Pagina 7 di 32 PrimaPrima ... 5678917 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 320
  1. #61
    Vento forte L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    31
    Messaggi
    3,506
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Per valutare l’AMOC devi valutare anche la salinità degli oceani, non solo la temperatura, e se la esamini la salinità è in calo notevole in tutto il nord Atlantico (e questo nonostante teoricamente il riscaldamento del mare dovrebbe aumentarla).
    L’effetto della temperatura potrebbe essere mascherato dall’effetto serra che comunque riscalda il mare, ma meno di quanto potrebbe accadere.
    Rimuovere il segnale del GW non è facilissimo, ma è proprio perché c’è la sovrapposizione di quest’ultimo che diviene difficile leggere lo stato dell’AMOC e che è possibile che vada esattamente in quella maniera.
    Potrebbe essere dunque che la velocità di avvicinamente al punto critico sia sottostimata? In effetti uno degli studi diceva proprio quello.

    Appena prima dei materiali e metodi c'è scritto ''as also the present-day background climate state and the climate change forcing are different than in our simulations, the real present-day AMOC may be much closer to its tipping point than in the simulations shown here''.

    Non mi ricordo più qual è però, se quello di luglio 2023 o l'ultimo, di febbraio.

  2. #62
    Vento forte L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV)
    Età
    31
    Messaggi
    3,506
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Porano444 Visualizza Messaggio
    Interessante discussione.
    Siamo in un periodo decisamente anomalo e caldo per quanto ci riguarda. Stiamo vivendo condizioni sul nostro comparto decisamente estreme al netto del contesto termico globale (GW), al netto delle indicazioni degli indici (status del vortice), al netto dei cicli oceanici ( Enso + / - ).
    E' evidente che oggi si è "rotto qualcosa" sulla circolazione in area atlantica che impatta enormemente sul nostro comparto. E questo al netto del GW.
    Dobbiamo pensare agli esiti della mutazione delle temperature come a degli sbalzi circolatori e e termici che avvengono in modo non lineare.
    Parimenti l'AMOC e le sue variazioni potrebbero innescare un feedback sulle temperature anche in assenza di "spie" che ne possano far presagire l'inizio.
    Insomma il sistema è non lineare e noi ne stiamo sperimentando le conseguenze con questo "click" sul nostro comparto.

    Difficilissimo fare previsioni o tendenze
    Risposta al punto 1: spero che questo casino non l'abbia fatto la sola, drastica riduzione dei solfati emessi dalle navi, sennò le brucio

    Risposta al punto 2 e 3: concordo, noto che un sacco di volte le condizioni sono cambiate nella maniera più improvvisa possibile, spesso anche senza un anticipo da parte delle temperature globali (quantomeno riguardo agli inverni).
    Penso ad esempio al 2013/14, piovuto dal nulla da un bilancio termico ancora incollato a quello dei Duemila.
    Penso al 2006/07, idem: nessuna differenza globale col 2005/06, che fin là ci suggeriva la prosecuzione di inverni molto freddi e nevosi a oltranza.
    Penso anche al ''perno'' anni '60/'70, che nel giro di un capodanno (gennaio 1970) fece passare gli inverni da compilation di ondate da nordest a compilation di ventate provenienti dalla parte opposta, il tutto con una situazione termica globale pressoché uguale dal 1960 al 1975.

    Per ricollegarmi all'AMOC, ritengo appunto estremamente possibile che non vi sia alcuna avvisaglia prima del collasso, sono sempre più propenso a crederlo indipendentemente dal funzionamento ad interruttore di tale meccanismo.

  3. #63
    Uragano L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    15,849
    Menzionato
    143 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Comunque a sto punto le proiezioni non lasciano molto spazio alla fantasia:
    O un mondo sempre più bollente con le medie latitudini condannate ad una tropicalizzazione spinta o un tracollo da PEG o anche peggio
    Entrambe rappresenterebbero e comporterebbero problematiche socio economiche di portata inimmaginabili
    Aggiungo in merito alla velocità: nessuno penso si aspettasse una accelerazione del gw di questa portata come quanto avvenuto negli ultimi 5 anni per cui che il collasso dell'AMOC possa avvenire senza avvisaglie ci può anche stare...e nonnso se sia una buona cosa.

  4. #64
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    24,020
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Comunque a sto punto le proiezioni non lasciano molto spazio alla fantasia:
    O un mondo sempre più bollente con le medie latitudini condannate ad una tropicalizzazione spinta o un tracollo da PEG o anche peggio
    Entrambe rappresenterebbero e comporterebbero problematiche socio economiche di portata inimmaginabili
    Aggiungo in merito alla velocità: nessuno penso si aspettasse una accelerazione del gw di questa portata come quanto avvenuto negli ultimi 5 anni per cui che il collasso dell'AMOC possa avvenire senza avvisaglie ci può anche stare...e nonnso se sia una buona cosa.
    In realtà le cose vanno proprio secondo le stime, anzi forse andavano leggermente (di decimi) meno drastiche fino a poco fa, da cui l'impressione recente di una brusca accelerazione.

  5. #65
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    24,020
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Potrebbe essere dunque che la velocità di avvicinamente al punto critico sia sottostimata? In effetti uno degli studi diceva proprio quello.

    Appena prima dei materiali e metodi c'è scritto ''as also the present-day background climate state and the climate change forcing are different than in our simulations, the real present-day AMOC may be much closer to its tipping point than in the simulations shown here''.

    Non mi ricordo più qual è però, se quello di luglio 2023 o l'ultimo, di febbraio.
    Il problema è che non si sa nemmeno se ci sia e a che livello si collochi questo punto critico, è una conclusione molto recente che possa esistere perchè fino a qualche anno fa si ritenevano molto scarse le probabilità di un collasso dell'AMOC perchè sarebbero serviti grossi volumi immessi nell'arco di mesi, non di decenni.

  6. #66
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    2,437
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Aggiungerei il fatto che almeno per ora al netto dell'impennata delle temperature a livello globale, l'artico sta tenendo abbastanza bene e gli aumenti si sono concentrati ai tropici e medie latitudini...per ora.

  7. #67
    Vento fresco L'avatar di gianni56
    Data Registrazione
    25/03/08
    Località
    Castel d'Ario MN
    Messaggi
    2,555
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Aggiungerei il fatto che almeno per ora al netto dell'impennata delle temperature a livello globale, l'artico sta tenendo abbastanza bene e gli aumenti si sono concentrati ai tropici e medie latitudini...per ora.
    e questo perché si è incrementato il fenomeno di una circolazione circumpolare più chiusa ed isolata, il gradiente meridionale ora è maggiormente in mano alle aree subtropicali che dinamicamente diventano sempre più coriacee e resistenti, e ci troviamo di fronte a celle emisferiche sempre più ermeticamente sigillate, con quella di Hadley che però si sta alzando e guadagnando spazio verso nord, comprimendo il getto circumpolare e aumentandone la vorticità
    Stanco delle solite proposte di climatizzazione? delle solite marche e dei soliti prezzi? Opta per MCS!! una garanzia per tutti gli ambienti, anche nel garage nuoterai nel fresco. MCS, il fresco più conveniente per la tua estate!

  8. #68
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    2,437
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da gianni56 Visualizza Messaggio
    e questo perché si è incrementato il fenomeno di una circolazione circumpolare più chiusa ed isolata, il gradiente meridionale ora è maggiormente in mano alle aree subtropicali che dinamicamente diventano sempre più coriacee e resistenti, e ci troviamo di fronte a celle emisferiche sempre più ermeticamente sigillate, con quella di Hadley che però si sta alzando e guadagnando spazio verso nord, comprimendo il getto circumpolare e aumentandone la vorticità
    Certo, però questo potrebbe essere un fenomeno periodico,come tra il 2003 e il 2014 quando sono prevalsi scambi meridiani, mentre prima ancora un tipo di circolazione più chiusa e con pochi scambi, al netto del GW naturalmente.

  9. #69
    Uragano L'avatar di burian br
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    29
    Messaggi
    24,020
    Menzionato
    982 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Aggiungerei il fatto che almeno per ora al netto dell'impennata delle temperature a livello globale, l'artico sta tenendo abbastanza bene e gli aumenti si sono concentrati ai tropici e medie latitudini...per ora.
    In che senso tiene bene? Io vedo un Artico che si è scaldato parecchio rispetto alle medie latitudini.

  10. #70
    Vento fresco
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    2,437
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: L'AMOC e i recenti studi a riguardo

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Comunque a sto punto le proiezioni non lasciano molto spazio alla fantasia:
    O un mondo sempre più bollente con le medie latitudini condannate ad una tropicalizzazione spinta o un tracollo da PEG o anche peggio
    Entrambe rappresenterebbero e comporterebbero problematiche socio economiche di portata inimmaginabili
    Aggiungo in merito alla velocità: nessuno penso si aspettasse una accelerazione del gw di questa portata come quanto avvenuto negli ultimi 5 anni per cui che il collasso dell'AMOC possa avvenire senza avvisaglie ci può anche stare...e nonnso se sia una buona cosa.
    Considerando i 2 scenari, direi che lo spazio c'è! Ma personalmente credo che sta storia della AMOC resterà appunto nello spazio della fantasia ancora per molto tempo...Stiamo confrontando un evento di dimensioni gigantesche come lo scioglimento della calotta della Laurentide con un ipotetico scioglimento della calotta groenlandese, molto più a nord e ad un tasso credo non paragonabile.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •