Visualizza Risultati Sondaggio: Qual è la città meno soleggiata d'Italia?

Partecipanti
18. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Domodossola

    3 16.67%
  • Feltre

    1 5.56%
  • Brunico

    2 11.11%
  • Chiavenna

    1 5.56%
  • Sondrio

    1 5.56%
  • Tolmezzo

    4 22.22%
  • Belluno

    0 0%
  • Biella

    1 5.56%
  • Rovigo

    1 5.56%
  • Cuneo

    2 11.11%
  • altra (da specificare)

    2 11.11%
Pagina 10 di 10 PrimaPrima ... 8910
Risultati da 91 a 99 di 99
  1. #91
    Burrasca forte L'avatar di dan cast83
    Data Registrazione
    01/11/08
    Località
    Tovo S.A. (SO) 530m
    Età
    35
    Messaggi
    8,845
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è la città meno soleggiata d'Italia?

    Tanto per metterla sul ridere ....Sirta, frazione del comune di Forcola (Media Valtellina). Un incubooooo.

    Lì il sole sparisce per 5 mesi l'anno \fp\....fate voi il conto delle ore di sole residue...

    Il versante retico ha valori diammetralmente opposti....credo ci siamo zone che abbiamo valori simili a quelli del versante solatio della Val Venosta, e cmq superiori al valore "medio" di 1800ore annue....nel mio paesino, tanto per citarne uno, in pieno Inverno si arriva cmq alle 6ore di sole...e le giornate invernali sono abb frequentemente terse e soleggiate. Vero anche che le Estati di solito non hanno 10-12ore di sole come nei climi mediterranei. I pomeriggi non di rado sono "sporcati" dalle nubi. Ma secondo me si arriva alle 2000ore (forse anche di più) da qst parti.

    Nell'avatar Palm Desert, Riverside County, CA (354gg sole all'anno e 123mm medi annui)

  2. #92
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,618
    Menzionato
    33 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è la città meno soleggiata d'Italia?

    Citazione Originariamente Scritto da dan cast83 Visualizza Messaggio
    Tanto per metterla sul ridere ....Sirta, frazione del comune di Forcola (Media Valtellina). Un incubooooo.

    Lì il sole sparisce per 5 mesi l'anno \fp\....fate voi il conto delle ore di sole residue...

    Il versante retico ha valori diammetralmente opposti....credo ci siamo zone che abbiamo valori simili a quelli del versante solatio della Val Venosta, e cmq superiori al valore "medio" di 1800ore annue....nel mio paesino, tanto per citarne uno, in pieno Inverno si arriva cmq alle 6ore di sole...e le giornate invernali sono abb frequentemente terse e soleggiate. Vero anche che le Estati di solito non hanno 10-12ore di sole come nei climi mediterranei. I pomeriggi non di rado sono "sporcati" dalle nubi. Ma secondo me si arriva alle 2000ore (forse anche di più) da qst parti.

    Parecchie di più senza dubbio. Ne ha 2000 Milano, figurati...


  3. #93
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    16
    Messaggi
    797
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è la città meno soleggiata d'Italia?

    Citazione Originariamente Scritto da voyage Visualizza Messaggio

    A nord delle Alpi e in Europa nord occidentale, le città hanno mediamente 1500-1600 ore di sole all'anno, mentre a sud, in pianura padana o nella Pannonia ad esempio, i valori salgono verso 1900-2000. A sud del Po di solito i (non numerosi) dati che ci sono indicano oltre 2000 ore di soleggiamento all'anno. Quindi secondo me, in Italia, le città meno soleggiate si trovano probabilmente tra le Alpi o nord Appennino.
    A sud del Po credo cambi (ma neanche troppo) in pianura l'eliofania, infatti Bologna ha stessa eliofania di Venezia e, come si evince dalla carta, cambia più tra NW e NE italia (anche se non so bene perché)
    Ultima modifica di Martin MB; 26/11/2018 alle 07:14

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  4. #94
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    16
    Messaggi
    797
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è la città meno soleggiata d'Italia?

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Comunque io sarei curioso di leggere qualche dato delle zone collinari/montuose tra Liguria, Piemonte ed Emilia. Mi è sempre sembrato che unissero la nebbiosità padana invernale ad un buon numero di giorni di pioggia in estate quando invece le pianure risultano più soleggiate. Purtroppo temo che questi dati non si trovino da nessuna parte.
    Segnalo comunque Voghera, 1776 h/anno, non al livello dell'Alto Piemonte ma comunque tra le meno soleggiate in pianura:
    http://clisun.casaccia.enea.it/Profi...%20Voghera.Txt
    Si in effetti sarebbe interessante, anche dato il fatto che l'area d'Italia con minore radiazione solare corrisponde al monte cimone e dintorni...e poi anche perché vorrei capire a cosa è dovuta la presenza di quella linea gialla sulla pedecollina emiliana in mezzo ai restanti colori del nord Italia....boh

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  5. #95
    Vento fresco
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE), 280 m
    Messaggi
    2,309
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è la città meno soleggiata d'Italia?

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Si in effetti sarebbe interessante, anche dato il fatto che l'area d'Italia con minore radiazione solare corrisponde al monte cimone
    Non è così strano, se si fa riferimento alle sole stazioni della rete AM/ENAV non credo che ce ne siano altre in una posizione paragonabile a quella del Cimone, anzi sono convinto che ci siano zone più ad ovest, come l'Alpe di Succiso, il Gottero, l'alta Val d'Aveto attorno al Monte Aiona o l'area di crinale tra il Beigua e il Passo del Faiallo che, stante la presenza per almeno 250-300 giorni all'anno di nebulosità diurna (nubi orografiche) abbiano un'eliofania perfino inferiore a quella del Cimone...

  6. #96
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    16
    Messaggi
    797
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è la città meno soleggiata d'Italia?

    Citazione Originariamente Scritto da galinsoga Visualizza Messaggio
    Non è così strano, se si fa riferimento alle sole stazioni della rete AM/ENAV non credo che ce ne siano altre in una posizione paragonabile a quella del Cimone, anzi sono convinto che ci siano zone più ad ovest, come l'Alpe di Succiso, il Gottero, l'alta Val d'Aveto attorno al Monte Aiona o l'area di crinale tra il Beigua e il Passo del Faiallo che, stante la presenza per almeno 250-300 giorni all'anno di nebulosità diurna (nubi orografiche) abbiano un'eliofania perfino inferiore a quella del Cimone...
    Ah può anche essere però intendevo che dovrebbe comunque essere una delle aree più buie d'Italia

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  7. #97
    Vento fresco
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE), 280 m
    Messaggi
    2,309
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è la città meno soleggiata d'Italia?

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Ah può anche essere però intendevo che dovrebbe comunque essere una delle aree più buie d'Italia
    Ma non è affatto "buio" il Cimone, ha bassa eliofania perché è posto in una zona caratterizzata da intensa nuvolosità diurna per gran parte dell'anno, trovandosi appena a Nord del crinale appenninico Tosco-Emiliano ed essendo la vetta più alta dei dintorni (oltre che dell'intero Appennino Settentrionale) diventa un vero e proprio generatore di nubi (per coalescenza).

  8. #98
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    16
    Messaggi
    797
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è la città meno soleggiata d'Italia?

    Citazione Originariamente Scritto da galinsoga Visualizza Messaggio
    Ma non è affatto "buio" il Cimone, ha bassa eliofania perché è posto in una zona caratterizzata da intensa nuvolosità diurna per gran parte dell'anno, trovandosi appena a Nord del crinale appenninico Tosco-Emiliano ed essendo la vetta più alta dei dintorni (oltre che dell'intero Appennino Settentrionale) diventa un vero e proprio generatore di nubi (per coalescenza).
    Si si intendevo quello

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  9. #99
    Vento fresco
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE), 280 m
    Messaggi
    2,309
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Qual è la città meno soleggiata d'Italia?

    Citazione Originariamente Scritto da yuri18 Visualizza Messaggio
    In realtà, non è per niente raro avere giornate consecutive di sole pieno a Masone e, nonostante il centro abitato e le varie borgate delle vallette secondarie siano circondate da colline e crinali tra i 500 e i 600 m di quota circa (molte delle quali, come ad esempio quella in cui abito io, siano abbastanza strette e incassate), il soleggiamento non affatto scadente, tutt'altro. Per quel che riguarda la nuvolosità, c'è da considerare che Masone, sviluppandosi sul versante N dello spartiacque padano, risente notevolmente dell'influenza del mare (nonostante il clima si possa considerare già semi-continentale): questo fa sì che Masone sia interessato dal fenomeno tutto ligure della maccaia, molto di più rispetto ad altri paesi dell'entroterra (solitamente esso è limitato al solo versante marittimo); questo fenomeno si verifica spesso all'inizio della primavera e dell'autunno, quando, in regime d'alta pressione, l'aria calda "scivola" sulla superficie del mare fredda. In queste situazioni, la maccaia svalica la dorsale appenninica e si addensa, rimanendo come intrappolata per giorni e giorni; e purtroppo questo fenomeno negli ultimi anni è aumento sempre di più e si presenta in tutte le stagioni!
    Ma in realtà quando succede, Masone non è tanto meno soleggiata della stessa Genova! Inoltre, quella di Masone non è zona di temporali convettivi, che invece interessano quasi quotidianamente altre vallate dell'appennino ligure in estate (Val Trebbia, Val Fontanabuona, Val D'Aveto), che dove non portano pioggia, coprono il sole per quasi tutto il pomeriggio, diminuendo notevolmente le ore di soleggiamento giornaliero.
    Nel soleggiamento conta anche la presenza dei rilievi, non solo la nuvolosità, la stessa Voltri, che è sul mare ha (in media e a seconda della stagione) dai 33-37 minuti in meno di soleggiamento della stazione aeroportuale a causa della sua posizione (il sole tramonta dietro il Monte Pennone) e, a conti fatti, solo questo riduce la durata del soleggiamento di oltre 200 ore/anno. Ho fatto un calcolo per la zona di Mele FFSS e il soleggiamento medio rispetto a voltri si riduce di ulteriori 150/170 ore/anno, sempre per via dell'orografia, per cui si scendevsotto le 1900 ore, penso che più o meno la zona S. Pietro/Groppo/Stura sia attorno al valore che ho stimato per casa mia (1880 ore/anno), aggiungo che Masone centro (soprattutto nella piana del Paese Nuovo) secondo me scende ancora un poco rispetto a dove abiti, visto che in inverno il sole tramonta dietro il Monte Giallo e il Dente. Il soleggiamento dovrebbe poi tendere ad aumentare a Campo Ligure (ma non credo si avvicini alle 2000 ore) e scendere nuovamente a Rossiglione Inferiore (che in inverno di sole diretto ne vede davvero poco) addirittura attorno alle 1580/1600 ore. Ci sono zone sul versante sinistro orografico della bassa Valle Stura, subito dopo il confine regionale, come Gnocchetto e Panicata inferiore che potrebbero scendere addirittura sotto le 1500 ore. Comunque in Valle Stura ha molta importanza la differenza di versante, non a caso, a parte la rilevante eccezione di Rossiglione, con le due borgate principali alla sinistra del fiume, ma ci sono precisi motivi storici, gli insediamenti storici o sono in collina (il Paese Vecchio di Masone) oppure sul lato destro della vallata (Campo).
    Ultima modifica di galinsoga; 23/01/2019 alle 09:16

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •