Pagina 13 di 14 PrimaPrima ... 311121314 UltimaUltima
Risultati da 121 a 130 di 132
  1. #121
    Brezza tesa L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (Treviso) 65 m s.l.m.
    Messaggi
    856
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: La città più nevosa e meno nevosa della vostra regione....

    Interessante! Credevo che tutta l'Umbria fosse una bomba uniforme in termini di medie nivometriche!

    Qui in Veneto invece i capoluoghi di provincia pianeggianti (quindi tolta Belluno) più e meno nevosi sono rispettivamente Vicenza e Verona. Inizialmente avrei detto Treviso, in quanto vulnerabile nei confronti dello scirocco, però è anche vero che essendo lontana dalle prealpi non favonizza (quasi) mai e, se non viene saltata di brutto da eventi con stau, di solito riceve le sue discrete nevicate. Verona invece di favonio ne ha abbastanza a causa dei Lessini.

    Passando invece ai comuni, sempre pianeggianti e al massimo pedemontani, credo che Schio (Vicenza) superi tutta la Regione, mentre le ultime ruote del carro dovrebbero essere Cordignano, Orsago e Gaiarine (Treviso), a 13-16 km da qui. Tra scirocco e favonio, un quintale di sfighe che neanche il triangolo Vittorio Veneto-Conegliano-Pieve di Soligo ha, dato che talvolta ha saputo stupire.
    Ma per fortuna il Veneto finisce con Gaiarine e Cordignano, altrimenti appena di là, nel sacilese, è ancora peggio.
    Forse l'estremo nordest trevigiano è eguagliato e addirittura superato in sfortuna solo da Chioggia e il Delta del Po.

    In provincia invece i comuni più nevosi sono Cornuda, Pederobba e Crocetta del Montello, a pari merito penso. Avranno una media nivometrica annua pari a quella di Vicenza.

    Poi non so come sia nelle valli vicentine (Chiampo, Valdagno, Piovene Rocchette), credo siano zone nevosissime però non riesco a inserirle in pianura, essendo ben chiuse e imbucate.
    La mia stazione: http://coneglianometeo.altervista.org/
    Stazione installata il 13 luglio 2015, sito attivo dal 28 agosto 2015.
    Estremi assoluti: -10.4° (7.1.2017); 38.8° (22.7.2015).

  2. #122
    Vento fresco L'avatar di Mat87
    Data Registrazione
    17/04/13
    Località
    Viterbo (350 m)
    Età
    32
    Messaggi
    2,075
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: La città più nevosa e meno nevosa della vostra regione....

    Citazione Originariamente Scritto da GiagiKarl Visualizza Messaggio
    Infatti, se chiedi ad un meteofilo umbro di Foligno che gliene pare delle ciclogenesi tra Lazio e Ponza, ti insulterà abbastanza pesantemente
    Se lo chiedi a me, ti dirò che le amo, perché con quelle fa le vere bufere da 16 ore con vento a 70 km/h e visibilità prossima allo 0
    Tu infatti hai un clima di transizione da crinale appenninico, quasi sicuramente più adriatico che tirrenico e senza alte montagne che ti sbarrano come invece accade più a Sud...in pratica becchi come una qualsiasi zona marchigiana interna o quasi
    Anno 2019
    Pioggia: 601,0 mm (Agg. 3 Ottobre)
    Neve: 4,5 cm.

  3. #123
    Brezza tesa L'avatar di GiagiKarl
    Data Registrazione
    04/02/19
    Località
    Gualdo Tadino (PG)
    Età
    15
    Messaggi
    933
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: La città più nevosa e meno nevosa della vostra regione....

    Citazione Originariamente Scritto da Mat87 Visualizza Messaggio
    Tu infatti hai un clima di transizione da crinale appenninico, quasi sicuramente più adriatico che tirrenico e senza alte montagne che ti sbarrano come invece accade più a Sud...in pratica becchi come una qualsiasi zona marchigiana interna o quasi
    A livello di neve sì, ma le temperature qui sono sempre 1/1,5° in più di Fabriano ad esempio, proprio a causa della parziale favonizzazione.
    La zona più "marchigiana" dell'Umbria è il comune di Scheggia e la parte pedemontana del comune di Fossato di Vico (cittadina inclusa trovandosi sulle pendici di un monte).
    2012: 31 Gennaio - 15 Febbraio (120 cm) T. minima: -10,9°C
    2017: 5 - 19 Gennaio (40 cm)T. minima: -10,7°C
    2018: 24 - 28 Febbraio (30 cm) T. minima: -11,2°C



  4. #124
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise e Latina
    Messaggi
    16,999
    Menzionato
    96 Post(s)

    Predefinito Re: La città più nevosa e meno nevosa della vostra regione....

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Perugia ha un clima subcontinentale tipico delle zone interne del versante tirrenico. La neve è poca e le grosse nevicate si verificano o in occasione di rodanate che coinvolgono tutta la regione o in caso di forti sfondamenti da est (es. 1996). Credo che l'aeroporto di Sant'Egidio non arrivi a 10 cm medi. Per vedere un po' più di neve bisogna spingersi quantomeno a Foligno, meglio ancora a Spoleto e Gubbio, rimanendo su questo versante.

    Nei pomeriggi estivi Perugia - intendendo con questo non il centro collinare ma la parte a fondovalle - può essere calda come Firenze e Terni, ma non dimenticare che le massime alte sono date dalla bassa umidità (comunemente sotto il 20%), il che significa anche che di notte le minime sono mediamente più basse rispetto a zone più vicine al mare.
    Mi sa che Perugia ha un'UR media estiva ancora più bassa di Terni e Firenze o sbaglio?
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  5. #125
    Vento forte
    Data Registrazione
    05/02/08
    Località
    Bernalda (Matera) - 130 m.s.l.m.
    Messaggi
    4,104
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: La città più nevosa e meno nevosa della vostra regione....

    In Basilicata abbiamo solo due province, quindi meglio parlare di comuni.
    Il comune più nevoso è Pescopagano (Potenza), nel nw della regione, a 950 metri. Credo che la maggior parte degli inverni superi abbondantemente il metro di accumulo, beccando stau con qualsiasi corrente.
    I meno nevosi Policoro e Scanzano Jonico (Matera), che si trovano a livello del mare e spesso in ombra nivometrica. Sebbene negli ultimissimi anni abbiano visto un paio di nevicate over 8-10 cm, la media resta molto bassa attestandosi sui 2-3 cm annui.

  6. #126
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise e Latina
    Messaggi
    16,999
    Menzionato
    96 Post(s)

    Predefinito Re: La città più nevosa e meno nevosa della vostra regione....

    In Campania la zona meno nevosa credo sia la costa del sud del Cilento, soprattutto l'area di Sapri.
    Nel Lazio, la zona di Anzio e a seguire il territorio comunale di Latina.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  7. #127
    Calma di vento
    Data Registrazione
    04/12/18
    Località
    siena - pitigliano (gr)
    Età
    36
    Messaggi
    11
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: La città più nevosa e meno nevosa della vostra regione....

    Citazione Originariamente Scritto da Mat87 Visualizza Messaggio
    Uhm fortunatamente no, è un po' complicato da spiegare per chi non conosce la zona, ma ci provo Sostanzialmente la particolarità dell'area viterbese interna, a differenza della Maremma o di altre zone limitrofe, è che in alcune configurazioni riesce a beccarsi discrete nevicate da Grecale Scuro fino in basso anche in presenza di termiche fetecchia; parlando su più vasta scala, l'area a cui mi riferisco è in genere compresa tra tutta la zona che va dall'Amiata-Cetona a Nord ai Monti Sabatini a Sud, e quindi il basso senese-orvietano-viterbese interno (a Est di Valentano-Tuscania) e parte dell'estremo alto romano. Le uniche città grandicelle che fanno parte di questa particolare zona climatica sono Viterbo e Orvieto. Viterbo e la Tuscia, nonostante sia una zona tirrenica è molto esposta al NE che le garantisce temperature piuttosto basse per la sua quota e posizione (in caso di irruzione) e quindi con i venti congeniali nevica fino in città con la -1° a 850 Hpa; nulla di strano se nel frattempo a Rieti piove o proprio non precipita. Non di rado VT fa le stesse temperature diurne di PG ma sta a 150 m in meno!

    L'anti-appennino tosco-nord/laziale, formato da vari rilievi non molto alti fatta eccezione per l'Amiata, riesce in alcuni frangenti a ri-umidificare la colonna garandendo nevicate fino in basso mentre magari parte del ternano e reatino sono sotto ombra pluviometrica e con termiche a 850 Hpa più alte anche di diversi gradi (peculiarità ben visibile a 850 hpa in inverno dai vari lam), per non parlare della Maremma dove si aggiunge anche il cono d'ombra dell'Amiata...
    Nel Lazio per ovvi motivi Rieti dovrebbe avere un numero di nevicate più alto, anche se spesso ha pochissima resa. Viterbo ha meno episodi ma probabilmente più resa in termini di cm per singolo episodio, e spesso viaggia in "solitaria" nel senso che vi sono configurazioni, spesso ridicole, dove ha nevicato solo qui e negli altri capoluoghi laziali e umbri non ha fatto nulla...dipende dalle annate...ma non darei cosi scontata Rieti per vincitrice.

    Per quanto riguarda la Maremma, considera che c'è un abisso già tra Manciano e Pitigliano/Sorano, con la prima che spesso "arranca" trovandosi già sotto il cono d'ombra dell'Amiata mentre le altre 2 sono decisamente più fredde e nevose...spostandoci ancor più verso Est la nevosità cresce ancora come nel caso di Valentano e S.Lorenzo Nuovo che sono tra le località più nevose del Lazio alla quota di 500 m, e molto fredde per tale esigua altezza

    Complimenti Mat, grande disamina. I sono di Pitigliano,ma ormai vivo a Siena da 7 anni. Questo tuo racconta mi porta indietro nl tempo, quante avventure per vedere la neve quante volte pioggia 1 grado a Pitigliano e via di corsa verso la cantoniera. ho anche lavorato a Viterbo dal 2008 al 2013 e studiato dal 2003 al 2006...ho vissuto per strada tante emozioni, i primi 12giorni di Febbraio 2012 rimarrano indimenticabili. MI ricordo anche di una nevicata penso metà gennaio 2002 con una ritornante da est unita ad una fetecchia da ovest....Praticamene nevicò bene solo a Viterbo. Molto nevosa anche acquapendente. Cmq Viterbo è unica... Ciao un saluto.

  8. #128
    Bava di vento L'avatar di natale2008
    Data Registrazione
    30/04/18
    Località
    Asolo (TV)
    Messaggi
    142
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: La città più nevosa e meno nevosa della vostra regione....

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Interessante! Credevo che tutta l'Umbria fosse una bomba uniforme in termini di medie nivometriche!

    Qui in Veneto invece i capoluoghi di provincia pianeggianti (quindi tolta Belluno) più e meno nevosi sono rispettivamente Vicenza e Verona. Inizialmente avrei detto Treviso, in quanto vulnerabile nei confronti dello scirocco, però è anche vero che essendo lontana dalle prealpi non favonizza (quasi) mai e, se non viene saltata di brutto da eventi con stau, di solito riceve le sue discrete nevicate. Verona invece di favonio ne ha abbastanza a causa dei Lessini.

    Passando invece ai comuni, sempre pianeggianti e al massimo pedemontani, credo che Schio (Vicenza) superi tutta la Regione, mentre le ultime ruote del carro dovrebbero essere Cordignano, Orsago e Gaiarine (Treviso), a 13-16 km da qui. Tra scirocco e favonio, un quintale di sfighe che neanche il triangolo Vittorio Veneto-Conegliano-Pieve di Soligo ha, dato che talvolta ha saputo stupire.
    Ma per fortuna il Veneto finisce con Gaiarine e Cordignano, altrimenti appena di là, nel sacilese, è ancora peggio.
    Forse l'estremo nordest trevigiano è eguagliato e addirittura superato in sfortuna solo da Chioggia e il Delta del Po.

    In provincia invece i comuni più nevosi sono Cornuda, Pederobba e Crocetta del Montello, a pari merito penso. Avranno una media nivometrica annua pari a quella di Vicenza.

    Poi non so come sia nelle valli vicentine (Chiampo, Valdagno, Piovene Rocchette), credo siano zone nevosissime però non riesco a inserirle in pianura, essendo ben chiuse e imbucate.
    Ho visto solo ora questa discussione e mi sento di confermare quanto hai detto per il veneto. Cè da dire che di comuni poco nevosi in provincia di treviso ci sarebbero anche trevignano-montebelluna-volpago e Asolo-Maser(solo zona di pianura però perchè ad esempio l'11 febbraio 2013 casella e villa d'asolo videro 1 cm mentre pagnano sui 5 e asolo centro/casonetto tra 10 e 15, senza considerare le zone di collina), entrambe le zone soffrono effetti favonici marcati ma rispetto a cordignano e gaiarine forse si salvano per la posizione più interna (in caso di stau o addolcimento senza vento). Riguardo i comuni più nevosi aggiungerei Monfumo (più che altro per gli spalti collinari dei Castelli e del Fagarè che prendono dritti sui denti l'aria fredda del piave e per la Valle, già gelida di suo che anch'essa riceve l'aria del piave). Ci sarebbe anche Paderno (Pieve del grappa) con Fietta sempre al primo posto per la neve, ma questo grazie ai sui 400 metri di quota, e Segusino che tuttavia è geograficamente nel basso feltrino incastonato nella valle del piave.

  9. #129
    Brezza tesa L'avatar di damiano23
    Data Registrazione
    25/02/19
    Località
    Catania (CT) 7 mt.
    Messaggi
    685
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: La città più nevosa e meno nevosa della vostra regione....

    La città più nevosa.. mmm..
    qui x me si intenderebbe per città nevosa quella in cui cadono più precipitazioni nevose in un arco di tempo minore e con maggior frequenza.... comunque, parlando a livello di città-capoluogo, la più nevosa è Enna (931 mt.) mentre la città costiera siciliana che ha visto più nevicate sia con accumulo che senza è Messina... chissà perché? Posizione a NE + i Peloritani a Sud, geograficamente la più esposta al gelo artico continentale quando irrompe al centro-sud , precipitazioni maggiori con lo stau.
    P.S. la meno nevosa è la mia, ma non solo dell'intera isola ma anche di tutta Italia, ci giochiamo la palma di città capoluogo che non vede neve con accumulo dal Novecento solo con Cagliari, non mi pare ce ne siano altre nella lista, nemmeno Carbonia e soprattutto NO Siracusa, che sono state almeno una volta imbiancate nel XXI secolo.

  10. #130
    Brezza tesa L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (Treviso) 65 m s.l.m.
    Messaggi
    856
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: La città più nevosa e meno nevosa della vostra regione....

    Citazione Originariamente Scritto da natale2008 Visualizza Messaggio
    Ho visto solo ora questa discussione e mi sento di confermare quanto hai detto per il veneto. Cè da dire che di comuni poco nevosi in provincia di treviso ci sarebbero anche trevignano-montebelluna-volpago e Asolo-Maser(solo zona di pianura però perchè ad esempio l'11 febbraio 2013 casella e villa d'asolo videro 1 cm mentre pagnano sui 5 e asolo centro/casonetto tra 10 e 15, senza considerare le zone di collina), entrambe le zone soffrono effetti favonici marcati ma rispetto a cordignano e gaiarine forse si salvano per la posizione più interna (in caso di stau o addolcimento senza vento). Riguardo i comuni più nevosi aggiungerei Monfumo (più che altro per gli spalti collinari dei Castelli e del Fagarè che prendono dritti sui denti l'aria fredda del piave e per la Valle, già gelida di suo che anch'essa riceve l'aria del piave). Ci sarebbe anche Paderno (Pieve del grappa) con Fietta sempre al primo posto per la neve, ma questo grazie ai sui 400 metri di quota, e Segusino che tuttavia è geograficamente nel basso feltrino incastonato nella valle del piave.
    Come conferma la tua descrizione, forse è meglio se lasciamo perdere la zona collinare e di conca, altrimenti giochiamo sporco

    Segusino poi non so neanche cosa ci faccia in provincia di Treviso

    Aspettavo comunque un commento del genere, in quanto non avevo conoscenze sufficienti per dilungarmi sulla nivometria della destra Piave trevigiana, quindi grazie!

    Tramite testimonianze di amici, oserei dire che il triciclo Maser/Asolo bassa/Onè di Fonte sia la fotocopia nivometrica di Conegliano e dintorni, dove per dintorni (in linea d'aria) intendo da qua fino a 3-4 km a sud, 3-4 a est, 5 a nord e 7 a ovest, praticamente fino a Ferracin abbigliamento in Crevada, che poi c'è la curvona che sale improvvisamente da 95-100 mt ai 130 che ti porti fino a Pieve di Soligo; ogni tanto quel minuscolo valichetto ha fatto la differenza nivometrica tra coneglianese e Quartier del Piave, di solito maggiore (di poco) là, tranne il 17 dicembre 2010 e 19 dicembre 2009 in cui avvenne il contrario.

    Rispetto alla tua zona, qui sono più frequenti gli eventini produttivi, dato che a quanto pare c'è meno favonio: 11 febbraio 2013 ben 4 cm marci (:D), dicembre 2017 quasi 8 a differenza dei vostri 4; qualche differenza a favore di qui c'è stata sia nella nevicata di dicembre 2010 che nelle due del 2009 (capodanno e prima di Natale). Nei due dicembri menzionati, più a est si andava, più neve c'era.
    Poi però con stau vi rifate in pieno: a dicembre 2007 da te mi pare sui 5 cm mentre qui neanche 1 (qualche mm di polvere), natale 2008 da me sui 2-3 cm mentre da te forse il doppio e, ancora prima, il 29 dicembre 2005 nell'asolano basso una decina di cm mentre da me un paio, peraltro sciolti in un giorno o due. Quella volta da San Zenone a Vittorio Veneto passando per Pieve ci fu un bell'evento, Conegliano invece tagliata quasi del tutto.

    Differenze sicuramente legate al fatto che Fonte/Asolo e compagnia hanno colline importanti alle spalle, alte fino a 400 metri mi sembra, mentre il coneglianese, oltre ad essere più lontano dalle prealpi, ha collinette molto più piccole, quindi ha qualche caratteristica più da pianura aperta che da pedemontana.

    E... Montebelluna e Trevignano mi sembrano ancora più sfortunate di noi
    La mia stazione: http://coneglianometeo.altervista.org/
    Stazione installata il 13 luglio 2015, sito attivo dal 28 agosto 2015.
    Estremi assoluti: -10.4° (7.1.2017); 38.8° (22.7.2015).

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •