Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 57
  1. #11
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    LocalitÓ
    Milano Isola
    Messaggi
    16,615
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Citazione Originariamente Scritto da Jadan
    Ogni suddivisione ├Ę di per s├ę arbitraria. Quella dell'Istat tende a preservare l'unit├* delle regioni, per cui Emilia da una parte e Romagna dall'altra non pu├▓ farlo.

    In generale mi sembra che la prima linea di demarcazione sia l'Appennino Tosco Emiliano. Ci├▓ che ├Ę sopra ├Ę Nord, ci├▓ che ├Ę sotto ├Ę Centro. Questo potrebbe in teoria provocare qualche problema alla Liguria, ma, dato che le regioni non si spezzano, entra tutta al Nord.
    Effettivamente, dato che ├Ę in gran parte a sud dell'Appennino, non ho mai capito perch├Ę si consideri Nord


  2. #12
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    LocalitÓ
    Monte San Pietro (BO)
    EtÓ
    17
    Messaggi
    882
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Citazione Originariamente Scritto da Jadan Visualizza Messaggio
    Ogni suddivisione ├Ę di per s├ę arbitraria. Quella dell'Istat tende a preservare l'unit├* delle regioni, per cui Emilia da una parte e Romagna dall'altra non pu├▓ farlo.

    In generale mi sembra che la prima linea di demarcazione sia l'Appennino Tosco Emiliano. Ci├▓ che ├Ę sopra ├Ę Nord, ci├▓ che ├Ę sotto ├Ę Centro. Questo potrebbe in teoria provocare qualche problema alla Liguria, ma, dato che le regioni non si spezzano, entra tutta al Nord.

    Sicilia e Sardegna sono le uniche a non creare problemi.

    Abruzzi e Molise, dal punto di vista della Latitudine, stanno certamente al Centro. Se sono considerate meridionali ├Ę per ragioni storico politco economiche. IN particolare il Sud comprende in buona sostanza il regno delle due Sicilie pre unitario, con il Centro che comprende Toscana e Stato pontificio al disotto dell'Appennino.

    Per la Lombardia, fermo restando che non pu├▓ essere spaccata, bisognava scegliere. Tutto sommato MIlano la vedo pi├╣ NO che NE. Ma da una parte dovevano metterla e quindi...

    Dal punto di vista climatico le divisioni sarebbero ben altre. Per esempio la fascia tirrenica, da Ventimiglia ad almeno Napoli (ma forse anche a reggio Calabria) presenta un'uniformit├* di culture (ulivo, in primo luogo) e di clima maggiore di quella esistente tra Genova e Alessandria. Per non parlare di quella tra Genova e Ciri├Ę.
    Ottima analisi a mio parere

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  3. #13
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    LocalitÓ
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,994
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    E poi parliamo di aree linguistiche:
    Il nord scende fino alle alte Marche fino a Senigallia ed in Toscana fino a Massa.
    Il centro prende quasi tutta la Toscana ( salvo Massa Carrara) le medie Marche il Lazio centro settentrionale e parte della provincia dell'Aquila in Abruzzo.
    Il sud linguistico comincia sul tirreno appena sotto Frosinone e sull'adriatico molto pi¨ a nord, dalle parti di Ascoli Piceno.
    L'estremo sud linguistico prende il Salento, la Calabria centro meridionale e tutta la Sicilia ( salvo le isole linguistiche gallo italiche ).
    La Sardegna fa storia a se.

  4. #14
    Vento forte L'avatar di Julio
    Data Registrazione
    05/02/08
    LocalitÓ
    Bernalda (Matera) - 130 m.s.l.m.
    Messaggi
    4,189
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Per me, e ripeto per me, una corretta ripartizione tra macro-regioni comprende le terre fin dove, anche parlando due dialetti diversi, ci si capisce comunque a vicenda... o dove comunque ci si mette solo pochi giorni per abituare il proprio orecchio a comprendere le differenti pronunce di vocaboli che comunque in buona parte giÓ conosci.
    Nel caso del Sud, che sempre personalmente ritengo una macro-regione linguistica con grosse differenze socio-economiche al suo interno, la zona in questione riguarderebbe tutta la porzione della penisola situata al di sotto della linea immaginaria Ascoli-Frosinone. Troppe affinitÓ linguistiche per non essere considerata un'unica macro-area... poi Ŕ pur vero, come giÓ accennato prima, che il Sud pi¨ "puro", culturalmente parlando, esclude le zone pi¨ settentrionali di suddetta macro-regione (in parte, in buona parte, o quasi del tutto a seconda dei casi).

  5. #15
    Vento fresco
    Data Registrazione
    23/06/13
    LocalitÓ
    Narni (TR) 120m
    EtÓ
    34
    Messaggi
    2,005
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    io le considero cosý:
    nord-ovest Liguria-Piemonte-Vda-Lombardia
    nord-est Veneto-EmiliaRomagna-TrentinoAltoAdige-Friuli
    centro Toscana-Umbria-Marche-Lazio-Abruzzo
    sud Molise-Campania-Basilicata-Puglia-Calabria-Sicilia
    Sardegna direi che Ŕ un po' a sŔ stante, a volte viene messa al sud a volte al centro.
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

  6. #16
    Vento forte L'avatar di Julio
    Data Registrazione
    05/02/08
    LocalitÓ
    Bernalda (Matera) - 130 m.s.l.m.
    Messaggi
    4,189
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    ChissÓ perchŔ l'Emilia Romagna ci si ostina a collocarla sempre al Nord-est. Per me Ŕ nettamente Nord-ovest, almeno quasi tutta l'Emilia. La Romagna boh, non l'ho mai associata al Nord-est comunque, che personalmente identifico solo con le regioni del Triveneto.
    Molise Ŕ Sud a tutti gli effetti, cosý come la Liguria Ŕ pienamente Nord Italia. La Sardegna Ŕ... Sardegna!

  7. #17
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    LocalitÓ
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,994
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    Per me, e ripeto per me, una corretta ripartizione tra macro-regioni comprende le terre fin dove, anche parlando due dialetti diversi, ci si capisce comunque a vicenda... o dove comunque ci si mette solo pochi giorni per abituare il proprio orecchio a comprendere le differenti pronunce di vocaboli che comunque in buona parte giÓ conosci.
    Nel caso del Sud, che sempre personalmente ritengo una macro-regione linguistica con grosse differenze socio-economiche al suo interno, la zona in questione riguarderebbe tutta la porzione della penisola situata al di sotto della linea immaginaria Ascoli-Frosinone. Troppe affinitÓ linguistiche per non essere considerata un'unica macro-area... poi Ŕ pur vero, come giÓ accennato prima, che il Sud pi¨ "puro", culturalmente parlando, esclude le zone pi¨ settentrionali di suddetta macro-regione (in parte, in buona parte, o quasi del tutto a seconda dei casi).
    La macroarea di cui parli Ŕ per una buona parte quella che adott˛ la lingua osca dal Tronto a Taranto ( lasciando fuori il Salento che ha una lingua di tipo siculo, ossia dove le vocali finali sono chiare).
    Allo stesso modo rimane fuori la metÓ meridionale della Calabria e tutta la Sicilia)
    Sul versante occidentale il confine sfumato tra l'area osca e quella umbro-laziale Ŕ oggi posizionato poco a sud di Frosinone ma un tempo era a nord di Roma ( che nel medioevo parlava un dialetto meridionale).
    La macroarea "umbra" comprende la parte settentrionale della provincia di Ascoli Piceno,le province di Fermo e Macerata, quasi tutta l'Umbria ,il centro nord del Lazio e la parte pi¨ occidentale dell'Abruzzo ai confini con il Lazio.
    Poi c'Ŕ la macroarea etrusca e pi¨ a nord quella celtica ove per˛ il Veneto fa storia a se e non ha un dialetto gallo italico .
    Insomma le antiche lingue preromane nell'adottare il latino lo hanno fatto ognuna a modo suo e gli attuali dialetti sono un eco di quelle antiche lingue scomparse.

  8. #18
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    LocalitÓ
    Roma
    Messaggi
    13,757
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    ChissÓ perchŔ l'Emilia Romagna ci si ostina a collocarla sempre al Nord-est. Per me Ŕ nettamente Nord-ovest, almeno quasi tutta l'Emilia. La Romagna boh, non l'ho mai associata al Nord-est comunque, che personalmente identifico solo con le regioni del Triveneto.
    Molise Ŕ Sud a tutti gli effetti, cosý come la Liguria Ŕ pienamente Nord Italia. La Sardegna Ŕ... Sardegna!
    Geograficamente per˛ Termoli Ŕ alla latitudine di Roma, anche se tutti poniamo il Molise a sud

  9. #19
    Vento forte L'avatar di Julio
    Data Registrazione
    05/02/08
    LocalitÓ
    Bernalda (Matera) - 130 m.s.l.m.
    Messaggi
    4,189
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Geograficamente per˛ Termoli Ŕ alla latitudine di Roma, anche se tutti poniamo il Molise a sud
    Pure il Nord-barese si trova alla stessa latitudine delle aree pi¨ meridionali del Lazio. Foggia pi¨ o meno alla stessa latitudine di Latina, i versanti settentrionali del Gargano addirittura di Roma... Nessuna zona del Molise, a parte una manciata di km quadrati, si trova a nord dello stesso Gargano.
    Geograficamente parlando sono al Sud tutti i territori a sud dalla linea Foggia-Latina. Incredibilmente vi farebbe parte per pochissimo anche Anzio che Ŕ in provincia di Roma, ma non Manfredonia, San Severo, il Gargano e tutti i suoi comuni che sono in provincia di Foggia. Ma Ŕ un calcolo matematico basato solo sulla distanza tra Predoi e Pachino, ovvero i due estremi dell'Italia (senza considerare Linosa e Lampedusa).
    Quindi sý, Molise Ŕ geograficamente Centro, ma i confini regionali sono tracciati in modo che parte dei loro territori sconfinano molto a Nord (Foggiano centro-settentrionale e un paio di comuni dell'estrema Campania settentrionale, che sono Centro Italia) o molto a Sud (almeno i 2/3 della provincia di Latina e una manciata di comuni del Frusinate, che sono Sud Italia).
    Ultima modifica di Julio; 09/11/2019 alle 01:21

  10. #20
    Bava di vento L'avatar di Meteo65
    Data Registrazione
    02/12/09
    LocalitÓ
    Trani (Bari)
    EtÓ
    54
    Messaggi
    203
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    se consideriamo singolarmente i comuni capoluogo di provincia, o di regione, in rapporto alla latitudine, secondo me non la finiamo pi¨, perchŔ Ŕ vero: Foggia e Roma sono alla medesima, ma Roma, Ŕ centro perchŔ il Lazio Ŕ centro Italia, come lo Ŕ anche l'Abruzzo del resto, mentre le Marche sono (o sarebbero) la prima regione dell'Italia settentrýonale lungo la costiera adriatica, come la Toscana lungo quella tirrenica. Ma anche Cagliari Ŕ p¨ o meno alla stessa latitudine di Bari, ma la Sardegna Ŕ, secondo me, pi¨ Centro che Sud nel suo insieme, vista la posizione geografica. Quindi, come dice anche marco85 pi¨ sopra, e io la vedo alla stessa maniera, sono le regioni nella loro interezza e posizione geografica ad essere considerate Nord, Centro o Sud, e non i singoli comuni di ognuna di queste.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •