroristi-digitali, perché "hacker" ha un'accezione troppo "nobile" dal mio punto di vista) collegati al governo di Teheran (notoriamente i CyberAv3ngers). Che poi gli iraniani tirino indietro la mano è anche logico, parrà strano, ma se ci pensi bene in casa hanno qualcosa che assomiglia sempre di più a una guerra civile a bassa intensità (in particolare nella parte iraniana del Kurdistan) e impelagarsi in avventure militari contro un nemico molto ben armato e che gode di un enorme sostegno internazionale, per gli iraniani rischia di essere un suicidio...

  7. #27
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    55
    Messaggi
    18,519
    Menzionato
    152 Post(s)

    Predefinito Re: Guerra in Medio Oriente

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    si parla sempre di più di un'operazione via terra di Israele su Gaza.
    Può essere, ma dubito sarà una cosa immediata.
    Al contrario dei tempi di piombo fuso ora in mano ad Hamas ci sono centinaia (qualcuno dice migliaia) di ostaggi. Alti ufficiali compresi. E comprese pure decine (pare) di altra nazionalità, americani ed europei compresi.
    Quindi è altamente improbabile che ci siano rappresaglie violente nell'immediato, pena la certezza di perdere immediatamente tutti gli ostaggi.
    Alla fine di questa squallida vicenda spero ci possa essere una notizia positiva (eradicazione dei terroristi a parte), ovvero la sparizione della gente tipo Netanyahu.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  8. #28
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/04/22
    Località
    Usa
    Messaggi
    775
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Guerra in Medio Oriente

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Può essere, ma dubito sarà una cosa immediata.
    Al contrario dei tempi di piombo fuso ora in mano ad Hamas ci sono centinaia (qualcuno dice migliaia) di ostaggi. Alti ufficiali compresi. E comprese pure decine (pari) di altra nazionalità, americani ed europei compresi.
    Quindi è altamente improbabile che ci siano rappresaglie violente nell'immediato, pena la certezza di perdere immediatamente tutti gli ostaggi.
    Alla fine di questa squallida vicenda spero ci possa essere una notizia positiva (eradicazione dei terroristi a parte), ovvero la sparizione della gente tipo Netanyahu.
    Pensa che su Studio Aperto (e sì, sotto-sotto, sono masochista) ho beccato pure un'intervista di Fiamma Nierenstein, che praticamente incolpava i suoi connazionali di aver manifestato contro la Riforma costituzionale dell'estrema destra, delegittimando il suo "idolo"... posto che se ci sono "colpe" (ma dovremmo parlare di doli) sono tutte a carico dell'ANP (perché questa azione terroristica è anche un'estensione di quanto sta avvenendo da anni all'interno del mondo palestinese e della guerra civile strisciante tra al-Fath e Hamas) Netanyahu non ha scusanti, ha favorito per questioni di potere personale certi imbecilli alla sua destra, accettando una riforma a cui nemmeno lui crede e consentendo a questi pagliacci incompetenti di fare un vero spoil-system all'interno delle forze armate, sostituendo generali magari percepiti come "di sinistra" ma sicuramente capaci dal punto di vista miliare, con mezze-calzette e arrivisti vari... Comunque credo che Netanyahu se la caverà politicamente anche questa volta, soprattutto se gli riuscirà di scaricare i religiosi e ampliare la sua maggioranza. A differenza tua penso che comunque gli israeliani dovranno per forza agire subito, se non altro perché se passerà troppo tempo la necessaria "bonifica" di Ghaza dal terrorismo salafita di Hamas & Co. rischierà di essere percepita come l'ennesimo atto della guerra israeliana contro i palestinesi, mentre è la legittima azione di prevenzione, tutela della sicurezza nazionale e repressione verso un'organizzazione terroristica che sta provando da alcuni anni a costituirsi in autorità statuale (e abbiamo visto cosa è successo con l'Isis quando la si è sottovalutata, lasciandola prosperare per quasi un biennio).
    Ultima modifica di galinsog@@; 09/10/2023 alle 15:43

  9. #29
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    27/04/22
    Località
    Usa
    Messaggi
    775
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Guerra in Medio Oriente

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Solo un appunto da parte mia: al contrario di quella in Ucraina che è una vera e propria guerra (lasciamo stare che per motivi di propaganda abbia un altro nome), qui invece siamo di fronte non ad una guerra (manco dichiarata), ma ad un attacco terroristico su larga scala.
    Del perchè e percome avremo modo di parlarne a lungo, ma finora c'è una sola certezza: il clamoroso fallimento sia dell'intelligence che dell'esercito (o della polizia) israeliani.
    I primi, che sono considerati i migliori al mondo, non mi pare abbiano subodorato nulla.
    I secondi si son fatti catturare basi e alti ufficiali.
    Questo dovrebbe dire qualcosa sulle cosiddette politiche di "sicurezza totale".
    Imho è una delle conseguenze degli avvicendamenti ai vertici dell'esercito messi in atto da questo governo di destra-estrema destra formato da Netanyahu, per dare un contentino ai partiti religiosi che fanno parte della sua maggioranza. Inoltre sono stati commessi clamorosi errori distogliendo l'attenzione da Ghaza per concentrarla sul confine libanese e soprattutto sulla Cisgiordania e sulla frontiera orientale, col risultato che il Negev e in generale i territori meridionali, che durante la Seconda Intifada erano controllatissimi, sono stati trascurati... si vede che pensavano che la conflittualità (anche militare) tra Hamas e al-Fath contribuisse a ridurre l'entità delle azioni terroristiche verso Israele, costringendo l'organizzazione islamista a concentrare le proprie risorse sul fronte interno... evidentemente non avevano capito bene che una guerra per l'egemonia politica nei territori dell'Autorità palestinese non può non avere riflessi nefasti sulla sicurezza israeliana...

    In questo ha un peso anche la scelta (puramente mediatica) di spostare la capitale da Tel Aviv a Gerusalemme ma se scrivi certe cose sei un antisemita, perché si sa, chi dice che Netanyahu è un cinico cialtrone (bravissimo nelle campagne elettorali partendo dai banchi dell'opposizione ma corrotto, avventurista e sostanzialmente inetto nel Governare) è di default un antisemita... Israele avrebbe bisogno di statisti, gente anche discutibile e "cattiva" come lo furono ai loro tempi Dayan, Begin e Sharon, invece si ritrova con un'opposizione litigiosa e frammentata, che si è unita solo contro la discutibilissima riforma della giustizia e con un demagogo megalomane e incompetente come Primo Ministro, alla guda di un governo pieno di pagliacci e cazzari, ma verso il quale è inevitabile e perfino doveroso che vada la solidarietà di tutti coloro che hanno a cuore i valori democratici, in Israele come all'estero.
    Ultima modifica di galinsog@@; 09/10/2023 alle 15:56

  10. #30
    Uragano L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    32
    Messaggi
    27,436
    Menzionato
    438 Post(s)

    Predefinito Re: Guerra in Medio Oriente

    Citazione Originariamente Scritto da galinsog@@ Visualizza Messaggio
    Che non c'entrino ho seri dubbi, Hamas ha lanciato quasi 5000 razzi (prevalentemente Qassam-2) non sono niente di tecnologicamente evoluto, ma a differenza dei predecessori (Qassam) non sono nemmeno roba artignanale, che può essere assemblata di punto in bianco nello scantinato di un palazzo. Direi che gli iraniani hanno sostenuto logisticamente e probabilmente aiutato fattivamente Hamas, probabilmente anche con attacchi informatici coordinati da parte di gruppi di hacker (ma io li chiamerei terroristi-digitali, perché "hacker" ha un'accezione troppo "nobile" dal mio punto di vista) collegati al governo di Teheran (notoriamente i CyberAv3ngers). Che poi gli iraniani tirino indietro la mano è anche logico, parrà strano, ma se ci pensi bene in casa hanno qualcosa che assomiglia sempre di più a una guerra civile a bassa intensità (in particolare nella parte iraniana del Kurdistan) e impelagarsi in avventure militari contro un nemico molto ben armato e che gode di un enorme sostegno internazionale, per gli iraniani rischia di essere un suicidio...
    Sicuramente i razzi son stati forniti dall’Iran, non c’è dubbio, ma non c’entra con la pianificazione dell’assedio, questo si intende…
    Si vis pacem, para bellum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •