Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 59
  1. #41
    Uragano L'avatar di zione
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Sondrio 290 m. (SO)
    Età
    50
    Messaggi
    46,533
    Menzionato
    47 Post(s)

    Predefinito Re: Il giardino delle Alpi -Alpengarten- (nivometria)

    Citazione Originariamente Scritto da il buon Neofita Visualizza Messaggio
    Graaande prova Zietto!!
    Adesso so come sistemare quei 23cm di Bolzano che mi sono stati inviati via mail e che l'APAT segna ad Ora come 15cm.

    Grazie mille!

    Fu in effetti a vedere così, una saccagna non da poco.
    Immagine


    Ci son dati eclatanti: a Bressanone, Fortezza e Vipiteno e Brunico caddero 50cm!
    Dobbiaco in una botta 60cm!
    Ad W 45cm a Silandro capoluogo della secchissima V.Venosta!!!! Pazzesco!!!!!!!!
    Merano 31cm.
    A scendere dalla V.d'Adige in effetti è un calando fino ad arrivare a Salorno con 1-2cm.


    Grazie Fabio!!


    Anche qui, nella "arida" alta valle, fece una nevicata a dir poco clamorosa con 60-80 cm (mi pare) pure nella conca di Bormio, credo la maggior nevicata in loco forse da decenni a questa parte !



    Fabio Pozzoni (Socio Fondatore MeteoNetwork)

    I miei dati Meteo in real time su MyMnwPro, CML e WU

    E' meglio essere ottimisti ed aver torto piuttosto che pessimisti ed aver ragione Albert Einstein
    ______________________________
    Ciao Alessandro......

  2. #42
    Uragano L'avatar di Heinrich
    Data Registrazione
    21/04/08
    Località
    Bolzano
    Età
    28
    Messaggi
    16,956
    Menzionato
    27 Post(s)

    Predefinito Re: Il giardino delle Alpi -Alpengarten- (nivometria)

    Citazione Originariamente Scritto da zione Visualizza Messaggio


    Anche qui, nella "arida" alta valle, fece una nevicata a dir poco clamorosa con 60-80 cm (mi pare) pure nella conca di Bormio, credo la maggior nevicata in loco forse da decenni a questa parte !

    Ascolta, se non t'è di troppo peso, riusciresti a postarmi tutte le nevicate avute con sfondamenti da NW-N-NE?
    Perchè a rintracciare i singoli eventi meteo m'è impossibile ed è una faticaccia estrema, se hai già qualche data così restringo il campo sarebbe solo meglio.
    Perchè l'elenco l'ho prolungato fino al '90.
    Tra poco appena è finito lo carico su.


    Ci sarebbe inoltre da soffermarsi molto sul discorso eliofania ed irraggiamento che sono durante primavera ed estate, molto alti e determinano la crescita di una flora differente dai restanti fondovalli alpini.

    -ulivi
    -fichi
    -cipressi
    -fichi d'india
    -vigneti a terrazza

    Sono una flora tipica dell'ambiente sub-mediterraneo come il Garda. Eppure si ritrovano anche qui, mescolati però ad un'altra flora molto differente che è quella alpina.
    Cedro, abete, pino (non marittimo), con olmi e faggi et consimilia varia.
    Parlo di cose scomode: tipo ciglia negli occhi, vecchine alla guida o quando sbagli col sale...



  3. #43
    Uragano L'avatar di Heinrich
    Data Registrazione
    21/04/08
    Località
    Bolzano
    Età
    28
    Messaggi
    16,956
    Menzionato
    27 Post(s)

    Predefinito Re: Il giardino delle Alpi -Alpengarten- (nivometria)

    Insomma non che abbiano fatto così tanto schifo gli anni '90 ecco.





    1994/1995


    18/19-dic. -- 12cm
    12-genn. - 1cm
    19/20-genn. 10cm
    22-genn. - 2.5cm
    8-mar. - 0.5cm

    tot.: 26cm


    1993/1994

    7-dic. - 0.5cm
    11-dic. -- 0.5cm
    14-dic. - 1cm
    24-dic. - 20cm
    1-genn. - 20cm
    4-genn. - 10cm
    28-genn. - 3.5cm

    tot.: 55.5cm


    1992/1993

    7-dic. -- 6cm

    tot.: 6cm



    1991/1992

    15-nov. -- 1.5cm
    17-dic. -- 0.5cm
    18-dic. - 1cm
    21-dic. - 23cm

    tot.:26cm


    1990/1991

    25-nov. - 6.5cm
    9/10-dic. - 13cm
    26-dic. - 2.5cm
    7-febbr. - 9cm
    10-febbr. - 22cm

    tot.: 53cm
    Parlo di cose scomode: tipo ciglia negli occhi, vecchine alla guida o quando sbagli col sale...



  4. #44
    Uragano L'avatar di zione
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Sondrio 290 m. (SO)
    Età
    50
    Messaggi
    46,533
    Menzionato
    47 Post(s)

    Predefinito Re: Il giardino delle Alpi -Alpengarten- (nivometria)

    Citazione Originariamente Scritto da il buon Neofita Visualizza Messaggio
    Ascolta, se non t'è di troppo peso, riusciresti a postarmi tutte le nevicate avute con sfondamenti da NW-N-NE?Perchè a rintracciare i singoli eventi meteo m'è impossibile ed è una faticaccia estrema, se hai già qualche data così restringo il campo sarebbe solo meglio.
    Perchè l'elenco l'ho prolungato fino al '90.
    Tra poco appena è finito lo carico su.

    Domani provo a guardarci, poi ti dico cosa trovo !



    Fabio Pozzoni (Socio Fondatore MeteoNetwork)

    I miei dati Meteo in real time su MyMnwPro, CML e WU

    E' meglio essere ottimisti ed aver torto piuttosto che pessimisti ed aver ragione Albert Einstein
    ______________________________
    Ciao Alessandro......

  5. #45
    Uragano L'avatar di zione
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Sondrio 290 m. (SO)
    Età
    50
    Messaggi
    46,533
    Menzionato
    47 Post(s)

    Predefinito Re: Il giardino delle Alpi -Alpengarten- (nivometria)

    Citazione Originariamente Scritto da il buon Neofita Visualizza Messaggio
    Insomma non che abbiano fatto così tanto schifo gli anni '90 ecco.
    [B]

    Ecco qualche dato "abbastanza certo e preciso" anche di Sondrio relativi agli anni '90, x ora sino alla stagione 1993-94:

    - 1990-91:

    09/12: 30 cm
    10/12: 10 cm
    26/12: 5 cm
    06/02: 2 cm
    08/02: 8 cm
    10/02: 25 cm
    17/04: 5 cm

    Totale: 85 cm


    - 1991-92:

    18/12: 2 cm
    21/12: 50 cm
    22/01: 1 cm
    25/03: 0.5 cm

    Totale: 53.5 cm


    - 1992-93:

    07/12: 3 cm
    28/02: 5 cm

    Totale: 8 cm


    - 1993-94:

    22/10: 4 cm
    22/11: 0.5 cm
    24/12: 25 cm
    01/01: 15 cm
    04/01: 5 cm
    14/02: 0.5 cm
    16/02: 0.5 cm

    Totale: 50.5 cm



    Per quanto riguarda le nevicate qui con sfondamento da W-NW, x darti un elenco, ci vorra' molto tempo

    Nel recente passato, comunque, c'e' da annoverare un 6 cm. caduti nel tardo pomeriggio/sera del 3 febbraio 2003, se ti puo' servire !



    Fabio Pozzoni (Socio Fondatore MeteoNetwork)

    I miei dati Meteo in real time su MyMnwPro, CML e WU

    E' meglio essere ottimisti ed aver torto piuttosto che pessimisti ed aver ragione Albert Einstein
    ______________________________
    Ciao Alessandro......

  6. #46
    Uragano L'avatar di Heinrich
    Data Registrazione
    21/04/08
    Località
    Bolzano
    Età
    28
    Messaggi
    16,956
    Menzionato
    27 Post(s)

    Predefinito Re: Il giardino delle Alpi -Alpengarten- (nivometria)

    Interessante lavoretto sull'andamento termico trentennale intanto.




    Ich bedanke mich noch einmal mit Roland Kofler fuer die Dateianalysen.

    Tuttavia i dati provengono dalla stazione della provincia, che negli ultimi 16 anni non gode di buone termiche.
    Il fenomeno dell'urbanizzazione è assai determinante in queste situazioni e dire che di verde ce n'è davvero tanto in città!
    Parlo di cose scomode: tipo ciglia negli occhi, vecchine alla guida o quando sbagli col sale...



  7. #47
    Burrasca L'avatar di Borat
    Data Registrazione
    08/06/08
    Località
    -999
    Messaggi
    5,676
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il giardino delle Alpi -Alpengarten- (nivometria)

    Citazione Originariamente Scritto da il buon Neofita Visualizza Messaggio
    Interessante lavoretto sull'andamento termico trentennale intanto.
    Immagine




    Ich bedanke mich noch einmal mit Roland Kofler fuer die Dateianalysen.

    Tuttavia i dati provengono dalla stazione della provincia, che negli ultimi 16 anni non gode di buone termiche.
    Il fenomeno dell'urbanizzazione è assai determinante in queste situazioni e dire che di verde ce n'è davvero tanto in città!
    Occhio che i parchi urbani attenuano l'isola di calore ma collocare una stazione in un parco urbano non è sufficiente. Per avere misure ragionevoli bisogna che la stazione abbia buona parte dell'orizzonte sulla campagna (andando in estremissima periferia) ma anche così si è esposti all'effetto dell'isola di calore quando il vento viene dalla città verso la stazione.
    Un tentativo per evitare anche questo si può fare andando lontano dalla città, solo che così - specie nelle orografie un po' complesse - diventa alta la probabilità di istallare in un punto con microclima non corrispondente a quello dell'area cittadina. Insomma un bel grattacapo.

  8. #48
    Uragano L'avatar di Heinrich
    Data Registrazione
    21/04/08
    Località
    Bolzano
    Età
    28
    Messaggi
    16,956
    Menzionato
    27 Post(s)

    Predefinito Re: Il giardino delle Alpi -Alpengarten- (nivometria)

    Citazione Originariamente Scritto da Borat Visualizza Messaggio
    Un tentativo per evitare anche questo si può fare andando lontano dalla città, solo che così - specie nelle orografie un po' complesse - diventa alta la probabilità di istallare in un punto con microclima non corrispondente a quello dell'area cittadina. Insomma un bel grattacapo.
    Già. E in tutto ciò i regolamenti internazionali disponibili sul WMO non sono per nulla chiari.
    L'unica sarebbero gli aeroporti, anche lì facendo i conti con l'isola di calore che "il vento può portare".
    Parlo di cose scomode: tipo ciglia negli occhi, vecchine alla guida o quando sbagli col sale...



  9. #49
    Uragano L'avatar di Heinrich
    Data Registrazione
    21/04/08
    Località
    Bolzano
    Età
    28
    Messaggi
    16,956
    Menzionato
    27 Post(s)

    Predefinito Re: Il giardino delle Alpi -Alpengarten- (nivometria)



    (L'originale è presa dalle ultime scogliere della Mendola direzione Merano. http://static.panoramio.com/photos/o...l/18483010.jpg )

    Ecco una panoramica della situazione rilevamenti meteorologici in città.
    Le 5 asticelle rosse sono le stazioni presenti (solo 2 di queste sono online.

    -Bz AM
    -Bz P.te Adige
    -Bz Ospedale
    -Bz Centro -stazione-
    (-Bz casa mia)

    L'AM è giù a Sud, P.te Adige è in basso e la linea bianca indica la distanza aerea fra P.te Adige e S.Maurizio l'ospedale.
    Ad occhio, non ho ancora fatto il calcolo con GoogleMaps, quelli sono meno di 3km!

    Come si può vedere la stazione dell'ospedale è quella con più irraggiamento di tutte.
    Posta nella zona più aperta a Sud riceve grandi quantità di luce anche d'inverno.
    Molto più vicina alla media d'irraggiamento cittadina è la stazione del Centro, o la mia.
    Analogamente si comportano l'AM (con il mattino in ombra) e P.te Adige (col tramonto in ombra).
    Pare che la postazione dell'ospedale sia stata scelta appositamente per individuare il luogo più soleggiato della conca.

    Termicamente il quadro è variegato: dalla V.Isarco - V.Sarentino esce la brezza notturna da inversione termica che distribuisce l'aria più fredda di quelle valli sui lati della conca e spira in città e va verso la V.Adige direzione Merano. Quindi tutti i versanti meridionali sottomonte ne sono interessati la notte. (Centro e Ospedale ne soffrono, io già di meno).
    Mentre il Virgolo fa da protezione e da lì in giù c'è calma di vento. D'inverno le zone più fredde sono generalmente l'aeroporto, l'areale ferroviario (il Colle toglie la luce per più giorni in dic.-genn.) e la V.Adige tutta.
    Le zone più calde sono quelle sottomonte naturalmente: ospedale ed AM su tutte, in assenza di Ora.

    L'Ora del Garda investe tutta la conca, spira dall'Oltradige e dall'Adige stesso e interessa (anche con rotori) tutta la città.
    Quand'è particolarmente forte questa arriva anche fino su a Merano.

    Il fohn è potente sul Talvera: la V.Sarentina fa da imbuto e accelera le raffiche lì, la mia zona ne è spesso interessata.

    In situazioni di Stau da Sud e SudOvest è chiaro dunque come una delle zone meno favorite sia quella subito dietro al Colle, cioè il Centro.
    Dall'altra, in V.Adige a Bz AM gli accumuli sono ottimi e festeggio dell'influsso umido che si spinge al limite fino alle pendici dei monti Sarentini.
    P.te Adige pure è in un'ottima posizione, così di solito anche l'ospedale.
    Con il SE i ruoli si invertono e a godere è la stazione del centro, mentre l'AM rimane sempre in una buona posizione.

    D'estate con l'Est - NE -SE le Dolomiti sfornano potenti temporali che quando riescono a scendere in città favoriscono le stazioni del centro e l'AM, lasciando ai margini l'ospedale e P.te Adige.
    Con l'W - NW invece è il contrario, dall'alta V.Non i nuclei abbracciano tutta la conca e premiano ospedale e P.te Adige e soprattutto l'AM che con dietro il Colle riesce a raccogliere al massimo i nuclei da W.

    Col SW, corrente ottima per quassù, i nuclei dalla V.di Non scendono in fondovalle all'altezza dell'Oltradige e bagnano bene le stazioni ad W. Spesso col calore avviene il salto orografico: ovvero i nuclei passano direttamente da un monte all'altro (Mendola - Sarentini) senza bagnare il fondovalle.
    Il SW è particolarmente efficace grazie alla conformazione della nostra valle (N-S), al taglio delle Alpi centrali e grazie alla presenza dell'altopiano di Non che carica ottimi nuclei portandoli quassù. Monte Roen e Macaion aiutano nella convezione.

    Con correnti da Nord invece va letteralmente a sorte
    Solitamente a godere di più sono io ed il centro ma se i nuclei più forti sono sui Sarentini allora è l'ospedale a goderne.

    Tutto il territorio sottomonte è ricco di terrazzamenti e vigne: l'apertura a sud è vera manna, tant'è che le terrazze della Maddalena, in centro dietro la stazione, sono lì da più di 400 anni. (Goethe ne parla).
    Cipressi e ulivi crescono bene su quei lati così pure sull'Oltradige (Strada del Vino).
    Nell'800 Kaiser Ferdinand innestò dei fichi d'india e delle palme a Guncina per l'ospizio nel sottomonte dei Sarentini a Gries, non lontano dall'ospedale e da allora questi si sono sparsi lungo tutte le pendici esposte a sud, resistendo ai freddi invernali.

    In sintesi veramente estrema ecco il risultato di tot anni di osservazioni climatico-geografiche in loco.
    Parlo di cose scomode: tipo ciglia negli occhi, vecchine alla guida o quando sbagli col sale...



  10. #50
    Burrasca L'avatar di Borat
    Data Registrazione
    08/06/08
    Località
    -999
    Messaggi
    5,676
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il giardino delle Alpi -Alpengarten- (nivometria)

    Mi pare che una buona area per monitorare Bolzano sarebbe quella dove hai scritto "in meno di 3 km si hanno differenze troppo marcate..." eccetera.
    Andrebbe bene anche la stazione a Ponte Adige, salvo essere in riva al fiume (e quindi zona fra le più fredde nelle minime invernali) e vicina a quel colletto che produce un'isola di freddo da ombreggiamento della zona circostante (si vede bene nella foto).

    Ma uno straccio di datalogger e uno straccio di schermo Davis passivo da qualche parte non ce l'hai proprio? Secondo me se ti presenti con palo e schermo, suonando tre o quattro campanelli il datalogger si istalla.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •