Pagina 3 di 8 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 71
  1. #21
    Vento fresco L'avatar di paolo zamparutti
    Data Registrazione
    08/10/03
    Località
    manzano
    Età
    51
    Messaggi
    2,528
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: l'inizio di una nuova rivoluzione: AI

    attenzione che questo discorso qua è come se dicessimo nel 1991, cosa vuoi che facciano i pc, al massimo ti aiutano in ufficio.
    ora tutto gira attorno all'informatica è derivate.
    sarà la stessa cosa per l'AI.
    Parlo dell'AI generale, non di quella "locale" che sta già andando molto oltre le capacità umane per compiti specifici.
    Ad esempio
    questo non è noto a molti ma è una cosa rivoluzionaria:
    L’IA mette a nudo quasi tutte le proteine note, oltre 200 milioni - Biotech - Ansa.it
    fino ad oggi a fatica eravamo riusciti a caratterizzarne un paio.
    whatever it takes

  2. #22
    Brezza tesa L'avatar di alexeia
    Data Registrazione
    25/12/12
    Località
    milano
    Messaggi
    509
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: l'inizio di una nuova rivoluzione: AI

    Citazione Originariamente Scritto da paolo zamparutti Visualizza Messaggio
    oppure
    c'è una conferenza di Barbero, o Barbuianni, che mi interessa particolarmente ma dura 2 ore e 40 minuti e non ho proprio tempo per ascoltarla? uso l'estensione chrome di chatgpt che porta su chatgpt il testo del video di youtube e gli dico
    fai finta di essere uno studente universitario a una lezione, e prendi appunti su questa conferenza con lo stile appunto di uno studente universitario
    e me li da, perfetti.
    ...naaah... una conferenza di Barbero si segue per sentire come condisce su quelle che altrimenti sarebbero un po' di nozioni storiche reperibili su qualsiasi sito...

  3. #23
    Brezza tesa L'avatar di alexeia
    Data Registrazione
    25/12/12
    Località
    milano
    Messaggi
    509
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: l'inizio di una nuova rivoluzione: AI

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    ...resterà sempre una macchina con i suoi limiti. E, personalmente, non vedo come potrebbe minacciare l'uomo.
    Io temo molto l'aspetto più terra terra e apparentemente innocuo, come minaccia all'Uomo. I grandi problemi sono campo di specialisti, che sono in grado di gestire anche il prodotto delle AI, perché conoscono il loro campo.
    Ma l'uso corrente che può farne chiunque, ponendogli magari domande banali per la ricerchina a scuola, o per curiosità. Se lo dice l'AI, rischia di divenire oro colato, in cui credere acriticamente, mentre sin'ora, se una fonte non ci convince pienamente, abbiamo ancora la capacità del dubbio, e andiamo a cercarne un'altra. GIà un po' con la rete si sta vedendo: se una cosa si è letta su internet, allora è giusta. Con l'AI questo effetto sarà amplificato a dismisura, mi sa.
    Aumenterà a dismisura il numero di quelli che credono di sapere, e si comportano di conseguenza, solo perché glie lo ha detto l'IA. E questo globalmente può essere un danno per l'Uomo.
    Senza contare i margini di possibilità di manipolazione dell'opinione e del consenso pubblici. Appiattendo lo spirito critico, si rischia parecchio...

  4. #24
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,953
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: l'inizio di una nuova rivoluzione: AI

    Citazione Originariamente Scritto da alexeia Visualizza Messaggio
    Io temo molto l'aspetto più terra terra e apparentemente innocuo, come minaccia all'Uomo. I grandi problemi sono campo di specialisti, che sono in grado di gestire anche il prodotto delle AI, perché conoscono il loro campo.
    Ma l'uso corrente che può farne chiunque, ponendogli magari domande banali per la ricerchina a scuola, o per curiosità. Se lo dice l'AI, rischia di divenire oro colato, in cui credere acriticamente, mentre sin'ora, se una fonte non ci convince pienamente, abbiamo ancora la capacità del dubbio, e andiamo a cercarne un'altra. GIà un po' con la rete si sta vedendo: se una cosa si è letta su internet, allora è giusta. Con l'AI questo effetto sarà amplificato a dismisura, mi sa.
    Aumenterà a dismisura il numero di quelli che credono di sapere, e si comportano di conseguenza, solo perché glie lo ha detto l'IA. E questo globalmente può essere un danno per l'Uomo.
    Senza contare i margini di possibilità di manipolazione dell'opinione e del consenso pubblici. Appiattendo lo spirito critico, si rischia parecchio...
    Esatto, lo stavo per aggiungere ma poi ho evitato. Per me il rischio non è nell'AI in sè, ma nell'antropomorfizzazione che ne tenderemo a fare noi esseri umani, di cui tu illustri bene un esempio.
    Comunque a proposito del prendere le cose acriticamente, vidi un video in cui un prof di astrofisica di un'università americana sottopose ad un test a risposta multipla ChatGpt, e ne sbagliò 5 su 15. Non è dunque affatto infallibile.

  5. #25
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,953
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: l'inizio di una nuova rivoluzione: AI

    Citazione Originariamente Scritto da paolo zamparutti Visualizza Messaggio
    attenzione che questo discorso qua è come se dicessimo nel 1991, cosa vuoi che facciano i pc, al massimo ti aiutano in ufficio.
    ora tutto gira attorno all'informatica è derivate.
    sarà la stessa cosa per l'AI.
    Parlo dell'AI generale, non di quella "locale" che sta già andando molto oltre le capacità umane per compiti specifici.
    Ad esempio
    questo non è noto a molti ma è una cosa rivoluzionaria:
    L’IA mette a nudo quasi tutte le proteine note, oltre 200 milioni - Biotech - Ansa.it
    fino ad oggi a fatica eravamo riusciti a caratterizzarne un paio.
    Io vedo sempre solo una potentissima calcolatrice, esattamente quel che ho detto e come avrei detto 30 anni fa con i computer. Un grosso aiuto per l'uomo che accelera i progressi in vari campi, un'enorme molla come lo fu l'invenzione delle telecomunicazioni che hanno accelerato i tempi per comunicare le nuove conoscenze e permesso di accelerare gli studi.

    Detto questo, non cadiamo in un famoso bias che è quello per cui se tutto è andato con velocità esponenziale fino a questo punto allora continuerà a farlo pure in futuro. Questo bias, positivista, non è dimostrabile, può darsi che dopo pochi decenni di crescita esponenziale seguirà una fase di stallo.

  6. #26
    Bava di vento L'avatar di Luca D'inverno
    Data Registrazione
    22/11/04
    Località
    Parma, provincia
    Età
    52
    Messaggi
    191
    Menzionato
    0 Post(s)
    Ultima modifica di Luca D'inverno; 24/04/2024 alle 08:04
    Il bombo ha una superficie alare di 0,7 cm² ed un peso di 1,2 grammi. Secondo i vigenti principi dell'aerodinamica è impossibile volare con tali caratteristiche. Ma il bombo non lo sa e quindi continua semplicemente a volare!

  7. #27
    Vento moderato
    Data Registrazione
    27/02/04
    Località
    Ravenna provincia sud
    Età
    64
    Messaggi
    1,057
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: l'inizio di una nuova rivoluzione: AI

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Io vedo sempre solo una potentissima calcolatrice, esattamente quel che ho detto e come avrei detto 30 anni fa con i computer. Un grosso aiuto per l'uomo che accelera i progressi in vari campi, un'enorme molla come lo fu l'invenzione delle telecomunicazioni che hanno accelerato i tempi per comunicare le nuove conoscenze e permesso di accelerare gli studi.

    Detto questo, non cadiamo in un famoso bias che è quello per cui se tutto è andato con velocità esponenziale fino a questo punto allora continuerà a farlo pure in futuro. Questo bias, positivista, non è dimostrabile, può darsi che dopo pochi decenni di crescita esponenziale seguirà una fase di stallo.
    Ma qui andiamo se si può dire sul filosofico,tu dici che si tratta solo di "una potente calcolatrice".Ma se non si hanno convinzioni di tipo religioso,che vedono instillata un"anima" in ogni essere umano,perchè lo stesso essere umano esperto di queste cose non potrebbe programmare una macchina in modo da simulare in toto il pensiero,la coscienza,i sentimenti,le emozioni proprie di una persona,tale da renderli indistinguibili?Quanto c'è in noi stessi di "insito",di originale,che in vece non abbiamo appreso perchè "programmati"dai genitori,dalla società,dall'ambiente?
    Se tu all'età di un mese fossi stato portato sulle murge in un branco di lupi allattato in una cucciolata adesso faresti ululati e saresti un problema per le greggi?
    Questa risposta l'ha scritta lg59 o chat gpt?
    Onore a tutti i fratelli caduti nella lotta contro il potere e l'oppressione.

    "nel fango affonda lo stivale dei maiali..."

  8. #28
    Vento moderato
    Data Registrazione
    27/02/04
    Località
    Ravenna provincia sud
    Età
    64
    Messaggi
    1,057
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: l'inizio di una nuova rivoluzione: AI

    Onore a tutti i fratelli caduti nella lotta contro il potere e l'oppressione.

    "nel fango affonda lo stivale dei maiali..."

  9. #29
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,953
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: l'inizio di una nuova rivoluzione: AI

    Sono calcolatrici potentissime, già le calcolatrici da due euro tascabili sono più veloci di noi in quello che fanno , in ogni caso in cui è implicato lo svolgimento di una mansione la cui velocità di esecuzione deve affrontare i limiti della biologia umana ecco che l'AI ci batterebbe.
    Per me si tratta solo di adattare le mansioni dell'uomo: così come con la stampa non è più servito avere chi a mano scriveva e copiava tutto, così con l'AI molte cose saranno svolte da strumenti e non più da uomini. La forza lavoro dovrà riadattarsi per quelle mansioni specifiche che verranno meno, è fisiologico da sempre.

  10. #30
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,953
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: l'inizio di una nuova rivoluzione: AI

    Citazione Originariamente Scritto da lg59 Visualizza Messaggio
    Ma qui andiamo se si può dire sul filosofico,tu dici che si tratta solo di "una potente calcolatrice".Ma se non si hanno convinzioni di tipo religioso,che vedono instillata un"anima" in ogni essere umano,perchè lo stesso essere umano esperto di queste cose non potrebbe programmare una macchina in modo da simulare in toto il pensiero,la coscienza,i sentimenti,le emozioni proprie di una persona,tale da renderli indistinguibili?Quanto c'è in noi stessi di "insito",di originale,che in vece non abbiamo appreso perchè "programmati"dai genitori,dalla società,dall'ambiente.
    Se tu all'età di un mese fossi stato portato sulle murge in un branco di lupi allattato in una cucciolata adesso faresti ululati e saresti un problema per le greggi?
    Questa risposta l'ha scritta lg59 o chat gpt?
    Se tu ti metti in un simulatore per la pioggia, chiameresti quella pioggia o al più una doccia molto somigliante ad una pioggia? Questa è la differenza tra simulazione ed essere. Puoi simulare le emozioni, la coscienza, ma non saranno strumenti coscienti ed emotivi a meno che non hanno quel quid in più che ci faccia capire che sono come noi.
    Quindi il problema al massimo siamo noi, siamo noi che scambiano l'AI per essere umano quando non lo è, siamo noi che tenderemo a impersonificare l'AI. Voglio dire, con tutto il rispetto lo facciamo anche con gli animali che però le emozioni le provano davvero, ma a volte li antropomorfizziamo all'eccesso, pur sempre animali restano.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •