Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 57
  1. #11
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,615
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Citazione Originariamente Scritto da Jadan
    Ogni suddivisione è di per sé arbitraria. Quella dell'Istat tende a preservare l'unitÃ* delle regioni, per cui Emilia da una parte e Romagna dall'altra non può farlo.

    In generale mi sembra che la prima linea di demarcazione sia l'Appennino Tosco Emiliano. Ciò che è sopra è Nord, ciò che è sotto è Centro. Questo potrebbe in teoria provocare qualche problema alla Liguria, ma, dato che le regioni non si spezzano, entra tutta al Nord.
    Effettivamente, dato che è in gran parte a sud dell'Appennino, non ho mai capito perchè si consideri Nord


  2. #12
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    17
    Messaggi
    865
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Citazione Originariamente Scritto da Jadan Visualizza Messaggio
    Ogni suddivisione è di per sé arbitraria. Quella dell'Istat tende a preservare l'unitÃ* delle regioni, per cui Emilia da una parte e Romagna dall'altra non può farlo.

    In generale mi sembra che la prima linea di demarcazione sia l'Appennino Tosco Emiliano. Ciò che è sopra è Nord, ciò che è sotto è Centro. Questo potrebbe in teoria provocare qualche problema alla Liguria, ma, dato che le regioni non si spezzano, entra tutta al Nord.

    Sicilia e Sardegna sono le uniche a non creare problemi.

    Abruzzi e Molise, dal punto di vista della Latitudine, stanno certamente al Centro. Se sono considerate meridionali è per ragioni storico politco economiche. IN particolare il Sud comprende in buona sostanza il regno delle due Sicilie pre unitario, con il Centro che comprende Toscana e Stato pontificio al disotto dell'Appennino.

    Per la Lombardia, fermo restando che non può essere spaccata, bisognava scegliere. Tutto sommato MIlano la vedo più NO che NE. Ma da una parte dovevano metterla e quindi...

    Dal punto di vista climatico le divisioni sarebbero ben altre. Per esempio la fascia tirrenica, da Ventimiglia ad almeno Napoli (ma forse anche a reggio Calabria) presenta un'uniformitÃ* di culture (ulivo, in primo luogo) e di clima maggiore di quella esistente tra Genova e Alessandria. Per non parlare di quella tra Genova e Ciriè.
    Ottima analisi a mio parere

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  3. #13
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,972
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    E poi parliamo di aree linguistiche:
    Il nord scende fino alle alte Marche fino a Senigallia ed in Toscana fino a Massa.
    Il centro prende quasi tutta la Toscana ( salvo Massa Carrara) le medie Marche il Lazio centro settentrionale e parte della provincia dell'Aquila in Abruzzo.
    Il sud linguistico comincia sul tirreno appena sotto Frosinone e sull'adriatico molto più a nord, dalle parti di Ascoli Piceno.
    L'estremo sud linguistico prende il Salento, la Calabria centro meridionale e tutta la Sicilia ( salvo le isole linguistiche gallo italiche ).
    La Sardegna fa storia a se.

  4. #14
    Vento forte
    Data Registrazione
    05/02/08
    Località
    Bernalda (Matera) - 130 m.s.l.m.
    Messaggi
    4,130
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Per me, e ripeto per me, una corretta ripartizione tra macro-regioni comprende le terre fin dove, anche parlando due dialetti diversi, ci si capisce comunque a vicenda... o dove comunque ci si mette solo pochi giorni per abituare il proprio orecchio a comprendere le differenti pronunce di vocaboli che comunque in buona parte già conosci.
    Nel caso del Sud, che sempre personalmente ritengo una macro-regione linguistica con grosse differenze socio-economiche al suo interno, la zona in questione riguarderebbe tutta la porzione della penisola situata al di sotto della linea immaginaria Ascoli-Frosinone. Troppe affinità linguistiche per non essere considerata un'unica macro-area... poi è pur vero, come già accennato prima, che il Sud più "puro", culturalmente parlando, esclude le zone più settentrionali di suddetta macro-regione (in parte, in buona parte, o quasi del tutto a seconda dei casi).

  5. #15
    Vento teso
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    34
    Messaggi
    1,718
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    io le considero così:
    nord-ovest Liguria-Piemonte-Vda-Lombardia
    nord-est Veneto-EmiliaRomagna-TrentinoAltoAdige-Friuli
    centro Toscana-Umbria-Marche-Lazio-Abruzzo
    sud Molise-Campania-Basilicata-Puglia-Calabria-Sicilia
    Sardegna direi che è un po' a sè stante, a volte viene messa al sud a volte al centro.
    dicembre 1996: la perfezione
    febbraio 2012: l'apoteosi
    febbraio 2018: la sorpresa

  6. #16
    Vento forte
    Data Registrazione
    05/02/08
    Località
    Bernalda (Matera) - 130 m.s.l.m.
    Messaggi
    4,130
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Chissà perchè l'Emilia Romagna ci si ostina a collocarla sempre al Nord-est. Per me è nettamente Nord-ovest, almeno quasi tutta l'Emilia. La Romagna boh, non l'ho mai associata al Nord-est comunque, che personalmente identifico solo con le regioni del Triveneto.
    Molise è Sud a tutti gli effetti, così come la Liguria è pienamente Nord Italia. La Sardegna è... Sardegna!

  7. #17
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,972
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    Per me, e ripeto per me, una corretta ripartizione tra macro-regioni comprende le terre fin dove, anche parlando due dialetti diversi, ci si capisce comunque a vicenda... o dove comunque ci si mette solo pochi giorni per abituare il proprio orecchio a comprendere le differenti pronunce di vocaboli che comunque in buona parte già conosci.
    Nel caso del Sud, che sempre personalmente ritengo una macro-regione linguistica con grosse differenze socio-economiche al suo interno, la zona in questione riguarderebbe tutta la porzione della penisola situata al di sotto della linea immaginaria Ascoli-Frosinone. Troppe affinità linguistiche per non essere considerata un'unica macro-area... poi è pur vero, come già accennato prima, che il Sud più "puro", culturalmente parlando, esclude le zone più settentrionali di suddetta macro-regione (in parte, in buona parte, o quasi del tutto a seconda dei casi).
    La macroarea di cui parli è per una buona parte quella che adottò la lingua osca dal Tronto a Taranto ( lasciando fuori il Salento che ha una lingua di tipo siculo, ossia dove le vocali finali sono chiare).
    Allo stesso modo rimane fuori la metà meridionale della Calabria e tutta la Sicilia)
    Sul versante occidentale il confine sfumato tra l'area osca e quella umbro-laziale è oggi posizionato poco a sud di Frosinone ma un tempo era a nord di Roma ( che nel medioevo parlava un dialetto meridionale).
    La macroarea "umbra" comprende la parte settentrionale della provincia di Ascoli Piceno,le province di Fermo e Macerata, quasi tutta l'Umbria ,il centro nord del Lazio e la parte più occidentale dell'Abruzzo ai confini con il Lazio.
    Poi c'è la macroarea etrusca e più a nord quella celtica ove però il Veneto fa storia a se e non ha un dialetto gallo italico .
    Insomma le antiche lingue preromane nell'adottare il latino lo hanno fatto ognuna a modo suo e gli attuali dialetti sono un eco di quelle antiche lingue scomparse.

  8. #18
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,623
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    Chissà perchè l'Emilia Romagna ci si ostina a collocarla sempre al Nord-est. Per me è nettamente Nord-ovest, almeno quasi tutta l'Emilia. La Romagna boh, non l'ho mai associata al Nord-est comunque, che personalmente identifico solo con le regioni del Triveneto.
    Molise è Sud a tutti gli effetti, così come la Liguria è pienamente Nord Italia. La Sardegna è... Sardegna!
    Geograficamente però Termoli è alla latitudine di Roma, anche se tutti poniamo il Molise a sud

  9. #19
    Vento forte
    Data Registrazione
    05/02/08
    Località
    Bernalda (Matera) - 130 m.s.l.m.
    Messaggi
    4,130
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Geograficamente però Termoli è alla latitudine di Roma, anche se tutti poniamo il Molise a sud
    Pure il Nord-barese si trova alla stessa latitudine delle aree più meridionali del Lazio. Foggia più o meno alla stessa latitudine di Latina, i versanti settentrionali del Gargano addirittura di Roma... Nessuna zona del Molise, a parte una manciata di km quadrati, si trova a nord dello stesso Gargano.
    Geograficamente parlando sono al Sud tutti i territori a sud dalla linea Foggia-Latina. Incredibilmente vi farebbe parte per pochissimo anche Anzio che è in provincia di Roma, ma non Manfredonia, San Severo, il Gargano e tutti i suoi comuni che sono in provincia di Foggia. Ma è un calcolo matematico basato solo sulla distanza tra Predoi e Pachino, ovvero i due estremi dell'Italia (senza considerare Linosa e Lampedusa).
    Quindi sì, Molise è geograficamente Centro, ma i confini regionali sono tracciati in modo che parte dei loro territori sconfinano molto a Nord (Foggiano centro-settentrionale e un paio di comuni dell'estrema Campania settentrionale, che sono Centro Italia) o molto a Sud (almeno i 2/3 della provincia di Latina e una manciata di comuni del Frusinate, che sono Sud Italia).
    Ultima modifica di Julio; 09/11/2019 alle 01:21

  10. #20
    Bava di vento L'avatar di Meteo65
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (Bari)
    Età
    54
    Messaggi
    203
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: divisione geografica dell'italia....

    se consideriamo singolarmente i comuni capoluogo di provincia, o di regione, in rapporto alla latitudine, secondo me non la finiamo più, perchè è vero: Foggia e Roma sono alla medesima, ma Roma, è centro perchè il Lazio è centro Italia, come lo è anche l'Abruzzo del resto, mentre le Marche sono (o sarebbero) la prima regione dell'Italia settentrìonale lungo la costiera adriatica, come la Toscana lungo quella tirrenica. Ma anche Cagliari è pù o meno alla stessa latitudine di Bari, ma la Sardegna è, secondo me, più Centro che Sud nel suo insieme, vista la posizione geografica. Quindi, come dice anche marco85 più sopra, e io la vedo alla stessa maniera, sono le regioni nella loro interezza e posizione geografica ad essere considerate Nord, Centro o Sud, e non i singoli comuni di ognuna di queste.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •