Pagina 18 di 32 PrimaPrima ... 8161718192028 ... UltimaUltima
Risultati da 171 a 180 di 313
  1. #171
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    36
    Messaggi
    28,475
    Menzionato
    157 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Situazione in Nord Atlantico.
    Tre stazioni analizzate: Narsarsuaq (Groenlandia meridionale), Keflavikflugvollur (Islanda sud-occidentale) e Bellmullet (Irlanda occidentale). Le stazioni più affacciate sul Nord Atlantico disponibili su Meteociel.
    Peccato per la stazione groenlandese che ha i dati disponibili solo dal 2000.

    Ad ogni modo eccole a confronto: temperatura media annua

    Annua.png

    Scusate che non c'è la didascalia, ma si capisce: la più fredda è Narsarsquaq, quella di mezzo è Keflavik e la più calda è Belmullet.

    Nel caso della stazione groenlandese, purtroppo, non ci sono abbastanza dati per capire che andamento abbia... Per Keflavik possiamo notare che, dopo un deciso aumento termico tra gli anni '90 e '00, la temperatura è rimasta pressochè invariata dal 2010.. sembra addirittura abbia subito una leggerissima (appena percettibile) flessione.
    Per l'Irlanda situazione diversa rispetto all'Islanda: un leggero e costante aumento praticamente da fine anni '80 fino a fine anni '00, poi un lieve calo termico ed infine un nuovo aumento consistente.

    Sarà fondamentale questo biennio 2024-2025 per capire se effettivamente c'è qualcosa che sta cambiando o no.
    Se riesco procedo con i confronti stagionali.
    Ultima modifica di Lou_Vall; 28/03/2024 alle 15:58
    Lou soulei nais per tuchi

  2. #172
    Uragano L'avatar di simo89
    Data Registrazione
    31/08/05
    Località
    Rivalta (RE) 96 mslm
    Età
    35
    Messaggi
    22,167
    Menzionato
    78 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Situazione in Nord Atlantico.
    Tre stazioni analizzate: Narsarsuaq (Groenlandia meridionale), Keflavikflugvollur (Islanda sud-occidentale) e Bellumat (Irlanda occidentale). Le stazioni più affacciate sul Nord Atlantico disponibili su Meteociel.
    Peccato per la stazione groenlandese che ha i dati disponibili solo dal 2000.

    Ad ogni modo eccole a confronto: temperatura media annua

    Annua.png

    Scusate che non c'è la didascalia, ma si capisce: la più fredda è Narsarsquaq, quella di mezzo è Keflavik e la più calda è Bellumat.

    Nel caso della stazione groenlandese, purtroppo, non ci sono abbastanza dati per capire che andamento abbia... Per Keflavik possiamo notare che, dopo un deciso aumento termico tra gli anni '90 e '00, la temperatura è rimasta pressochè invariata dal 2010.. sembra addirittura abbia subito una leggerissima (appena percettibile) flessione.
    Per l'Irlanda situazione diversa rispetto all'Islanda: un leggero e costante aumento praticamente da fine anni '80 fino a fine anni '00, poi un lieve calo termico ed infine un nuovo aumento consistente.

    Sarà fondamentale questo biennio 2024-2025 per capire se effettivamente c'è qualcosa che sta cambiando o no.
    Se riesco procedo con i confronti stagionali.
    Molto interessante questo confronto, grande che sei andato a cercare i dati. Sarebbe interessante vedere anche quelli di alcune stazioni delle Azzorre, che sono diventati un po' l'epicentro di un sacco di depressioni quantomeno inusuali fino a una decina di anni fa.

    Così, a me pare di notare un incancrenimento di sinottiche post-2022 che ha esacerbato ancora di più un trend già in atto da dopo il 2014 e che non so cosa vuol dire, però mi sta rimanendo impresso.
    Non so se c'entra qualcosa con l'AMOC oppure no, ma ho la sensazione che qualcosa di inusuale stia succedendo, non so ancora in quale direzione

  3. #173
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    36
    Messaggi
    28,475
    Menzionato
    157 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da simo89 Visualizza Messaggio
    Molto interessante questo confronto, grande che sei andato a cercare i dati. Sarebbe interessante vedere anche quelli di alcune stazioni delle Azzorre, che sono diventati un po' l'epicentro di un sacco di depressioni quantomeno inusuali fino a una decina di anni fa.

    Così, a me pare di notare un incancrenimento di sinottiche post-2022 che ha esacerbato ancora di più un trend già in atto da dopo il 2014 e che non so cosa vuol dire, però mi sta rimanendo impresso.
    Non so se c'entra qualcosa con l'AMOC oppure no, ma ho la sensazione che qualcosa di inusuale stia succedendo, non so ancora in quale direzione
    Così a colpo d'occhio (guardando proprio il grafico da lontano!) verrebbe da dire che, nel Nord Atlantico, nel suo settore settentrionale le temperature sono stazionarie, mentre nel settore centro-settentrionale sono in deciso aumento.
    Dovrei trovare qualche dato della Norvegia atlantica più settentrionale (zona Bodo-Narvik-Tromsoe) e soprattutto zona Ebridi e FarOer, ma non trovo dati purtroppo: ci aiuterebbe ad avere un quadro più completo.
    Sulle Azzore invece direi che non c'entrano propriamente con l'AMOC, o sbaglio? Troppo basse di latitudine e troppo ad E, secondo me non beccano il flusso di risalita caldo classico della Corrente del Golfo
    Lou soulei nais per tuchi

  4. #174
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    23,939
    Menzionato
    980 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Conte Visualizza Messaggio
    Perdonate la domanda probabilmente molto banale.....ma se il NA andrà raffreddandosi non si assisterà poi alla formazione di HP di blocco in quella zona con conseguenti flussi di aria polare/artica piuttosto fredda sull'Europa centrale?
    Dipende da che parte si raffredda, perchè se lo fa solo il settore occidentale del Nord Atlantico (come accade negli ultimi mesi) allora i blocchi sono troppo occidentali, nell'Atlantico orientale abbiamo depressioni (quelle che vediamo troppo spesso tra Azzorre e Portogallo) e qui siamo sotto anticicloni o richiami miti.

    Posto che comunque si tratta di tendenze, quindi al massimo si può affermare che un Atlantico più freddo favorisce termodinamicamente blocchi anticiclonici, ma non è detto che questi siano la regola.

  5. #175
    Vento forte L'avatar di japigia
    Data Registrazione
    27/05/14
    Località
    Mola di Bari
    Messaggi
    3,556
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Ormai il nord Atlantico si può dire ha quasi raggiunto la media
    IMG_3271.png

  6. #176
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    2,487
    Menzionato
    479 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da simo89 Visualizza Messaggio
    Immagine


    La cosa che mi colpisce di questa carta, è che le anomalie negative principali in Atlantico sono proprio dove, teoricamente, dovrebbe scorre il flusso principale e più caldo della CdG.

    Ora, lungi da me dal voler dire che siamo davvero al punto di rottura, però questa coincidenza è piuttosto singolare. Sicuramente andrà monitorato bene nei prossimi mesi/anni.
    Io eviterei di utilizzare le SSTA per valutazioni sull'AMOC, nel breve termine dipendono principalmente dai pattern atmosferici e anche le anomalie attuali riflettono l'assetto circolatorio degli ultimi mesi.

    Se guardiamo al contenuto di calore troviamo una chiara impronta di rallentamento dell'AMOC, con una forte anomalia positiva al largo degli USA (zona in cui il rallentamento AMOC si traduce in un indebolimento ed una deviazione verso est della corrente del Labrador che porta acqua fredda e poco salina da nord) ma anche un importante bolla calda a sud-ovest dell'Islanda, in una zona che nello scorso decennio si era notevolmente raffreddata.



    Per ora non ci sono segnali chiari di un rallentamento eccezionale della circolazione meridionale nord atlantica, posto che di eventi di rallentamento ne sono avvenuti anche in passato (quello di fine anni 60 fu imponente) e che un rallentamento medio è comunque atteso come conseguenza del riscaldamento globale, l'ipotesi di blocco è molto più drastica.

  7. #177
    Tempesta violenta L'avatar di Fabry18
    Data Registrazione
    23/02/06
    Località
    Tagliacozzo (AQ)
    Messaggi
    13,788
    Menzionato
    44 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Io eviterei di utilizzare le SSTA per valutazioni sull'AMOC, nel breve termine dipendono principalmente dai pattern atmosferici e anche le anomalie attuali riflettono l'assetto circolatorio degli ultimi mesi.

    Se guardiamo al contenuto di calore troviamo una chiara impronta di rallentamento dell'AMOC, con una forte anomalia positiva al largo degli USA (zona in cui il rallentamento AMOC si traduce in un indebolimento ed una deviazione verso est della corrente del Labrador che porta acqua fredda e poco salina da nord) ma anche un importante bolla calda a sud-ovest dell'Islanda, in una zona che nello scorso decennio si era notevolmente raffreddata.

    Immagine


    Per ora non ci sono segnali chiari di un rallentamento eccezionale della circolazione meridionale nord atlantica, posto che di eventi di rallentamento ne sono avvenuti anche in passato (quello di fine anni 60 fu imponente) e che un rallentamento medio è comunque atteso come conseguenza del riscaldamento globale, l'ipotesi di blocco è molto più drastica.
    Ma noi si punta a quella.L'AMOC e i recenti studi a riguardo


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    No spoken word....Just a scream

    stazione meteo di casa: https://www.wunderground.com/dashboard/pws/ITAGLI6

  8. #178
    Vento fresco
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    37
    Messaggi
    2,487
    Menzionato
    479 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Fabry18 Visualizza Messaggio
    Ma noi si punta a quella.L'AMOC e i recenti studi a riguardo


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Attenti a quello che desiderate, potrebbe avverarsi...

  9. #179
    Tempesta violenta L'avatar di Fabry18
    Data Registrazione
    23/02/06
    Località
    Tagliacozzo (AQ)
    Messaggi
    13,788
    Menzionato
    44 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Attenti a quello che desiderate, potrebbe avverarsi...
    Scherzando ti dico magari ci cascaL'AMOC e i recenti studi a riguardo
    In maniera seria credo che ormai la situazione sia fuori controllo e quindi si è anche una possibilità e in tempi che nemmeno noi ci aspettiamo.
    Detto questo l’ipcc ha sempre tenuto in considerazione il blocco dell’amoc ma mitigata dal riscaldamento che lo precede..vedremo


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    No spoken word....Just a scream

    stazione meteo di casa: https://www.wunderground.com/dashboard/pws/ITAGLI6

  10. #180
    Vento forte
    Data Registrazione
    24/04/05
    Località
    savignano s/p formic
    Età
    63
    Messaggi
    3,643
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    anomalia fredda, dove scorre la CDG
    -16,1 il 6 e il 14/02/2012 +41,1 il 04/08/2017
    www.meteosystem.com/stazioni/savignanosulpanaro/

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •