Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 52
  1. #41
    Vento forte L'avatar di Stefano83
    Data Registrazione
    08/11/07
    Località
    Galàtone (LE)
    Età
    34
    Messaggi
    3,796
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: UEFA Nations League 2018-2019

    In ottica Nazionale stasera ha seriamente impressionato Barella, un futuro campione a mio avviso. Gran quantità di lanci in velocità e soprattutto precisi, alla Pirlo senza alcuna esagerazione, ma anche utile a volte come palle recuperate. Una conclusione di prima (il palo) con una coordinazione in velocità micidiale.
    Almeno una buona notizia nella mediocrità generale.

    Il mio sito: Meteosts

    Reti: MNW - WU - Sup.

    Webcams


    "Colui che segue la folla non andrà mai più lontano della folla. Colui che va da solo sarà più probabile che si troverà in luoghi dove nessuno è mai arrivato" ​(Albert Einstein)

  2. #42
    Uragano L'avatar di zione
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Sondrio 290 m. (SO)
    Età
    49
    Messaggi
    46,467
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: UEFA Nations League 2018-2019

    Citazione Originariamente Scritto da Cris1981 Visualizza Messaggio
    Da noi, come tu stesso mi confermi, ognuno fa di testa sua o sbaglio?
    Da quello che ho potuto vedere io non e' proprio cosi' o meglio, cambia la "gestione" dei bambini/ragazzi a volte.

    Intendo dire, ci sono scuole che tendono quasi a "separare" quasi da subito quelli diciamo piu' bravi e non, creando insomma un gruppo di "elite" e altri di seconde scelte....

    Altre invece tendono piu' a privilegiare l'aspetto "umano", il gruppo comunque a prescindere dalle singole capacita' dei giocatori.

    Giusto ? Sbagliato ?

    Onestamente posso dare solo un parere personale e nulla piu', ovvero che forse come sempre la verita' sta nel mezzo: ma forse e' utopia.....



    Fabio Pozzoni (Socio Fondatore MeteoNetwork)

    I miei dati Meteo in real time su MyMnwPro, CML e WU

    E' meglio essere ottimisti ed aver torto piuttosto che pessimisti ed aver ragione Albert Einstein
    ______________________________
    Ciao Alessandro......

  3. #43
    Bava di vento L'avatar di paoloneb
    Data Registrazione
    29/10/08
    Località
    Concorezzo (MB)
    Età
    52
    Messaggi
    175
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: UEFA Nations League 2018-2019

    Io sono abbastanza convinto che sia una cosa piuttosto ciclica, credo che i problemi di smatphone, play station, computer, ecc. li abbiano anche in Belgio, Francia, Spagna, Croazia e che non tutte queste nazioni abbiano nei confronti dei giovani una cultura calcistica tanto superiore a quella italiana. Il problema è che abbiamo in corso una generazione senza fuoriclasse, come del resto succede anche in un altro paese sparito dalle alte vette: l'Olanda

  4. #44
    Burrasca L'avatar di Cris1981
    Data Registrazione
    23/01/07
    Località
    Venaria
    Messaggi
    5,309
    Menzionato
    75 Post(s)

    Predefinito Re: UEFA Nations League 2018-2019

    Un raggio di luce la prestazione di ieri sera
    "Racing is life. Anything that happens before or after is just waiting" - Steve McQueen // 11/04/2018 ** 10/07/2018

  5. #45
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    455
    Menzionato
    69 Post(s)

    Predefinito Re: UEFA Nations League 2018-2019

    Bella partita ieri, l'Italia ha mostrato gioco spumeggiante come non si vedeva da tanto tempo e la Polonia è stata schiacciata per tutta la partita. Abbiamo evitato la retrocessione e già questo è un risultato. Manca un po' di lucidità in fase conclusiva ma credo che ci si possa lavorare.

    Dopo le prime partite avevo detto che la squadra complessivamente mi piaceva come atteggiamento e come potenziale tecnico ma che mancavano giocatori di qualità a centrocampo. Si può dire che li abbiamo trovati, il ritorno di Verratti e l'ingresso di Barella ci danno un centrocampo con un tasso tecnico da nazionale di prima fascia. Bravo e coraggioso Mancini a metterli in campo tutti e tre insieme.
    Sono curioso di vedere come se la caveranno contro squadre che hanno più sostanza a centrocampo, l'assenza di un vero mediano forte in fase di interdizione potenzialmente può aprire qualche vulnerabilità in più in fase difensiva.

    Ancora la squadra è un cantiere aperto ma credo che ci sia una ottima base su cui lavorare, se poi spuntasse fuori una vera punta con l'istinto del gol questa squadra qualche soddisfazione ce la può dare.

  6. #46
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    455
    Menzionato
    69 Post(s)

    Predefinito Re: UEFA Nations League 2018-2019

    Mi era sfuggita la bella discussione sui problemi del calcio italiano, ottimi contributi da @Cris1981 e @zione.
    Io tendenzialmente sono più d'accordo con Zione, è importante avere degli spazi per giocare a calcio quotidianamente al di fuori della scuola calcio (spazi che ad esempio dove vivo adesso a Roma non ci sono), ma per la crescita tecnica contano fino ad un certo punto.

    Questa è una cosa che ho vissuto anche personalmente, io a 8-10 anni ero bravino, giocavo nella squadra di paese ma ero seguito con interesse dal Parma Calcio. Poi ho scelto (anche su spinta familiare) di rimanere nella squadra di paese, un po' per l'impegno in termini di tempo di andare a giocare a 25 Km da casa e un po' perché volevo divertirmi più che coltivare una carriera.
    Solo dopo alcuni anni mi sono reso conto che con un paio di allenatori scarsi ero rimasto drammaticamente indietro dal punto di vista tecnico (quando ho ritrovato un allenatore accettabile ho imparato tantissimo in un solo anno). Giocavo a calcio tutti i giorni con gli amici e tre volte la settimana con la squadra, ma certe cose se non te le insegnano è difficile acquisirle.

    Non ho nemmeno apprezzato i giocolieri fini a se stessi, il gioco-spettacolo da strada non serve a niente quando giochi sul serio e gli aspetti tecnici importanti nelle scuole calcio vengono curati molto bene. Se c'è stato uno scadimento degli allenatori è più facile che sia stato nelle squadrette di quartiere o di paese come quella in cui giocavo io, che prendono i bambini più piccoli anche quando non hanno una famiglia alle spalle che li spinge verso le società migliori ma dove gli osservatori vanno comunque a pescare i bambini più dotati per indirizzarli su percorsi più formativi. Quindi alla fine le scuole calcio serie finiscono a lavorare su una base più ristretta (che già è ristretta dalla demografia, le coorti recenti sono molto più piccole di quelle degli anni 70-80).

    Ma comunque secondo me i problemi più grossi in Italia arrivano nella fascia di età successiva, in cui si rincorrono molto i risultati, si infarciscono di stranieri già le squadre primavera, quando anche emerge qualcuno di più bravo c'è timore a buttarli nella mischia troppo giovane e la crescita dei giovani si ferma perché marciscono in panchina o in squadre minori (possibile che Lazzari fosse nei dilettanti fino a poco tempo fa e sia salito solo per caso? Non sarà un fenomeno, ma in serie A non sfigura). Bisogna avere il coraggio e far giocare i ragazzi giovani anche a 18-20 anni, anche in nazionale se si vuole costruire un nuovo ciclo bisogna partire dai buoni risultati U21 degli ultimi anni e non disperdere i talenti che evidentemente ci sono.

    Un altro tema molto rilevante è il tema della gestione umana e psicologica dei ragazzi. A partire da Cassano in poi c'è stata una sequenza preoccupante di giovani di grande talento che si sono persi per motivi diversi da quelli tecnici, perché si sono montati la testa o perché hanno pensato di essere arrivati e si sono seduti sui loro primi successi (Raiola per me è una sciagura del nostro calcio). Nei paesi che stanno raccogliendo i maggiori successi le giovanili lavorano a tutto tondo sulla crescita dei ragazzi, inclusa la scuola. Se non si insegna ad avere una mentalità vincente la tecnica non serve.
    Ultima modifica di snowaholic; 15/10/2018 alle 11:05

  7. #47
    Uragano L'avatar di zione
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Sondrio 290 m. (SO)
    Età
    49
    Messaggi
    46,467
    Menzionato
    40 Post(s)

    Predefinito Re: UEFA Nations League 2018-2019

    Ieri sera finalmente una bella prestazione della nazionale, seppur ci sia da capire dove inizino i ns meriti ma soprattutto i demeriti di questa Polonia, francamente poca cosa......

    Ma tant'e', serviva una "scossa" all'ambiente con finalmente un risultato positivo e cosi' e' stato: bene cosi' !

    Nello specifico, mi sono piaciuti assai i fraseggi nello "stretto" che spesso si sono resi protagonisti i ns giocatori: prova questo non solo di tecnica ma anche di una sorta di "consapevolezza" dei propri mezzi, e la cosa non e' da poco....

    Poi certo, personalmente Bernardeschi quasi come punta centrale non riesco proprio a "vederlo" e, pur avendo fatto una bella partita lo juventino non e' certo il classico attaccante, diversamente quel goal di testa solo davanti alla porta non lo avrebbe sbagliato...

    Personalmente farei sempre giocare li' in mezzo una punta "vera", con al limite Berna ma anche Insigne (o al limite Chiesa) ai lati, ovvero un attacco forse piu' "vero" insomma.

    Mi e' anche piaciuta, pur con qualche "solita" sbavatura, anche la prova di Verratti: finalmente personalita' e gioco anche a favore della squadra, non solo fine a se stessa, come invece spesso e' capitato di vedere in passato.

    Insomma, come gia' scritto dal buon Cris finalmente qualche raggio di luce ieri sera, dopo davvero troppe prove opache: ora c'e' da dare una conferma con la sfida contro il Portogallo, una squadra sicuramente con piu' qualita' rispetto agli avversari di ieri sera.



    Fabio Pozzoni (Socio Fondatore MeteoNetwork)

    I miei dati Meteo in real time su MyMnwPro, CML e WU

    E' meglio essere ottimisti ed aver torto piuttosto che pessimisti ed aver ragione Albert Einstein
    ______________________________
    Ciao Alessandro......

  8. #48
    Burrasca L'avatar di Cris1981
    Data Registrazione
    23/01/07
    Località
    Venaria
    Messaggi
    5,309
    Menzionato
    75 Post(s)

    Predefinito Re: UEFA Nations League 2018-2019

    Il problema punta sarà un problemino non facile da risolvere.
    Tante belle cose a centrocampo, tanto possesso alla "spagnola"; ma appena si arrivava al limite...da mettersi le mani tra i capelli!

    Immobile ha dalla sua certi numeri ma sembra un ataccante poco adatto al nuovo "vestito".
    Lui che verticalizza..mmm..

    Lasagna ha fatto bene grazie alla capocciata ma di fatto è ancora da capire.

    Per me l'unico attaccante che ad oggi può avere possibilità resta Belotti.
    Ma attraversa una fase grigiotta da diverso tempo.

    Balotelli, Zaza e chi altro volete non mi sembrano esattamente ideali.

    Insigne si sta trasformando grazie al gioco fatto al Napoli ma sinceramente mi sembra presto per chiedergli un ruolo da punta pure in nazionale. Deve ancora affinare delle cose nel suo club, figurarsi fuori da esso...
    In azzurro continuo a vederlo meglio nel vecchio ruolo, quello 2017 per intenderci...più laterale.

    Per il resto non vedo grande scelta
    "Racing is life. Anything that happens before or after is just waiting" - Steve McQueen // 11/04/2018 ** 10/07/2018

  9. #49
    Responsabile sviluppo software MeteoNetwork L'avatar di The Ramandolo Man
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Udine
    Età
    38
    Messaggi
    3,188
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: UEFA Nations League 2018-2019

    Citazione Originariamente Scritto da Cris1981 Visualizza Messaggio

    Lasagna ha fatto bene grazie alla capocciata ma di fatto è ancora da capire.

    Lasagna per come gioca nell'udinese QUESTO ANNO al momento non è che sta facendo molto . Ha sbagliato cose davanti alla porta da solo . Se giocasse come l'anno scorso allora è un bel giocatore . E' molto veloce , tanto veloce . Forse nell'udinese non ha un compagno degno di aiutarlo . vedremo se torna con l'italia
    Ho dovuto cambiare la macchina e la ragazza : una succhiava troppo e una troppo poco e aggiungo ..
    Stazione Meteo Urbana Udine Sud . Lacrosse 2300 in schermo ventilato 24h autocostruito http://ramandolo.homeunix.net/

  10. #50
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    455
    Menzionato
    69 Post(s)

    Predefinito Re: UEFA Nations League 2018-2019

    Secondo me anche senza una vera punta si può fare meglio di quello che abbiamo visto in questi giorni, qualche gol da Chiesa, Bernardeschi e Insigne me lo aspetto. Dopotutto abbiamo vinto un mondiale in cui il capocannoniere era Materazzi con due gol. Per adesso io sono contento così, in particolare per la crescita di Barella che non mi sarei aspettato di trovare già pronto a questi livelli così presto, anche se le premesse c'erano.

    Per il futuro certamente una prima punta farebbe comodo ed è difficile capire chi potrebbe coprire questo ruolo. Un prospetto interessante potrebbe essere Kean, qualcuno ha avuto modo di vederlo giocare di recente? Sta facendo solo gran panchina?

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •