Pagina 3 di 9 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 86
  1. #21
    Vento forte L'avatar di montel-NA
    Data Registrazione
    04/09/03
    Località
    Napoli
    Messaggi
    3,643
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nevicate insolite in luoghi insoliti

    Interessantissimo TD.
    Complimenti!
    "La meteo è una passione che non comprende solo colui che non la nutre"

    Genny, forever.

    Ciao Alex

  2. #22
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,622
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nevicate insolite in luoghi insoliti

    Da segnalare, come avrete notato, che l'inverno 2007 è stato straordinario per l'emisfero australe, botte intense di freddo colpirono tutti e 3 i continenti (Oceania, Sudamerica, Australia), nche se, in Australia non riuscì la neve su Hobart e Canberra, che non si imbiancano dal 1986

  3. #23
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,810
    Menzionato
    55 Post(s)

    Predefinito Re: Nevicate insolite in luoghi insoliti

    Grazie a tutti! :D
    Come ha detto Stefano, l’inverno del 2007 è stato notevole per tutto l’emisfero meridionale ma realmente storico lo è stato soltanto per l’America Meridionale, dove si è vista neve anche in alcuni luoghi che non l’avevano MAI vista nella loro storia meteorologica. L’ondata è stata così forte da portare temperature inferiori a 10°C nell’Amazzonia meridionale ed ha addirittura superato di 2 gradi l’equatore.
    Ma andiamo con ordine.
    Anche se può sembrare strano il Paraguay ha visto la neve nel suo territorio anche nel XX secolo. Nel 1975 e nel 1973 qualche fiocco è caduto nella zona più meridionale (province di Neembucù ed Itapua) al confine con l’Argentina, mentre perfino la capitale Asuncion vide una nevicata nel 1751.
    In Uruguay, la neve a livello del mare è stata vista numerose volte negli ultimi 100 anni, 2007 compreso, quando una graupelata mista a pioggia interessò anche Montevideo. Raramente però si è verificato accumulo al suolo: ad esempio nel 1960 e nel 1962 accumulò in alcune zone costiere tra Montevideo e Buenos Aires e nell’agosto 1991 caddero 10 cm di neve a soli 200 mt di quota sulle colline a nord-est della capitale. In quest’ultima non si è mai verificata neve con accumulo e, curiosamente, l’ultima nevicata si ebbe la sera del 30 luglio 1930, mentre si disputava la finale dei primi mondiali di calcio.
    La neve nel Brasile meridionale è più comune di quanto si possa credere: ad esempio, nelle zone a quota relativamente bassa nelle regioni di Santa Catarina e Rio Grande do Sul nevica quasi ogni anno, e l’ultimo grande evento risale al 1975, l’ultima volta in cui si è vista neve a Curitiba e nella città di Foz do Iguacu al confine col Paraguay. Altro evento importante è quello del 1984, quando nevicò, senza accumulo, a Pelotas e Porto Alegre, entrambe imbiancate nel 1879.
    Nel 1918 venne segnalata neve a San Paolo (anche se potrebbe essere stata solo nebbia congelantesi); nell’agosto 1885 si verificò l’unico caso di neve con accumulo sulla costa oceanica del paese, precisamente a Rio Grande; ed infine, nel 1843 nevicò ad Ouro Preto, vicino alla città di Belo Horizonte, probabilmente il luogo più settentrionale del paese ad aver visto neve nella sua storia meteorologica.
    Il Cile e l’Argentina li inserisco in un altro messaggio, altrimenti è troppo lungo

    Ps. Zione, chi è stato in quel luogo parla di temperature inferiori a -20°. Nel corso dell'anno dovrebbe cadere più pioggia che neve, ma di poco :D
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  4. #24
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,622
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nevicate insolite in luoghi insoliti

    Nel 1984 a Porto Alegre però sulle zone collinari ci fu accumulo. Curitiba invece, ha visto l'ultima nevicata nel 1975, ci è andata vicina anche nel luglio 2010 quando piovve con 3°C.
    In Argentina, il 9 luglio del 2007, giorno della neve su Buenos Aires, nevicò anche su Santa Fe più a nord, che non vedeva la neve dal 1912, nella vicina paranà invece, l'evento non ci fu, piovve con 3°C. Rosario invece è stata sfortunata, solo pochi fiocchi tra la pioggia in quell'occasione, così come non è stata presa nel luglio 2009 e nemmeno nel luglio 2010

  5. #25
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,810
    Menzionato
    55 Post(s)

    Predefinito Re: Nevicate insolite in luoghi insoliti

    Eccoci eccoci Stefano...dammi tempo :D comunque hai scritto giusto.
    Dunque, a pari latitudine probabilmente è più nevosa l’Argentina rispetto al Cile, anche se quest’ultimo è più piovoso.
    A Buenos Aires è nevicato, dal 1700 in avanti, soltanto 7 volte, di cui 5 con accumulo: 1713, 1750, 1756, 1918 e 2007. Nel centro cittadino le occasioni con accumulo sono soltanto 3, cioè le ultime tre che ho prima nominato. Dunque, la nevicata con accumulo del 2007 è stata la prima dopo 91 anni.
    Le prime due settimane di luglio in Argentina settentrionale, come ho detto, sono state un evento realmente storico: la neve ha imbiancato “a chiazze” un po’ tutto il territorio, comprese le città di Tucuman, Santa Fe, (quasi) a Rosario e Paranà, e per la prima volta a memoria d’uomo Santiago del Estero (pur se mista a pioggia).
    Come ha detto Stefano, ha nevicato anche a Cordoba (dove però la neve non si vedeva “solo” dal 1975) ed a Mendoza, nonché a Rio Cuarto (oltre 20 cm), Junìn ed in generale in tutta la provincia di Buenos Aires.
    In tutte queste città la neve non si vedeva dagli anni ’20 od addirittura dal 1912.
    Ancor più eccezionale è la doppia nevicata del 2009 e del 2010 a San Salvador de Jujuy, città posta a 1100 mt di quota poco a sud del Tropico, e nel 2010 ha anche accumulato in certe zone. Evento eccezionale perché le nevicate in questa città hanno tempi di ritorno di circa 30 anni (almeno nel XX secolo) e quindi due nevicate in due inverni consecutivi sono davvero notevoli.

    Come ha detto Stefano, anche in Cile l’ondata del 2007 è stata intensissima. La regione più colpita è stata quella di Aisén, dove Balmaceda ha fatto segnare -16°C ed è stata coperta da un metro e mezzo di neve. La neve si è spinta molto a nord nella valle centrale, portando neve anche nella capitale Santiago, dove nelle parti più basse non si vedeva da 40 anni (mentre è comune nelle parti alte), quando sulla costa si sono verificati solo eventi sparsi. Comunque, a Valparaiso è brevemente nevicato per la prima volta a memoria d’uomo, e si è vista neve anche a Valdivia, che nonostante la latitudine relativamente alta è un luogo dove la neve è rarissima.
    Nel 2007 nevicò, senza attaccare, a Los Angeles e Temuco, anche se in queste località è stato più intenso il cosiddetto “Terremoto Blanco” del 1995, che portò anch’esso la neve a Valdivia e fu così forte che venne dichiarato lo stato di emergenza in diverse località del Cile fino alla provincia di Maule.
    Le località costiere di Talcahuano e Concepcion non vedono neve dal 1955, anche se, forse, è nevicato brevemente anche nel 2007, comunque senza accumulare.
    Sempre nel 2007 è da notare che ci furono vittime per il freddo in Uruguay, Paraguay e Bolivia e che in Brasile venne segnalata pioggia congelantesi nella provincia di Santa Catarina.

    La neve, in Cile, comincia ad essere comune solo a partire dalla parte più meridionale della provincia dei Laghi, ed ancora a Puerto Montt nevicate da pochi cm fanno notizia. Appena a sud-ovest di Valdivia, sulla costa, si trova la Punta Galera, che insieme alla costa dell’isola del nord della Nuova Zelanda è il luogo più meridionale del mondo a non aver mai visto la neve a terra.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  6. #26
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,622
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nevicate insolite in luoghi insoliti

    Non sapevo che anche a Temuco fosse nevicato nel 2007, così come a Valdivia. Il 9 agosto è nevicato anche a Santiago del Cile, dove dicevamo non nevicava dal 1967. Comunque, un errore, a Mendoza la neve non è così rara, è ababstanza più frequente rispetto alle altre città vicine.
    Segnaliamo anche Bahia Blanca, nel 2009 è nevicato (12 cm) dopo 44 anni, ed è nevicato senz accumulo anche nel luglio del 2010 (un'altra senza accumulo anhce nell'agosto del 2000), a SAntiago del Estero forse all'aereoporto, perchè in città c'erano 4°C e pioveva il 9 luglio del 2007

  7. #27
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,810
    Menzionato
    55 Post(s)

    Predefinito Re: Nevicate insolite in luoghi insoliti

    Non ho mai detto che a Mendoza la neve sia rara però l'ondata del 2007 in loco è stata comunque la più forte degli ultimi 20/25 anni.
    Non so se a Bahia Blanca, ma a Mar del Plata era nevicato con accumulo anche nel 1991.
    A Santiago del Estero è stata segnalata "sleet", che vuol dire sostanzialmente pioggia mista.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  8. #28
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,622
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nevicate insolite in luoghi insoliti

    Ti ho detto di Santiago del Estero perchè a me Max mi disse che non nevicò, infatti quel giorno la più bassa ricordo 3°C pioggia, può essere che invece in mezzo c'era qualche fiocco, però in città la temepratura era un po' più alta rispetto all'aereoporto. Di mar del Plata anche nel 1991 m'era sfuggita,ma a Bahia Blanca ti onfermo che non nevicò nel 1991

  9. #29
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,810
    Menzionato
    55 Post(s)

    Predefinito Re: Nevicate insolite in luoghi insoliti

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Ti ho detto di Santiago del Estero perchè a me Max mi disse che non nevicò, infatti quel giorno la più bassa ricordo 3°C pioggia, può essere che invece in mezzo c'era qualche fiocco, però in città la temepratura era un po' più alta rispetto all'aereoporto. Di mar del Plata anche nel 1991 m'era sfuggita,ma a Bahia Blanca ti onfermo che non nevicò nel 1991
    Probabilmente nevicò all'aereoporto di Santiago del Estero, wunderground segna pioggia con 2°C come media di tutte le stazioni cittadine
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  10. #30
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Germania
    Messaggi
    2,810
    Menzionato
    55 Post(s)

    Predefinito Re: Nevicate insolite in luoghi insoliti

    Ed eccoci arrivati alla meta ultima del nostro schizofrenico viaggio alla ricerca dei posti dove la neve è un evento davvero eccezionale, cioè l’Oceania.
    A parte Hawaii e Papua Nuova Guinea, dove la neve cade solo alle alte quote (oltre i 3000 mt per la prima, ben oltre i 4000 per la seconda), gli unici due stati del continente nuovissimo ad aver visto la neve in tempi recenti sono l’Australia e la Nuova Zelanda. Peraltro, sono anche gli unici ad averla vista a quote basse od addirittura a livello del mare e nelle città.

    Anche se può sembrarvi assurdo, tutti e sette i territori dell’Australia hanno visto la neve almeno una volta, diciamo a partire dal secondo dopoguerra. Tuttavia, la neve non è mai caduta nelle zone a nord del Tropico e tranne le montagne della Catena Divisoria la Tasmania è l’unica area ad aver visto neve con accumulo significativo in tempi recenti.
    Nei Northern Territories la neve è stata avvistata sull’Ayers Rock nel 1997. Nel Queensland è capitato che nevicasse a Toowoomba, sulle colline ad ovest di Brisbane (che invece non ha mai visto un singolo fiocco), ma è un evento estremamente raro.
    In Australia Occidentale, nel sud ovest, capita ogni tanto di vedere la neve anche sulla costa, nonostante la mitezza degli inverni di Perth e il suo record assoluto di -0,7° in città facciano pensare il contrario. Comunque, le leggere differenze di quota rispetto all’immediato inland creano grandi differenze.
    Per esempio, a Perth la neve è molto rara, e uno degli eventi più importanti è avvenuto nel luglio del 1956, quando la leggenda narra che la neve si potesse vedere dai grattacieli più alti, ma che diventasse pioggia prima di cadere sulla superficie stradale. Nel 1910 nevicò ad Albany, vicino alla punta meridionale dell’Australia occidentale, mentre nel 1976 vide la neve la vicina Esperance.
    Come detto, a parte i Monti Stirling (che superano i 1000 mt), subito all’interno presso Perth si eleva un vasto altopiano, se così si può chiamare, che si trova tra 200 e 500 mt d’altezza, ed in questa zona la neve è più comune e più intensa che sulla costa. Nel 1932 caddero 8 cm di neve a Greenbushes, mentre solamente 8 anni fa sono state imbiancate le località della zona di Jerramungup, sempre sul suddetto altopiano.
    Per quanto riguarda l’Australia orientale, la neve cade ogni anno sulle montagne ed è relativamente comune anche nella capitale Canberra (pur rimanendo un evento raro in assoluto), mentre è rarissima sulle coste e né Sidney né Adelaide hanno visto neve con accumulo, almeno nel XX secolo.
    L’ultima volta in cui si è vista neve nel centro di Sydney fu nel giugno 1836, anche se una graupelata nel 2008 da molti interpretata come nevicata ha fatto sorgere dei dubbi su questo evento. Ad Adelaide invece ha nevicato (ma non dappertutto) nel 1951, e questa è un’ondata importante perché ha portato nevicate fino al piano su tutta l’Australia sud-orientale, compresa la città di Melbourne (dove però non attaccò).
    Altra ondata importante fu quella del 1986, dove nevicò in alcuni quartieri collinari a Sydney e nuovamente senza attaccare nel centro di Melbourne, che non si vede imbiancata dal 1849.
    In Tasmania invece la neve si è vista relativamente spesso fino a quote basse o a livello del mare anche con accumulo, ed Hobart è l’unica grande città australiana ad essere stata imbiancata nel XX secolo, proprio durante i grandi eventi del 1951 e del 1986.
    Ultima modifica di nevearoma; 09/03/2011 alle 18:29
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •